129 CONDIVISIONI
Conflitto in Ucraina
20 Marzo 2022
00:01
AGGIORNATO21 Marzo

Le notizie del 20 marzo sulla guerra in Ucraina

129 CONDIVISIONI

Cos'è successo nel 23simo giorno di guerra:

  • A Mariupol colpita scuola con 400 persone rifugiate: "Donne e bambini sotto le macerie"
  • Le delegazioni di Russia Ucraina sono “vicine a un accordo”, secondo la Turchia. Usa scettici
  • Diplomatico russo che ha minacciato il ministro Guerini ha ricevuto onorificenze dal governo Conte

Continua a leggere le notizie del 21 marzo

Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Conflitto in Ucraina
20 Marzo
23:23

Ucraina, David Beckham condivide la sua pagina Instagram con un medico di Kharkiv

David Beckham ha condiviso la sua pagina Instagram con 71,4 milioni di follower con la dottoressa ucraina Irina Kondratova direttore del centro perinatale di Kharkiv. La donna ha pubblicato le foto della struttura medica in cui i neonati sono in cura e ha anche condiviso le foto del seminterrato in cui i pazienti sono stati trasferiti dall'inizio dell'invasione russa dell'Ucraina mostrando attrezzature mediche donate dall'Unicef. Beckham e sua moglie avevano donato un milione di dollari ai bambini ucraini.

A cura di Susanna Picone
20 Marzo
23:05

L'appello di Andrea Cisternino, italiano bloccato a Kiev "senza acqua né cibo"

"Circondati senza acqua né cibo, aiutateci". Andrea Cisternino è rimasto bloccato in una zona in mano ai russi: “Mio marito si trova circondato vicino Kiev. L’ultima volta che lo ho sentito è stato 48 ore fa”, ha detto la moglie. L’ambasciata italiana: “Seguiamo il caso”.

A cura di Susanna Picone
20 Marzo
22:46

Segnalate forti esplosioni a Kiev: "Colpite case e centro commerciale"

Segnalate forti esplosioni questa sera a Kiev. Ne danno notizia diversi media locali. Delle esplosioni si sarebbero verificate nel quartiere Podilskyi della capitale ucraina: secondo prime informazioni, sarebbero state colpite alcune case e un centro commerciale.

A cura di Susanna Picone
20 Marzo
22:37

Ucraina, ultimatum russo: "Militari lascino Mariupol"

La Russia lancia un ultimatum "a tutte le formazioni militari ucraine a lasciare Mariupol domani, senza armi e munizioni". Lo ha detto il capo del Centro di controllo della difesa nazionale russo Mikhail Mizintsev, citato
da Interfax. "La procedura per lasciare la città è organizzata come segue. Tra le 10 e mezzogiorno di domani, tutte le formazioni militari ucraine e i mercenari stranieri senza eccezioni, senza armi e munizioni, devono uscire utilizzando il percorso concordato con l'Ucraina", ha detto Mizintsev riferendosi al piano proposto dalla Russia.

A cura di Susanna Picone
20 Marzo
22:12

Ucraina, allarme antiaereo a Kiev

Le sirene antiaeree hanno suonato questa sera a Kiev. Lo riporta Ukrinform sul suo canale Telegram.

A cura di Susanna Picone
20 Marzo
22:01

Vicepremier Ucraina: "Civili deportati in Russia da Mariupol"

"La Russia costringe le persone, le minaccia e ne deporta in migliaia, loro sanno che la Russia è un invasore ma non hanno scelta e devono seguire le deportazioni per salvarsi". Lo ha detto la vice premier dell'Ucraina Iryna Vereshchuk.

A cura di Susanna Picone
20 Marzo
21:43

"Sono 115 i bambini morti in Ucraina finora, bisogna indebolire Putin": così il ministro Di Maio

"Sono 115 i bambini morti in Ucraina fino ad ora. Dobbiamo continuare a indebolire Putin con le sanzioni, ci sono stime che dicono che il Pil della Russia calerà del 15%, un calo che noi non abbiamo avuto nemmeno durante la pandemia. Putin ha sbagliato i conti e quando succede il consenso non cresce". Lo ha detto questa sera Luigi Di Maio, ministro degli Esteri, a "Che Tempo che Fa".

A cura di Susanna Picone
20 Marzo
21:33

Guerra Ucraina, russi propongono "tregua e resa di Mariupol"

I russi hanno proposto un cessate il fuoco a Mariupol che secondo alcuni si deve interpretare come una richiesta di resa. Secondo l’agenzia Interfax il ministero della Difesa russo ha chiesto alle formazioni militari ucraine di Mariupol di "esporre domani bandiere bianche per mostrare di essere pronti a un cessate il fuoco temporaneo" che partirebbe alle 09:30 di Mosca, le 7:30 italiane del 21 marzo. Da quel momento gli assediati avranno due ore per deporre le armi e abbandonare la città. La Russia e l'Ucraina, secondo Mosca, avrebbero raggiunto un accordo sulla rotta di un corridoio umanitario per evacuare i cittadini di Mariupol in aree controllate dall'esercito ucraino. Mosca ha affermato che negli ultimi 3 giorni 60 mila cittadini di Mariupol sono stati evacuati nel suo territorio.

A cura di Susanna Picone
20 Marzo
21:20

Ucraina, Di Maio: "Zelensky sarà accolto a braccia aperte dal parlamento italiano"

"Penso che il presidente ucraino sarà accolto a braccia aperte dalle nostre istituzioni democratiche. Sono stato a Kiev tante volte anche una settimana prima dell'attacco, i cittadini ucraini guardano all'Unione europea come ad un obiettivo per il futuro", non dobbiamo "negargli questa speranza". Lo ha detto il ministro degli Esteri Luigi Di Maio a ‘Che tempo che fa', rispondendo ad una domanda sul collegamento previsto per martedì di Zelensky con il Parlamento italiano.

A cura di Susanna Picone
20 Marzo
21:14

La situazione a Mariupol: la mappa aggiornata

La situazione sul campo a Mariupol secondo la mappa aggiornata aggiornata ad oggi, 20 marzo, di "The Study of War". Nelle ultime ore nella città ucraina è stata colpita anche una scuola nella quale, secondo fonti ucraine, erano rifugiati 400 civili.

A cura di Susanna Picone
20 Marzo
20:57

Sono ancora 276 gli italiani presenti in Ucraina

Oggi sono 276 gli italiani ancora presenti in Ucraina. Lo ha detto il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, intervenendo a "Che tempo che fa". "Stiamo seguendo i casi più urgenti. Continuiamo a fare evacuazioni di cittadini italiani. Da 400 della scorsa settimana siamo a 276, ma molti di loro vogliono continuare a restare lì".

A cura di Susanna Picone
20 Marzo
20:49

Ucraina, media: 41 mila evacuati in 5 giorni da Mariupol

In cinque giorni, più di 41.000 persone sono arrivate a Zaporizhia da Mariupol. È il bilancio dell'agenzia Ukrinform, secondo la quale oggi altri duemila residenti di Mariupol sono stati evacuati e riceveranno cibo,
cure mediche e un alloggio temporaneo.

A cura di Susanna Picone
20 Marzo
20:10

Ucraina, Usa scettici su negoziati Mosca-Kiev

L'ambasciatrice americana presso le Nazioni Unite, Linda Thomas-Greenfield, in un'intervista alla Cnn si è mostrata scettica sull'andamento dei negoziati tra Russia e Ucraina. "Abbiamo sostenuto i negoziati che il presidente Zelensky ha tentato con i russi, e uso la parola tentato perché i negoziati sembrano unilaterali e i russi non si sono appoggiati a nessuna possibilità per una soluzione negoziata e diplomatica", ha detto la diplomatica. "Ci abbiamo provato prima che la Russia decidesse di andare avanti in questo brutale attacco all'Ucraina e quegli sforzi diplomatici non hanno ricevuto una buona risposta dai russi, e ora non stanno rispondendo", ha aggiunto Thomas-Greenfield, "ma speriamo ancora che lo sforzo ucraino porrà fine a questa brutale guerra".

A cura di Susanna Picone
20 Marzo
19:50

Mosca: "Colpite 89 strutture militari ucraine e 7 droni"

La Russia avrebbe colpito 89 strutture militari dell'Ucraina, tra cui quattro posti di comando e 65 luoghi di accumulo di attrezzature militari. A dirlo, secondo l'agenzia russa Ria Novosti, è stato il rappresentante ufficiale del ministero della Difesa della Federazione Russa, il maggiore generale Igor Konashenkov. "I sistemi di difesa aerea russi hanno abbattuto sette veicoli aerei senza equipaggio ucraini in aria", ha aggiunto.

A cura di Susanna Picone
20 Marzo
19:37

Altri bimbi ucraini malati arrivano in Piemonte, due ricoverati in terapia intensiva

Dei 9 bambini ucraini malati che la Regione Piemonte ha recuperato oggi con una missione umanitaria in Romania, due sono ricoverati in terapia intensiva. Lo si apprende da fonti sanitarie dell'ospedale infantile Regina Margherita di Torino, dove sono arrivati in ambulanza dall'aeroporto di Caselle. I bambini ricoverati sono sette maschi e due femmine, tra cui la piccola Victoria, sei mesi appena, arrivata in Italia in braccio alla madre con una tutina rosa e, accanto, un peluche dono della delegazione piemontese. La bimba è in attesa di un trapianto di fegato. Sono invece stati ricoverati all'ospedale Molinette, sempre a Torino, un uomo e una donna, entrambi malati oncologici, recuperati dalla stessa missione umanitaria.

A cura di Susanna Picone
20 Marzo
19:13

Ucraina, premier Estonia: "Putin non deve vincere questa guerra"

"Putin non deve vincere questa guerra. Stiamo facendo tutto il possibile per sostenere e aiutare l'Ucraina nel combattere questa guerra". Così il primo ministro estone Kaja Kallas. Le sue parole riportate dalla Cnn. Kallas, che parteciperà al prossimo vertice Nato, ha dichiarato che la strategia Nato dovrebbe concentrarsi sulla fine
della guerra utilizzando "il contenimento intelligente", ovvero passare da una posizione di "deterrenza" a una posizione di "difesa", aumentando il contributo delle nazioni Nato al rafforzamento della difesa.

A cura di Susanna Picone
20 Marzo
19:00

Ucraina, in migliaia a Berlino al concerto per la pace

Migliaia di persone stanno partecipando in Germania, a Berlino, al concerto della pace "Sound of peace", organizzato alla Porta di Brandeburgo. Anche Natalia Klitschko,  moglie del sindaco di Kiev, Vitali Klitschko ha preso la parola: "Quello che succede nel mio paese è spaventoso. È importante vedere che tutto il mondo sta con l'Ucraina". Bisogna fare in modo che Putin ponga fine al più presto a questa guerra ha aggiunto: "Se saremo uniti, se ci solleveremo tutti insieme, potremo raggiungere questo risultato". Natalia ha poi spiegato di voler cantare una canzone dedicata al suo Paese: "Better Days".

A cura di Susanna Picone
20 Marzo
18:38

Guerra Ucraina, Israele "risponde" a Zelensky: "Scandaloso confronto con Olocausto"

Israele "apprezza il Presidente dell'Ucraina e sostiene il popolo ucraino nel cuore e nei fatti, ma è impossibile riscrivere la terribile storia dell'Olocausto. Genocidio commesso anche sul suolo ucraino. La guerra è terribile, ma il confronto con gli orrori dell'Olocausto e la soluzione finale è scandaloso". Lo scrive in un tweet il ministro
israeliano delle comunicazioni, Yoaz Hendel, dopo il discorso del presidente ucraino Zelensky alla Knesset.

A cura di Susanna Picone
20 Marzo
18:33

Ucraina, parziale rotazione del personale alla centrale nucleare di Chernobyl

La società dell'energia ucraina Energoatom ha effettuato una rotazione parziale dei dipendenti della centrale nucleare di Chernobyl, che è sotto il controllo delle forze russe. Ad annunciarlo la stessa società. Il personale è stato sostituito da 46 volontari che assicureranno il funzionamento in sicurezza della centrale atomica dismessa. Evacuati anche civili presenti in quel territorio. Complessivamente sono state evacuate 64 persone.

A cura di Susanna Picone
20 Marzo
18:23

Guerra Ucraina, Zelensky alla Knesset: "Russi come Hitler, vogliono la soluzione finale"

I russi "stanno utilizzando di nuovo queste parole, ‘la soluzione finale', in relazione a noi, alla nazione ucraina, è stato detto in un incontro a Mosca". Lo ha detto il presidente Volodymyr Zelensky in un intervento alla Knesset, il Parlamento israeliano.

A cura di Susanna Picone
20 Marzo
18:01

Zelensky a Israele: "Dovete fare una scelta"

Il presidente ucraino Zelensky ha chiesto nel suo discorso ai deputati della Knesset che Israele "deve fare una scelta". "Sono sicuro – ha detto – che sentite la nostra pena, ma potete spiegare perché vi stiamo ancora chiedendo aiuto'? Poi ha chiesto perché Israele non abbia ancora fornito armi all'Ucraina e non abbia imposto sanzioni alla Russia.

A cura di Susanna Picone
20 Marzo
17:46

Ucraina, Zelensky: "Putin capace di azioni orrende" 

Putin è capace di "azioni orrende" e le sue affermazioni sul fatto che il governo dell'Ucraina sia pieno di neonazisti non possono essere prese "sul serio" perché sono "ridicole", ma allo stesso tempo "molto pericolose e spaventose". Lo ha detto il presidente ucraino Zelensky alla Cnn. "Se ci crede davvero, se non è un gioco, allora continueremo a combatterlo. Se non è un gioco, se è serio, se pensa che questa sia la sua missione per conquistare il nostro territorio e se vede neonazisti nel nostro Paese, allora emergono molte domande su cos'altro è capace di fare per portare a termine la sua missione".

A cura di Susanna Picone
20 Marzo
17:07

Casa Bianca: Biden non andrà a Kiev

Il presidente Usa, Joe Biden, "non ha in programma di viaggiare in Ucraina" durante il suo viaggio a metà settimana in Europa, per incontrare a Bruxelles i leader europei e della Nato: lo ha fatto sapere su Twitter la portavoce della Casa Bianca Jen Psaki. Intanto l’ambasciatrice degli Stati Uniti alle Nazioni Unite, Linda Thomas-Greenfiel, ha escluso qualsiasi partecipazione militare statunitense a un’ipotetica missione di mantenimento della pace della Nato in Ucraina. "Il presidente è stato molto chiaro sul fatto che non schiereremo truppe americane in Ucraina" ha detto la diplomatica.

A cura di Antonio Palma
20 Marzo
17:01

Le forze russe reprimono proteste ucraine nelle città occupate

Le forze russe reprimono le proteste ucraine nelle città occupate. Le manifestazioni pacifiche di oggi in diverse cittadine contro l'occupazione hanno richiamato l'attenzione delle forze russe che hanno arrestano persone e disperso le folle in diversi centri come Enerhodar e Berdyansk. Folle di manifestanti si radunate radunate a Enerhodar  dopo che il sindaco Dmytro Orlov ha affermato che le truppe russe avevano rapito il suo primo vice, Ivan Samoydyuk. "Non sappiamo in che condizioni si trovi. Non si sente da ieri" ha detto Orlov su Telegram.

A cura di Antonio Palma
20 Marzo
16:55

Secondo l’Ucraina, la Russia vuole mandare a combattere anche i bambini

Con le perdite di soldati che continuano a susseguirsi il governo russo starebbe valutando di far combattere anche i minorenni dai 10 anni in sù. A dirlo è il ministero della Difesa ucraina, secondo cui impiegare i bambini servirebbe a sopperire le mancanze di un esercito sempre più in difficoltà. Possibile contro-propaganda a parte, da Kiev fanno il nome di un gruppo militare realmente esistente, Yunarmiya. Si tratta di un collettivo giovanile fondato nel 2015 con la missione di formare il personale militare, istillando i valori "del patriottismo, del servizio a favore della nazione, della storia militare, dei morti tra le forze armate e del ricordo delle passate operazioni dell'esercito".

A cura di Antonio Palma
20 Marzo
16:47

Michel: “Putin è voluto tornare alla guerra fredda ma è interlocutore volente o nolente”

“Putin è voluto tornare alla guerra fredda, non è contrapposizione tra Ue, Nato e Russia, ma si tratta di una contrapposizione tra Russia e resto del mondo, condanniamo l’aggressione militare della Russia e difendiamo il diritto internazionale, ci troviamo alla soglia della terza guerra mondiale perché la Russia ha l’arma nucleare”. Così Charles Michel, presidente del Consiglio Europeo, a “Mezz’ora in più” su Rai 3. “Questa è una guerra scatenata verso la scelta libera dell’Ucraina verso l’Europa e la libertà e questo fa paura a Putin e a tutti gli autocrati del mondo, per questo abbiamo deciso di inviare materiale militare letale e la Corte del Aja deve attrezzarsi per fare in modo che in indagini indipendenti siano portate prove materiali per sanzionare eventuali crimini di guerra”. “Putin si trova in una posizione di comando al Cremlino, volente o nolente è lui l’interlocutore dei negoziati, dobbiamo mantenere la porta aperta a Putin” ha aggiunto il presidente del Consiglio europeo, concludendo: “Abbiamo intrattenuto dei contatti telefonici regolari con Putin, anche il presidente del Consiglio Draghi lo ha fatto ma l’Ue non crede alle menzogne del Cremlino, che sono alla base dell’aggressione all’Ucraina.

A cura di Antonio Palma
20 Marzo
16:41

Quali sono i punti su cui c’è accordo nei negoziati tra Russia e Ucraina, secondo la Turchia

Secondo il ministro degli Esteri turco, Mevlut Cavusoglu, "non è facile arrivare a un'intesa mentre la guerra è in corso, i civili vengono uccisi, ma vorremmo dire che lo slancio negoziale sta progredendo" e c'è stata una crescente "convergenza" tra Mosca e Kiev. Russia e Ucraina "hanno quasi raggiunto un accordo" su quattro punti critici di un potenziale accordo di pace.

A cura di Antonio Palma
20 Marzo
16:34

La Francia congela 22 miliardi della Banca di Russia

La Francia ha congelato i fondi della Banca di Russia depositati sul suo territorio; il valore stimato è di circa 22 miliardi di euro, oltre ai conti di oligarchi bersagliati dalle sanzioni. Lo ha affermato il ministro dell’economia Bruno Le Maire. Tra fondi pubblici e privati Parigi ha bloccato 150 miliardi di euro di provenienza russa.

A cura di Antonio Palma
20 Marzo
16:25

Dugin, l’ideologo di Putin: “In Ucraina ristabiliremo l’ordine e costruiremo l’impero mondiale”

Torna a parlare sui social Aleksandr Dugin, l'ideologo di Vladimir Putin, che ha spiegato così le ragioni dell'invasione dell'Ucraina: "La Russia in Ucraina ristabilirà ordine, giustizia, prosperità e standard di vita decenti. La Russia porta con sé la libertà. La Russia è l'unico stato slavo che è stato capace di diventare un impero mondiale, cioè una potenza assolutamente sovrana. Nessun altro degli slavi – né orientali, né occidentali, né meridionali – ci è mai riuscito. Molti ci hanno provato – i bulgari e i serbi erano a portata di mano. Ma solo i russi sono riusciti a raggiungere la linea finale".

A cura di Antonio Palma
20 Marzo
16:16

“Putin mi ha distrutto la scuola”, il disegno del bimbo profugo ucraino fuggito dalla guerra a Napoli

"Putin mi ha distrutto la scuola" sono le parole che un bambino profugo di 11 anni, fuggito dalla guerra in Ucraina, sta ripetendo ormai da giorni a tutte le persone che incontra a Napoli dove è stato allestito il centro di accoglienza per i rifugiati.  L'esperienza per lui della sua scuola fatta a pezzi dai bombardamenti è stata molto traumatica, come si vede nel disegno che il piccolo ha fatto con le sue mani. Sul foglio di quadernone si vede un edificio con bandiera russa in cima, colpito dalle bombe che piovono dal cielo e dai colpi di carro armato con bandiera ucraina. In alto la scritta in inglese "Back to school".

A cura di Antonio Palma
20 Marzo
16:07

Più di 15mila arresti di manifestanti contro la guerra in Russia

L'associazione di diritti umani OVD-Info ha stimato che nelle ultime settimane in Russia si sono verificati più di 15.000 arresti legati ad azioni contro la guerra e contro l'invasione russa dell'Ucraina. Il portale richiama l'attenzione sul fatto che il numero dei fermi non è uguale al numero dei detenuti: le stesse persone possono essere trattenute più volte. "Qualcuno è fermato e rilasciato, altri vengono multati dal tribunale, altri vengono arrestati. Alcuni manifestanti sono già stati detenuti più volte. È stata lanciata anche una campagna di persecuzione penale contro manifestanti contro la guerra e attivisti dell'opposizione" ha affermato OVD-Info".

A cura di Antonio Palma
20 Marzo
15:56

Elly Schlein: “Non mi sento di condannare l’invio di armi per la resistenza ucraina”

La vicepresidente dell’Emilia Romagna Elly Schlein interviene ai microfoni di Fanpage.it a margine dell’evento “Visione comune”, che ha organizzato per riunire le forze della sinistra. Secondo la vicepresidente dell'Emilia la frattura tra militarismo e neutralità colpevole nel centrosinistra "si risolve partendo da una cultura di pace: questa non si costruisce con le armi, ma non mi sento di demonizzare chi ha risposto a una richiesta molto specifica che arriva dalla resistenza ucraina". Cosa diversa sarebbe "l'aumento delle spese militari, con l'eventuale difesa comune europea che va fatta per razionalizzare e non accrescere la spesa militare dei Paesi europei".

A cura di Antonio Palma
20 Marzo
15:46

A Kiev, un edificio residenziale ha preso fuoco dopo essere stato colpito da frammenti di proiettili

Nel distretto Svyatoshinsky di Kiev, un edificio residenziale ha preso fuoco dopo che i frammenti di un proiettile l'hanno colpito, lo riferisce il Servizio statale di emergenza dell'Ucraina. "Il 20 marzo, alle 13.59, il Servizio di Soccorso ha ricevuto un messaggio su un incendio in un edificio residenziale nel distretto di Svyatoshinsky della capitale. Sul posto sono immediatamente arrivati ​​i vigili del fuoco. All'arrivo, i soccorritori hanno scoperto che si era verificato un incendio sul balcone al 4° piano di un edificio residenziale di 10 piani a seguito di un colpo di proiettile", ha affermato il servizio in una nota.  Il sindaco di Kiev, Vitali Klitschko, ha affermato che non ci sono stati morti. Cinque persone sono rimaste ferite, due di loro sono state ricoverate in ospedale.

A cura di Antonio Palma
20 Marzo
15:35

Zelensky ha esteso la legge marziale in Ucraina

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha firmato una legge che estende la legge marziale in Ucraina per un mese, dal 26 marzo al 25 aprile. "Pronto a trattare con Putin, la guerra può finire solo con negoziati. Se falliscono, rischiamo la terza guerra mondiale" ha scritto il presidente ucraino su Telegram, postando una serie di foto di vita quotidiana dei soldati ucraini.

A cura di Antonio Palma
20 Marzo
15:20

Domani riprendono online i negoziati tra Russia e Ucraina

A quanto si apprende domani, lunedì 21 marzo, riprenderanno i colloqui tra russi e ucraini, attraverso un collegamento online. Lo scrive la Tass citando Ukrainiskaya Pravda, che fa riferimento a fonti di alto livello. "Un incontro online fra le delegazioni russa e ucraina è previsto per il 21 marzo", si legge. Si aspettano ancora conferme ufficiali.

A cura di Annalisa Cangemi
20 Marzo
15:11

La Nato sta aumentando sostegno militare per l'Ucraina

La Nato sta intensificando l'assistenza militare, umanitaria e finanziaria all'Ucraina. È quanto ha annunciato il segretario generale, Jens Stoltenberg in un'intervista alla Nbc: "Gli alleati della Nato stanno intensificando il loro sostegno all'Ucraina, anche attraverso forniture di armi, aiuti umanitari, nonche' attraverso un'assistenza multimiliardaria alla sua economia"-

A cura di Annalisa Cangemi
20 Marzo
15:05

Sale il numero delle vittime della guerra: 902 civili uccisi in Ucraina

Le Nazioni Unite hanno confermato la morte di almeno 902 civili in Ucraina, e il ferimento di 1.459 persone dall'inizio del conflitto.

A cura di Annalisa Cangemi
20 Marzo
14:49

Onu: "Inaccettabile deportare civili ucraini in Russia"

"Deportare i civili ucraini in quelli che possiamo immaginare siano campi di concentramento in Russia è inaccettabile". Lo ha detto l'ambasciatrice americana all'Onu Linda Thomas-Greenfield in un'intervista alla Cnn, precisando tuttavia di non poter confermare le notizie diffuse dalla stampa ucraina sulle deportazioni da parte di Mosca degli abitanti di Mariupol.

Secondo l'Onu sarebbero almeno 902 i civili uccisi dall'inizio della guerra in Ucraina. Il vice primo ministro ucraino ha dichiarato a Sky News che il numero di morti tra i civili è "molto più alto di quello delle forze armate ucraine". Nella città assediata di Mariupol, si stima che dall'inizio dell'invasione siano morte 2.400 persone, anche se non è chiaro quanti di queste vittime siano civili.

A cura di Annalisa Cangemi
20 Marzo
14:44

Zelensky pronto a trattare con Putin: "Se negoziati fallissero scoppierebbe terza guerra mondiale"

Il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, ha detto di essere pronto a negoziare con il presidente russo Vladimir Putin. Se i negoziati non andassero a buon fine si rischierebbe la "terza guerra mondiale".

"Sono pronto per le trattative con lui. Ero pronto negli ultimi due anni. E penso che senza negoziati non possiamo porre fine a questa guerra", ha detto Zelensky a Fareed Zakaria della Cnn in un'intervista domenica mattina.

"Se c'è solo l'1% di possibilità per noi di fermare questa guerra, penso che dobbiamo cogliere questa possibilità. Dobbiamo farlo. Posso parlarvi del risultato di questi negoziati: in ogni caso, stiamo perdendo persone ogni giorno, persone innocenti sul campo", ha detto il presidente.

"Le forze russe – ha detto – sono venute per sterminarci, per ucciderci. E possiamo dimostrare che la dignità del nostro popolo e del nostro esercito sono in grado di assestare un colpo potente, siamo in grado di contrattaccare. Ma, sfortunatamente, la nostra dignità non conserverà le vite. Quindi, penso che dobbiamo usare qualsiasi formato, qualsiasi possibilità per avere la possibilità di negoziare, la possibilità di parlare con Putin. Ma se questi tentativi falliscono, significherebbe che questa è la terza guerra mondiale".

A cura di Annalisa Cangemi
20 Marzo
14:28

Podolyak: "Già uccisi 6 generali russi, esercito di Mosca totalmente impreparato"

"L'alto tasso di mortalità tra gli alti ufficiali delle forze armate della Federazione Russa è sorprendente. Sei generali sono già stati uccisi. Il Mag. Gen. Tushaev, Gerasimov, Kolesnikov, Sukhovetsky, Mityaev, il tenente generale Mordvichev. Decine di colonnelli e altri ufficiali. Impreparazione totale, Cioè l'esercito russo  è completamente impreparato e combatte solo grazie ai numeri superiori e ai missili da crociera", lo ha scritto sui social Mykhailo Podolyak, consigliere del presidente ucraino e membro della delegazione per i colloqui di pace. Nel frattempo, un altro consigliere presidenziale, Oleksiy Arestovych, afferma che le linee del fronte tra le forze ucraine e russe sono "praticamente congelate" poiché la Russia non ha abbastanza forza di combattimento per avanzare ulteriormente. "Nell'ultimo giorno non ci sono stati praticamente attacchi missilistici sulle città (ucraine)", ha aggiunto Arestovych. Secondo Kiev sono stati uccisi 14.700 militari russi da inizio guerra. Lo stato maggiore delle forze armate precisa anche la distruzione di mezzi militari delle forze russe, fra cui 476 carri armati, 200 aerei da guerra, elicotteri, droni, e 1.487 mezzi corazzati per il trasporto truppe.

A cura di Antonio Palma
20 Marzo
14:21

L’italiano Giovanni Bruno fuggito dall’Ucraina con la famiglia: “Siamo salvi”

Sono finalmente salvi e al sicuro Giovanni Bruno e la sua famiglia dopo giorni di odissea in Ucraina dove erano rimasti bloccati a Kherson dall’invasione russa. A darne notizia è stato lo stesso 35enne originario di Pozzallo che nei giorni scorsi aveva lanciato ripetuti appelli chiedendo aiuto per lasciare la città.

A cura di Antonio Palma
20 Marzo
14:12

Oltre 10 milioni di ucraini hanno dovuto lasciare le loro case per la guerra

Sono oltre 10 milioni gli ucraini hanno dovuto lasciare le loro case per la guerra scatenata dalla Russia. Secondo l'ultimo bilancio, dal momento che il Paese conta 44 milioni di abitanti, significa che uno su quattro è oggi nella condizione di sfollato o profugo. Sei milioni sono ancora nel Paese ma oltre 3,3 milioni hanno trovato rifugi all'estero. Secondo il Global Protection Cluster, si stima che 6,48 milioni di persone siano sfollate all'interno dell'Ucraina e che oltre 12 milioni di persone siano bloccate nelle aree colpite. "Almeno 1,5 milioni di bambini sono stati resi rifugiati dall'invasione non provocata dell'Ucraina da parte della Russia ed altri 3,3 milioni di minori sono attualmente sfollati all'interno del Paese" ha spiegato invece il portavoce dell'Unicef

A cura di Antonio Palma
20 Marzo
14:00

Johnson esorta la Cina a condannare la guerra in Ucraina 

Il primo ministro britannico, Boris Johnson, ha esortato la Cina a unirsi alle nazioni occidentali nella condanna dell'invasione russa dell'Ucraina. "Con il passare del tempo e con l'aumentare del numero delle atrocità russe, penso che diventi sempre piu' difficile e politicamente imbarazzante per le persone, sia attivamente che passivamente, perdonare l'invasione di Putin", ha detto Johnson al Sunday Times. I Paesi che non vogliono decidere, ha aggiunto Johnson, si trovano ora di fronte a "notevoli dilemmi". "Penso che a Pechino inizino a esserci dubbi" ha aggiunto.

A cura di Antonio Palma
20 Marzo
13:52

Sistemi antimissili Patriot della Nato dispiegati in Slovacchia 

Sistemi Patriot
Sistemi Patriot

Arrivate in Slovacchia le batterie antimissile Patriot della Nato incaricate di aumentare la difesa antiaerea del Paese. Sarano dispiegate alla base aerea di Sliac, nel centro del Paese: lo scrive l'agenzia russa Interfax, citando il ministro della Difesa slovacco, Yaroslav Nagy. Il ministro ha anche osservato che il sistema Patriot non sostituisce il sistema S-300 di fabbricazione sovietica, già in servizio in Slovacchia. Secondo lui, questi due sistemi contribuiranno entrambi alla difesa dello spazio aereo del Paese. Secondo quanto scrive il quotidiano slovacco Hospodarske Noviny, citato anch'esso da Interfax, Nagy alcuni giorni fa ha dichiarato che Bratislava è  pronta a trasferire i suoi missili S-300 in Ucraina, a condizione che vengano sostituiti. "Cerchiamo tutti di aiutare l'Ucraina in ogni modo possibile. Ma io sono il ministro della Difesa della Slovacchia e devo prima di tutto soddisfare le esigenze della difesa slovacca. Al momento, abbiamo solo il sistema S-300 in Slovacchia, quindi non posso darlo via senza avere un'alternativa", avrebbe commentato Nagy alle voci secondo cui l'S-300 potrebbe essere inviato dalla Slovacchia all'Ucraina.

A cura di Antonio Palma
20 Marzo
13:43

Ucraina, “donne stuprate e uccise dai soldati”: l’accusa di Kiev

"Donne ucraine stuprate e uccise dai soldati”. La denuncia arriva da Olha Stefanishyna, la vicepremier dell’Ucraina, che ha parlato a Sky News. La rappresentante del Governo di Kiev ha ribadito la denuncia di genocidio che la Russia starebbe perpetrando nei confronti del popolo ucraino e lanciato nuove accuse in merito a “storie orribili” che riguardano le donne, “che sono state violentate per ore e poi assassinate” da militari di Mosca. “Ogni singolo soldato che abbia commesso questo crimine di guerra – ha detto Stefanishyna – verrà chiamato a risponderne. Donne ucraine, noi rimarremo unite e prevarremo”.

A cura di Antonio Palma
20 Marzo
13:27

Zelensky oggi in collegamento con il Parlamento israeliano

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky si rivolgerà oggi con un discorso trasmesso in collegamento video ai parlamentari del parlamento israeliano, la Knesset. Il discorso è previsto per le 18 locali, le 17 in Italia. Oltre un milione di cittadini israeliani sono originari delle repubbliche ex sovietiche e il premier Naftali Bennett è stato recentemente protagonista di uno sforzo negoziale per contribuire a cercare di risolvere la crisi ucraina ma senza esito. Quello di oggi per Zelensky sarà il primo di una serie di collegamenti video che lo vedranno apparire in settimana in vari Parlamenti tra cui quello italiano. Il discoro alla Camera italiana è previsto per martedì 22 marzo.

A cura di Antonio Palma
20 Marzo
13:20

Diplomatico russo che ha minacciato il ministro Guerini ha ricevuto onorificenze dal governo Conte

Il direttore del dipartimento europeo del ministero degli Esteri russo, Alexei Paramonov, che ieri ha minacciato l'Italia annunciando che ci saranno conseguenze se verranno introdotte sanzioni economiche contro la Russia, il 27 dicembre 2018 ha ricevuto l'onorificenza di Cavaliere dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana su proposta della Presidenza del Consiglio dei Ministri. All'ex Console generale russo a Milano, inoltre, è stata conferita anche l'onorificenza di Commendatore dell'Ordine della Stella d'Italia nel dicembre del 2020.

A cura di Antonio Palma
20 Marzo
13:14

In Ucraina oltre 3,3 milioni di persone scappate via per la guerra

Dal 24 febbraio, data di inizio della guerra in Ucraina, 3.389.044 persone hanno lasciato il Paese alla ricerca di sicurezza oltre frontiera. A fornire i drammatici numeri è l'UNHCR, l'agenzia dell'Onu per i rifugiati che aggiorna il dato dall'inizio dell'emergenza. Fin dai primi giorni, l'organizzazione ha detto che la crisi dei rifugiati legata all'invasione dell'Ucraina da parte della Russia è quella che cresce in termini numerici piu' velocemente in Europa dalla Seconda guerra mondiale. Secondo il Global Protection Cluster, si stima che 6,48 milioni di persone siano sfollate all'interno dell'Ucraina e che oltre 12 milioni di persone siano bloccate nelle aree colpite. "Almeno 1,5 milioni di bambini sono stati resi rifugiati dall'invasione non provocata dell'Ucraina da parte della Russia ed altri 3,3 milioni di minori sono attualmente sfollati all'interno del Paese" ha spiegato invece il portavoce dell'Unicef Joe English alla Cnn. "Ognuno di questi è un singolo bambino la cui vita è stata fatta a pezzi, il cui mondo è stato capovolto", ha detto English. Dall'invasione sono almeno 150 i bambini uccisi e 160 quelli feriti, secondo l'agenzia delle Nazioni Unite.

A cura di Antonio Palma
20 Marzo
13:08

Governatore di Lugansk: “Carro armato russo ha sparato su casa di riposo, 56 morti tra gli anziani”

Il capo dell'amministrazione regionale di Luhansk ha accusato l'esercito russo di aver bombardato una casa di riposo conun carro armato in "maniera cinica e deliberata". Secondo Serhiy Gaidai, l'esercito russo l'11 marzo ha sparato contro una casa di cura nella città di Kremennaya. Secondo lui, i militari "hanno semplicemente guidato il carro armato, lo hanno messo davanti alla casa di riposo e hanno iniziato a sparare". Gaidai ha detto che 56 persone sono morte, altri 15 pazienti anziani sono stati portati dai militari a Svatovo nell’ospedale geriatrico regionale. Secondo le autorità ucraine, i sopravvissuti,  sono stati "rapiti e portati nel territorio occupato a Svatove (sempre nella regione di Luhansk) nella struttura geriatrica locale". La denuncia e il numero delle vittime non possono essere verificate in modo indipendente.

A cura di Antonio Palma
20 Marzo
12:59

Perché gli ucraini hanno inflitto una sconfitta a Putin e hanno bloccato i suoi piani iniziali

Secondo l’analisi dell’Institute for the study of war le forze ucraine hanno sconfitto l’iniziale campagna russa, che puntava a un rapido cambio di governo a Kiev. Secondo l'Institute, le forze ucraine sono momentaneamente in vantaggio, perché hanno sconfitto l'iniziale campagna russa. L'analisi sulle ultime operazioni militari, uscita nella giornata di ieri 19 marzo, sostiene che l'obiettivo di Mosca di arrivare a un cambio di governo a Kiev, attraverso raid e l'impiego massiccio di carri armati, non è stato raggiunto. È fallito infatti il tentativo di impadronirsi in breve tempo della capitale, di Kharkiv, Odessa e di altri grandi città ucraine.

A cura di Antonio Palma
20 Marzo
12:51

Kiev: “Putin ha ordinato invio di nuovi gruppi speciali per assassinare Zelensky"

I russi starebbero inviando altri gruppi speciali in Ucraina per eliminare i massimi leader militari e politici, tra cui il presidente Vladymyr Zelensky, il capo dell’Ufficio del presidente Andriy Yermak e il primo ministro Denys Shmygal. Lo riporta Ukrinform riportando quanto afferma su fb la direzione principale dell’intelligence del ministero della Difesa ucraino. Secondo Kiev, Putin avrebbe “ordinato personalmente un altro attacco” dopo che “tutti i precedenti tentativi si sono conclusi con il fallimento e l’eliminazione dei terroristi”. “Gli occupanti russi, non essendo riusciti a raggiungere i loro obiettivi durante l’aggressione su vasta scala contro l’Ucraina, continuano a cercare di destabilizzare il governo ucraino, demoralizzare la società, interrompere il movimento di resistenza e rallentare la cooperazione internazionale dell’Ucraina. L’organizzazione degli omicidi delle prime persone del nostro Stato fa parte della strategia degli occupanti”, ha sottolineato la direzione principale dell’intelligence del ministero della Difesa ucraino.

