84 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

Fleximan arriva nel Milanese e abbatte 4 autovelox a Buccinasco: “Ne rimetteremo il doppio”

“Fleximan” colpisce nel Milanese e abbatte quattro autovelox. “Non ci facciamo intimidire. Sono controlli che salvano vite umane”, la denuncia del sindaco di Buccinasco. “Volete un trucco sicuro per non prendere la multa? Andate piano”
A cura di Francesca Del Boca
84 CONDIVISIONI
Immagine di repertorio
Immagine di repertorio

Mentre il ministro dei Traporti Matteo Salvini porta avanti la propria crociata contro gli "autovelox selvaggi", approdano anche nel Milanese gli imitatori di "Fleximan". Abbattendo stavolta ben quattro autovelox nella zona di Buccinasco: impianti nuovi di zecca, installati da poche ore tra via Lomellina-Meucci (in entrambi i sensi di marcia), via Emilia e via De Amicis.

Polizia locale e carabinieri, intanto, hanno già acquisito i filmati delle telecamere di zona per dare un volto al responsabile. Ma il sindaco già avverte: "Non ci fate paura. Adesso ne rimetteremo il doppio".

"Condanniamo con fermezza i gravi atti vandalici compiuti da delinquenti che non hanno a cuore la sicurezza sulle strade né la vita delle persone", parla Rino Pruiti, primo cittadino di Buccinasco. "Quanto è accaduto è davvero ignobile, lo specchio di una parte della società che disprezza il bene comune e che, stupidamente, ritiene di poter correre per le strade al di là di ogni regola, senza comprendere che stiamo spendendo soldi pubblici per salvare vite, per tutelare la sicurezza di tutti, per disincentivare comportamenti scorretti".

E ancora. "Questi gesti vili non ci intimidiscono, gli agenti di polizia locale continueranno con i controlli quotidiani e ripristineremo anche le postazioni per i controlli elettronici. Non volete rischiare di prendere una multa? Rispettate i limiti di velocità, andate piano, rispettate la vita". Il responsabile, se individuato, rischia una condanna per danneggiamento (con pena da 6 mesi a 3 anni di carcere) e per interruzione di pubblico servizio, con reclusione fino a un anno.

84 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views