Primi tamponi a Malpensa (foto LaPresse)
in foto: Primi tamponi a Malpensa (foto LaPresse)

Dal 19 agosto scorso, su 24.983 tamponi processati all'aeroporto di Malpensa, solo 133 hanno dato esito positivo. Sono quindi poco più di un centinaio le persone trovate contagiate dal Coronavirus di rientro dalle vacanze nello scalo varesino. Tutti, riguardano individui che sono tornati da Spagna, Croazia, Grecia o Malta. A comunicare i dati è l'Ats Insubria, che comprende i territori di Varese e Como. L'Ats ha poi comunicato che "abbiamo affrontato una grande impresa gestendo 24.500 tamponi, fin dal primo giorno, consegnati ai laboratori, in giornata. Abbiamo avuto un periodo critico per i guasti alla strumentazione di alcuni dei nostri laboratori di riferimento; il successivo smistamento dei tamponi ad altri Laboratori accreditati da Regione Lombardia ha consentito di rientrare nello standard previsto delle 48 ore".

A Brescia focolaio negli Spedali Civili

Un focolaio di Coronavirus è stato scoperto in un reparto amministrativo degli Spedali Civili di Brescia. La direzione generale del nosocomio ha confermato l'indiscrezione, facendo sapere che "il 2 settembre un addetto del centralino ha riportato mal di gola e un sapore strano in bocca, per questo motivo è stato eseguito il tampone, che è risultato positivo. Per tale ragione tutti i colleghi sono stati sottoposti al test per la ricerca del virus, che è risultato positivo in altri sei operatori, alcuni dei quali hanno dichiarato la presenza di sintomi modesti e aspecifici. I rimanenti operatori, con tampone negativo, sono stati allontanati dal luogo di lavoro e sono sottoposti a monitoraggio dello stato di salute per verificare l'eventuale insorgenza di sintomi, saranno sottoposti a un altro tampone prima del rientro al lavoro".