Foto Fb: Andrea Gargantini
in foto: Foto Fb: Andrea Gargantini

Scatta l'allarme a Milano per l'esondazione del fiume Seveso e il monitoraggio del Lambro, ormai vicino alla soglia critica e prossimo all'esondazione, stando a quanto scrive l'assessore alla Mobilità Marco Granelli. Le piogge che si stanno abbattendo sul capoluogo di regione lombardo, molto intense sin dalle prime ore di questa giornata, stanno creando grossi disagi alla viabilità e potrebbero crearne di altri ai cittadini che vivono nei pressi dei due corsi d'acqua. "Seveso e Lambro ore 7.10: onda di piena in arrivo a Milano. Molto vicini a esondazione, squadre in strada", ha scritto Granelli su Facebook.

 

Bomba d'acqua a Nord di Milano

In tutta la città si sono registrati disguidi e allagamenti. Dai sottopassaggi alla fuoriuscita di acqua dai tombini, talvolta a forma di geyser. Il temporale che si è abbattuto questa mattina su Milano rischia di far contare ai milanesi più danni del previsto, specialmente nella zona nord della città, quella confinante con Sesto San Giovanni e Cinisello Balsamo. Ma, come sempre e come scritto anche dall'assessore Granelli, il vero problema è rappresentato dall'eventuale esondazione di Seveso e Lambro, motivo per cui la Protezione civile sta lavorando da ieri per cercare di contenerla.

 
Foto Fb: Fabio Bisio
in foto: Foto Fb: Fabio Bisio

Rabbia sui social da parte dei residenti

Intanto sui social si fa largo la consueta polemica per la considerata malagestione del problema da parte di Comune e Protezione civile. I residenti, ormai stufi delle continue esondazioni del Seveso, chiedono a gran voce che la situazione venga risolta una volta per tutte. Nel gruppo Facebook "Comitato basta esondazioni Seveso", un cittadino ha ripreso l'intervento degli operatori di MM e Protezione civile allegando una didascalia polemica: "La tempesta perfetta: allerta arancione da ieri mattina, la protezione civile, MM e la polizia locale sono arrivati ad esondazione in corso", ha scritto. Nel frattempo, i vigili del fuoco di Milano fanno sapere che sono in corso diverse operazioni su tutti i fronti per le condizioni meteo avverse. Secondo quanto riferito dai pompieri, le zone più colpite, al momento, sono Legnano e la zona nord di Milano.

 

Grandine grande come noci nel Varesotto

Non se la passano meglio nel Varesotto, dove sono state registrate grandinate con chicchi grandi anche quanto una noce, stando alle denunce social dei cittadini costretti in casa dalla furia atmosferica. Nella provincia di Varese, a Marchiolo, i vigili del fuoco sono intervenuti per piante cadute e allagamenti, oltre che per uno smottamento, per un totale di circa quaranta interventi già di prima mattina. Verso le 7.30, poi, è stato chiuso il raccordo dell'autostrada a Buguggiate per via della caduta di un albero. Sul posto sono si sono recati i mezzi dei pompieri per rimuovere il tronco e mettere in sicurezza l'area.