Olimpiadi Invernali 2026
23 Ottobre 2022
15:29

Letizia Moratti nuova amministratrice delle Olimpiadi, ma lei smentisce: è ancora in corsa per le Regionali

Le trattative per la formazione del Governo Meloni risolvono anche lo scontro in Regione Lombardia: Letizia Moratti andrà alla Fondazioni Milano-Cortina 2026 e Attilio Fontana ha la ricandidatura assicurata.
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Olimpiadi Invernali 2026

L'accordo per le Regionali in Lombardia nel centrodestra sembrava trovato il giorno stesso che il nuovo governo si è insediato: alcune indiscrezioni davano Letizia Moratti come nuova Amministratrice delegata della Fondazione per le olimpiadi invernali di Milano-Cortina del 2026.

In questo modo l'attuale Vicepresidente di Regione Lombardia non avrebbe dovuto più candidarsi, come aveva preannunciato, alle elezioni regionali dell'anno prossimo e quindi sarebbe stata garantita la ricandidatura di Attilio Fontana, senza intoppi.

Letizia Moratti Ad delle Olimpiadi invernali 2026?

Secondo alcune fonti, la Fondazione Milano Cortina 2026, che si occupa dell'organizzazione delle olimpiadi invernali che si svolgeranno fra il capoluogo lombardo e la nota località sciistica, potrebbe nominare Letizia Moratti quale Amministratrice delegata.

La scelta potrebbe ricadere su di lei dopo che Andrea Abodi, finora candidato principale a ricoprire il ruolo, è stato nominato Ministro Ministro dello Sport e delle Politiche giovanile nel nuovo governo guidato da Giorgia Meloni.

Non a caso l'indiscrezione, smentita al momento dalla stessa Moratti, arriva esattamente nel giorno dell'insediamento del nuovo governo e dimostra come anche il ruolo di Amministratore delegato della fondazione sia rientrato nelle trattative per la spartizione delle poltrone fra i partiti di centrodestra dopo che hanno vinto le elezioni politiche.

Attilio Fontana è salvo

Dalle trattative per le formazione del governo dipendeva, infatti, anche il ruolo di candidato del centrodestra per le elezioni regionali in Lombardia del 2023, dopo che la stessa Moratti ha annunciato di volersi candidare al posto del governatore uscente.

Inizialmente si è prospettata, infatti, l'ipotesi di affidare un ministero a Fontana (magari quello delle Politiche regionali e della Autonomie, che è comunque andato a un esponente della Lega: Roberto Calderoli) per lasciare il posto in Regione a Moratti.

L'attuale presidente non è, però, apparso disponibile a rinunciare alla candidatura e quindi la stessa proposta è stata avanzata alla sua attuale vice, che ugualmente sembrava più interessata al Pirellone che a un dicastero.

Nelle trattative per la formazione del governo bisognava quindi trovare una soluzione sia per la Lombardia che per le Olimpiadi e l'attuale leader del centrodestra, Giorgia Meloni, potrebbe aver trovato la quadra per accontentare tutti, se Moratti accettasse il ruolo per le Olimpiadi.

D'altronde, per i soldi che gestisce, sicuramente la Fondazione Milano-Cortina 2026 vale ben di più di un ministero o della Regione Lombardia, che bisogna ancora riuscire ad aggiudicarsi nella corsa elettorale.

29 contenuti su questa storia
Perché alcune gare delle Olimpiadi 2026 potrebbero svolgersi a Torino e non più a Milano
Perché alcune gare delle Olimpiadi 2026 potrebbero svolgersi a Torino e non più a Milano
Palazzo Chigi entra nella governance delle Olimpiadi Invernali di Milano-Cortina del 2026
Palazzo Chigi entra nella governance delle Olimpiadi Invernali di Milano-Cortina del 2026
Con le Olimpiadi invernali prezzi delle case in aumento fino al 26 per cento a Milano
Con le Olimpiadi invernali prezzi delle case in aumento fino al 26 per cento a Milano
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni