Brian Whalley (Facebook)
in foto: Brian Whalley (Facebook)

Il Coronavirus continua a mietere vittime in Lombardia: nella sola giornata di ieri sei persone hanno perso la vita a causa di complicazioni legate al virus che, dallo scorso febbraio, è ormai una presenza costante nella vita quotidiana. Tra le ultime vittime del Covid-19 c'è anche Brian Charles Whalley, professore di inglese di 72 anni che dalla fine degli anni Ottanta viveva a Bergamo. Originario di Preston, in Inghilterra, Whalley era molto conosciuto in città: aveva insegnato inglese a centinaia di studenti tra le scuole superiori e la sua scuola di inglese, la "Yes! English", aperta in via Pignolo. Era socio dell'Associazione generale di mutuo soccorso di Bergamo, che lo ha ricordato facendo le proprie condoglianze all moglie Elena e al figlio Robin.

Il professore si era ammalato alla fine di marzo

Brian Whalley si era ammalato di Covid-19 alla fine di marzo, nella fase più acuta della pandemia. Era rimasto per due mesi in ospedale e a luglio, dopo un passaggio in un centro per la riabilitazione, era tornato a casa. A giugno il professore aveva scritto un post su Facebook per "ringraziare tutti coloro che mi hanno sostenuto moralmente durante questa stupida malattia sanguinosa". "Ne sto uscendo lentamente", aveva aggiunto. Ad agosto, però, le sue condizioni si erano nuovamente aggravate, sempre a causa di strascichi legati all'infezione da Coronavirus. Era stato nuovamente ricoverato, al Policlinico San Marco di Zingonia: sabato, purtroppo, il decesso.

Su Facebook tanti ricordi dei suoi ex studenti: Capace e brillante

Su Facebook sono tante le persone che hanno voluto ricordare il professor Whalley: "È stato mio docente d'inglese all'università – ha scritto un suo ex studente -. L'ho sempre guardato con stima e ammirazione. Un professore capace e brillante che sapeva coinvolgere gli studenti". Mentre una persona che frequenta la scuola da lui fondata in via Pignolo lo ha così descritto: "È stato un insegnante bravissimo, simpatico con una mente lucida e chiara. Un gran senso dell'umorismo. Sempre corretto, un vero gentleman". I funerali di Whalley si terranno oggi pomeriggio alle 15 presso la Casa del commiato in via San Bernardino.