790 CONDIVISIONI
Covid 19
9 Novembre 2021
18:28

Covid in Lombardia, Moratti: “Il 95 per cento dei ricoverati in ospedale non è vaccinato”

La vicepresidente di Regione Lombardia Letizia Moratti ha precisato che “il 95 per cento delle persone attualmente ricoverate nei nostri ospedali è costituito da non vaccinati: un dato che si commenta da solo”. Per questo invita i cittadini che non si sono vaccinati a farlo: “Il vaccino è l’unica vera arma per limitare la diffusione del virus”.
A cura di Giorgia Venturini
790 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

"Il 95 per cento delle persone attualmente ricoverate nei nostri ospedali è costituito da non vaccinati: un dato che si commenta da solo". Lo tiene a precisare la vicepresidente di Regione Lombardia Letizia Moratti che è intervenuta oggi a Dorno, in provincia di Pavia, in occasione dell'inaugurazione del nuovo centro medico comunale. Poi tiene a ribadire ancora una volta che "il vaccino è l'unica vera arma per limitare la diffusione del virus". Per la Moratti, nonostante la Lombardia resti in zona bianca, è vietato abbassare la guardia: "La pandemia non è ancora finita. Dobbiamo prestare la massima attenzione e intensificare gli sforzi per la campagna vaccinale". Poi ricorda che l'obiettivo è quello di convincere chi non è immunizzato a farlo e di "aumentare l'adesione delle terze dosi".

In Lombardia il 91 per cento dei residenti ha almeno la prima dose

In Lombardia l'incide di Rt è sopra il livello 1 ma sotto alla media nazionale. L'assessore al Welfare poi precisa che la Lombardia deve "continuare a essere tra le regioni verdi di Europa e per farlo dobbiamo vaccinarci. Ieri sono stati 3mila i cittadini lombardi che hanno prenotato la prima dose e 25mila quelli che si sono prenotati per la terza. Un percorso virtuoso che vogliamo continuare". Quasi tutti i cittadini lombardi sono vaccinati: "In Lombardia il 91,83 per cento dei residenti ha ricevuto almeno una dose, mentre sono oltre l'89 per cento chi ha completato il ciclo: siamo quarti al mondo per percentuale di persone vaccinate, dopo Israele, Danimarca e Portogallo".

Da domani vaccini somministrati anche in farmacia

Intanto Regione Lombardia fa sapere che da domani, mercoledì 10 novembre, le somministrazioni per la terza dose del vaccino anti-Covid si potranno fare anche in farmacia. Lo comunica in una nota Federfarma Lombardia, che precisa come siano già 365 i presidi dalla croce verde convenzionati che, ad oggi, hanno confermato la propria disponibilità e ricevuto l’abilitazione al termine del ciclo formativo. Si inizierà con gli over 60 aventi diritto e gli operatori sanitari purché siano passati almeno sei mesi dall'ultima dose di vaccino. Per prenotare la terza dose di vaccino non sarà necessario farlo tramite la piattaforma regionale gestita da Poste Italiane ma basterà rivolgersi alla farmacia aderente più vicina.

790 CONDIVISIONI
29759 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni