È partita la simulazione della seconda prova della Maturità 2019: dalle 08:30 di oggi, giovedì 28 febbraio, sono disponibili sul sito del Miur le tracce per ciascun indirizzo di studio con cui si stanno confrontando gli studenti di licei e istituti professionali e tecnici. Molta era l'attesa della vigilia, soprattutto perché per la prima volta i maturandi si troveranno alle prese con una seconda prova multidisciplinare o mista, come al classico, dove ha fatto il suo esordio il compito di latino e greco, e allo scientifico, con fisica e matematica. Si tratta di una delle novità dell'esame di Stato in programma dal 19 giugno prossimo, così come annunciato dal ministro dell'Istruzione, Marco Bussetti, nei mesi scorsi. Chi è assente oggi o in gita scolastica con la propria classe può recuperare la simulazione nei giorni seguenti o direttamente il 2 aprile. I ragazzi hanno a disposizione 6 ore per completare la prova. Si ricorda che tutte le simulazioni, sia di prima che seconda prova, sono considerate al pari di esercitazioni e quindi prive di voto che influisca sulla media. Ecco tutte le tracce, indirizzo per indirizzo.

Al liceo Classico Tacito e Cassio Dione

Per gli studenti del liceo classico, per la prima volta alle presa con la prova mista di greco e latino, è uscita una versione di Tacito sulla "Caduta e morte di Seiano", tratta dal sesto libro degli "Annales", che dovranno tradurre e poi confrontare con un passo dello storico greco Cassio Dione, sempre sulla caduta di Seiano, con traduzione a fronte. Infine, dovranno rispondere a tre quesiti formulati su entrambi i testi e sulle possibili comparazioni critiche fra essi, relativi alla comprensione e interpretazione dei brani, all’analisi linguistica, stilistica ed eventualmente retorica, all’approfondimento e alla riflessione personale. Il limite massimo di estensione è di 10/12 righe di foglio protocollo.

Fisica e matematica allo scientifico: cariche elettriche e funzioni

Anche per il liceo Scientifico la seconda prova riguarda più discipline caratterizzanti l’indirizzo di studi. In questo caso, gli studenti devono confrontarsi con fisica e matematica. Ci sono due problemi tra i quali i candidati devono scegliere,entrambi sulle cariche elettriche che vengono risolti a partire da studio di funzioni, e ben 8 quesiti, ma dovranno rispondere solo a 4 di questi. Le domande in questione sono sulle funzioni, superficie sferica di equazione, calcolo delle probabilità, moto rettilineo e campo magnetico.

Le tracce di licei e istituti tecnici

Per quanto riguarda il liceo linguistico, per la prima volta ci sarà un mix di due lingue: Lingua Straniera 1 e Lingua Straniera 3. Il compito si divide in una prima prima parte composta da due testi, uno in una lingua e uno nell'altra, e si potrà scegliere uno per la traduzione, mentre nella seconda parte avranno due tracce, sempre una in una lingua e una nell'altra, e avranno sempre la possibilità di scegliere quale svolgere anche in questo caso. Gli studenti degli istituti tecnici con indirizzo turistico dovranno vedersela con le "Discipline turistiche e aziendali e inglese", mentre quelli dell'indirizzo informatico con "Informatica e sistemi reti": c'è per questa prova un formato standard, che prevede la divisione in due parti, con una prima parte obbligatoria da svolgere per tutti i maturandi e una seconda parte formata da molteplici quesiti tra i quali i maturandi potranno scegliere quali eseguire in accordo con il numero da svolgere indicato nella traccia. Infine, per quanto riguarda gli istituti professionali, anche qui la prova è divisa in due parte, ma è leggermente diversa rispetto a quella degli altri indirizzi: la prima parte è stabilita dal Miur e la seconda decisa interamente, compresa la durata, da ogni singola Commissione d'esame e quindi diversa per ogni classe.