Conflitto in Ucraina
10 Giugno 2022
06:01
AGGIORNATO10 Giugno

Le notizie del 10 giugno sulla guerra in Ucraina

Cos'è successo nel 107esimo giorno di guerra. Distrutto il palazzo del ghiaccio di Severodonetsk. Lavrov: "Aperti al dialogo". Kiev: "2500 combattenti della Azovstal in campo di detenzione nel Donetsk". Ma il Cremlino: "Nessuna informazione in merito". Putin: "Non faremo la fine dell'Urss, nostra economia resta aperta". Il premier Draghi: per contrastare il caro energia l'Ue valuti di replicare strumenti come Sure. Papa-Von der Leyen: "Comune impegno fine guerra Ucraina".

Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Conflitto in Ucraina
10 Giugno
22:08

Kiev: "Respinti russi da Zaporizhzhia"

I russi sono stati allontanati di circa 5 chilometri da Zaporizhzhia, dove si trova la centrale nucleare più grande d'Eurppa. Lo ha detto il sindaco di Melitopol, Ivan Fedorov. Le forze armate ucraine hanno liberato dagli occupanti più di 30 insediamenti nella direzione di Kherson.

A cura di Gabriella Mazzeo
10 Giugno
21:53

Senegal: "L'Africa minacciata dalla carestia alimentare causata dalla guerra"

"L'Africa è minacciata realmente dalla carestia alimentare causata della guerra in Ucraina". Ad affermarlo alla tv all news francese ‘Bfm' è il presidente del Senegal, Macky Sall.  L'Ucraina, aggiunge, "esporta molto grano e non riesce più a farlo dal porto di Odessa. L'Africa è minacciata realmente dalla carestia perché non abbiamo più accesso alla merce. Non possiamo acquistare neppure quello russo a causa degli effetti delle sanzioni", spiega Sall.

A cura di Gabriella Mazzeo
10 Giugno
21:34

La Russia lascia l'Organizzazione Mondiale del Turismo

Il primo ministro russo, Mihail Mishustin ha firmato la direttiva che sancisce l'uscita della Russia dall'Organizzazione Mondiale del Turismo.

A cura di Gabriella Mazzeo
10 Giugno
21:20

Germania: "Scioccante la condanna a morte per i volontari stranieri in Ucraina"

Il ministero degli Esteri tedesco ha definito "scioccante la condanna a morte che una corte della repubblica pro russa di Dontesk ha emesso contro tre volontari stranieri schierati con le forze ucraine.  "Le notizie sulle ‘condanne a morte' di cittadini stranieri che prestano servizio nelle Forze armate ucraine sono scioccanti", scrive il ministero sul suo account Twitter. "In quanto combattenti, sono prigionieri di guerra e hanno diritto a speciali protezioni secondo la Convenzione di Ginevra. Questo dimostra ancora una volta il totale disprezzo della Russia per il diritto umanitario internazionale".

A cura di Gabriella Mazzeo
10 Giugno
21:05

"Comitato contro la tortura" riconosciuto come "agente estero" dalla Russia 

Il ministero della Giustizia russo ha riconosciuto il Comitato contro la tortura come un "agente straniero". L'organizzazione per i diritti umani è stata iscritta nel registro delle associazioni pubbliche non registrate. Lo scopo dell'organizzazione, secondo il Ministero della Giustizia, è quello di rappresentare gli interessi dei richiedenti presso le autorità inquirenti e in tribunale, di assistere nell'ottenimento del risarcimento e, se necessario, di eseguire misure di riabilitazione medica. Il capo del Comitato, Sergei Babinets, ha dichiarato in un commento ai media che il movimento si aspettava questa decisione da molto tempo, la considera illegale e prevede di appellarsi contro di essa, anche se non spera nel successo. Il movimento non ha intenzione di smettere di funzionare, ha aggiunto.

A cura di Antonio Palma
10 Giugno
20:45

Governatore Lugansk: distrutta base Wagner a Kadyivka

Il governatore della regione di Lugansk (una delle due regioni del Donbass), Serhi Haidai, ha annunciato che l'esercito ucraino ha distrutto una base del gruppo privato russo Wagner nella città occupata di Kadyivka; ha aggiunto che è sopravvissuto un solo mercenario ma non ha specificato il numero dei morti.

A cura di Antonio Palma
10 Giugno
20:26

Kiev annuncia nuovi attacchi aerei su posizioni russe a Kherson

Kiev annuncia nuovi attacchi aerei su posizioni russe a Kherson. L'aviazione ucraina afferma di aver effettuato nuovi attacchi sulle posizioni russe a Kherson, la regione caduta in mano alle forze di Mosca nelle primi fasi dell'invasione. Lo riferisce lo stato maggiore ucraino.

A cura di Antonio Palma
10 Giugno
20:00

Nuovo scambio di prigionieri fra Kiev e Mosca

Nuovo scambio prigionieri fra Kiev e Mosca, è l'undicesimo da inizio guerra. L'Ucraina e la Russia infatti  hanno effettuato un altro scambio di prigionieri, stando ad un governatore regionale ucraino. In un post su Telegram, citato dalla Bbc, il governatore di Mykolaiv, Vitaliy Kim, scrive che quattro prigionieri russi sono stati scambiati oggi con cinque ucraini.

A cura di Antonio Palma
10 Giugno
19:36

Zelensky: l'obiettivo della Russia è cancellare l'identità ucraina

"Siamo stati costretti a sopravvivere già da 107 giorni.  Questa guerra è un incubo, ed è sotto gli occhi di tutti. La Russia parla di colloqui di pace, ma continua a uccidere donne e bambini. L'obiettivo è cancellare la nostra storia, il nostro stato, la nostra identità, negarci il diritto di esistere. Dire al mondo che non siamo mai esistiti, che siamo un popolo creato artificialmente, come una sottospecie di piante o animali", lo ha detto il presidente dell'Ucraina Volodymyr Zelensky in una videoconferenza con  gli studenti delle università britanniche organizzata dall'Unione britannica degli studenti ucraini.

A cura di Antonio Palma
10 Giugno
19:16

Ucraina, Ue: mai visto così tanti rifugiati dalla seconda guerra mondiale

"Abbiamo assistito all'arrivo di 6,5 milioni di rifugiati dall'Ucraina nell'Ue. Di questi, 2,5 milioni che sono rientrati in Ucraina e ne sono rimasti circa 4 milioni. Non abbiamo mai visto cosi' tanti rifugiati dalla seconda guerra mondiale, 3,2 milioni hanno chiesto la protezione temporanea". Lo ha dichiarato la commissaria agli Affari interni, Ylva Johansson, nella conferenza stampa al termine del Consiglio Affari interni a Lussemburgo. "In meno di due mesi abbiamo creato una piattaforma di registrazione e abbiamo attuato il piano in 10 punti", ha aggiunto.

A cura di Antonio Palma
10 Giugno
19:03

Nove paesi dell'Europa hanno chiesto alla Nato di rafforzare il fianco orientale

Nove paesi dell'Europa hanno chiesto alla Nato di rafforzare il  fianco orientale dopo l'invasione russa dell'Ucraina. I leader di Bulgaria, Repubblica Ceca, Estonia, Ungheria, Lettonia, Lituania, Polonia, Romania e Slovacchia si sono incontrati nella capitale rumena, Bucarest, a meno di tre settimane dal vertice della NATO a Madrid, secondo quanto riferito dall'AFP. Il presidente della Romania, Klaus Iohannis, ha aperto l'incontro insieme al suo copresidente e omologo polacco, Andrzej Duda, dicendo: "In considerazione dei crescenti rischi per la sicurezza in Romania e nel Mar Nero, consolidare la Nato sul suo fianco orientale, in modo unificato ed equilibrato, diventa tanto più urgente e cruciale. I capi di stato dei nove paesi rappresentati a Bucarest discuteranno anche dell'impatto dell'invasione russa sulla sicurezza dei “partner vulnerabili” della Nato, tra cui Moldova e Georgia.

A cura di Antonio Palma
10 Giugno
18:44

Inviato Usa a Osce: "Cremlino prepara annessione di Kherson"

Il Cremlino "sta preparando il terreno per l'annessione" della regione di Kherson alla Federazione russa, "aspettando il momento opportuno per farlo", lo ha affermato il Rappresentante permanente degli Stati Uniti all'Osce, Michael Carpenter in una conferenza stampa online. L'annessione della regione "cruciale che consente il collegamento fra Crimea e Donbass" potrà avvenire con un referendum o con la richiesta a Mosca, da parte di elementi filo russi, dell'annessione. Kherson è "il laboratorio" del tentativo di assorbire l'Ucraina in Russia, ha sottolineato, citando modalità "già viste in passato altrove", precisando che "gli abitanti di Kherson non sono vogliono in alcun modo essere associati al brutale regime di occupazione che la Russia sta cercando di imporre".

A cura di Antonio Palma
10 Giugno
18:36

A Mariupol rischio epidemia di colera: “Scoperti casi a maggio, servizi sanitari vicini al collasso”

A Mariupol rischio epidemia di colera: “Scoperti casi a maggio, servizi sanitari vicini al collasso”. L’allarme lanciato dall’Intelligence inglese nel bollettino quotidiano sulla guerra in Ucraina: “Mariupol è a rischio di una grave epidemia di colera. Da maggio sono stati segnalati casi isolati. Servizi sanitari già vicini al collasso”.

A cura di Antonio Palma
10 Giugno
18:14

Mosca: inglesi catturati non sono considerati prigionieri di guerra

Il ministero degli Esteri russo non considera prigionieri di guerra gli inglesi Aiden Aslin e Sean Pinner condannati a morte nell'autoproclamato DPR e ha raccomandato al Regno Unito di contattare le autorità del DPR. Amnesty International ha definito il loro processo una violazione della Convenzione di Ginevra. E le stesse condanne a morte possono essere utilizzate per uno sporco gioco diplomatico contro la Gran Bretagna, che sostiene l'Ucraina nella guerra, ha affermato l'organizzazione.

A cura di Antonio Palma
10 Giugno
18:01

Kiev: "La Russia può continuare la guerra al ritmo attuale per un altro anno"

La direzione dell'intelligence militare ucraina ha affermato di ritenere che la Russia abbia le risorse economiche per continuare la guerra al ritmo attuale “per un altro anno”.  In un aggiornamento su Telegram, ha detto: "La dirigenza del Cremlino probabilmente cercherà di congelare la guerra per un po' per convincere l'Occidente a revocare le sanzioni, ma poi continuerà l'aggressione. Le risorse economiche della Russia consentiranno al paese occupante di continuare la guerra al ritmo attuale per un altro anno. L'obiettivo della Russia "è tutta l'Ucraina e non solo l'Ucraina", ha aggiunto.

A cura di Antonio Palma
10 Giugno
17:43

Biden: Usa impegnati a difendere il fianco orientale della Nato

"Gli Stati Uniti sono impegnati a difendere il fianco orientale della Nato, rafforzare la sicurezza energetica della regione e lavorare insieme a sostegno dell'Ucraina". Questo è il messaggio del presidente Usa Joe Biden ai nove Stati membri del fianco orientale della Nato riuniti oggi a Bucarest, secondo quanto ha twittato il Consiglio alla Sicurezza Nazionale della Casa Bianca.

A cura di Antonio Palma
10 Giugno
17:15

Ucraina, comandante ceceno ammette difficoltà a Severodonetsk

La battaglia per Severodonetsk oggi è concentrata nella zona industriale della città strategica del Donbass. L'avanzata delle forze russe "è complicata", ha confermato il comandante ceceno, a capo dell'unità Akhmat, Apti Alaudinov dopo che, questa mattina, Volodymir Zelensky aveva detto che le sue forze militari stavano "tenendo duro" a Severodonetsk, e in diverse altre cittadine del Donbass. Severodonetsk, ha rivendicato il capo dell'amministrazione militare di Luhansk Serhiy Haidai, rimane sotto il controllo dell'Ucraina, anche se l'intera regione libera di Luhansk è sotto il pesante fuoco di artiglieria e a Severodonetsk proseguono feroci battaglie strada per strada.

A cura di Antonio Palma
10 Giugno
17:00

Londra promette a Kiev nuove armi per "cacciare i russi"

Il ministro della Difesa britannico Ben Wallace ha compiuto oggi una visita a sorpresa a Kiev e ha avuto un faccia a faccia non solo con il collega Oleksii Reznikov, ma anche il presidente Volodymyr Zelensky. Secondo una nota governativa diffusa a Londra, Wallace ha potuto fare il punto in prima linea sull'andamento del conflitto e ha discusso degli aiuti del Regno Unito all'Ucraina: in primo luogo di quelli militari, con un riferimento al possibile invio di "nuove armi". Ribadito "l'obiettivo comune di consentire all'Ucraina di liberarsi dall'occupazione illegale russa". In un video diffuso sui social si vede fra l'altro Wallace rivolgersi a Zelensky da pari  a pari, ed elogiarlo per "il buon lavoro" fatto finora.

A cura di Antonio Palma
10 Giugno
16:34

Kiev ammette: “Perdiamo tra i 100 e i 200 soldati al giorno”

L’Ucraina sta perdendo in battaglia tra i 100 e i 200 soldati al giorno. A rivelarlo, in un’intervista alla Bbc, è stato Mykhailo Podolyak, consigliere del presidente Volodymyr Zelensky, secondo cui le forze armate di Kiev per combattere con i russi hanno bisogno di centinaia, non di una manciata, dei più potenti sistemi d’artiglieria che l’Occidente può fornirle, e che finora sono arrivati con il contagocce.

A cura di Antonio Palma
10 Giugno
16:14

Quando arriverà il via libera dell’Europa allo status di candidato alla Ue dell’Ucraina

Quando arriverà il via libera dell’Europa allo status di candidato alla Ue dell’Ucraina? Secondo Bloomberg, la Commissione europea potrebbe dare il via libera allo status di candidato all’ingresso nell’Ue a Kiev già la prossima settimana: “Ci sarà una settimana tra l’adozione dell’opinione e il Consiglio europeo del 23 e 24 giugno”.

A cura di Antonio Palma
10 Giugno
15:57

La Svizzera sostiene le sanzioni dell'UE contro Russia e Bielorussia

La Svizzera sostiene le sanzioni dell'UE contro Russia e Bielorussia. Le sanzioni sostenute dalla Svizzera sono state imposte a 100 persone ed entità provenienti da Russia e Bielorussia, tra cui l'oligarca Aleksandr Melnichenko. Nella lista delle sanzioni c'era anche il personale militare russo responsabile del massacro di Bucha. Inoltre, la Svizzera ha sostenuto la disconnessione di Sberbank dal sistema SWIFT. Le sanzioni dovrebbero entrare in vigore da oggi

A cura di Antonio Palma
10 Giugno
15:32

Viminale: 131.417 i profughi accolti finora in Italia

Sono 131.417 le persone in fuga dal conflitto in Ucraina giunte fino a oggi in Italia, 124.437 delle quali alla frontiera e 6.980 controllate dal compartimento Polizia ferroviaria del Friuli Venezia Giulia. Sul totale, precisa il Viminale, 69.090 sono donne, 20.031 uomini e 42.296 minori. Le città di destinazione dichiarate all'ingresso in Italia sono ancora Milano, Roma, Napoli e Bologna.

A cura di Biagio Chiariello
10 Giugno
15:25

Putin riceve a Mosca nuovo Presidente Turkmenistan

Il Presidente russo Vladimir Putin ha accolto al Cremlino il nuovo Presidente del Turkmenistan, Serdar Berdimuhamedow, alla sua prima visita all'estero dopo l'insediamento lo scorso marzo.
Putin ha sottolineato "la natura speciale delle relazioni bilaterali", confermata, a dire del Presidente russo, dalla scelta di Serdar della Russia come primo Paese da visitare dopo la successione al padre, Gurbanguly Berdimuhamedow. "Stiamo sviluppando relazioni strategiche a tutto campo", ha aggiunto Putin, annunciando la firma di un documento sullo sviluppo delle relazioni.

A cura di Biagio Chiariello
10 Giugno
15:10

Metsola: "Parlamento Europeo sostiene candidatura Ucraina per ingresso in Ue"

"La nostra posizione è chiara. Il Parlamento europeo sostiene fermamente la candidatura dell'Ucraina a ricevere lo status di Paese candidato all'adesione all'Ue". Così la presidente del Parlamento europeo, Roberta Metsola, durante il suo intervento al Copenhagen Democracy Summit, in corso nella capitale danese. "Si tratta tanto di rafforzare l'Europa quanto di rafforzare l'Ucraina", ha aggiunto Metsola.

A cura di Biagio Chiariello
10 Giugno
14:46

Regno Unito, Johnson: "Faremo tutto possibile per rilascio prigionieri"

Il primo ministro britannico, Boris Johnson, si è detto "sconvolto" dalle condanne a morte inflitte ai cittadini britannici Aiden Aslin e Shaun Pinner e ha ordinato ai ministri di fare "tutto ciò che è in loro potere" per ottenere il loro rilascio. Lo ha affermato il portavoce di Downing Street. Lo riporta il Guardian. Londra parla di "falsa condanna" per la quale "non c’è alcuna giustificazione" per questa violazione del diritto. "Il Regno Unito sta dando la priorità a parlare con l’Ucraina piuttosto che con la Russia sulla situazione", viene precisato.

A cura di Biagio Chiariello
10 Giugno
14:42

La Finlandia costruirà recinzioni al confine con la Russia 

La Finlandia ha in programma di costruire recinzioni per rafforzare la difesa del proprio confine con la Russia, a seguito dell'invasione dell'Ucraina. Lo ha dichiarato il ministero degli Interni finlandese. Il governo finlandese ha proposto emendamenti legislativi che faciliterebbero la costruzione di recinzioni più robuste lungo 1.300 chilometri sul confine orientale. Il timore di Helsinki è che Mosca possa usare i migranti per esercitare una pressione politica. "L'obiettivo è migliorare la capacità operativa della guardia di frontiera nel rispondere alle minacce ibride", ha dichiarato all'Afp Anne Ihanus, consigliere senior del ministero degli Interni. Al momento i confini della Finlandia, che sta presentando domanda di ammissione alla Nato, sono protetti soprattutto da recinzioni in legno: "Ora vogliamo costruire una recinzione robusta con un vero effetto barriera", ha spiegato Sanna Palo, direttore della divisione legale delle guardie di frontiera finlandesi, aggiungendo che "con ogni probabilità, la recinzione non coprirà l'intero confine orientale, ma sarà mirata ai punti considerati più importanti". Il budget per il progetto non è ancora stato stabilito.

A cura di Biagio Chiariello
10 Giugno
14:21

Mariupol, bruciate migliaia di tonnellate di semi di girasole

Migliaia di tonnellate di semi di girasole e olio sono andate distrutte in un incendio che sarebbe stato causato dai russi durante il tentativo di ripristinare i servizi di alimentazione elettrica di un impianto di trasformazione a Mariupol. Lo ha reso noto il consigliere del sindaco Petro Andriushchenko, citato da  Ukrinform. L'incendio è scoppiato nell'impianto Satellite, situato nel distretto di Livobereahnyi, specializzato nella raccolta e nella trasformazione dei semi di girasole in olio.  Secondo Andriushchenko, le autorità di occupazione della città stanno cercando di nascondere alla leadership russa la vera entità delle perdite, poiché questi prodotti dovevano essere portati in Russia.

A cura di Biagio Chiariello
10 Giugno
14:07

Mosca: reazione "isterica" da Regno Unito su condanna Aslin e Pinner

La portavoce del Ministero degli Esteri russo, Maria Zakharova, ha definito "isterica" la reazione della Gran Bretagna alla condanna di Aiden Aslin e Shaun Pinner a Donetsk, controllata dai separatisti russi. Lo riporta il Guardian. Su Telegram, Zakharova ha affermato che la Gran Bretagna dovrebbe appellarsi alla Repubblica Popolare di Donetsk (Dpr), riconosciuta a livello internazionale come parte dell'Ucraina.

A cura di Biagio Chiariello
10 Giugno
14:01

Sanzioni a Mosca, aziende mondiali hanno perso 59 mld di dollari

Le perdite delle aziende legate alle loro attività in Russia hanno già raggiunto a livello globale i 59 miliardi di dollari. Ma sono destinate ad aumentare con l'elenco delle imprese che dicono addio al Paese che si allunga di giorno in giorno, lasciando prevedere altre svalutazioni. Senza contare l'effetto delle sanzioni che colpiscono l'economia, rallentano le vendite e che quindi sono destinate a causare ulteriori perdite. A fare i conti è il Wall Street Journal, secondo il quale sono circa 1.000 le imprese occidentali che si sono impegnate a abbandonare o ridurre le loro operazioni in Russia con l'invasione dell'Ucraina.

A cura di Susanna Picone
10 Giugno
13:50

Ucraina, Johnson: "Faremo tutto il possibile per ottenere il rilascio dei britannici"

Il premier britannico, Boris Johnson, si è detto "sconvolto" per le condanne a morte inflitte ai due britannici Aiden Aslin e Shaun Pinner da parte dei filorussi del Donetsk e ha ordinato ai ministri di fare "tutto ciò che è in loro potere" per ottenerne il loro rilascio. Lo scrive il Guardian. "Condanniamo la falsa condanna a morte di questi uomini. Non c'è alcuna giustificazione per la violazione della protezione a cui hanno diritto – ha precisato il portavoce di Downing Street -. La nostra priorità è lavorare con il governo ucraino per cercare di assicurarne il rilascio il più rapidamente possibile".

A cura di Susanna Picone
10 Giugno
13:35

Le armi psicologiche che la Russia sta usando contro i soldati ucraini

Secondo l’Institute for the Study of War, i russi starebbero usando armi psicologiche per danneggiare il morale dei soldati ucraini impegnati in Donbass: sms e messaggi sui social con minacce personali e alle proprie famiglie.

A cura di Susanna Picone
10 Giugno
13:22

Ambasciatore d'Ucraina in Italia: "Stiamo combattendo per la nostra libertà e per quella dei cittadini europei"

"Stiamo combattendo per la nostra libertà e per quella dei cittadini europei. Siamo lo scudo dell'Europa": lo ha detto l'ambasciatore d'Ucraina in Italia, Yaroslav Melnyk intervenendo nella sala sala della Protomoteca in Campidoglio per la presentazione del progetto "Summer Camp di Villa Fassini", dedicato a mamme e bambini ucraini rifugiati nella Capitale. "Ringrazio il governo italiano – sono le parole dell'ambasciatore – per l'accoglienza dei cittadini ucraini scappati della guerra. Più di 130mila ucraini sono stati accolti in Italia. Una cifra molto importante. L'Italia ha fatto passi concreti per il nostro Paese. Gli aiuti non sono una carità ma un investimento nella sicurezza comune".

A cura di Susanna Picone
10 Giugno
13:06

Papa incontra Von der Leyen: "Comune impegno per la fine della guerra in Ucraina"

Il Papa ha ricevuto in udienza la Presidente della Commissione Europea, Ursula von der Leyen, la quale si è successivamente incontrata con il cardinale Pietro Parolin, Segretario di Stato, accompagnato da mons. Paul Richard Gallagher, Segretario per i Rapporti con gli Stati. "Nel corso dei cordiali colloqui in Segreteria di Stato, ci si è soffermati sulle buone relazioni bilaterali e sul comune impegno ad adoperarsi per porre fine alla guerra in Ucraina, dedicando particolare attenzione agli aspetti umanitari e alle conseguenze alimentari del protrarsi del conflitto", riferisce la Santa Sede.

A cura di Susanna Picone
10 Giugno
12:49

Perché i russi cominciano a parlare di missione completata in Ucraina

In Russia si sta cominciando a parlare di missione compiuta in Ucraina. A spiegarlo al Guardian è stato Mathieu Boulègue, esperto del thinktank britannico Chatham House che si concentra sulla politica e sugli affari militari russi. Tutto ruota intorno all'annuncio del ministro della Difesa russo, Sergei Shoigu, circa la creazione di un "ponte di terra" tra l'Ucraina del Sud e la penisola di Crimea che Mosca ha annesso nel 2014. Shoigu ha anche spiegato che il traffico ferroviario verso il confine con la Russia è stato ripristinato.

A cura di Susanna Picone
10 Giugno
12:39

Kiev: "La Russia colpisce depositi di grano a Mykolaiv"

Il sindaco di Mykolaiv Oleksandr Senkevych denuncia che la città portuale meridionale continua a essere bombardata quotidianamente dall'artiglieria russa e che un porto della città, tra i più grandi per il commercio del grano in Ucraina, è stato colpito. Il distretto è stato danneggiato, con quattro siti di stoccaggio bruciati e tutto il grano all'interno andato perduto. Alla Bbc Newsday, il sindaco afferma che le linee di combattimento si sono spostate un po' avanti e un po' indietro, ma gli ucraini hanno attrezzature sufficienti solo per difendere la città, non per attaccare.

A cura di Biagio Chiariello
10 Giugno
12:15

Lavrov: "Russia aperta al dialogo ma tango si balla in due"

La Russia è aperta al dialogo, ma "bisogna essere in due per ballare il tango". Così il ministro degli Esteri russo Serghei Lavrov, come riporta la Tass, rispetto alla via diplomatica come soluzione al conflitto in Ucraina

A cura di Biagio Chiariello
10 Giugno
12:03

Cancellati Europei ginnastica ritmica 2023 a Mosca

Il Comitato esecutivo della ginnastica europea ha ufficialmente annullato i Campionati europei di ginnastica ritmica del maggio 2023 inizialmente assegnati a Mosca perché "le sanzioni europee impediscono l'adempimento degli obblighi stabiliti nel contratto dell'evento". Il motivo è legato alla raccomandazione da parte del Comitato Olimpico Internazionale di annullare gli eventi già assegnati a Russia e Bielorussia a seguito dell'operazione militare russa in Ucraina scattata il 24 febbraio scorso. La federazione europea ha chiesto alle federazioni nazionali di proporre entro il 24 giugno eventuali candidature.

A cura di Biagio Chiariello
10 Giugno
11:45

Zelensky: "Stiamo contrastando russi a Zaporizhzhia e Kharkiv"

ll presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha dichiarato che le sue forze hanno ottenuto alcuni guadagni nei combattimenti nella regione sud-orientale di Zaporizhzhia e più a nord intorno alla seconda città del Paese, Kharkiv. "Abbiamo notizie positive nella regione di Zaporizhzhia, dove è possibile contrastare i piani degli occupanti", ha dichiarato Zelensky, come riporta Bbc. "Stiamo avanzando gradualmente nella regione di Kharkiv. Stiamo tenendo la difesa nell'asse di Mykolaiv". segnalo

A cura di Biagio Chiariello
10 Giugno
11:31

Cosa ha detto il ministro Cingolani a Fanpage.it sulla situazione del gas russo

L'Eni ha presentato il  World Energy Transitions Outlook 2022, un report realizzato in collaborazione con l'Irena sullo stato di attuazione degli impegni per raggiungere la neutralità climatica nel 2050. Presenti all'evento l'ad di Eni Descalzi e il ministro della Transizione Ecologica Cingolani. Al centro del dibattito, la guerra in Ucraina e la conseguente crisi del gas e le polemiche per le recenti scelte ambientali adottate in Europa con il pacchetto Fit 55. "In 30 mesi indipendenti da gas russo, su stop auto a benzina non chiederemo modifiche a Ue" le parole del ministro.

A cura di Biagio Chiariello
10 Giugno
11:23

Kiev: 263 bambini morti e 491 feriti da inizio conflitto

Dall'inizio del conflitto in Ucraina sono morti 263 bambini mentre 491 sono rimasti feriti. Lo fa sapere la Procura generale di Kiev nel suo bollettino quotidiano pubblicato sui media ucraini.

A cura di Biagio Chiariello
10 Giugno
11:05

Ammiraglio Enrico Credendino: "Nel Mediterraneo seguiamo 18 navi russe e due sottomarini"

L’ammiraglio Enrico Credendino, capo di Stato maggiore della Marina militare, ha spiegato che nel Mediterraneo fanno rotta 18 navi da guerra russe e due sottomarini, ma al momento “non sono una minaccia. Solcano il Mediterraneo dalla base di Tartus, in Siria, come facciamo noi nel Canale di Sicilia”.

A cura di Biagio Chiariello
10 Giugno
10:49

 Kiev: "Unità russa si rifiuta di combattere a Kharkiv"

Un'unità di fanteria motorizzata delle truppe russe si sarebbe rifiutata di combattere dopo le gravi perdite subite nel corso della battaglia di Kharkiv. Lo dicono le forze armate di Kiev citate da Ukrainska Pravda.

Secondo il capo dell'amministrazione militare regionale Oleh Syniehubov a Kharkiv negli ultimi bombardamenti sono stati uccisi cinque civili e 14 sono rimasti feriti, come riporta la Cnn. «Il nemico ha attaccato la regione di Kharkiv, in particolare gli insediamenti nelle direzioni nord e nord-est», ha dichiarato, spiegando che gli attacchi hanno colpito edifici residenziali a Zolochiv e che le forze armate ucraine «mantengono le loro posizioni nelle direzioni nord e nord-est».

A cura di Biagio Chiariello
10 Giugno
10:18

Orban: "Embargo su gas distruggerebbe economia Ue"

Un eventuale embargo di Bruxelles al gas russo distruggerebbe l'economia europea. Lo ha detto il premier ungherese, Viktor Orban, parlando all'emittente radiofonica Kossut Radio. "Non si tratta solo di un'Ungheria senza alternative, ma di rovinare l'intera Europa", ha spiegato il primo ministro, dicendosi fiducioso del fatto che alla fine "prevarrà il buon senso". Interrogato sul provvedimento contestato da Bruxelles che applica una tariffa agevolata al carburante per le vetture con targa ungherese rispetto a quelle straniere, Orban ha difeso la misura, sottolineando come "misure straordinarie siano necessarie per affrontare una situazione eccezionale". "In tempi come questo – ha aggiunto – è obbligatorio discostarsi dalle norme generali".

A cura di Biagio Chiariello
10 Giugno
10:04

Kiev: "Due cittadini ucraini condannati per tradimento"

Il tribunale distrettuale di Shevchenkivskyi a Kiev ha condannato due cittadini ucraini a 13 anni di reslusione per tradimento e per aver partecipato con le truppe russe all'occupazione della regione di Kherson, dice l'Ukrainska Pravda.

A cura di Biagio Chiariello
10 Giugno
09:53

A Kharkiv 5 civili uccisi durante attacchi russi

Il capo dell'amministrazione militare regionale Oleh Syniehubov ha riferito che a Kharkiv, città dell'Ucraina orientale, cinque civili sono stati uccisi e 14 sono rimasti feriti durante i bombardamenti russi. Inoltre gli attacchi hanno colpito edifici residenziali a Zolochiv mentre le forze armate ucraine "mantengono le loro posizioni nelle direzioni nord e nord-est".

A cura di Biagio Chiariello
10 Giugno
09:38

Zelensky: "Severodonetsk è ancora in piedi"

"Severodonetsk, Lysychansk e altre città del Donbass, che gli occupanti considerano ora gli obiettivi primari, sono ancora in piedi". Lo afferma il presidente ucraino Volodymyr Zelensky, come riporta Bbc, affermando che le truppe ucraine sono state nuovamente attaccate nella principale città del Lugansk.

A cura di Biagio Chiariello
10 Giugno
08:52

Regno Unito: a Mariupol rischio di grave epidemia di colera

"C'è probabilmente una grave carenza di medicinali a Kherson, mentre Mariupol è a rischio di una grave epidemia di colera. Da maggio sono stati segnalati casi isolati. L'Ucraina ha subito una grave epidemia di colera nel 1995 e da allora ha sperimentato piccoli focolai, soprattutto intorno alla costa del Mar d'Azov, che include Mariupol". E' l'allarme lanciato dall'intelligence britannica, secondo la quale "i servizi medici a Mariupol sono probabilmente già vicini al collasso: una grave epidemia di colera aggraverà ulteriormente la situazione".

A cura di Biagio Chiariello
10 Giugno
08:37

Distrutto il palazzo del ghiaccio di Severodonetsk

Il capo dell'amministrazione militare regionale di Luhansk, Serhiy Haidai, ha fatto sapere che l'esercito russo ha distrutto il Palazzo del Ghiaccio di Severodonetsk. "Uno dei simboli di Severodonetsk è stato distrutto – ha scritto su Telegram -. Il Palazzo del Ghiaccio è bruciato". Il governatore ha sottolineato che cinquemila residenti della città non potranno più assistere a eventi pubblici.

A cura di Biagio Chiariello
10 Giugno
08:26

Kiev: "Perdiamo in prima linea, dipendiamo dalle armi dell'Occidente"

Il vice capo dell'intelligence militare ucraina Vadym Skibitsky ha dichiarato che l'Ucraina sta perdendo contro la Russia in prima linea e che ora dipende quasi esclusivamente dalle armi provenienti dall'Occidente per tenere a bada la Russia. "Questa è ormai una guerra di artiglieria – ha spiegato parlando al "Guardian" -. I fronti sono ora il luogo in cui si deciderà il futuro e stiamo perdendo in termini di artiglieria. Tutto ora dipende da ciò che l'Occidente ci dà".

A cura di Biagio Chiariello
10 Giugno
08:10

Regno Unito: "Russi avanzano a Severodonetsk ma scarsi progressi"

"I combattimenti continuano intorno a Severodonetsk. La Russia ha di nuovo il controllo della maggior parte della città, ma le sue forze hanno fatto pochi progressi nei tentativi di circondare l'area più ampia da nord e da sud". E' quanto si legge nel bollettino quotidiano dell'intelligence britannica sull'invasione dell'Ucraina.

A cura di Biagio Chiariello
10 Giugno
07:38

Kiev: "Guerra di artiglieria, dipendiamo da Occidente"

E' una guerra di artiglieria ora e in questi termini la stiamo perdendo": "Tutto dipende da quello che l'Occidente ci da'": cosi' Vadym Skibitsky, numero due dell'intelligence ucraina al Guardian. "L'Ucraina ha un pezzo di artiglieria ogni 10-15 pezzi di quella russa. I nostri partner occidentali ci hanno dato circa il 10% di quello che hanno", ha aggiunto, precisando che le forze di Kiev usano 5-6 mila colpi di artiglieria al giorno. "Abbiamo quasi esaurito tutte le nostre munizioni – ha confessato Skibitsky – e ora stiamo usando proiettili standard Nato calibro 155. Anche l'Europa fornisce proiettili di calibro inferiore, ma man mano che li esaurisce, la quantita' sta diminuendo"

A cura di Biagio Chiariello
10 Giugno
07:25

Zelensky: "Nostre forze stanno tenendo duro a Severodonetsk"

– Le forze ucraine stanno "tenendo duro" a Severodonetsk, città dell'Ucraina orientale dove si combatte strada per strada e la cui eventuale conquista da parte russa, secondo gli esperti militari, potrebbe determinare il destino della regione del Donbass. Lo ha dichiarato il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, nel suo consueto messaggio notturno. Zelensky ha sottolineato che diverse "città del Donbass, che gli occupanti ora considerano obiettivi chiave, stanno resistendo" e ha aggiunto che le forze ucraine hanno fatto progressi nelle regioni di Zaporizhzhia e Kharkiv e stanno "liberando la nostra terra".

A cura di Biagio Chiariello
10 Giugno
07:14

Kiev: 6 civili uccisi da bombardamenti su Dnipropetrovsk

Sei civili sono stati uccisi dai bombardamenti russi nei villaggi di Zelenodolsk e Shyrokiv, nella regione di Dnipropetrovsk (sud): lo ha reso noto il governatore della regione, Valentyn Reznichenko, secondo quanto riporta il Kyiv Independent. Inoltre, sono state distrutte o danneggiate 179 case, due scuole, un asilo e un ospedale.

A cura di Biagio Chiariello
10 Giugno
06:56

Tajani: "No all'invio di armi per colpire la Russia"

"Il Regno Unito, che dopo gli Stati Uniti è il Paese che di più ha aiutato l'Ucraina dal punto di vista militare, ha detto che le armi devono essere usate per colpire il territorio russo. Noi diciamo questo no, perché significherebbe avviare un percorso di escalation". Lo ha detto Antonio Tajani, vicepresidente di Forza Italia, ospite ieri sera a Porta a Porta in onda su Rai Uno.

A cura di Chiara Ammendola
10 Giugno
06:47

Ucraina, Podolyak: perdiamo tra 100 e 200 soldati al giorno

L'Ucraina sta perdendo in battaglia tra 100 e 200 soldati al giorno. Lo ha detto in un'intervista alla Bbc Mykhailo Podolyak, consigliere del presidente Volodymyr Zelensky, secondo cui l'esercito di Kiev per combattere con i russi ha bisogno di centinaia, non di una manciata, dei più potenti sistemi d'artiglieria che l'Occidente può fornirle.

A cura di Chiara Ammendola
10 Giugno
06:37

La Serbia invia 3 milioni di euro a sostegno bambini e rifugiati

Il governo serbo ha annunciato oggi lo stanziamento di complessivi tre milioni di euro a sostegno dei bambini e dei rifugiati ucraini. Come ha reso noto l'esecutivo in un comunicato, 1,5 milioni andranno ai bambini in Ucraina attraverso l'Unicef, mentre lo stesso ammontare sarà devoluto all'assistenza dei rifugiati, per il tramite di Unhcr.

A cura di Chiara Ammendola
10 Giugno
06:28

Arcivescovo Kiev: "Situazione civili tragica, guerra coloniale nel cuore Europa"

"La situazione della nostra popolazione civile nei territori occupati è tragica, e peggiora ogni giorno. E evidente che la guerra iniziata dalla Russia contro l’Ucraina, è di natura coloniale". Lo denuncia l’arcivescovo maggiore di Kiev nel 106esimo giorno di guerra in Ucraina. "I combattimenti più intensi – spiega Sviatoslav Shevchuk- si verificano nelle regioni ucraine di Luhansk e di Donetsk. Allo stesso tempo, sotto le bombe si trova la maggior parte delle regioni dell’Ucraina dell’est, del sud e del centro. Stanno di nuovo cercando di trasformare l'Ucraina in una colonia, per di più, praticamente nel cuore dell'Europa. Questa guerra coloniale è accompagnata da omicidi, stupri, rapine e, purtroppo, dal fatto che la Russia esporta e vende sul mercato internazionale tutto ciò che può essere depredato in Ucraina".

A cura di Chiara Ammendola
10 Giugno
06:16

Famiglie mercenari britannici condannati a morte: “Violazione della Convenzione di Ginevra”

Le famiglie dei due ex militari britannici condannati a morte come mercenari in primo grado da una corte dell’autoproclamata Repubblica del Donetsk, denunciano il processo come uno show condotto “in violazione della Convenzione di Ginevra” sui prigionieri di guerra.

A cura di Chiara Ammendola
10 Giugno
06:03

Russia-Ucraina, le news di oggi 10 giugno sulla guerra

Il governo di Boris Johnson è “profondamente preoccupato” per la condanna a morte inflitta da una corte dell’autoproclamata repubblica filorussa del Donetsk ai due “mercenari” britannici e a un commilitone marocchino. “Abbiamo ripetutamente detto che sono prigionieri di guerra, che non vanno strumentalizzati a scopi politici e che hanno diritto all’immunità in base alla Convenzione di Ginevra”, ha commentato un portavoce di Downing Street.

A cura di Chiara Ammendola
2701 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni