393 CONDIVISIONI
3 Gennaio 2022
13:55

Caos tamponi, aumentano i prezzi: un rapido fai da te a Milano costa 16 euro

I costi dei tamponi rapidi fai da te nelle farmacie lombarde hanno anche raggiunto la cifra di sedici euro. Qualche settimana fa costavano otto euro quasi ovunque.
A cura di Simona Buscaglia
393 CONDIVISIONI
Lo scontrino di una farmacia in zona Giambellino
Lo scontrino di una farmacia in zona Giambellino

Continua la corsa ai tamponi a Milano. Davanti a moltissime farmacie nel capoluogo lombardo si vedono ancora oggi, lunedì 3 gennaio, lunghe code per chi attende di effettuare il test. Se già da Natale e nei giorni successivi, si poteva attendere ore prima di poter accedere ai tamponi in farmacia, la situazione purtroppo non sembra cambiata. Inoltre, i prezzi di quelli fai da te, ovvero quelli che, seguendo delle semplici istruzioni, chiunque può fare a casa sua, hanno raggiunto la cifra di 16 euro. Questi tamponi vengono spesso fatti per avere una rapida conferma o meno della positività al Coronavirus, dopo essere stati in contatto con una persona risultata malata di Covid-19 (anche se per un risultato preciso con percentuali più alte di attendibilità viene comunque consigliato il molecolare). Solo qualche settimana fa, la stessa scatola costava in media intorno agli otto euro. Gli aumenti si erano visti già dopo i primi picchi di contagi, intorno al 25 dicembre, quando costavano anche 12 euro.

Situazioni diverse nella stessa città

Al momento i costi dei tamponi fai da te variano moltissimo, da farmacia a farmacia. In alcune zone della città di Milano, come in Cenisio o a Dergano costano nove/dieci euro, alcuni 7 euro, in altre, come ad esempio in zona Giambellino, nella zona sud ovest di Milano, hanno raggiunto anche il costo di sedici euro. Una differenziazione che potrebbe impattare non poco sul bilancio di una famiglia. L'aumento sui prezzi dei tamponi non riguardano solo l'antigenico fai da te, anche per gli altri tipi di tampone, come i molecolari, c'è chi ha deciso di mantenere gli stessi prezzi di prima e chi invece ha aumentato i costi.

Racca (Federfarma Lombardia): "Noi non diamo indicazioni sui prezzi, sono inseriti in banca dati"

Annarosa Racca, presidentessa di Federfarma Lombardia, intervistata  da Fanpage.it, in merito all'aumento dei prezzi dei tamponi fai da te ha affermato: "I prezzi non li fa la Federfarma, noi su questo non diamo indicazioni. Per quanto riguarda la parte commerciale, a seconda del tampone venduto, sono inseriti i prezzi nelle banche dati e in genere i farmacisti seguono quelli". "Ce ne sono tanti in commercio – ha aggiunto – bisogna vedere di quale si tratta quello che arriva a sedici euro. Io personalmente a quel prezzo non ce l'ho, nella mia farmacia costa 9 euro". Racca ha poi precisato che "Ci sono comunque ogni giorno nuove adesioni per le farmacie che effettuano tamponi, ormai in Lombardia una farmacia ogni due effettua tamponi, il territorio è totalmente coperto e mi sembra un risultato straordinario". Sulle code ancora presenti in molte città lombarde, ad esempio a Milano, Racca ha replicato: "I farmacisti stanno aggiungendo altri orari, ma è talmente aumentata la domanda che qualche coda ancora ci può essere".

Annunciati dal 10 gennaio aumenti nel numero di tamponi

Regione Lombardia lo scorso 31 dicembre aveva annunciato l'incremento dal 10 gennaio per 64.100 tamponi a settimana in tutto il territorio. Guido Grignaffini, a capo della task force tamponi regionale, aveva dichiarato lo stesso giorno: "Le Ats e le Asst si stanno organizzando per potenziare l’offerta di prelievo di tamponi, in modo da rispondere alla domanda proveniente dalle diverse fonti: casi sintomatici, guarigione, chiusura quarantene, sorveglianza, estero". "Le azioni riguardano in generale l’apertura di nuovi centri, in collaborazione anche con privati accreditati e cooperative di Medici di Medicina Generale (MMG), oltre all’estensione oraria e all’aumento delle prestazioni nei fine settimana in tutti i centri esistenti" aveva aggiunto.

393 CONDIVISIONI
A Milano in vendita il primo appartamento in Italia che si può comprare con i Bitcoin
A Milano in vendita il primo appartamento in Italia che si può comprare con i Bitcoin
Dal 2 all'8 maggio torna la Milano Restaurant Week: programma, orari e prezzi dei menù degustazione
Dal 2 all'8 maggio torna la Milano Restaurant Week: programma, orari e prezzi dei menù degustazione
Appeso a un canestro e in piedi su un suv: caos a Milano per il nuovo video del trapper Rondo da Sosa
Appeso a un canestro e in piedi su un suv: caos a Milano per il nuovo video del trapper Rondo da Sosa
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni