491 CONDIVISIONI
2 Settembre 2021
10:44

Milano, educatrici senza green pass respinte dai loro asili. Sala: “Tutto il personale deve averlo”

Due educatrici, dipendenti del Comune di Milano, sono state respinte ieri dalle rispettive scuole, un nido e una scuola di infanzia, perché senza Green pass. Da ieri il certificato verde è infatti obbligatorio anche per il personale scolastico. Sempre ieri un passeggero di un treno Milano-Roma è stato fatto scendere a Pavia: anche nel suo caso non aveva Green pass.
A cura di Francesco Loiacono
491 CONDIVISIONI

La prima giornata con l'obbligo di Green pass esteso per i traporti a lunga percorrenza e per gli operatori della scuola e dell'università è trascorsa senza troppi scossoni in Lombardia. Anche qui le preannunciate manifestazioni della galassia No Green pass nelle stazioni si sono rivelate dei flop, con pochissimi partecipanti e nessun disagio. Il sindaco di Milano Beppe Sala ha poi riferito che due educatrici, dipendenti comunali, sono state respinte dalle loro rispettive scuole, un asilo nido e una scuola d'infanzia, perché non avevano il certificato verde. "Mi hanno segnalato un paio di casi di nostre educatrici che hanno chiesto di entrare ugualmente, e sono state respinte", ha detto il sindaco a margine della messa per la Giornata della custodia del creato organizzata da Legambiente Reteambiente Milano in via Padova.

Il primo cittadino ha poi ricordato quali sono le regole a Milano: "Tutto il personale che sta a contatto con i bambini deve avere il Green pass. Anzi se anche un genitore che fa l'inserimento vuole entrare qualche ora deve avere il Green pass". Sala ha poi fatto un appello al buon senso e alla responsabilità di tutti, "perché se ci si mette a litigare su questi aspetti, magari davanti ai bambini, ci possono essere dei problemi".

Un passeggero senza Green pass costretto a scendere dal treno Milano-Roma

Qualche problema lo ha avuto di sicuro il passeggero che ieri, verso le 13.30, è stato fatto scendere alla stazione di Pavia perché era salito sul treno Frecciabianca Milano-Roma senza Green pass. È stata la capotreno a segnalarlo agli agenti della Polfer, che sono saliti sul convoglio e hanno invitato il passeggero, un uomo di circa 40 anni a scendere. Il passeggero, che aveva un regolare biglietto ma era sprovvisto della certificazione verde che da ieri serve per prendere mezzi di trasporto a lunga percorrenza, è dovuto scendere.

491 CONDIVISIONI
Manifestazione No green pass a Milano: la Polizia sta valutando la posizione di 40 anarchici
Manifestazione No green pass a Milano: la Polizia sta valutando la posizione di 40 anarchici
Green pass al lavoro, la situazione a Milano: regolari i trasporti
Green pass al lavoro, la situazione a Milano: regolari i trasporti
Green pass, niente sospensione dal lavoro per chi non ha il certificato ma si resta senza stipendio
Green pass, niente sospensione dal lavoro per chi non ha il certificato ma si resta senza stipendio
375 di Videonews
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni