3.113 CONDIVISIONI
Coronavirus
21 Marzo 2020
07:00

Giornata mondiale della poesia: “Per Milano” è la stupenda poesia di Alda Merini

La Giornata Mondiale della Poesia si celebra ogni 21 marzo, primo giorno di Primavera, per volere dell’UNESCO. Quest’anno vogliamo partecipare ricordando quanti, soprattutto in Lombardia, stanno soffrendo per l’epidemia da coronavirus. E lo facciamo con la poesia “Per Milano”, che Alda Merini dedicò alla sua citta.
A cura di Redazione Cultura
3.113 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Coronavirus

Il 21 marzo ricorre non solo l'inizio della primavera ma anche la Giornata mondiale della Poesia. Si celebra in tutto il mondo, è un appuntamento voluto dall'Unesco per ricordare come la poesia sia uno dei mezzi più importanti di trasmissione della tradizione culturale dei popoli, ma anche strumento di dialogo e scambio. Quest'anno, a causa dell'emergenza sanitaria da Covid-19 nel nostro Paese, non sarà possibile come ogni anno prendere parte agli eventi poetici lungo tutta la penisola, se non attraverso eventi live e in streaming, slam poetry dal divano di casa che celebreranno i meravigliosi versi dei grandi poeti del passato e del presente.

21 marzo: Giornata mondiale della poesia

Con la celebrazione della Giornata internazionale della poesia, l'Unesco sottolinea la forza della poesia e il suo valore per l'espressione umana, ed è per questo che è stato scelto il primo giorno di primavera per per ribadirne lo spirito di rinascita. Quest'anno, a causa dell'epidemia da coronavirus, sarà una giornata particolare, forse ancor più importante di tante altre volte.

Per Milano, la poesia di Alda Merini per la sua città

Ed è per questo, per rivolgere un pensiero che non sia solo simbolico alla Lombardia tanto afflitta da questa terribile epidemia, che abbiamo pensato di riscoprire insieme una stupenda poesia di Alda Merini, "Per Milano", versi che rileggiamo nell'attesa di poter tornare tutti sui navigli a passeggiare, quando sarà finita.

Non è che dalle cuspidi amorose
crescano i mutamenti della carne,
Milano benedetta
Donna altera e sanguigna
con due mammelle amorose
pronte a sfamare i popoli del mondo,
Milano dagli irti colli
che ha veduto qui
crescere il mio amore
che ora è defunto.
Milano dai vorticosi pensieri
dove le mille allegrie
muoiono piangenti sul Naviglio.

3.113 CONDIVISIONI
27034 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni