Foto di repertorio
in foto: Foto di repertorio

Un operaio di 58 anni oggi mercoledì 14 aprile in un'azienda di Casirate d'Adda, in provincia di Bergamo, è stato travolto dal muletto impegnato in una manovra in retromarcia. Stando alle prime informazioni riportate su Prima Bergamo, alla guida del muletto c'era un collega intento a spostare alcuni bancali alla guida del muletto. Proprio mentre stava facendo manovra in retromarcia non si è accorto del passaggio improvviso del 58enne che è rimasto così travolto dal mezzo.

All'operaio è stata amputata la gamba

Tempestivo l'intervento dei soccorritori che hanno trasportato d'urgenza l'operaio in elisoccorso all'ospedale Papa Giovanni XXIII. Qui i medici hanno dovuto purtroppo amputare la gamba all'operaio, rimasta gravemente danneggiata dopo lo scontro con il muletto. L'uomo ha inoltre riportato anche gravi traumi al bacino e al volto. Ora le forze del lavoro sono al lavoro per cercare di ricostruire l'esatta dinamica dell'accaduto: in ditta è arrivato anche il personale tecnico del servizio di prevenzione e sicurezza negli ambienti di lavoro dell’Ats di Bergamo che ha inviato un'inchiesta. Al momento però non risultano testimoni diretti.

Morto un altro operaio nel Bresciano

Non è che l'ennesimo incidente sul lavoro in Lombardia. Solo qualche giorno fa un altro operaio di 63 anni è morto dopo essere caduto da un vano scale di una villa in ristrutturazione nel Bresciano. Stando alle prima ricostruzione dell'accaduto, l'uomo, residente a Bergamo, attorno alle 9.30 era impegnato nel cantiere di una villa a Manerba, nella zona sopra porto Dusano, quando ha perso l'equilibrio ed è caduto dal vano scale precipitando per alcuni metri. Una caduta che non gli ha lasciato scampo: il 63enne è morto poco dopo la caduta. I soccorsi intervenuti sul posto non hanno potuto far altro che accertare il decesso.