Stavano controllando una persona con precedenti penali all'interno di un campo nomadi in via Bonfadini a Milano quando è arrivata un'automobile con quattro persone a bordo che, appena hanno visto gli agenti, hanno di colpo fermato la macchina e fatto velocemente dietrofront. Gli agenti hanno quindi iniziato un inseguimento con i fuggitivi bloccandoli poi in via Toffetti e scoprendo che l'auto era piena di oro, risultato provento di furto. 

Sulla macchina droga, oro e vestiti

La vicenda è accaduta nella mattinata di ieri, giovedì 22 ottobre. I poliziotti, una volta fermati i quattro, hanno notato che la donna seduta sui sedili posteriori ha poi estratto dal proprio reggiseno un involucro e lo ha poi passato al 19enne, seduto accanto a lei, che lo ha nascosto nei propri pantaloni. Gli agenti hanno quindi deciso di perquisire loro e la macchina trovando 6,17 grammi di marijuana nel portaoggetti. Addosso al ragazzo hanno trovato l'involucro dove erano nascosti orologi, orecchini, anelli, tredici collane in oro giallo e bianco e un cellulare. Hanno inoltre sequestrato due cellulari a entrambe le donne. Nell'auto sono state poi trovati diversi vestiti di note marche di lusso e una collanina, la cui stima si aggira intorno ai 12mila euro. Oltre alla merce sequestrata, la polizia ha trovato un quaderno in cui erano appuntati i numeri di alcuni capi d'abbigliamento, piantine di abitazioni e negozi. Erano inoltre indicate le telecamere di videosorveglianza.

Nascosti nell'auto i proventi di un furto avvenuto a Lucca

La macchina su cui viaggiavano i quattro ragazzi è stata poi smontata dai tecnici della polizia: occultati all'interno sono stati trovati un cellulare e altro oro che dovrebbero provenire da un furto fatto a Lucca. Gli agenti hanno quindi disposto il fermo per i quattro cittadini – due uomini di 33 e 19 anni e due donne di 26 – accusandoli di ricettazione in concorso e li hanno indagati per detenzione e spaccio di stupefacenti.