Prima ha provocato un incidente, travolgendo una moto con a bordo due persone. Quindi è scappata e quando la polizia l'ha rintracciata ha afferrato un coltello e ha minacciato di buttarsi dalla finestra. Una donna è stata arrestata a Como per omissione di soccorso e resistenza a pubblico ufficiale. La sua patente di guida è stata ritirata.

Como, provoca un incidente e scappa: arrestata donna di 40 anni

La donna, di 40 anni, è stata arrestata dalla polizia della città lariana nella giornata di ieri, domenica 20 luglio. L'incidente si è verificato poco dopo le 21.30 all'incrocio fra viale Roosvelt e via Grandi. La donna, al volante della sua auto, si è scontrata con una moto su cui viaggiavano due persone. Dopo lo schianto la 40enne non si è fermata a verificare le condizioni dei motociclisti, ma è fuggita. Il conducente della moto si è però rialzato ed riuscito a inseguire la donna.

Ha minacciato i poliziotti e minacciato di buttarsi dalla finestra

A questo punto è iniziata una fuga grottesca. La donna prima ha scambiato il posto di guida con un uomo seduto sul lato passeggero, poi lo ha fatto scendere dall'auto e si è rimessa al volante. Gli agenti della polizia locale, intervenuti sul posto, sono riusciti a risalire risalita all'automobile coinvolta nell'incidente, di proprietà della donna, che è risultata avere alcuni precedenti penali. Inoltre era già stata colpita da un provvedimento emesso dal tribunale di sorveglianza, che le impone l'obbligo di rincasare entro le 21. Gli agenti hanno raggiunto la 40enne nella propria abitazione, ma la donna ha afferrato un coltello e ha minacciato di buttarsi dalla finestra. Infine è stata immobilizzata, portata al comando e arrestata.