video suggerito
video suggerito
Elezioni europee 2024

Chi ha vinto le elezioni europee a Milano e in Lombardia, i risultati dei partiti e i candidati più votati

I risultati delle elezioni europee a Milano appaiono molti diversi da quelli nazionali, con la Lega che sprofonda al settimo posto (superata anche da Azione e Stati Uniti d’Europa). Più simili a quelli del resto d’italia, invece, i dati a livello di regione Lombardia.
72 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

I risultati delle elezioni europee in Italia e nel resto d'Europa sono ormai chiari. Ma dall'osservazione dei dati espressi dagli elettori in Lombardia e soprattuto a Milano emerge una realtà a tratti molto diversa da quella del resto del Paese. Se, infatti, Fratelli d'Italia è il primo partito anche a livello regionale, non lo è nel capoluogo dove viene superato dal Partito democratico. Così come a livello regionale, contrariamente al dato nazionale, la Lega supera Forza Italia. Ma il partito attualmente guidato da Salvini sprofonda addirittura al settimo posto a Milano, dove viene superato perfino da Azione e Stati Uniti d'Europa, che però non hanno superato la soglia di sbarramento nazionale.

A Milano il Pd è primo partito alle elezioni europee 2024

A Milano città il Pd è il primo partito, con il 31,38 per cento dei voti. A quasi dieci punti percentuali da FdI, che si ferma al 21,73 per cento. Fra i dem il boom di preferenze lo ottiene Cecilia Strada (ben 45.955), seguita poi da Pierfrancesco Maran (22.890) e Giorgio Gori (21.754). In quota Fratelli d'Italia, dopo Giorgia Meloni (48.436), che però non andrà al Parlamento europeo, c'è solo Carlo Fidanza, con appena 7.565. Per la Lega, invece, Roberto Vannacci arriva 12.171 preferenze e seconda Silvia Sardone (8.355).

Azione e Stati Uniti d'Europa, nonostante il buon risultato ottenuto (rispettivamente 6,46 e 6,37 per cento), non esprimerà nessun europarlamentare, perché non ha superato lo sbarramento nazionale, fissato al 4 per cento. Grande successo in città anche per Alleanza Verdi-Sinistra Italiana, che diventa il terzo partito. A trainare il risultato sicuramente la capolista Ilaria Salis, che ha ottenuto ben 21.271 preferenze nella sua città.

Chi ha vinto le elezioni europee in Lombardia, i risultati per partito

Cambiano, e non di poco, i dati a livello regionale. Innanzitutto FdI, con il 31,79 per cento dei voti, supera il Pd, che si ferma a 22,63. Ma soprattutto la Lega si aggiudica il terzo posto, con il 13,09 per cento. Qui Meloni ottiene ben 417.485 preferenze, seguita da Carlo Fidanza con neanche un decimo delle preferenze (40.032). Meno della metà della premier sono i voti che vanno alla capolista dem Cecilia Strada, che si è fermata a 191.051, seguita da Giorgio Gori con 178.031.

Strada e Gori, però, superano in Lombardia Roberto Vannacci, che si ferma a 122.624 preferenze. Qui Salis ne ottiene invece 78.422. Nel Movimento 5 Stelle l'unico a superare, seppur di poco, la quota delle diecimila è stato Gaetano Pedullà (10.076), ma potrebbe andare a Bruxelles anche Maria Angela Danzì con 9.237. In Forza Italia il recordman di voti è Antonio Tajani con 71.529 preferenze, quasi il doppio di Letizia Moratti (35.075).

72 CONDIVISIONI
375 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views