Il duello a distanza tra lo scrittore Roberto Saviano e il ministro degli Interni Matteo Salvini continua sul caso della Mare Jonio, la nave della missione Mediterranea che è giunta questa sera al porto di Lampedusa. Le 49 persone che erano a bordo sono state fatte sbarcare, ma il rimorchiatore delle ong è stato posto sotto sequestro, secondo le disposizioni della Procura di Agrigento. Il giornalista Saviano ha mandato un messaggio su Twitter al vicepremier: "Alla vigilia del voto in Senato sul caso #Diciotti, che salverà il Ministro della Mala Vita dal rischio concreto di finire in carcere, assistiamo all'ennesimo atto da buffone sulla pelle dei migranti. Grazie @RescueMed per aver salvato 49 persone dal mare e dalle prigioni libiche".

"Noi lavoriamo per gli Italiani, lui insulta dandomi del Ministro della Mala Vita e del buffone. Che dite, oltre al bacione gli regaliamo anche una bella querela?", ha risposto su Facebook il ministro degli Interni Matteo Salvini.

La replica di Nicola Fratoianni

Nicola Fratoianni, segretario di Sinistra Italiana, lancia un affondo, riprendendo le parole dello scrittore campano: "Il ministro dell'interno è in pieno delirio comunicativo. Pensa che il mondo giri intorno a lui. Al punto di immaginare che 49 persone siano salite su un gommone rischiando la propria vita dopo aver consultato il calendario del senato italiano, giusto per fargli un dispettuccio".

"Non contento – ha continuato il leader di SI – Salvini chiede di arrestare persone che si prodigano per salvare le vite di persone in carne ed ossa che le sue politiche vorrebbero condannare all'inferno dei lager Libici. Siamo di fronte – ha concluso Fratoianni – ad un buffone pericoloso".