28 Novembre 2022
20:03

Sandra Fratus resta in carcere: “Ho accoltellato il mio compagno perché mi stava picchiando”

Nell’interrogatorio di convalida Sandra Fratus ha spiegato di aver accoltellato il compagno al termine di una lite perché la stava picchiando. Il gip, intanto, ha convalidato l’arresto per omicidio volontario.
A cura di Giorgia Venturini

Si è tenuto oggi lunedì 28 novembre l'interrogatorio di convalida per Sandra Fratus, la 51enne in carcere con l'accusa di aver ucciso con una coltellata il fidanzato trentenne Ernest Emperor Mohamed durante una lite. La donna, assistita dall'avvocata Vanessa Bonaiti, ha spiegato gli inquirenti che ha colpito il compagno perché nel corso della lite la stava picchiando. Il gip, intanto, ha convalidato l’arresto per omicidio volontario: Sandra Fratus resta così in carcere.

L'omicidio a Morengo

I fatti sono accaduti la notte di sabato 26 novembre nella casa di via Umberto I a Morengo, in provincia di Bergamo, dove la donna abitava con il suo compagno dallo scorso aprile. I due si erano conosciuti cinque anni fa: entrambi hanno avuto in passato problemi legati alla droga. I loro rapporti si erano interrotti per qualche tempo fino a ritrovarsi e iniziare la convivenza ad aprile.

Durante l'interrogatorio sono emersi alcuni particolari. La lite è scoppiata per futili motivi legati alla scarsa qualità della cena. Da qui l'ipotesi della donna che fosse stata vittima di violenza da parte del compagno: la 51enne già in passato era stata costretta ad andare in ospedale per ricorrere alle cure mediche. Mai però nessuna denuncia formale ai carabinieri.

Tanti i litigi tra la coppia

I vicini di casa hanno infatti raccontato agli inquirenti che i litigi fra di loro erano all'ordine del giorno e spesso degeneravano. L'appartamento in cui vivevano è, infatti, all'interno di una vecchia casa di corte ristrutturata e quindi è facile sentire quello che avviene all'interno dei singoli appartamenti.

Poi la tragedia della notte tra venerdì e sabato quando al termine di una litigata la donna ha impugnato il coltello e ha colpito il compagno con un colpo fatale. Quando il compagno è caduto a terra ha provato in tutti i modi a rianimarlo, senza riuscirci. Poi l'intervento dei soccorsi.

Baby Gang resta in carcere:
Baby Gang resta in carcere: "Non è dipendente dalla droga, è uno stile di vita"
Entra nel negozio dell'ex moglie e accoltella il nuovo compagno: arrestato
Entra nel negozio dell'ex moglie e accoltella il nuovo compagno: arrestato
"Ha violentato per 7 anni la figlia della sua compagna": condannato
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni