13 agosto 22:54 Nove casi di Coronavirus, anche sanitari, all’ospedale di Reggio Calabria

Nove nuovi casi positivi al coronavirus sono stati rilevati, anche tra i sanitari, nel Grande ospedale metropolitano di Reggio Calabria. La direzione che fa sapere che è stato deciso di "intensificare le misure di sicurezza già adottate". "Si sta inoltre procedendo -così in un comunicato – a sottoporre a tampone tutti i ricoverati e tutto il personale, a partire dai reparti interessati. La nuova contingenza obbliga la restrizione delle presenze di familiari ed accompagnatori dei pazienti all'interno dei presidi ospedalieri del Gom e l'attivazione di un unico ingresso al fine di monitorare in modo più efficace, attraverso l'installazione di uno specifico portale termo scanner, le persone che devono inderogabilmente fruire dei servizi sanitari nonché il personale ospedaliero. Fino ad ulteriore comunicazione, sono nuovamente sospese le attività specialistiche ambulatoriali e l'attività intramoenia".

13 agosto 22:39 Quattro positivi nel Pescarese: sono giovani rientrati da Malta

Quattro casi di coronavirus a Tocco da Casauria, paesino del Pescarese di circa 2.500 abitanti. Si tratta di giovani poco più che 18enni rientrati da Malta. A darne notizia, su Facebook, è il sindaco Riziero Zaccagnini. I ragazzi sono asintomatici o con sintomi lievi. In paese, per precauzione, sono stati chiusi un bar e un negozio di proprietà delle famiglie di due dei quattro giovani. Il sindaco invita i concittadini alla calma e al rispetto delle misure di prevenzione, sottolineando che la Asl ha già attivato le procedure previste dal protocollo e sta lavorando sul tracciamento dei contatti.

13 agosto 22:25 Usa, appello Biden: “Rendere obbligatorie le mascherine, salvano vite”

Joe Biden ha lanciato un appello per un obbligo nazionale a usare la mascherina per proteggersi dal coronavirus. "Ogni americano dovrebbe indossare una mascherina quando è fuori per i prossimi tre mesi come minimo", ha dichiarato Biden dopo un briefing sulla pandemia con un gruppo di esperti, sostenendo che tale misura potrebbe salvare 40.000 vite in questo periodo. "Ogni governatore dovrebbe renderla obbligatoria", ha aggiunto. "Siate patrioti, proteggete i vostri concittadini, fate la cosa giusta", il suo appello.

13 agosto 21:56 Clementi: “Immuni non ha avuto fortuna ma l’App serve contro i focolai”

"Immuni non ha avuto la fortuna che forse avrebbe meritato. Ma un'App come questa serve se vogliamo intercettare il più possibile e circoscrivere in tempi rapidi eventuali focolai". Lo dice Massimo Clementi, ordinario di microbiologia e virologia all'università Vita-Salute San Raffaele di Milano, che all'Adnkronos Salute spiega: "Giorni fa è emerso che Immuni ha permesso di circoscrivere un focolaio su un treno. Bisognerebbe riprenderla in considerazione in prospettiva futura. E non bisogna aver paura se l'aumento di positivi è legato a tracciamenti più mirati, per esempio guidati dai test sierologici". "Io penso che non si sia data un'informazione adeguata ai giovani sull'importanza di proteggersi dal coronavirus Sars-Cov-2. Se si dice loro prima ‘tutti a casa', poi ‘tutti fuori', la prima cosa che fanno i ragazzi è scatenarsi. Ecco perché ritengo che sia necessaria una campagna di comunicazione come quella lanciata più di 30 anni fa sull'Hiv", è il pensiero di Clementi. Di quella campagna, ricorda l'esperto, sono rimaste "immagini iconiche", come ad esempio il bacio fra l'immunologo Fernando Aiuti e Rosaria Iardino, sieropositiva. Un'esperienza simile andrebbe ripetuta oggi con l'emergenza Coronavirus, ha spiegato Clementi commentando il dibattito riguardante le discoteche e i recenti episodi di contagi tra ragazzi rientrati da vacanze all'estero. "I giovani non sono stupidi, le cose le capiscono. Ma va intrapresa un'efficace politica di informazione, che sia capillare, magari fra i banchi. Mi auguro che con la riapertura delle scuole si possa fare anche in quella sede l'attività di sensibilizzazione necessaria".

13 agosto 21:16 Casi in aumento in Croazia, il ministro: “Crescita contagi per folla di vacanzieri”

Il balzo dei nuovi di contagi da coronavirus nei giorni scorsi in Croazia "va interpretato anche tenendo conto che il Paese in questo momento ha tra il 20 e il 25% in più di persone che vi soggiornano rispetto agli altri mesi dell'anno, dato che ad oggi ci sono circa 830 mila turisti sulla costa adriatica croata". Lo ha detto in un'intervista alla tv pubblica HTV il ministro degli Interni croato, Davor Bozinovic, capo dell'Unità di crisi della Protezione civile. Ieri la Croazia ha registrato 130 nuovi contagi, numero secondo solo ai dati dell'11 luglio quando i positivi erano stati 140, mentre in media tra giugno e luglio se ne erano registrati tra i 30 e i 60 al giorno. Interrogato sulla possibilità che alcune informazioni, circolate sulla stampa estera, di turisti contagiati al rientro dalla Croazia possano essere anche parte di campagne di altri Paesi nella battaglia per accaparrarsi il maggior numero di turisti, il ministro non ha escluso questa ipotesi. "Certo che tutti stanno lottando per ogni turista, come anche per far rimanere i propri connazionali nei rispettivi Paesi, per far sì che non spendano i loro soldi all'estero", ha detto Bozinovic. "La Croazia – ha aggiunto – ha messo in atto misure con la quali è riuscita anche questa estate ad attirare una buona parte dei visitatori tradizionalmente fedeli alla nostra costa". Secondo il ministro, le autorità epidemiologiche hanno ricevuto alcune notifiche ufficiali da altri Paesi di persone contagiatesi durante le vacanze in Croazia, ma molte meno rispetto ai casi riferiti dalla stampa. "Ci sono stati esempi in cui la Croazia, seguendo notizie di infetti riportati dai media, ha contattato le autorità in questi Paesi di origine dei turisti, e finora non si è mai avuta una conferma ufficiale", ha concluso. Sebbene nell'intervista non si sia fatta menzione di alcun Paese concreto, la maggior parte delle notizie di contagi importati da vacanzieri di ritorno dalla Croazia riguarda Italia, Slovenia e Austria.

13 agosto 20:34 925 focolai attivi, 225 esplosi nell’ultima settimana. Rezza: “Dovuti a casi importati dall’estero”

Secondo il monitoraggio sulle Regioni effettuato dall'Iss e dal ministero della Salute, nella settimana dal 3 al 9 agosto sono stati individuati 925 focolai di Covid attivi, di cui 225 nuovi. Le Regioni con valore Rt maggiore di 1 sono 9. "Il numero di casi di Covid-19, rispetto alla scorsa settimana, è in leggero aumento, anche se l'Rt rimane più o meno intorno all'1. Per quanto riguarda i focolai se ne registrano diversi in molte regioni di dimensioni più o meno rilevanti in gran parte dovuti a casi importati dall'estero o anche a persone che rientrano da viaggi effettuati a scopo chi rientra da viaggi per turismo", ha dichiarato Giovanni Rezza, direttore generale Prevenzione del ministero della Salute.

13 agosto 20:10 Età media nuovi contagi in Italia da Coronavirus è intorno ai 40 anni

L'età mediana dei casi diagnosticati nell'ultima settimana in Italia è intorno ai 40 anni. Lo conferma il Report settimanale delle Regioni a cura della Cabina di Regia (ministero della Salute, Istituto superiore di sanità) e relativo alla settimana dal 3 al 9 agosto. Ciò è in parte dovuto alle caratteristiche dei focolai che vedono un sempre minor coinvolgimento di persone anziane, in parte ad un aumento tra i casi importati e in parte all'identificazione di casi asintomatici tramite screening e ricerca dei contatti in fasce di età più basse. Questo comporta un rischio più basso nel breve periodo di un possibile sovraccarico dei servizi sanitari.

13 agosto 19:57 Sileri: “Virus non svanirà, serve vaccino o immunità di gregge naturale”

"Il virus tra quattro mesi ci sarà, e anche tra sei o otto perché, se non decide di suicidarsi mutando, non svanirà. Continuerà a circolare per molti mesi in avanti in attesa di un vaccino per proteggere la popolazione oppure di un'immunità di gregge naturale con un passaggio controllato del virus, come sta già accadendo". Lo ha detto il viceministro alla Salute Pierpaolo Sileri ai microfoni di Radio 24.

13 agosto 19:45 Più di 2600 nuovi casi in Francia

La Francia ha registrato 2.669 nuovi casi di Covid-19 nelle ultime 24 ore. Lo ha reso noto il ministero della Sanità. Si tratta del nuovo numero massimo giornaliero di contagi dalla fine del lockdown (ieri +2.524). Il totale dei casi sale a 209.365. La media degli ultimi sette giorni è salita a 1.962 casi, raddoppiata nell'arco di due settimane. I decessi totali sono 30.388, con un aumento di 18 nell'ultimo giorno. In calo, per altro, i pazienti ospedalizzati (4.864 contro 4.891) e in terapia intensiva (374, -5).

13 agosto 19:36 Pollo infetto arrivato in Cina, risponde l’Oms: “Il nostro cibo è sicuro”

"Dal punto di vista del coronavirus, il nostro cibo è sicuro. Non c'è nessuna prova che la catena alimentare partecipi alla trasmissione del virus". Lo ha detto il direttore del programma emergenze dell'Oms, Mike Ryan, rispondendo ad una domanda sul caso del lotto di pollo surgelato infetto arrivato in Cina dal Brasile. "Ci sono tanti altri motivi per cui la nostra catena alimentare deve essere controllata e deve essere sicura, ma dal punto di vista del coronavirus le persone non devono avere paura del cibo, delle confezioni o della consegna", ha spiegato Ryan.

13 agosto 19:28 Ue prenota fino a 400 milioni di dosi vaccino

La Commissione europea ha concluso oggi colloqui esplorativi con Johnson & Johnson per l'acquisto di un potenziale vaccino contro il Covid-19. Ciò segue i primi passi positivi con Sanofi-GSK, il 31 luglio. Il contratto previsto con Johnson & Johnson offre la possibilità per tutti gli Stati membri di acquistare il vaccino, nonché di donare ai Paesi a reddito medio e basso. Si prevede che, una volta che un vaccino si è dimostrato sicuro ed efficace contro il Covid-19, la Commissione disporrà di un quadro contrattuale per l'acquisto iniziale di 200 milioni di dosi per conto di tutti gli Stati membri dell'Ue e ulteriori 200 milioni di dosi di vaccino.

13 agosto 19:20 Fonti Governo a Regioni: tenere le discoteche aperte “serio rischio”

Tenere le discoteche aperte "è un serio rischio". Lo sottolineano fonti di governo ricordando alla Regioni che l'esecutivo, anche nell'ultimo Dpcm, "ha sempre ribadito che le aperture non erano e non sono previste". Per tentare di trovare una soluzione condivisa e dopo l'incontro al quale hanno partecipato i ministri Speranza, Boccia e Patuanelli, secondo quanto si apprende, il ministro degli Affari Regionali potrebbe riconvocare per domani i governatori.

13 agosto 19:09 Oms: “Pandemia costa 375 miliardi di dollari al mese”

"Il Fondo monetario internazionale stima che la pandemia di Covid-19 costi all'economia globale 375 miliardi di dollari al mese e prevede una perdita cumulativa per l'economia globale in due anni di oltre 12 trilioni di dollari". Così il direttore generale dell'Organizzazione mondiale della sanità Tedros Adhanom Ghebreyesus. "Il mondo – ricorda – ha già speso trilioni per affrontare le conseguenze a breve termine della pandemia. I Paesi da soli hanno mobilitato più di 10 trilioni di dollari in stimoli fiscali per affrontare e mitigare le conseguenze" di questa emergenza. "Questo è già oltre tre volte e mezzo di quanto il mondo ha speso per l'intera risposta alla crisi finanziaria globale",  ha detto ricordando come siano passati 6 mesi da quando Covid è stata dichiarata emergenza internazionale di salute pubblica. L'Oms ha quindi sottolineato che "sarà necessario spendere almeno 100 miliardi di dollari per lo sviluppo di un vaccino". "Quando sarà trovato un vaccino efficace" contro Covid-19 "la domanda supererà l'offerta. La domanda eccessiva e la competizione" per accaparrarsi scorte "stanno già creando un ‘nazionalismo del vaccino' e il rischio che il prezzo venga gonfiato". "La gran maggioranza dei vaccini in fase iniziale di sviluppo – ha ricordato Tedros – fallisce. Il mondo ha bisogno di numerosi candidati vaccini contro Covid-19 per aumentare le chance di arrivare a una soluzione vincente".

13 agosto 18:58 Positivo dopo vacanza all’estero, due casi nel Beneventano

Due persone sono risultate positive al coronavirus ad Apollosa, nella provincia di Benevento. Si tratta di due fratelli: il primo è risultato positivo dopo essere rientrato da una vacanza all'estero, mentre il secondo è emerso durante gli screening dei contatti stretti. Negativi, invece, i tamponi effettuati sulle altre persone contatti diretti del primo caso. Lo ha comunicato lo stesso comune di Apollosa, nel Sannio, .

13 agosto 18:42 Test rapidi in arrivo nei prossimi giorni in porti e aeroporti

Dopo l'ordinanza firmata ieri sera dal ministro Speranza arrivano i test rapidi negli aeroporti per tutti coloro che arrivano da Croazia, Spagna, Grecia e Malta. Il ministero della Salute ha annunciato che mei prossimi giorni, nei principali aeroporti, nei porti e linee di confine, in via sperimentale si potranno trovare postazioni per eseguire i test rapidi per chi è sprovvisto dell'attestazione del test eseguito prima della partenza e risultato negativo. Per ogni informazione è possibile chiamare il ministero della Salute: dall'Italia al numero gratuito 1500, mentre dall'estero ai numeri +390232008345, +39.02.89619015, +39.02.83905385.

13 agosto 18:38 In Spagna quasi 3.000 nuovi contagi 

Aumentano ancora i contagi in Spagna: sono 2.935 in 24 ore, in netto rialzo rispetto ai 1.690 del giorno precedente. Madrid è la comunità più colpita, con 842 nuovi casi. Lo hanno reso noto le autorità sanitarie locali, secondo quanto riporta El Pais. Il bilancio complessivo si aggiorna a 337.334 casi, con 28.605 vittime, 70 nell'ultima settimana, 26 rispetto a ieri.

13 agosto 18:21 Oms annuncia: “Ci sono 9 vaccini anti-Covid già nelle fase 2 e 3 di sperimentazione”

"Ci sono 9 vaccini anti-Covid già nelle fase 2 e 3 di sperimentazione". Lo ha detto il direttore generale dell'Oms Tedros Adhanom Ghebreyesus nel consueto briefing sulla pandemia. Questi nove vaccini fanno parte del programma Covax, l'iniziativa lanciata a giugno dall'agenzia dell'Onu e dalla Gavi Alliance. Tra loro, è stato specificato, non rientra quello russo sul quale "non si hanno ancora elementi a sufficienza per fare una valutazione". "Paesi che rappresentano il 70% della popolazione globale fanno già parte o hanno espresso interesse nei confronti Attraverso dell Covax Global Vaccines Facility", ha detto il direttore dell'Oms. "La stragrande maggioranza dei vaccini fallisce nella fase iniziale di sviluppo. Per questo il mondo ha bisogno di più candidati per moltiplicare le chance di trovare un vincitore", contro il coronavirus, ha aggiunto. Ghebreyesus.

13 agosto 17:51 Boom di contagi in Liguria: 63 nuovi positivi nelle ultime 24 ore

Boom di contagi in Liguria dove nelle ultime 24 ore si registrano 63 nuovi casi di contagio rispetto ai 26 nuovi positivi registrati ieri. La regione è la terza per incremento di contagi giornalieri dopo Lombardia e Veneto oggi giovedì 13 agosto, un dato così elevato non si registrava dalla fine di maggio. Il numero più alto di nuovi casi  arriva dalla asl 2 savonese, dove sono stati rilevati 41 nuovi casi. Gli ospedalizzati sono 22, tre più di ieri. Tra questi due sono in terapia intensiva.

13 agosto 17:43 Coronavirus Italia, aumentano persone in terapia intensiva e ricoverati

In Italia aumentano le persone in terapia intensiva e quelle ricoverate per covid. Secondo il bollettino dell'emergenza coronavirus di oggi giovedì 13 agosto, infatti, sono 55 i malati di covid in terapia intensiva rispetto ai 53 di ieri. Aumentano anche i ricoverati: Oggi 786 persone sono in ospedale con sintomi rispetto ai 779 di ieri mentre sono 13.240 quelle in isolamento domiciliare. Le persone attualmente positive nel nostro paese, ad oggi sono 14.081 rispetto ai 13.791 di ieri. Le regioni con incremento di contagi giornaliero più alto sono Veneto, Lombardia e Liguria.

13 agosto 17:31 Bollettino coronavirus 13 agosto: 523 contagiati e 6 morti nelle ultime 24 ore

Sono 523 i nuovi contagiati da coronavirus e 6 i morti nelle ultime 24 ore in Italia secondo l'ultimo bollettino dell'emergenza coronavirus in Italia di oggi giovedì 13 agosto. In totale i casi nel nostro Paese dall'inizio dell'epidemia sono 202.923 di cui 35.231 morti e 252.235 guariti, I casi attuali invece sono 14.081  di cui  786 ricoverati 55 in terapia intensiva

13 agosto 17:24 Coronavirus Puglia, Lopalco: “C’è innesco di una seconda ondata” 

"Penso che i casi registrati fra luglio e agosto in Puglia rappresentino l'innesco di una seconda ondata. Lo stesso innesco che a febbraio, semplicemente, non abbiamo rilevato e che poi ha provocato la grande ondata". Lo scrive su Facebook l'epidemiologo Pierluigi Lopalco, capo della task force regionale pugliese per l'emergenza Coronavirus analizzando i dati del contagio in Regione

13 agosto 17:19 Coronavirus Germania, primi contagi nelle scuole a una settimana dalla riapertura

A neanche una settimana dall’inizio dell’anno scolastico in Germania si registrano i primi contagi nelle scuole. Sarebbero già sette gli istituti scolastici ad aver registrato casi di positività al coronavirus tra alunni e docenti. Per ora le scuole stanno reagendo principalmente mettendo in quarantena gruppi di studenti o classi ma una scuola di Berlino ha già deciso di chiudere i battenti.

13 agosto 16:52 In Usa quasi 1.500 morti in 24 ore, è record da metà maggio

Gli Usa ancora nel pieno dell'emergenza coronavirus: nel paese nelle ultime 24 ore infatti sono stati registrati ulteriori 1468 morti per covid che rappresenta il numero più alto da metà maggio. Secondo i dati della Johns Hopkins University, le nuove infezioni sono state 55.910, un andamento che porta il bilancio dei contagi a quota 5.202.520. Allo stesso tempo, i morti dall'inizio della pandemia son saliti a 166.128. Nelle ultime settimane, il Paese ha registrato una media di oltre mille decessi al giorno.

13 agosto 16:43 Coronavirus Lombardia, 74 contagi e due decessi nelle ultime 24 ore

Sono 74 i contagi e due i decessi per coronavirus nelle ultime 24 ore in Lombardia. Secondo l'ultimo bollettino dell'emergenza coronavirus in Lombardia di oggi, giovedì 13 agosto, cresce anche il numero di pazienti ricoverati in terapia intensiva, che sono 11, e quello dei pazienti ricoverati negli ospedali, per un totale di 170.

13 agosto 16:33 Potenza, 4 ragazzi positivi dal ritorno dalle vacanze a Malta

Quattro ragazzi lucani di ritorno dalle vacanze a Malta sono risultati positivi al coronavirus dopo tampone di controllo. Si tratta di un gruppo di amici residenti Palazzo San Gervasio, in provincia di Potenza. A darne notizia è stato lo stesso sindaco Michele Mastro, in un post sui social.  Durante il viaggio "hanno avvertito i sintomi e chiamato i loro rispettivi medici di famiglia" ha spiegato il primo cittadino, rivelando che dall'aeroporto fino alla loro cittadina di residenza "hanno viaggiato in macchina". "Prima di partire da Malta avevano fatto il test risultato negativo. Tuttavia, i ragazzi avvertendo comunque i sintomi hanno reagito seguendo le buone regole della prevenzione". Per precauzione il sindaco ha annullato tutti gli eventi estivi previsti in calendario nella cittadina.

13 agosto 16:25 Focolaio Rieti: altri due casi di contagio al centro estivo “Divino Amore”

Ci sono due nuovi casi di positività al coronavirus  riconducibili al focolaio di Rieti del centro estivo ‘Divino Amore’. lo ha reso noto la stessa Asl di Rieti  che ha avviato l’indagine epidemiologica per individuare i contatti di questi ulteriori casi. Si tratta di un uomo e una suora. L'uomo risultato positivi al tampone è residente a Rieti e ha un collegamento già noto con un contatto del centro estivo risultato a sua volta positivo. La suora ha contratto il Covid-19 essendo entrata in contatto con un'altra suora dell'Istituto Divino Amore.

13 agosto 16:22 Salento, 5 migranti positivi tra le persone sbarcate sulle coste

Altri cinque migranti arrivati nei giorni scorsi in Salento, a bordo di imbarcazioni di fortuna, sono risultati positivi al Covid. Ne ha dato notizia il direttore generale dell'Asl Lecce, Rodolfo Rol. Le persone interessate sono attualmente sistemate nelle aree di isolamento di un centro di accoglienza. L'ultimo sbarco di migranti è avvenuto in Salento all'alba del 12 agosto a Santa Caterina nel territorio di Nardò: una sessantina di persone sono state rintracciate ma altre pare che fossero fuggite prima dell'arrivo delle forze dell'ordine.

13 agosto 16:12 Il 6% dei britannnici ha gli anticorpi contro il coronavirus, i dati dello studio 

Il 6% di britannici ha gli anticorpi contro il coronavirus, sono i dati di uno studio realizzato dell'Imperial College di Londra sulla popolazione locale. Secondo il rapporto circa 3,4 milioni di inglesi hanno anticorpi contro il coronavirus ma per il capo scienziato del team di ricerca, Graham Cooke, il dato non deve potare a conclusioni affrettate perché "Ci sono ancora molte incognite su questo nuovo virus, inclusa la questione di come la presenza di anticorpi protegga da infezioni future". Inoltre, sempre secondo lo studio, il numero di coloro che sono risultati positivi differisce sia geograficamente che tra determinati gruppi. Il tasso è particolarmente alto a Londra, dove ben il 13% delle persone è risultato positivo agli anticorpi mentre è molto più basso nel sud-ovest del Paese. Inoltre i giovani di età compresa tra 18 e 24 anni sono risultati positivi più del doppio delle persone in età pensionabile tra i 65 e i 74 anni.

13 agosto 15:58 Vaccino Russia, Mosca: “Efficace per almeno due anni”, ma è polemica

Le proprietà del vaccino anti covid messo a punto dalla Russia "persisteranno per almeno due anni dopo la sua somministrazione", è quanto sostengono  le autorità di Mosca innescando nuove polemiche tra gli esperti. "La durata del vaccino, le sue proprietà protettive non dureranno per un breve periodo di tempo, sei mesi o un anno, ma per almeno due anni" ha sostenuto infatti il direttore del Centro nazionale russo di epidemiologia e microbiologia in un'intervista alla tv russa rilanciata dall'agenzia Tass. In Russia registrati 5.057 nuovi casi di contagio nelle ultime 24 ore che portano il totale a 907.758. Lo riferiscono le autorità sanitarie di Mosca, spiegando che nelle ultime 24 ore 124 persone hanno perso la vita per complicanze legate all'infezione per un totale di 15.384 decessi dall'inizio della pandemia.

13 agosto 15:48 Coronavirus Italia, rapporto Gimbe: aumentano casi e ricoveri ma calano i tamponi

Nell'ultima settimana in Italia sono aumentati sia i casi di contagio sia i pazienti ricoverati per coronavirus a fronte di una consistente diminuzione dei tamponi diagnostici, è quanto rileva l'ultimo studio della fondazione Gimbe che ha analizzato i dati nella settimana tra il 5 e l'11 agosto. Il monitoraggio indipendente rileva per la settimana considerata un incremento del 46% dei nuovi casi. Quindici Regioni fanno registrare un aumento dei nuovi casi: in testa Lombardia (+198) e Sicilia (+153). Il 40,7% degli attualmente positivi si concentra in Lombardia. si tratta di “Spie rosse che invitano a non abbassare la guardia, la Fondazione ribadisce innanzitutto la necessità di aderire ai comportamenti raccomandati. In secondo luogo, invita le autorità sanitarie a potenziare la sorveglianza epidemiologica. Infine, invita tutti gli esperti a fornire comunicazioni pubbliche equilibrate, oggettive e, nell'incertezza, seguire il principio di precauzione. Altrimenti sull'avvio dell'anno scolastico incombe lo spettro di nuovi lockdown” ha dichiarato l presidente Gimbe Nino Cartabellotta.

13 agosto 15:28 Coronavirus, la Calabria chiude tutte le discoteche

La Calabria chude tutte le discoteche dopo i numerosi casi di contagio da coronavirus in diversi locali della regione. Ad annunciarlo è stato l'assessore al Turismo della Regione Calabria, Fausto Orsomarso. "Dopo i casi di alcune nostre città avendo prima di tutto la responsabilità della salute dei calabresi e dei nostri ospiti, c'è l'ordinanza che chiude tutte le discoteche della Calabria anticipando quella del governo nazionale" ha spiegato il rappresentante della giunta regionale calabrese, aggiungendo: "Ho chiesto al Ministro Speranza di avere una linea nazionale al di là delle ragioni economiche degli operatori. Il ministro Patuanelli ci ha fornito i dati relativi al comparto economico e sta valutando una misura nazionale per ristoro delle perdite degli operatori economici che occupano circa 40.000 persone in tutta Italia".

L'ordinanza ha decorrenza immediata e sarà in vigore "fino a tutto il 7 settembre 2020, ovvero a data antecedente qualora la curva dei contagi dovesse ritornare a un livello compatibile con un rischio basso di trasmissibilità del contagio". In particolare, il provvedimento dispone che "ai fini del contenimento della diffusione del virus Sars-CoV-2/Covid-19 sono sospese le attività che abbiano luogo in sale da ballo, discoteche e locali assimilati, all'aperto o al chiuso, destinati all'intrattenimento (con particolare a quello serale e notturno), nei lidi balneari"

13 agosto 14:48 Coronavirus, superati i 750mila morti nel Mondo

Sono oltre 750mila i morti per coronavirus nel Mondo. Secondo gli ultimi dati raccolti dalla Johns Hopkins University il bilancio delle vittime di Covid ha superato la soglia dei 750 mila. I Paesi più colpiti restano gli usa con 166.038 decessi e il Brasile con 104.201 morti. Poi ci sono il  Messico con 54.666 decessi, l'India con 47.033 morti e il Regno Unito con 46.791 morti. In questa triste classifica l'Italia è sesta con 35.225 decessi dall'inizio della pandemia

13 agosto 14:15 Avviso di garanzia, Conte: “Non siamo infallibili ma sempre agito nell’interesse degli italiani”

"Ci siamo sempre assunti la responsabilità, in primis “politica”, delle decisioni adottate. Decisioni molto impegnative, a volte sofferte, assunte senza disporre di un manuale, di linee guida, di protocolli di azione. Abbiamo sempre agito in scienza e coscienza, senza la pretesa di essere infallibili ma nella consapevolezza di dover sbagliare il meno possibile per preservare al meglio gli interessi della intera comunità nazionale" così il premier Giuseppe Conte ha commentato l'avviso di garanzia ricevuto con sei ministri a seguito delle denunce ricevute in relazione alla gestione dell'emergenza Coronavirus.

13 agosto 13:55 Miozzo (Comitato Tecnico Scientifico): “Le discoteche devono rimanere chiuse”

"Le discoteche devono rimanere chiuse perché, checché se ne dica, con migliaia di ragazzi ammassati non c'è nulla da fare". A ribadirlo il coordinatore del Comitato Tecnico Scientifico Agostino Miozzo spiegando che il parere del Cts non cambia e lo stesso governo lo ha scritto nell'ultimo Dpcm. "Le aggregazioni di massa sono devastanti – aggiunge – impossibili da gestire". Ci sono però degli interessi economici e migliaia di lavoratori da tutelare. "Ci rendiamo perfettamente conto – dice – e per questo servono delle compensazioni. Il lavoratore del settore va tutelato come e forse anche più degli altri, perché parliamo di un settore troppo a rischio".

13 agosto 13:04 L’OMS: “Rinviare le visite dal dentista non urgenti”

L'Organizzazione mondiale della sanità raccomanda di rinviare i trattamenti odontoiatrici non urgenti, tra cui controlli, pulizia dentale e cure preventive o estetiche, per ridurre il rischio di contagio da nuovo coronavirus. I trattamenti urgenti vanno invece fatti. Lo riporta l'OMS in un documento pubblicato il 3 agosto ma diffuso ieri. Tra i trattamenti urgenti ci sono quelli per le infezioni orali acute, gonfiori, infezioni sistemiche, sanguinamenti, dolore forte non trattabile con farmaci, traumi dentali e interventi richiesti prima di altre procedure urgenti.

13 agosto 12:08 Avviso di garanzia per Conte e i suoi ministri per la gestione dell’emergenza coronavirus

Il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha ricevuto un avviso di garanzia dopo alcune denunce ricevute per la gestione dell’epidemia di coronavirus. Destinatari dell'avviso di garanzia anche i ministri Bonafede, Di Maio, Gualtieri, Guerini, Lamorgese e Speranza. La trasmissione è un “atto dovuto” e l’ufficio della procura ritiene le notizie di reato “infondate e dunque da archiviare”.

13 agosto 10:19 Zangrillo: “Essere contagiati non vuol dire essere malati”

L'andamento dei contagi degli ultimi giorni è “la conferma di quello che ho detto il 28 aprile, quando appena usciti dalla fase più drammatica dell’epidemia dissi che dovevamo imparare a convivere col virus. Essere contagiati non significa essere malati”. A dirlo il professor Alberto Zangrillo, prorettore dell’Università San Raffaele, a In Onda su La7. “Fa bene il governo ad adottare con le regioni tutte le norme per cercare di identificare precocemente i contagiati. Non dobbiamo però confondere il contagiato con il malato. Il contagiato ha un’evidenza sierologica per cui è venuto a contatto con un virus e nel 99% dei casi non manifesta una sintomatologia clinica. Ci sono appuntamenti che potrebbero creare disagio e preoccupazione, come la riapertura delle scuole, ma non dobbiamo creare confusione: essere contagiati non significa essere malati, non ha alcun significato dal punto di vista clinico-sanitario”, aggiunge.

13 agosto 10:07 Il Regno Unito cambia il metodo di conteggio dei morti: ora sono 5mila in meno

Il Regno Unito ha annunciato ieri di aver modificato la metodologia di conteggio dei morti per Covid-19, registrando solo quelli avvenuti entro 28 giorni da un test positivo, e di aver di conseguenza ridotto di oltre 5mila unità il numero dei decessi totali. Ad oggi, quindi, sono 41.329 i decessi e non 46.706.

13 agosto 08:59 Argentina e Messico produrranno il vaccino per l’America Latina

Saranno Argentina e Messico a produrre il vaccino anti-Covid elaborato dagli scienziati dell'Università di Oxford per l'America latina. Come ha reso noto il presidente argentino Alberto Fernandez, se il farmaco supererà la terza fase degli studi clinici e se otterrà i necessari permessi, la sostanza sarà "a disposizione" nella prima metà del prossimo anno.

13 agosto 08:57 Trump: “Nessuno meglio di noi nel combattere l’epidemia”

I numeri del coronavirus negli Stati Uniti sono da capogiro: i positivi accertati infatti sono ad oggi 5.197.148 e i morti 166.027. Malgrado ciò secondo Donald Trump “non c’è un caso più evidente di successo nel combattere l’epidemia di quanto abbiamo fatto noi. In Florida i contagi calano, in Arizona calano, in California stanno andando giù”.

13 agosto 08:04 In India 66.999 nuovi casi nelle ultime 24 ore: è record

Nuovo record di nuovi casi positivi di covid-19 in India: stando a quanto riferisce il ministero della Salute di Nuova Delhi, nelle 24 ore si sono registrate 66.999 nuove infezioni. Per 15 giorni consecutivi, il Paese ha dunque segnalato un minimo di 50 mila contagi quotidiani.
Il numero complessivo di infezioni cresce dunque a quasi 2,4 milioni di casi, che fanno dell'India il Paese più colpito dal Covid-19 dopo gli Usa e il Brasile. Dall'inizio della pandemia, le vittime hanno superato quota 47 mila.

13 agosto 07:59 Miozzo (CTS): “Nuovi lockdown se non si frena la movida”

Agostino Miozzo, coordinatore del Comitato tecnico scientifico, spiega che l’aumento dei contagi degli ultimi giorni è preoccupante e individua negli assembramenti giovanili la principale causa. “Abbiamo una graduale ascesa dei numeri, ma soprattutto abbiamo anche persone giovani che stanno entrando nelle terapie intensive”. E ancora: “Mi preoccupa il senso di onnipotenza dei giovani. Se continua così nuovi divieti saranno inevitabili”.

13 agosto 07:25 In Germania boom di nuovi contagi: 1.445 casi in 24 ore, ai livelli di maggio

Continuano ad aumentare in modo esponenziale i nuovi contagi da coronavirus in Germania: stando a quanto rende noto il Robert Koch Institut (Rki), nelle 24 ore sono stati registrate 1.445 infezioni. Bisogna tornare allo scorso primo maggio per trovare un numero più elevato, con 1.639 casi. Si tratta di un trend "preoccupante", commenta il centro epidemiologico nazionale. "Un ulteriore aggravamento della situazione deve essere assolutamente evitato", continua l'Rki. I Laender maggiormente colpiti dai nuovi casi di Covid-19 sono il Nord-Reno Vestfalia e Amburgo. Sempre stando ai dati del Koch Institut, ieri si sono registrati 4 nuovi decessi a complessivi 9211. Secondo il conteggio aggiornato della Zeit on line, su base settimanale i nuovi contagi sono oltre 6700. Tre settimane fa erano meno della metà.

13 agosto 07:22 Nel mondo 20.620.847 di casi e 749.358 morti

I casi di coronavirus in Italia sono saliti a 251.713, con un incremento di 481 unità, di cui 202.697 guariti (+236) e 35.225 morti (+10). Questi i numeri dell'emergenza Covid-19 nel nostro Paese secondo il bollettino aggiornato a ieri sera, mercoledì 12 agosto, come reso noto dal Ministero della Salute. I casi attivi in Italia sono 13.791. Di questi, 779 sono ricoverati in ospedale, 12.959 sono in isolamento domiciliare e 53 persone si trovano in terapia intensiva. Nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 52.658 tamponi, per un totale di 7.369.576 dall'inizio dell'emergenza sanitaria.

Questa è la situazione regione per regione:

Lombardia: 97.054

Piemonte: 31.956

Emilia Romagna: 30.220

Veneto: 20.801

Toscana: 10.707

Liguria: 10.330

Lazio: 8.920

Marche: 6.976

Campania: 5.143

Trento: 4.998

Puglia: 4.793

Sicilia: 3.603

Abruzzo: 3.516

Friuli Venezia Giulia: 3.461

Bolzano: 2.779

Umbria: 1.517

Sardegna: 1.462

Calabria: 1.304

Valle D'Aosta: 1.217

Molise: 479

Basilicata: 477

La situazione nel mondo

Sono 20.620.847 i casi di coronavirus accertati nel mondo. A renderlo noto la Johns Hopkins University, che ha conteggiato 749.358 morti. Il paese più colpito sono gli Stati Uniti con 5.197.188 contagi seguito da Brasile (3.164.785), India (2.396.637), Russia (900.745), Sudafrica (568.919), Messico (498.380), Perù (489.680), Colombia (422.519), Cile (378.168), Iran (333.699) e Spagna (329.784).