6 Novembre 2021
21:47

Elezioni Regionali Lombardia, rumors sul candidato del centrosinistra: spunta Carlo Cottarelli

Carlo Cottarelli possibile candidato del centrosinistra per le elezioni regionali del 2023 in Lombardia: l’indiscrezione arriva dall’agenzia di stampa “Dire”, anche se al momento si tratta solo di voci senza conferme. L’economista cremonese vanta un curriculum di tutto rispetto, ma non è l’unico nome circolato finora.
A cura di Francesco Loiacono
Carlo Cottarelli
Carlo Cottarelli

Alle elezioni regionali del 2023 in Lombardia manca ancora più di un anno, ma soprattutto nel centrosinistra iniziano a circolare i nomi sul candidato presidente che potrebbe sfilare Palazzo Lombardia al centrodestra dopo quasi un trentennio. Dopo la breve esperienza di Fiorella Ghilardotti tra il 1992 e il 1994, la cosiddetta "locomotiva d'Italia" è infatti sempre stata governata dal centrodestra: prima col leghista Paolo Arrigoni, poi con il lungo periodo di Roberto Formigoni e quindi con i leghisti Roberto Maroni e Attilio Fontana. Ma ora, soprattutto dopo l'esito delle ultime elezioni comunali con la riconferma di Beppe Sala a Milano e di Davide Galimberti a Varese, nel centrosinistra sono in tanti a sperare di poter puntare anche al governo regionale.

La carriera di Carlo Cottarelli

Negli ultimi mesi sono tanti i nomi circolati, da quello dell'ex sindaco di Milano e attuale eurodeputato Giuliano Pisapia a quello dell'assessore milanese Pierfrancesco Maran, recordman di preferenze alle ultime Comunali. Adesso l'agenzia di stampa Dire ha però lanciato anche un altro nome: è quello di Carlo Cottarelli. Il famoso economista, attuale direttore dell'Osservatorio sui conti pubblici dell'Università Cattolica, è originario di Cremona. È stato direttore del Dipartimento di finanza pubblica del Fondo monetario internazionale nonché Commissario per la revisione della spesa pubblica durante il governo Letta, divenendo noto anche al pubblico come "mister Spending review". Dopo le elezioni politiche del 2018 ha anche "rischiato" di diventare presidente del Consiglio: venne incaricato di formare un governo tecnico dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, ma rinunciò poi all'incarico quando si delinearono le condizioni per il primo governo Conte.

Tra gli altri nomi circolati anche quello del sindaco di Brescia, Del Bono

Potrebbe dunque essere Cottarelli a sfidare il candidato del centrodestra nel 2023? Ovviamente al momento si tratta solo di voci che per altro vengono messe a tacere in vista della partita per il Quirinale, con le possibili alleanze per individuare il successore di Mattarella alla Presidenza della Repubblica. Il totonomi comunque impazza: e oltre a quelli già citati, il centrosinistra potrebbe puntare anche sull'attuale sindaco di Brescia Emilio Del Bono, il cui mandato scadrà proprio nel 2023. Beppe Sala, invece, sembra non essere dei giochi: ha detto più volte anche in campagna elettorale che intende fare il sindaco di Milano fino alla fine del suo mandato. Per lui dunque niente sfida suggestiva con Letizia Moratti, possibile candidata del centrodestra ed ex "datrice di lavoro" dello stesso Sala: era sindaca di Milano quando Sala ricoprì l'incarico di direttore generale del capoluogo lombardo.

Sala chiama in Comune l'ex candidata del M5s Pavone. De Rosa: "Dialogo aperto per le Regionali"
Sala chiama in Comune l'ex candidata del M5s Pavone. De Rosa: "Dialogo aperto per le Regionali"
Covid: a Lodi c'è l'incidenza più alta d'Italia
Covid: a Lodi c'è l'incidenza più alta d'Italia
Quirinale, il delegato lombardo dei Cinque stelle Violi: "Non voterò mai Berlusconi"
Quirinale, il delegato lombardo dei Cinque stelle Violi: "Non voterò mai Berlusconi"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni