Ha minacciato di ucciderla, l'ha aggredita e l'ha insultata. A Cerro Maggiore, in provincia di Milano, un uomo di 38 anni è stato arrestato con l'accusa di maltrattamenti nei confronti della madre, una donna di 71 anni. Per il 38enne non è la prima volta che vengono mosse accuse del genere: già l'anno scorso era stato arrestato sempre per maltrattamenti ed estorsioni ai danni della 71enne.

Minaccia di ucciderla con delle forbici

Dopo essere uscito dal carcere di Busto Arsizio (Varese) nel maggio 2020, il 38enne è tornato a casa della madre e pochi mesi più tardi sarebbero ricominciate le violenze. Il 4 dicembre infatti la 71enne si è recata alla stazione dei carabinieri di Cerro Maggiore denunciando il figlio e raccontando che questi l'avrebbe minacciata chiedendole del denaro. I soldi sarebbero serviti per acquistare alcol e droghe. Oltre a questi, avrebbe inoltre preteso la macchina della donna. Al suo rifiuto, il 38enne sarebbe diventato aggressivo e avrebbe impugnato delle forbici minacciando di ucciderla. Non solo, avrebbe inoltre detto che se non fosse stato lui a compiere l'efferato gesto, qualora fosse andata dai Carabinieri, l'avrebbe fatta uccidere da altri delinquenti. La donna, spaventata, avrebbe quindi ceduto e si sarebbe poi rifugiata a casa dei vicini.

L'ennesima aggressione e l'arresto

Dopo la denuncia del 4 dicembre, la donna è tornata nuovamente dai carabinieri il 26 dicembre. La 71enne ha raccontato che nel giorno di Natale, il figlio ubriaco avrebbe chiesto alla madre del denaro. Al rifiuto della donna, l'uomo l'avrebbe minacciata di morte e colpita con un calcio. La 71enne sarebbe quindi corsa a casa dei vicini e l'uomo avrebbe danneggiato la loro porta d'ingresso. Viste le denunce della madre, il figlio è stato quindi arrestato e condotto nel carcere di Busto Arsizio.