I tamponi rapidi all’Università Bicocca di Milano (Fonte: Facebook)
in foto: I tamponi rapidi all’Università Bicocca di Milano (Fonte: Facebook)

Tamponi rapidi anche all'Università Bicocca di Milano. A farlo sapere è lo stesso Ateneo tramite una nota stampa. I test saranno gratuiti e disponibili per gli studenti, il personale, i docenti, i ricercatori, gli assegnisti e i dottorandi che negli ultimi mesi hanno svolto attività all'università e che hanno sintomi sospetti o hanno avuto contatti con persone risultate positive.

Già a maggio disponibili test sierologici

Per potersi sottoporre sarà necessario avere il consenso del professore Michele Riva, medico competente dell'Ateneo. Il test potrà essere eseguito all'interno del campus nell'edificio U17 dove si trova il presidio sanitario di Milano Bicocca. Per l'Ateneo non è comunque la prima volta: già a maggio, durante la prima ondata, aveva reso disponibili sempre su base volontaria i test sierologici. "A conferma del senso di responsabilità che l’università nutre verso la comunità – afferma Giovanna Iannantuioni, rettrice di Milano-Bicocca – oggi diamo il via a questa iniziativa che ci auguriamo possa contribuire ad alleviare la pressione sul sistema sanitario, fortemente provato dalla diffusione del contagio delle ultime settimane".

In caso di positività necessario tampone al San Gerardo di Monza

In caso di test rapido positivo sarà comunque necessario sottoporsi al tampone molecolare all'Ospedale San Gerardo di Monza. Questo perché il rapido, riconoscendo solo le proteine del Covid, ha una sensibilità minore nell'individuazione del virus rispetto a quello "classico". Al momento però è considerato un valido aiuto nella scrematura tra positivi e negativi e soprattutto nell'alleggerire la pressione sul sistema sanitario lombardo gravato dall'aumento dei contagi.