A cura di Antonio Palma
20 Marzo
12:46

A Kherson cittadini in strada per protesta contro l'occupazione russa

A Kherson migliaia di persone in strada per protesta contro l'occupazione russa. A Kakhovka, nella regione di Kherson, si sta tenendo anche oggi una manifestazione di protesta contro i russi e l'invasione dell'Ucraina. Nella città si trova la centrale idroelettrica di Kachovka, situata sul fiume Dnepr, una delle prime aree occupate dall'esercito russo in avanzata dalla Crimea e da allora sotto il controllo di Mosca

A cura di Antonio Palma
20 Marzo
12:37

"Oltre 2mila casi di crimini di guerra russi in Ucraina", l'accusa della vice premier ucraina

Il vice primo ministro ucraino Olha Stefanishyna ha accusato la Russia di aver commesso crimini di guerra durante l'invasione del suo Paese. Parlando con Sky News, Olha Stefanishyna ha affermato di "credere assolutamente" che crimini di guerra siano stati commessi dal regime russo e ha affermato che il presidente Vladimir Putin e i leader del Cremlino "sono criminali di guerra". Stefanishyna ha affermato che il numero di "vittime civili" uccise e ferite durante l'invasione russa è stato "molto maggiore delle forze armate ucraine" e ha affermato che "le donne sono state violentate per ore e poi uccise" dai soldati russi. Stefanishyna ha promesso che "l'Ucraina resisterà per tutto il tempo necessario" e ha affermato che il pubblico ministero del paese cercherà di accusare le truppe russe sospettate di crimini di guerra, rilevando che sono già stati aperti circa 2.000 casi.

A cura di Antonio Palma
20 Marzo
12:27

Papa: "Stop a questa guerra ripugnante, non c'è giustificazione, è un massacro insensato"

"Non si arresta purtroppo la violenta aggressione contro l'Ucraina, un massacro insensato dove ogni giorno si ripetono scempi e atrocità. Siamo vicini al martoriato popolo ucraino, su civili ucraini crudeltà disumana e sacrilega. Non c'è giustificazione per questo. Supplico tutti gli attori della comunità internazionale perché si impegnino davvero nel far cessare questa guerra ripugnante" sono le durissime parole di Papa Francesco contro la guerra in Ucraina scandite durante l'Angelus domenicale a San Pietro. "Quando la cronaca nera ci opprime e ci sentiamo impotenti dinanzi al male, spesso viene da chiedersi: si tratta forse di un castigo di Dio? È Lui a mandare una guerra o una pandemia per punirci dei nostri peccati? Al contrario sono i nostri egoismi a lacerare le relazioni; sono le nostre scelte sbagliate e violente a scatenare il male. A questo punto il Signore offre la vera soluzione, la conversione" ha affermato Bergoglio.  "Quante volte attribuiamo a Lui le nostre disgrazie e le sventure del mondo, a Lui che, invece, ci lascia sempre liberi e dunque non interviene mai imponendosi, solo proponendosi; a Lui che non usa mai violenza e, anzi, soffre per noi e con noi. Gesù, infatti, rifiuta e contesta con forza l'idea di imputare a Dio i nostri mali: quelle persone uccise e quelle morte sotto la torre non erano più colpevoli di altre e non sono vittime di un Dio spietato e vendicativo, che non esiste", ha detto il Papa in riferimento alle parole del Vangelo di oggi in cui Gesù commenta un fatto di cronaca, l'uccisione di 18 persone per il crollo di una torre. "Da Dio non può mai venire il male perché Egli ‘non ci tratta secondo i nostri peccati', ma secondo la sua misericordia", ha detto il Papa. Invece di incolpare Dio, dice Gesù, bisogna guardarsi dentro: è il peccato che produce la morte", ha evidenziato Francesco

A cura di Antonio Palma
20 Marzo
12:19

Stato Maggiore ucraino: il nemico prepara attacco su Kiev

Lo stato maggiore delle forze armate ucraine, in un riporto sull'andamento della guerra con la Russia ha riferito ancora una volta che non ci sono stati cambiamenti significativi sui fronti ma anche che i russi stavano preparando un attacco a Kiev. "Nelle direzioni Volyn e Polesye, il nemico non ha svolto azioni attive, ma sta preparando sistemi da fuoco, supporto ingegneristico e logistica per preparare un attacco alla città di Kiev", afferma il rapporto. Lo stato maggiore ucraino afferma che l'esercito russo sabato non ha attaccato in quasi nessuna delle direzioni. L'eccezione è Izyum ma lì, assicura lo stato maggiore, il tentativo di sfondamento è stato respinto.

A cura di Antonio Palma
20 Marzo
12:09

“Navi russe bombardano Mariupol dal mare”

Mariupol è stata colpita da armi pesanti sparate da quattro navi della Marina russa. Lo ha riferito il reggimento Azov sul suo canale Telegram, secondo quanto riporta l'agenzia ucraina Unian. “Il nemico continua a distruggere cinicamente la città ucraina, usando tutto l’arsenale disponibile. Dopo aerei, artiglieria, vari sistemi e carri armati, gli occupanti russi stanno distruggendo la città con armi pesanti di navi da guerra”, sottolinea il reggimento Azov di stanza nella città portuale sotto assedio

A cura di Antonio Palma
20 Marzo
12:00

Per 007 ucraini l'élite russa pensa di eliminare Putin

"L'élite russa pensa di eliminare Putin", lo sostiene la direzione principale dell'intelligence del ministero della Difesa ucraino. "L'élite politica e imprenditoriale russa sta valutando la possibilità di rimuovere Putin dal potere. Non sono esclusi avvelenamento, malattia improvvisa o un presunto incidente," si legge in un report diffuso sui social e riportato dalle agenzie di stampa ucraine Unian e Ukrinform. "Un gruppo di figure influenti contrarie a Vladimir Putin si sta formando tra l’élite politica e imprenditoriale russa. Il loro obiettivo è rimuovere Putin dal potere il prima possibile e ripristinare i legami economici con l’Occidente a causa della guerra in Ucraina” sostengono da Kiev

A cura di Antonio Palma
20 Marzo
11:51

Kiev: “Distrutto intero reggimento aviotrasportato Russo”

Lo stato maggiore delle forze militari ucraine rivendica di aver distrutto l’intero 331esimo reggimento delle Guardie aviotrasportate russe“Kostroma”. In seguito a scontri intorno a Kiev, solo un militare dell’unità è sopravvissuto, ed è ricoverato in ospedale, si precisa in un post su Facebook. Nei giorni scorsi era stata data la notizia dell’uccisione del comandante del reggimento d’elite, Sergei Sukharev. Il 331esimo reggimento aveva partecipato all’operazione russa nel Donbass nel 20, alla guerra contro la Georgia nel 2008 e a entrambe le guerre in Cecenia

A cura di Antonio Palma
20 Marzo
11:41

Distrutta l'acciaieria Azovstal di Mariupol, una delle più grandi d'Europa

Distrutta L'acciaieria ucraina Azovstal di Mariupol, una delle più grandi d'Europa, colpita pesantemente  dai bombardamenti russi. Lo hanno reso noto le autorità locali ucraine. "Uno dei principali impianti siderurgici europei è distrutto, le perdite economiche per l'Ucraina sono immense", ha detto la deputata ucraina Lesia Vasylenka. La conferma arriva anche da Vadym Denysenko, consigliere del ministro degli interni ucraino. "Uno dei più grandi stabilimenti metallurgici d' Europa è stato effettivamente distrutto".

A cura di Antonio Palma
20 Marzo
11:32

Ucraina, 71 orfani evacuati da Sumy dopo due settimane in un bunker

In Ucraina 71 orfani sono stati evacuati da Sumy dopo due settimane in un bunker. Lo riferisce il governatore dell'area citato dal Kiev Independent. "Abbiamo nascosto questi bambini in un bunker per due settimane – ha scritto in un post su Facebook il governatore, Dmytro Zhyvytskyi – sono state trovate in fretta persone che potessero accoglierli in sicurezza, in un altro Paese. E alla prima opportunità li abbiamo evacuati attraverso il corridoio umanitario. Si tratta di bambini che per varie ragioni non hanno i genitori e la gran parte di loro ha bisogno di costante assistenza medica".

A cura di Antonio Palma
20 Marzo
11:22

Kiev si prepara all’attacco finale russo ma non c’è più posto per i cadaveri: usati furgoni frigo

La capitale ucraina Kiev si sta preparando all’attacco finale dei russi che da giorni bersagliano la città dopo essere stati bloccati nelle cittadine dell’hinterland come Irpin con violenti scontri. Secondo lo stato maggiore ucraino, i russi si stanno riassestando per preparare un attacco alla città di Kiev. Nella capitale intanto mancano posti in obitorio e si usano tir frigo.

A cura di Antonio Palma
20 Marzo
11:17

Partito filorusso contesta la sospensione delle attività in Ucraina: “Proseguiremo il nostro lavoro”

Il partito ucraino Piattaforma di opposizione – For Life, considerata la principale forza politica filo-russa in Ucraina, ha rigettato la decisione del Consiglio nazionale per la sicurezza e la difesa dell'Ucraina (NSDC), che ha sospeso le attività dei partiti filo-russi per il periodo della legge marziale. I suoi rappresentanti hanno parlato di "decisione senza basi legali”. “Tutte le accuse contro il nostro partito sono inventate dalle autorità per giustificare le loro azioni inadeguate” ha affermato il partito in una nota. “Invece di usare il dialogo politico, la ricerca di un compromesso e di modi per unire il Paese, le autorità hanno fatto affidamento su incursioni, intimidazioni, repressioni e rappresaglie contro i loro oppositori" hanno aggiunto promettendo che continueranno il loro lavoro.

A cura di Antonio Palma
20 Marzo
11:09

L'ambasciatore di Kiev chiede a Papa Francesco di andare in Ucraina: "Può fermare la guerra"

L'ambasciatore ucraino presso la Santa ha chiesto  a Papa Francesco di recarsi in Ucraina perché il gesto "fermerebbe la guerra".
"So che i tempi sono difficili ma, se il Papa poggiasse i piedi sulla terra ucraina, sarebbe ciò che il Paese desidera maggiormente. Nei giorni scorsi i premier di Slovenia, Polonia e Repubblica Ceca hanno visitato Kiev e hanno mostrato che ciò è possibile", dice Andriy Yurash in una intervista ad Avvenire. "La società ucraina ritiene che, se il Papa venisse in Ucraina, la guerra si fermerebbe. È un sentimento collettivo e sincero.
Voglia il Signore che questo sogno possa realizzarsi". Secondo li diplomatico, nominato a rappresentare Kiev presso la Santa Sede appena lo scorso dicembre, "anche se la comunità cattolica non è molto numerosa, la Chiesa ha una notevole visibilità e può contare sulla simpatia del Paese che, ad
esempio, si riconosce nelle forti prese di posizione del Papa". "Ringrazio il cardinale Parolin per l'iniziativa. L'idea vaticana di favorire i negoziati fra Russia e Ucraina era già emersa due anni fa e aveva trovato il sostegno del presidente ucraino. Adesso dico che occorre compiere ogni sforzo per
convincere la Russia ad avviare le trattative".

A cura di Antonio Palma
20 Marzo
11:02

Mosca: “Nella notte colpiti 62 obiettivi militari, uccisi 100 militari ucraini”

Le forze armate russe hanno annunciato di aver colpito 62 obiettivi militari nemici in Ucraina durante la scorsa notte, secondo il bollettino fornito dal portavoce del ministero ella Difesa di Mosca, Igor Konashenkov, citato dall'agenzia Interfax. "I bersagli messi fuori uso – dichiara il portavoce – comprendono tre posti di comando, un sistema di lancio razzi multiplo, due depositi di razzi e sistemi d'artiglieria, un deposito di carburante e 52 punti di raccolta di equipaggiamento militare". Mosca rivendica inoltre che la sua artiglieria ha colpito sei sistemi di guerra elettronica Bukovel, e di aver abbattuto un elicottero militare ucraino Mil Mi-8, sei droni e un missile balistico tattico di tipo Tochka-U, scrive ancora Interfax.  Il ministero della Difesa russo ha annunciato oggi che oltre 100 militari ucraini e "mercenari stranieri" sarebbero stati uccisi in un attacco a un centro di addestramento per le forze speciali ucraine nella regione di Yitomir, nel nord del paese. "Missili lanciati dall'aria ad alta precisione hanno colpito un centro di addestramento per le forze operative speciali delle forze armate ucraine, dove si trovavano mercenari stranieri vicino a Ovruch", ha dichiarato il portavoce militare Igor Konashenkov

A cura di Antonio Palma
20 Marzo
10:55

Oggi attivi 7 corridoi umanitari, uno anche da Mariupol

Sono 7 i corridoi umanitari attivi oggi in Ucraina uno dei quali anche da Mariupol. Seconda la vice primo ministro ucraina Iryna Vereshchuk, i corridoi sono attivati anche nelle regioni di Kiev, Kharkiv e Donetsk. A Mariupol il consiglio comunale fa sapere che il convoglio di autobus per evacuare i residenti di Mariupol è arrivato a Berdyansk. "Un altro convoglio di cinque autobus è andato a Berdyansk, dove i residenti di Mariupol aspettano di essere evacuati! Ringraziamo l'amministrazione regionale e comunale di Zaporizhia per il loro aiuto nel salvataggio dei residenti di Mariupol" scrivono dall'amministrazione della città assediata. Nell'ultima settimana, nonostante non ci fosse un vero e proprio cesate il fuoco, più di 39.000 residenti di Mariupol hanno lasciato la città attarverso il corridoio aperto "Mariupol – Berdyansk – Zaporozhye". "Grazie a tutti coloro che hanno contribuito a organizzare il corridoio, che ha salvato decine di migliaia di residenti di Mariupol. E un ringraziamento speciale ai residenti di Mariupol per la loro calma"scrivono dal consiglio comunale.

A cura di Antonio Palma
20 Marzo
10:42

Turchia si offre per vertice Putin-Zelensky

La Turchia si offre di ospitare un vertice trilaterale fra i presidenti russo, Vladimir Putin, ucraino, Volodymyr Zelensky, e turco, Recep Tayyip Erdogan, secondo quanto scrive l'agenzia russa Tass, che cita un'intervista del ministro degli esteri turco, Mevlut Cavusoglu al quotidiano Hurriyet. "Se si raggiunge la pace, si incontreranno senz'altro, aggiungendo che i leader russo e ucraino "non escludono affatto questa possibilita'" né che l'incontro possa avvenire in Turchia. Ankara – dice Cavusoglu, secondo quanto riferisce la Tass. "vuole tenere il vertice trilaterale", che può essere convocato "su richiesta di due dei leader".

A cura di Antonio Palma
20 Marzo
10:34

L'Ucraina punta a raggiungere il 70% del raccolto dell'anno scorso nonostante la guerra

L' Ucraina punta a raggiungere il 70% del raccolto dell'anno scorso nonostante la guerra, lo riferisce il quotidiano Kyiv Independent. Rostyslav Shurma, vice capo dell'ufficio presidenziale, ha affermato che l'Ucraina sta lanciando un programma governativo per sostenere i produttori agricoli attraverso sussidi. "Penso che svilupperemo e implementeremo diverse nuove iniziative ogni settimana, e tutte si concentreranno sulla semplificazione del sistema fiscale, riempiendolo ulteriormente di finanziamenti e liquidità, stimolando la creazione di posti di lavoro", ha affermato Shurma. Come riportato da Ukrinform, secondo il Ministero dell'Economia, il 75% delle imprese ha smesso di lavorare nelle aree in cui sono in corso le ostilità. Un decimo del grano mondiale proviene dall'Ucraina, mentre Russia e Ucraina sono responsabili di circa l'80% della fornitura mondiale di olio di girasole. I paesi in via di sviluppo dell'Africa settentrionale, dell'Asia e del vicino oriente sono tra i più dipendenti dall'Ucraina e/o dalla Russia, e secondo l'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'alimentazione e l'agricoltura, la guerra  potrebbe portare a una crisi alimentare mondiale.

A cura di Antonio Palma
20 Marzo
10:26

Kiev: "Elevato  il rischio di un attacco russo nell'ovest del Paese dalla Bielorussia"

Il governo ucraino considera "elevato" il rischio di un attacco contro la regione di Volyn, nell'ovest del Paese, proveniente dal territorio bielorusso: lo ha reso noto l'ufficio della Presidenza Ucraina, citando fonti delle forze armate di Kiev. Non è chiaro se l'Ucraina considera la Bielorussia o la Russia come responsabili di un eventuale attacco. Minsk ha collaborato all'invasione permettendo il transito delle truppe russe ma non ha dispiegato alcun contingente in appoggio alle forze russe.

A cura di Antonio Palma
20 Marzo
10:17

Zelensky accorpa tutte le tv in un unico canale: "Serve Informazione unificata" 

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha firmato un decreto in cui accorpa tutti i canali televisivi nazionali in una singola piattaforma, citando l'importanza di "una politica di informazione unificata" sotto la legge marziale: lo riporta l'agenzia di stampa Reuters, citando l'Ufficio della presidenza Ucraina. I canali televisivi privati ucraini avevano continuato a funzionare normalmente anche dopo l'invasione russa. "In tempo di guerra l'attuazione di una politica dell'informazione unificata è una questione prioritaria della sicurezza nazionale, la cui attuazione è assicurata unendo tutti i canali televisivi nazionali, il cui contenuto sarà costituito principalmente da informazioni e programmi analitici basato su un'unica piattaforma informativa di comunicazione strategica: una maratona dell'informazione 24 ore su 24" si legge nel decreto entrato in vigore il 19 marzo. Non è stato tuttavia specificato quando il meccanismo delle tv unificate entrerà formalmente in vigore.

A cura di Antonio Palma
20 Marzo
10:10

In Ucraina uccisi almeno 115 bambini: "Non sono numeri ma dolore"

Il parlamento ucraino ha affermato oggi che sono almeno 115 i bambini ucraini uccisi dall'inizio dell'invasione russa. Sono 115 i bambini  vittime della guerra scatenata dalla Russia e da Putin. Più di 140 giovani ucraini sono rimasti feriti. Questi numeri non sono cifre, ma rappresentano la scala del dolore e dei destini infranti di centinaia di famiglie ucraine" scrivo dal Parlamento di Kiev

A cura di Antonio Palma
20 Marzo
10:01

Perché l’Italia è nel mirino di Mosca e il ministro Guerini è stato minacciato

Ieri Mosca ha lanciato un monito all'Italia, minacciando direttamente il ministro della Difesa Lorenzo Guerini. L'avvertimento è arrivato attraverso le parole di Alexei Paramonov, direttore del dipartimento europeo del ministero degli Esteri russo, che ha messo in guardia il governo italiano sulle conseguenze di nuove sanzioni inflitte alla Russia. In risposta alla dichiarazione del ministro dell'Economia francese Bruno Le Maire, sui piani dell'Ue per lanciare una "guerra economica e finanziaria totale" contro la Russia, Paramonov ha detto: "Non vorremmo che la logica delle dichiarazioni del ministro trovasse seguaci in Italia e provocasse una serie di corrispondenti conseguenze irreversibili".

A cura di Antonio Palma
20 Marzo
09:53

Guerra Ucraina, Zelensky bandisce 11 partiti filo-russi in Ucraina

Il Consiglio nazionale per la sicurezza e la difesa dell'Ucraina ha deciso per tutta la durata della guerra di vietare le attività di 11 partiti politici considerati filo-russi, tra cui figurano molti rappresentanti dell’ex Partito dell'ex presidente ucraino Viktor Yanukovich. Fra i partiti sospesi anche la Piattaforma d'opposizione – Per la Vita, uno dei maggiori partiti filo-russi rappresentato nel parlamento di Kiev con 44 seggi su 450 nel Parlamento del Paese. Nella lita anche il partito Nashi, guidato da Yevheniy Murayev che, per le autorità britanniche, era una delle ipotesi della Russia per sostituire Zelensky."Qualsiasi attività dei politici finalizzata alla scissione o alla collaborazione non avrà successo, ma riceverà una dura risposta. Il Consiglio nazionale di sicurezza e difesa dell'Ucraina, vista la guerra su vasta scala scatenata dalla Federazione Russa e le connessioni di alcune strutture politiche con questo Stato, ha deciso che durante la legge marziale, ogni attività di questi partiti politici è sospesa", ha detto in un videomessaggio Vladimir Zelensky.

A cura di Antonio Palma
20 Marzo
09:44

Ucraina, Cina: "Tempo dirà che noi siamo nel giusto, abuso sanzioni disastroso per l'economia"

Le sanzioni contro la Russia per la guerra in Ucraina sono "sempre più esagerate" e il loro "abuso" avrà "conseguenze disastrose" a livello globale: lo ha affermato il viceministro degli Esteri cinese, Le Yucheng. "Le sanzioni colpiranno solo i comuni cittadini, il sistema economico e finanziario postbellico e peggioreranno l'economia: l'esperienza storica ha dimostrato che non possono risolvere i problemi", ha aggiunto il ministro. "Il tempo dimostrerà che la posizione della Cina è dalla parte giusta della storia" sulla guerra in Ucraina ha affermato invece il ministro degli Esteri cinese, Wang Yi."La Cina continuerà a formulare giudizi indipendenti basati sul merito della questione e in un atteggiamento obiettivo ed equo. Non accetteremo mai alcuna coercizione e pressione esterna" ha aggiunto Wang, concludendo che "la soluzione a lungo termine è abbandonare la mentalità della Guerra fredda e formare un'architettura di sicurezza regionale equilibrata, efficace e sostenibile".

A cura di Antonio Palma
20 Marzo
09:37

Visita di Papa Francesco a i bambini ucraini ricoverati all'Ospedale Bambin Gesù di Roma

Papa Francesco ha compiuto sabato una visita a sorpresa all'ospedale all'Ospedale Bambin Gesù di Roma di Roma, dove sono in cura 19 bambini evacuati dall'Ucraina nelle ultime settimane. In una delle fotografie diffuse dal servizio stampa del Vaticano, papa Francesco parla con una ragazzina con la testa fasciata.In totale, dall'inizio dell'invasione russa dell'Ucraina, 50 bambini ucraini sono stati curati nell'ospedale Bambino Gesu. “Il sangue e le lacrime dei bambini, la sofferenza delle donne e degli uomini che difendono la loro terra o sfuggono ai bombardamenti eccitano la nostra coscienza”, ha dichiarato venerdì il pontefice

A cura di Antonio Palma
20 Marzo
09:27

A Kharkiv bombe su un palazzo, 5 morti tra cui bimbo di 9 anni

Almeno cinque persone sono morte nella città di Kharkiv, nell'Ucraina orientale, dopo il bombardamento di un edificio residenziale a più piani situato vicino a una zona industriale. Le autorità locali hanno pubblicato su Facebook la notizia, precisando che tra le vittime figura un bambino di 9 anni. Hanno anche pubblicato le immagini dell'edificio, che ha preso fuoco durante l'attacco. Le autorità ucraine hanno denunciato che almeno 266 civili sono stati uccisi negli scontri nella regione di Kharkiv, nel nordest dell'Ucraina, dall'inizio dell'invasione russa. A denunciarlo è stato il capo del dipartimento investigativo della direzione generale della polizia nazionale ucraina a Kharkiv, Sergei Bolvinov, che ha parlato di 14 bambini tra le vittime. Kharkiv, sotto assedio delle truppe russe, aveva una popolazione 1,5 milioni di abitanti prima della guerra. La città continua ad essere bersagliata dal fuoco di artiglieria e diversi edifici residenziali sono stati colpiti .

A cura di Antonio Palma
20 Marzo
09:18

Annuncio di Mosca: "Abbiamo usato di nuovo missile ipersonico in Ucraina"

La Russia ha usato di nuovo missili ipersonici Kinzhal per colpire l'Ucraina. Le forze armate russe infatti hanno annunciato di avere utilizzato ancora una volta i sistemi missilistici ipersonici Kinzhal "per colpire obiettivi militari in Ucraina". Lo riferisce Interfax. Si tratta del secondo giorno consecutivo dopo il missile utilizzato ieri per distruggere un deposito di munizioni sotterraneo nell'ovest dell'Ucraina

A cura di Antonio Palma
20 Marzo
09:12

Russia-Ucraina, a Leopoli 109 passeggini simbolo dei bambini uccisi

A Leopoli, nella piazza di fronte al Comune, 109 passeggini simboleggiano i bambini uccisi da quando è cominciata l'invasione dell'Ucraina da parte della Russia. Una protesta silenziosa per tutte le vittime innocenti di questa guerra.

A cura di Antonio Palma
20 Marzo
09:04

Mosca: “Tute gialle dei cosmonauti rappresentano l’università, nulla a che fare con l'Ucraina”

L'agenzia spaziale russa ha respinto l'ipotesi secondo cui i cosmonauti russi che sono giunti sulla Stazione Spaziale Internazionale (ISS) avevano scelto di indossare abiti gialli con rifiniture blu a sostegno dell'Ucraina. "Le tute di volo del nuovo equipaggio sono realizzate con i colori dell'emblema dell'Università tecnica statale di Mosca Bauman, da cui si sono laureati tutti e tre i cosmonauti… Vedere la bandiera ucraina ovunque e in ogni cosa è pazzesco" ha riferito il servizio stampa di Roscosmos. Secondo Mosca, gli abiti erano stati realizzati sei mesi fa e che i tre cosmonauti avevano scelto i colori della loro università. “Il colore è solo colore. Non ha nulla a che fare con l'Ucraina", ha riferito Roscosmos.

A cura di Antonio Palma
20 Marzo
08:57

Per gli 007 del Regno Unito la Russia punta alle aree urbane dell'Ucraina

La Russia continua a puntare sugli attacchi alle aree urbane dell'Ucraina, con l'obiettivo di limitare le perdite "già consistenti", ma facendo questo mette in conto un aumento delle vittime civili. Lo spiega l'intelligence britannica nell'ultimo aggiornamento della situazione della crisi in Ucraina. "Le forze russe continuano ad accerchiare diverse città dell'Ucraina orientale – si legge nella sintesi del ministero della Difesa del Regno Unito. "Nelle ultime settimane le forze russe hanno fatto progressi limitati nella conquista di queste città; la Russia ha però aumentato i suoi bombardamenti indiscriminati delle aree urbane con l'effetto di estese distruzioni e un elevato numero di vittime civili". "Probabile – conclude l'aggiornamento – che la Russia continuerà ad usare la sua pesante potenza di fuoco per sostenere gli attacchi alle aree urbane poiché' questo sembra limitare le sue proprie già considerevoli perdite, al costo di ulteriori vittime civili".

A cura di Antonio Palma
20 Marzo
08:51

Kiev rivendica l'uccisione del vice comandante della Flotta russa del Mar Nero

Le forze armate ucraine hanno annunciato di aver eliminato Andriy Paliy, vice comandante della Flotta russa del Mar Nero, senza, tuttavia, fornire prove.. Lo si legge sul profilo Facebook dell'esercito di Kiev, secondo cui "le forze armate ucraine hanno eliminato il vice comandante per gli affari militari e politici della Flotta del Mar Nero della Federazione Russa, il capitano di primo grado Andriy Paliy". L'informazione fornita dalle fonti militari ucraine non trova conferma da parte russa ed è difficilmente verificabile.

A cura di Antonio Palma
20 Marzo
08:46

Mosca: "Abbiamo consegnato 75 tonnellate di aiuti umanitari a Kherson"

"I militari russi hanno consegnato più di 75 tonnellate di aiuti umanitari a Kherson" lo ha detto il ministero della Difesa russo citato dall'agenzia Itar-Tass. "Un altro carico di aiuti umanitari dalla Russia è stato consegnato alla città Ucraina di Kherson per i residenti locali. I camion, accompagnati da personale militare russo, hanno portato più di 75 tonnellate di aiuti nella capitale regionale per gli abitanti della città e degli insediamenti vicini", ha detto il dicastero specificando che l'esercito russo ha fornito kit alimentari a tutti i bisognosi, compresi i prodotti essenziali: cereali, pasta, zucchero, conserve, patate, frutta e altri generi alimentari.

A cura di Antonio Palma
20 Marzo
08:40

Zelensky: "In Ucraina stiamo dimostrando di saper combattere"

"Il ventiquattresimo giorno dell'invasione su vasta scala dell'Ucraina da parte della Russia  è terminato. Dopo otto anni di aggressione, gli ucraini hanno dimostrato di saper combattere in modo più professionale di un esercito che lo fa da decenni in diverse regioni e in diverse condizioni". Così il presidente ucraino Volodymyr Zelensky in un nuovo video, citato dai media locali. "Rispondiamo con saggezza e coraggio all'enorme numero di equipaggiamenti e soldati da loro inviati in Ucraina. Ecco perché, ad esempio, l'Ucraina Chornobaivka passerà alla storia della guerra. Questo è un luogo in cui l'esercito russo e i suoi comandanti si sono mostrati completamente come sono: incompetenti, in grado di spingere semplicemente il loro popolo al massacro", ha aggiunto Zelensky

A cura di Antonio Palma
20 Marzo
08:32

Ucraina, "Ai civili di Mariupol tolti i passaporti e deportati in Russia", la denuncia del consiglio comunale

"Migliaia di persone sono fuggite dalle bombe di Mariupol nelle zone periferiche occupate dai russi e stanno morendo di fame2. Lo riferisce, secondo quanto riporta Kyiv Independent, Pavlo Kyrylenko, capo dell'amministrazione militare-civile di Donetsk. "Questo è un crimine contro l'umanità" ha detto, chiediamo che vengano seguite le regole di guerra e di fornire acqua e cibo ai civili, nonché di consentire loro di lasciare la zona dove si combatte". Secondo l'amministrazione locale, inoltre, molti residenti di Mariupol sarebbero stati deportati in Russia. Il municipio di Mariupol spiega che "i residenti di Astina nel distretto della Rive Gauche di Mariupol vengono deportati  con la forza in Russia". "Le truppe di occupazione della Federazione Russa costringono con la forza gli abitanti di Mariupol, in Ucraina, ad andare in Russia o nel territorio temporaneamente occupato dele repubbliche separatiste del Donbass. Ci sono informazioni che i residenti di Mariupol vengono deportati illegalmente in territorio nemico. Alle persone che vengono deportate con la forza in Russia vengono confiscati i passaporti ucraini e vengono invece consegnati  pezzi di carta che non hanno valore legale e non sono riconosciuti nel mondo civile". "I civili verrebbero portati in campi dove i russi controllano i loro cellulari e i loro documenti per poi deportarli verso città remote della Russia", scrive invece il giornale ucraino Kyiv Independent,

A cura di Antonio Palma
20 Marzo
08:22

Londra: Kiev controlla i cieli, la Russia non ha mai ottenuto la supremazia aerea

"Kiev controlla i cieli e  la Russia non ha mai ottenuto la supremazia aerea" lo afferma il ministero della Difesa britannico, nell'aggiornamento sull'andamento della guerra in Ucraina. L'aviazione e la difesa aerea ucraine, secondo l'intelligence britannica, continuano a resistere con successo agli aerei e ai missili russi. "Ottenere la supremazia aerea è stato uno dei compiti principali della Russia nei primi giorni del conflitto, e il fatto che non siano ancora in grado di farlo rallenta notevolmente la loro avanzata operativa", scrive il ministero della Difesa britannico. "Il controllo dello spazio aereo era uno dei principali obiettivi dell'avanzata russa dai primi giorni del conflitto e il fallimento mette in crisi i processi operativi. La Russia non riesce a ottenere il controllo dei cieli e fa affidamento su armi lanciate da basi russe per colpire obiettivi all'interno dell'Ucraina" è l'analisi dell'intelligence britannica. È probabile che la Russia continuerà a utilizzare una potenza di fuoco pesante nei suoi assalti alle aree urbane "poiché cerca di limitare le proprie già considerevoli perdite", ha affermato il ministero della Difesa britannico nella sua ultima valutazione. Ciò avverrà a costo di ulteriori vittime civili.

A cura di Antonio Palma
20 Marzo
08:15

A Mariupol colpita scuola con 400 persone rifugiate: "Donne e bambini sotto le macerie"

A Mariupol colpita scuola dove si erano rifugiate oltre 400 persone, lo rende noto il Consiglio municipale della città ucraina assediata.Su Telegram, il consiglio ha riferito di un bombardamento da parte delle forze russe di una scuola dove ieri erano rifugiate 400 persone, spigando che l'edificio è stato distrutto e ci sono persone intrappolate tra le macerie Nella scuola c'erano donne, bambini ed anziani, hanno ancora riportato le autorità. "Ieri gli occupanti russi hanno lanciato bombe sulla scuola d'arte dove si nascondevano circa 400 residenti di Mariupol: donne, bambini e anziani. È noto che l'edificio è stato distrutto e le persone sono ancora sotto le macerie ma non abbiamo informazioni sul numero delle vittime. Le truppe russe fasciste continuano il genocidio del popolo ucraino e dei civili a Mariupol. Ogni criminale di guerra sarà ritenuto responsabile dei suoi crimini contro l'umanità, contro il popolo di Mariupol".

A cura di Antonio Palma
20 Marzo
08:09

Guerra Ucraina, Zelensky: "Crimini di guerra a Mariupol passeranno alla storia"

"L'assedio di Mariupol passerà alla storia come crimine di guerra da parte dei russi. Fare questo a una città pacifica, quello che hanno fatto gli occupanti, è una cosa terribile che sarà ricordata per i secoli a venire" lo ha affermato il presidente ucraino Volodymyr Zelensky in un nuovo video-discorso notturno alla nazione postato su Facebook.

A cura di Antonio Palma
20 Marzo
08:04

Ucraina, allarme antiaereo in tutte le principali città

Le sirene d'allarme antiaeree si sono attivate in quasi tutte le regioni dell'Ucraina, secondo quanto riporta il Kyiv independent. Oltre che nella capitale e a Leopoli, nell'ovest, il rischio di raid aerei è scattato nelle aree di Odessa, Kharkiv, Zaporizhzhia, Sumy, Mykolaiv, Ternopil, Poltava, Kirovograd, Ivano-Frankivsk, Dnipropetrovsk, Rivne, Volinia, Cherkasy, Zhytomyr e Vinnytsia.

A cura di Antonio Palma
20 Marzo
05:28

Mosca accusa Kiev: "Organizza attacchi alle sedi diplomatiche occidentali per incolpare noi"

Grave accusa di Mosca, secondo cui Kiev vorrebbe organizzare falsi attacchi russi nelle sedi diplomatiche occidentali che si sono trasferite a Leopoli. Questi attacchi, ha affermato il portavoce del ministero della Difesa russo, Igor Konashenkov, verrebbero spacciati dagli ucraini come condotti dalle "forze russe" con l'obiettivo di ottenere più forniture di armi dalla Nato e una no fly zone.

A cura di Davide Falcioni
20 Marzo
04:40

La Bulgaria non acquisterà più gas dalla Russia

La Bulgaria ha deciso di non rivvovare il contratto di fornitura di gas naturale con la russa Gazprom, che scade alla fine del 2022. Lo ha annunciato alla Radio nazionale bulgara il vice primo ministro Assen Vasiliev, secondo quanto riportano i media ucraini citando Bloomberg.

A cura di Davide Falcioni
20 Marzo
03:35

Zelensky a Svizzera: "Nelle vostre banche i soldi di chi ha scatenato la guerra"

"Nelle vostre banche ci sono i soldi di quelle persone che hanno scatenato questa guerra. Fa male saperlo. Questa è anche una lotta contro il male e quei conti vanno congelati": a dirlo il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, rivolgendosi agli svizzeri che ieri pomeriggio si sono riuniti a Berna per una manifestazione contro la guerra. "Sarebbe un'altra forma di lotta (contro la Russia) e potete farlo", ha proseguito Zelensky in un video diffuso in piazza. "Gli ucraini stanno provando cosa vuol dire vivere in città distrutte. E sono state distrutte su ordine di persone che vivono in belle città europee, svizzere, dove si godono le loro proprietà".

A cura di Davide Falcioni
20 Marzo
02:54

L'ex presidente ucraino Poroshenko invita Biden in Ucraina

L'ex presidente ucraino Petro Poroshenko ha dichiarato che il presidente degli Stati Uniti Joe Biden dovrebbe visitare l'Ucraina nei giorni in cui si troverà in Europa a un vertice della NATO a Bruxelles, programmato per la prossima settimana. "Perché no?,  mio caro amico, ottimo amico dell'Ucraina, Joe Biden… Sarebbe un gesto estremamente giusto per dimostrare al mondo che gli USA sono al nostro fianco contro la Russia", ha aggiunto Poroshenko.

A cura di Davide Falcioni
20 Marzo
02:22

L'Ucraina: "Uccisi 14.400 soldati russi dall'inizio dell'invasione"

Il ministero degli Affari esteri ucraino ha affermato che quasi 14.400 membri del personale militare russo sono stati uccisi in Ucraina sabato, con migliaia di pezzi di equipaggiamento russo persi dall'inizio dell'invasione. Il dato è probabilmente sovrastimato, ma da settimane la Russia non fornisce informazioni sui suoi militari caduti in combattimento.

A cura di Davide Falcioni
20 Marzo
01:45

Papa Francesco ha visitato i bambini ucraini arrivati all'ospedale Bambin Gesù di Roma

Ieri pomeriggio Papa Francesco si è recato all'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma per visitare il reparto dove si trovano i bambini ricoverati arrivati dall'Ucraina in questi ultimi giorni. "In questo momento sono 19 i bambini ucraini nei reparti dell'ospedale e nella sede di Palidoro, mentre quelli arrivati dall'inizio della guerra sono circa 50". Lo comunica il direttore della Sala stampa vaticana, Matteo Bruni.

A cura di Davide Falcioni
20 Marzo
01:13

Russia-Ucraina, Loro Piana: "Imbarazzati per la nostra giacca indosso a Putin"

Loro Piana, azienda piemontese leader nella lavorazione del cashmere  si è detta molto imbarazzata dopo aver visto Vladimir Putin che, ieri, indossava nello stadio di Mosca una costosissima giacca della ditta italiana: "È una questione che crea qualche imbarazzo dal punto di vista umano", commenta, interpellato da Repubblica, l'imprenditore Pier Luigi Loro Piana che insieme al fratello Sergio guida l'azienda di famiglia nata in Valsesia e con sede principale a Quarona.

A cura di Davide Falcioni
20 Marzo
00:35

UNHCR: "Dall'Ucraina fuggite 3,3 milioni di persone"

Secondo l'UNHCR, ovvero l'Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati, 3,3 milioni di persone sono fuggite dall'Ucraina dall'inizio dell'invasione russa. Secondo il Global Protection Cluster, si stima che 6,48 milioni di persone siano sfollate all’interno dell’Ucraina. Si stima che oltre 12 milioni di persone siano bloccate nelle aree colpite.

A cura di Davide Falcioni
20 Marzo
00:03

Russia-Ucraina, le notizie dell’ultima ora sulla guerra oggi, domenica 20 marzo 2022

Si continua a combattere in Ucraina, le forze armate russe hanno sferrato nuovi attacchi nelle città chiave: ieri mattina dei missili hanno distrutto delle caserme piene di soldati a Mykolaiv e le vittime accertate sarebbero decine. La città assediata di Mariupol continua ad essere costantemente presa di mira dalle bombe, secondo quanto riferito da un ufficiale dell'esercito ucraino; nel frattempo i residenti stanno razionando cibo e acqua mentre i cadaveri vengono lasciati nelle strade. L'ONU ha comunicato che le vittime civili sono almeno  847, ma anche che si tratta di un dato largamente sottostimato e che i numeri reali delle vittime sono sensibilmente più alti.

A cura di Davide Falcioni
129 CONDIVISIONI
2689 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni