617 CONDIVISIONI
21 Marzo 2021
6:00

Alda Merini, 90 anni fa nasceva a Milano la poetessa dei Navigli: “Sono nata il ventuno a primavera”

Il 21 marzo di 90 anni fa nasceva a Milano Alda Merini: “Sono nata il ventuno a primavera, ma non sapevo che nascere folle, aprire le zolle, potesse scatenar tempesta”, scriveva la “poetessa dei Navigli”, che riposa nel Famedio del Cimitero monumentale, tra i milanesi più illustri. Nell’anniversario della sua nascita, che coincide con l’inizio della Promavera, si celebra in tutto il mondo la Giornata della Poesia.
A cura di Francesco Loiacono
617 CONDIVISIONI

Il 21 marzo di 90 anni fa, nel 1931, nasceva a Milano una delle più grandi poetesse che la città ricordi: Alda Merini. "Sono nata il ventuno a primavera", scriveva Merini in una delle sue tante poesie. Soprannominata la "poetessa dei Navigli", lì dove è nata e ha vissuto gran parte della sua esistenza, Alda Merini ha cantato l'amore, il rapporto strettissimo e non sempre semplice con la sua città e anche la follia. La sua vita è stata infatti segnata dall'internamento all'ospedale psichiatrico "Paolo Pini" a causa di un grave disturbo bipolare. Ma come ricordava la poetessa: "Anche la follia merita i suoi applausi".

Sono nata il ventuno a primavera

ma non sapevo che nascere folle, aprire le zolle

potesse scatenar tempesta.

Così Proserpina lieve

vede piovere sulle erbe,

sui grossi frumenti gentili

e piange sempre la sera.

Forse è la sua preghiera.

Un ponte sul Naviglio ricorda la grande poetessa milanese

Alda Merini è morta il primo novembre del 2009, all'età di 78 anni. Si è spenta all'ospedale San Paolo di Milano a causa di un sarcoma, un tumore osseo. Riposa tra i grandi di Milano, nel Famedio del Cimitero Monumentale, vicino a un altro illustre milanese, Giorgio Gaber. Nessun epitaffio sulla lapide, solo una fotografia col suo volto e una scritta: "Poetessa". Milano ha onorato la sua concittadina con una targa che dal 2010 compare al civico 47 di Ripa di Porta Ticinese, dove la poetessa ha vissuto. Nel 2019, in occasione dei dieci anni dalla sua morte, ad Alda Merini è stato intitolato anche il ponte sul Naviglio che unisce le due sponde del canale proprio in prossimità dell'abitazione della poetessa.

La poesia "Per Milano", dedicata da Alda Merini alla sua città

C'è il Naviglio, d'altronde, in uno dei componimenti più famosi che Alda Merini ha dedicato alla sua città: si chiama "Per Milano".

Non è che dalle cuspidi amorose

crescano i mutamenti della carne,

Milano benedetta

Donna altera e sanguigna

con due mammelle amorose

pronte a sfamare i popoli del mondo,

Milano dagli irti colli

che ha veduto qui

crescere il mio amore

che ora è defunto.

Milano dai vorticosi pensieri

dove le mille allegrie

muoiono piangenti sul Naviglio.

Dal 2000 ogni 21 marzo si celebra la Giornata della Poesia

Dal 2000 proprio il 21 marzo, anniversario della nascita di Alda Merini e inizio della primavera, si celebra in tutto il mondo la Giornata della Poesia. È un appuntamento voluto dall'Unesco e celebrato in tutto il mondo, che serve a ricordare come la poesia sia potente strumento di espressione, di trasmissione delle tradizioni culturali, di dialogo e scambio. Il destino ha voluto che la Giornata dedicata alla poesia fosse strettamente legata all'anniversario della nascita di una delle sue più grandi interpreti.

617 CONDIVISIONI
Milano, cade dal monopattino sui Navigli e perde conoscenza: 27enne portato in ospedale
Milano, cade dal monopattino sui Navigli e perde conoscenza: 27enne portato in ospedale
Il nipote fa coming out con la nonna di 90 anni: "Sono gay". E lei: "Basta che stai bene!"
Il nipote fa coming out con la nonna di 90 anni: "Sono gay". E lei: "Basta che stai bene!"
2.468 di Gaia Martignetti
Milano dedica una statua a Margherita Hack, la "signora delle stelle"
Milano dedica una statua a Margherita Hack, la "signora delle stelle"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni