Conflitto in Ucraina
21 Marzo 2022
00:01
AGGIORNATO22 Marzo

Le notizie del 21 marzo sulla guerra in Ucraina


Cos'è successo nel 26esimo giorno di guerra. I negoziati, durati un'ora e mezza, sono ancora in corso, ma il Cremlino valuta i progressi "insufficienti". Kiev sotto le bombe, Mariupol ha rifiutato la resa proposta da Mosca, la città è ormai rasa al suolo.  Cremlino: "Per ora non è in programma un incontro Putin-Zelensky".

Continua a leggere le notizie in diretta del 22 marzo

Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Conflitto in Ucraina
21 Marzo
22:56

Perché alcune nazioni africane si stanno disinteressando dell’invasione russa dell’Ucraina

Molti Paesi africani si sono astenuti o non hanno votato la risoluzione Onu che chiedeva alla Russia di fermare la guerra in Ucraina. Una scelta dettata dalla volontà di non essere coinvolti in una guerra per procura.

A cura di Antonio Palma
21 Marzo
22:34

L'appello di Zelensky agli ucraini: "Resistete agli invasori"

Nel suo nuovo messaggio, Zelensky si è rivolto direttamente ai suoi concittadini, in particolare quelli impegnati sui fronti delle città di Berdyansk, Kakhovka, Energodar, Melitopol e Kherson. Il Presidente ucraino ha chiesto di continuare a combattere, di “resistere agli invasori”, di lottare con tutte le loro forze nella consapevolezza che “tutti devono battersi per la propria libertà, senza aspettare”.

A cura di Redazione
21 Marzo
22:17

Nuovo messaggio di Zelensky: "Mariupol è in cenere, ma resisterà"

In un nuovo videomessaggio indirizzato ai suoi concittadini, il Presidente Volodymyr Zelensky è tornato a parlare della città di Mariupol, “ridotta in cenere” dagli attacchi dei russi ma ancora non piegata. “Mariupol sopravviverà”, ha aggiunto Zelensky, spiegando: “Stiamo vedendo sempre più eroi, un tempo ucraini ordinari e ora veri combattenti, ognuno di noi farà tutto il possibile per difendere il Paese e salvare il nostro popolo”.

A cura di Redazione
21 Marzo
21:57

Pentagono: "Abbiamo le prove che i russi stanno commettendo crimini di guerra"

Per John Kirby, portavoce del Pentagono, ci sono prove certe che le forze russe stiano commettendo crimini di guerra in Ucraina. Lo ha confermato rispondendo a una domanda in conferenza stampa, aggiungendo che “c’è un processo investigativo in corso” e che “stiamo aiutando a raccogliere le prove”. Le parole di Kirby seguono quelle del Presidente Biden, che qualche giorno fa aveva definito lo stesso Putin “un criminale di guerra”.

A cura di Redazione
21 Marzo
21:46

Giornale russo ammette: "9.861 militari uccisi", poi cancella l'articolo

Dopo settimane di silenzio sulle vittime tra i soldati russi della guerra oggi il quotidiano filo-Cremlino Komsomolskaya Pravda (KP) ha pubblicato un articolo in cui – citando il ministero – si riferiva che 9.861 militari russi erano deceduti, una cifra che supera persino le stime dell'intelligence statunitense. Il dato relativo ai feriti sarebbe di 16.153. Pochi minuti dopo questi dati sono stati cancellati e il direttore della testata giornalistica ha riferito che il sito era stato hackerato.

A cura di Davide Falcioni
21 Marzo
21:20

La Russia: "Abbiamo inviato 4.165 tonnellate di aiuti umanitari in Ucraina"

La Russia ha inviato oltre4.100 tonnellate di aiuti umanitari in Ucraina. A renderlo noto Mikhail Mizintsev, capo del Centro di gestione del Ministeri della difesa russo. "Il nostro Paese fornisce ogni giorno aiuti umanitari alle aree liberate. Un totale di 4.165 tonnellate di aiuti umanitari sono stati consegnati in Ucraina dal 2 marzo 2022. Sono state condotte ben 513 operazioni umanitarie, di cui 21 lo scorso giorno nelle regioni di Kiev, Chernigov, Sumy, Kharkov, Zaporozhye, Kherson e Nikolayev e nelle Repubbliche popolari di Donetsk e Lugansk, dove sono stati distribuite tra le persone fino a 366 tonnellate di prodotti alimentari, vestiti, medicinali e beni di prima necessità", ha affermato .

A cura di Davide Falcioni
21 Marzo
21:05

Boldrini: “No all’invio di armi in Ucraina, è la trappola di Putin. Non si risolverà così la guerra”

"Putin ci vuole portare sul suo terreno, il suo terreno è la guerra. Trovo molto preoccupante che l’Unione europea stia rispondendo a questa crisi inviando armi. Le controversie non si risolvono più con le armi, ma con i trattati e le convenzioni": lo ha detto Laura Boldrini nella diretta Instagram di Fanpage.it.

A cura di Davide Falcioni
21 Marzo
20:59

Facebook e Instagram banditi in Russia

La Russia ha bandito Facebook e Instagram nel Paese per il loro coinvolgimento in "attività estremiste". La decisione arriva da un tribunale russo: l’accusa è di “tollerare l’odio contro i russi”. Il tribunale di Mosca ha riconosciuto le attività dei due social di proprietà Meta come estremiste e le ha bandite dall'operare nel Paese. La decisione ha effetto immediato. Le due piattaforme erano state già bloccate nei giorni scorsi dall'Autorità russa che regola le comunicazioni. Non è chiaro cosa accada a chi decide comunque di usarli.

A cura di Antonio Palma
21 Marzo
20:55

L’Ucraina ha scambiato soldati vivi con militari russi morti

Tra le rovine di un villaggio alla periferia di Kiev, sei corpi di soldati russi uccisi in azione sono stati scambiati con due prigionieri di guerra ucraini in un raro caso di scambio non ufficiale tra gli eserciti di Kiev e Mosca. A riportare la notizia è il giornale ucraino Kyiv Independent, sottolineando che si stratta di un accordo tra le parti a livello locale in una zona dove gli scontri ravvicinati tra i due eserciti sono stati drammatici tanto che sui campi di battaglia giacciono ancora oggi decine di cadaveri di militari insepolti

A cura di Antonio Palma
21 Marzo
20:51

Usa forniranno a Kiev armi sovietiche usate come addestramento

Gli Usa Usa forniranno a Kiev armi sovietiche usate come addestramento. "Faremo avere all'Ucraina sistemi difesa era sovietica. Stiamo lavorando per far avere all'Ucraina esattamente i sistemi anti-missili di cui ha bisogno, inclusi quelli di fabbricazione sovietica e gli S-300" ha spiegato infatti il portavoce del dipartimento di Stato americano Ned Price in un briefing con la stampa. Si tratta di armi acquisite da Washington in tempi diversi per lo studio e l'addestramento dei suoi militari. Si tratta ovviamente di sistemi di arma vecchi ma il vantaggio sta nel fatto che sono già  in servizio nelle forze armate ucraine e sono noti all'esercito ucraino che non ha bisogno di addestramento per usarli. Gli Stati Uniti in questi giorni hanno cercato di convincere i paesi europei che dispongono di queste armi a trasferirle in Ucraina ma questi hanno chiesto di avere contropartite di armi. Secondo il Wall Street Journal, Germania e Paesi Bassi sono pronti a schierare i loro sistemi Patriot di fabbricazione americana in Slovacchia insieme al personale militare in modo che quest'ultimo, a sua volta, possa consegnare l'S-300 all'Ucraina.

A cura di Antonio Palma
21 Marzo
20:41

Cartuccia, il cane artificiere ucraino che salva vite trovando ordigni inesplosi durante la guerra

Sembra piccolo è indifeso ma il suo infallibile fiuto nel cercare ordigni esplosivi è diventato quasi leggendario in Ucraina dopo che dall'inizio della guerra  è riuscito a scovare e neutralizzare oltre ordigni inesplosi di vario genere. Lui si chiama Patron, che significa Cartuccia in ucraino, ed è un esemplare di jack russell di due anni in forze a un distaccamento di artificieri del Servizio Nazionale per le Emergenze nella città di Chernihiv, a nord di Kiev.

A cura di Antonio Palma
21 Marzo
20:34

Casa Bianca: "Russia pianifica cyber attacco contro di noi, rafforzare le difese"

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha annunciato che l'amministrazione sta ricevendo informazioni di intelligence secondo le qual la Russia sta "esplorando opzioni" per gli attacchi informatici. "Esortiamo i nostri partner nel settore privato a intensificare immediatamente le misure di difesa informatica", ha affermato la Casa Bianca in una nota. In particolare, l'amministrazione esorta le aziende a introdurre l'autenticazione a più fattori obbligatoria per l'accesso ai sistemi interni e per il backup dei dati in modo tempestivo. Potenti attacchi informatici all'infrastruttura ucraina erano previsti all'inizio dell'invasione o immediatamente prima di essa. Alcuni attacchi hanno avuto luogo, ma il danno è stato molto inferiore al previsto. "Se la Russia farà un cyber attacco contro di noi, gli Usa risponderanno" ha detto Anne Neuberger, consigliera per la cyber sicurezza Usa.

A cura di Antonio Palma
21 Marzo
20:26

Usa: "Mosca uccide i civili e chiede conto a noi delle parole"

L'ambasciatore americano in Russia John Sullivan "ha chiesto a Mosca di seguire la legge e le convenzioni internazionali e poter avere subito accesso consolare a tutti gli americani detenuti in Russia". Lo ha detto il portavoce del dipartimento di Stato americano, Ned Price, in un briefing con la stampa rispondendo ad una domanda sulla convocazione del diplomatico da parte del Cremlino. "Quello che Mosca abbia detto al nostro ambasciatore bisogna chiederlo al Cremlino", ha detto il portavoce definendo "incredibile" sentir parlare di "commenti inaccettabili da parte di un Paese che sta perpetrando violenze atroci sui civili".

A cura di Antonio Palma
21 Marzo
20:17

Zelensky: "Qualsiasi accordo con la Russia sarà sottoposto a referendum"

Qualsiasi accordo con la Russia sarà sottoposto a referendum da parte dell'Ucraina. Lo ha annunciato il presidente ucraino Volodymyr Zelensky, secondo quanto riferisce l'agenzia russa Tass. "L'Ucraina non cederà mai agli ultimatum della Russia e città come Kiev, Mariupol o Kharkiv non accetteranno mai l'occupazione russa" ha dichiarato lo stesso Zelensky un'intervista pubblicata da Suspilne  e riportata dall'agenzia Reuters. "Noi abbiamo avuto un ultimatum. L'Ucraina non può rispettare questo ultimatum" ha aggiunto

A cura di Antonio Palma
21 Marzo
20:08

Negoziatore ucraino Podolyak: "Non cederemo sull'integrità territoriale"

Il negoziatore ucraino Mykhaylo Podolyak ha affermato che la resilienza dell'Ucraina ha costretto la Russia "a valutare in modo più adeguato la realtà" della situazione, che ha portato a "una sorta di dialogo" nei colloqui di pace tra le due nazioni. Parlando alla BBC, Podolyak ha affermato che Kiev non farà alcun compromesso sull'integrità territoriale o sulla sovranità dell'Ucraina, facendo eco alla precedente dichiarazione del presidente Zelenskiy secondo cui l' Ucraina non si piegherà mai agli ultimatum della Russia. Qualsiasi decisione su un accordo di pace sarà presa tra Zelenskiy e il leader russo Vladimir Putin ma Podolyak ha affermato che non esiste una data concordata in cui potrebbe avvenire il loro incontro.

A cura di Antonio Palma
21 Marzo
20:01

Borrell: "Dobbiamo spendere di più in difesa"

"L'Ue spende 200.000 milioni di euro in difesa, l'1,5% del Pil. È più o meno quattro volte la spesa della Russia e lo stessa spesa della Cina ma in 27 diverse parti. 1,5 non è abbastanza, dobbiamo spendere di più e meglio. Meglio significa evitare le lacune". Così l'Alto rappresentante Ue per la politica estera, Josep Borrell, nella conferenza stampa al termine del Consiglio Ue Affari Esteri.

A cura di Davide Falcioni
21 Marzo
19:52

Di Maio: “Ben venga quinto pacchetto di sanzioni a Mosca, continuiamo a indebolire l’economia russa”

“Finché non ci saranno segnali di descalation noi non potremo che continuare a indebolire l’economia russa. Quindi ben venga il quinto pacchetto di sanzioni”: lo ha detto il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, a margine del Consiglio europeo Affari esteri che si è tenuto oggi a Bruxelles.

A cura di Davide Falcioni
21 Marzo
19:36

Dall'UE altri 500 milioni di euro di armi all'Ucraina

Il Consiglio Ue ha approvato la seconda tranche di 500 milioni per il sostegno all'Ucraina, tramite l'invio di armi e altro materiale non letale, attraverso l'European peace facility. Lo ha fatto sapere Josep Borrell, alto rappresentante dell'Ue per gli Affari esteri, durante la conferenza stampa al termine del Consiglio Ue.

A cura di Davide Falcioni
21 Marzo
19:21

La vicepremier ucraina Vereshchuk chiede una No Fly Zone sulle centrali nucleari

La vicepremier ucraina Iryna Vereshchuk si è appellata ai partner europei affinché sostengano l'Ucraina decretando un no-fly zone sugli impianti nucleari. Lo riferisce Ukrinform. Secondo la vicepremier in Europa oggi la sicurezza non è garantita, compresa quella nucleare, perché tutti possono vedere l'incoscienza e l'imprevedibilità delle azioni dell'aggressore. "Pertanto, il minimo che la comunità internazionale può fare oggi – e questo è anche quanto afferma il presidente Volodymyr Zelensky – è garantire una no-fly zone sugli impianti nucleari in Ucraina per evitare una vera minaccia per il mondo intero" ha sottolineato Vereshchuk.

A cura di Davide Falcioni
21 Marzo
19:10

Dialogo tra Draghi, Biden, Macron, Scholz e Johnson in vista del prossimo vertice Nato

Il Presidente del Consiglio, Mario Draghi, ha avuto nel pomeriggio di oggi una conversazione telefonica con il Presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, il Presidente francese, Emmanuel Macron, il Cancelliere tedesco, Olaf Scholz, il Primo Ministro britannico, Boris Johnson, in preparazione del vertice NATO di giovedì prossimo e della partecipazione del presidente Biden al prossimo Consiglio europeo. I leader hanno riaffermato l’importanza della unità di intenti e di azione dimostrata di fronte alla guerra in Ucraina e alle sue ripercussioni. Di fronte alla grave emergenza umanitaria i leader si sono impegnati a coordinare gli sforzi per aiutare la popolazione ucraina in fuga dal conflitto o bloccata in patria.

A cura di Davide Falcioni
21 Marzo
19:02

A che ora parla Zelensky in Parlamento e dove vedere in diretta il discorso alla Camera

Il Parlamento italiano domani si collegherà con Kiev, da dove il presidente ucraino Volodymyr Zelensky terrà un discorso in videoconferenza. Anche Mario Draghi prenderà la parola. Ecco a che ora e dove seguire l’evento.

A cura di Davide Falcioni
21 Marzo
18:53

Zelensky: "L'Ucraina non si piegherà mai agli ultimatum della Russia"

"L'Ucraina non si piegherà mai agli ultimatum della Russia e città come Kiev, Mariupol o Kharkiv non accetteranno l'occupazione russa". A dirlo il presidente ucraino Voldymyr Zelensky: "Abbiamo un ultimatum con dei punti dentro. ‘Rispettalo e cesseremo la guerra'. L'Ucraina non può soddisfare tale ultimatum". La Russia aveva fissato per questa mattina una scadenza per la resa nella città portuale assediata di Mariupol, dicendo che ai civili e ai combattenti sarebbe stato concesso un passaggio sicuro fuori dalla città fintanto che avessero rinunciato alle armi.

A cura di Davide Falcioni
21 Marzo
18:47

Gli USA: "I russi non stanno avanzando verso Kiev"

Secondo un alto funzionario della difesa statunitense l'invasione russa rimane in gran parte bloccata su tutte le linee di avanzata, e le truppe di Mosca non si sono mosse ulteriormente verso Kiev. I russi avrebbero lanciato più di 1.100 missili, ma potrebbero dover affrontare alcuni "problemi di inventario", ha affermato il funzionario. Alcuni missili non sono decollati, altri non sono riusciti a esplodere.

A cura di Davide Falcioni
21 Marzo
18:34

La Svizzera sequestra casa sulle Alpi all'oligarca russo Petr Aven, stretto collaboratore di Putin

Le autorità svizzere hanno posto sotto sequestro una lussuosa casa di montagna che si ritiene appartenga all'oligarca russo Petr Aven, stretto collaboratore  del presidente russo, Vladimir Putin. L'appartamento – con tre camere da letto – si trova al quinto piano di un complesso di lusso in un golf resort nel pittoresco Oberland bernese, circondato da cime innevate. Aven, 67 anni, è uno stretto confidente di Putin e uno dei principali azionisti del gruppo che possiede la più grande banca privata russa, Alfa.

A cura di Davide Falcioni
21 Marzo
18:24

Di Maio: "Presto per un cessate il fuoco generale in Ucraina"

"Non possiamo costruire un cessate il fuoco generale, è ancora troppo presto, ma possiamo farlo a livello locale, facendo interloquire i comandi locali attraverso ovviamente organizzazioni delle Nazioni Unite che vanno coordinate da un attore come l'Unione europea". Lo ha detto il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, a margine del Consiglio Affari esteri a Bruxelles. "Noi sosteniamo pienamente il lavoro che sta facendo l'Unione europea, che sta facendo l'Alto rappresentante Borrell e crediamo che l'Unione Europea abbia dato grande prova di unità, efficacia ed efficienza", ha aggiunto.

A cura di Davide Falcioni
21 Marzo
17:59

L'Anci chiede al governo un fondo ad hoc per l'accoglienza dei minori ucraini

"Siamo davanti a una situazione eccezionale che richiede uno sforzo epocale. Noi sindaci siamo pronti a fare la nostra parte nella maniera più efficace possibile, ma sappiamo di essere di fronte ad una situazione molto complessa e delicata proprio perché riguarda la vita di migliaia di minori, in tanti casi soli, che diventano diretta responsabilità del nostro Paese e dei Comuni. Per questo è necessario offrire le migliori capacità e le migliori strutture a disposizione, attraverso regole certe e uniformi su tutto il territorio nazionale. È necessario che i Comuni siano messi nelle condizioni di accogliere i minori disponendo delle risorse necessarie per supportare le procedure con un fondo ad hoc della protezione civile". A chiederlo al governo il presidente Anci e il delegato Anci alla Immigrazione, Antonio Decaro e Matteo Biffoni, incontrando oggi a Palmanova, presso la sede della protezione civile regionale del Friuli Venezia Giulia, il Presidente del Consiglio Draghi e il commissario di Protezione Civile Fabrizio Curcio.

A cura di Davide Falcioni
21 Marzo
17:54

Fitch taglia stima Pil eurozona 2022 di 1,5 punti

Fitch ha tagliato la sua previsione sulla crescita mondiale nel 2022 di 0,7 punti a +3,5% e quella sulla crescita dell'eurozona di 1,5 punti a +3.0%. La decisione, spiega l'Agenzia di rating, riflette le sfide legate all'inflazione e le minacce alla sicurezza delle forniture energetiche che derivano dall'invasione dell'Ucraina da parte della Russia. Fitch ha ridotto le stime sulla crescita mondiale anche nel 2023 da +3,0% a +2,8%.

A cura di Davide Falcioni
21 Marzo
17:26

I Maneskin annullano tutti i concerti in Russia per protestare contro la guerra

I Maneskin, rock band italiana, hanno comunicato l'annullamento di tutti i concerti programmati in Russia come forma di protesta per l'invasione dell'Ucraina.

A cura di Davide Falcioni
21 Marzo
17:17

Kuleba, appello alla Cina: "Giochi un ruolo importante nella mediazione per la pace"

"Per decenni, le relazioni ucraino-cinesi sono state fondate sul rispetto, la comprensione e i reciproci benefici. Condividiamo la posizione di Pechino sulla necessità di trovare una soluzione politica alla guerra contro in Ucraina e facciamo appello alla Cina come potenza globale a svolgere un ruolo importante in questo senso". A scriverlo su Twitter il Ministro degli Esteri cinese Kuleba.

A cura di Davide Falcioni
21 Marzo
16:55

Fonti militari ucraine: "A Mariupol oltre 3mila vittime civili"

Il bilancio delle vittime tra i civili nella città di Mariupol ha raggiunto oltre 3mila persone. A dirlo il comandante del distaccamento di Azov, il maggiore Denys Prokopenko, in un commento alla Cnn, come riporta anche Ukrinform. "Il bilancio delle vittime tra i civili cresce ogni giorno e ora supera le 3mila persone. Ma nessuno può dire il numero esatto dei morti, poiché le persone vengono sepolte in fosse comuni, senza nome. Molti cadaveri restano insepolti per le strade. Alcune persone rimangono intrappolate sotto le macerie, sepolte vive", ha detto Prokopenko.

A cura di Davide Falcioni
21 Marzo
16:50

Mosca: "Il centro commerciale di Kiev bombardato era un deposito di missili"

Una batteria di sistemi multipli di lanciamissili e un deposito di munizioni si trovavano nel centro commerciale di Kiev, colpito dai russi con l'uso di armi di alta precisione a lungo raggio. A dirlo il portavoce del ministero della difesa russo Igor Konashenkov, come riporta la Tass. "Nascondendosi dietro i quartieri di abitazione nel sobborgo di Kiev di Vinogradar, le unità nazionaliste ucraine hanno condotto per diversi giorni il fuoco di missili lanciatori multipli contro i militari russi", ha detto. Secondo Konashenkov, il centro commerciale è stato usato come deposito di munizioni e missili.

A cura di Davide Falcioni
21 Marzo
16:42

Draghi: “Impossibile vivere senza gas russo? Vedremo, Ue intanto decida su fondi per rifugiati”

Sulla possibilità che l’Europa possa fare a meno del gas russo, incalzato dai giornalisti, Draghi si è limitato a commentare “vedremo, vedremo”. Per poi affermare che intanto, al prossimo Consiglio Ue, si deciderà sui fondi all’Europa per l’accoglienza dei profughi ucraini.

A cura di Davide Falcioni
21 Marzo
16:23

Cosa c'entrano Taiwan e la Cina con l'invasione della Russia in Ucraina?

Risponde Annalisa Girardi, vice capo area Politica a Fanpage.it

La Cina non sostiene apertamente la Russia nella guerra in Ucraina, ma allo stesso tempo si guarda bene dal condannarla come ha fatto l'Occidente. La posizione della Cina dall'inizio della guerra è rimasta ambigua. D'altronde sono scenari complicati per Pechino, che non vuole incrinare i rapporti privilegiati con Mosca, ma allo stesso tempo non ha nemmeno interesse a pestare i piedi all'Occidente, mentre Vladimir Putin continua a isolarsi sempre più. E non è tutto: il presidente cinese Xi Jinping deve evitare che il suo non imporre sanzioni alla Russia e non accusarla di invasione di uno Stato sovrano venga mal interpretato. Stare dalla parte della Russia vorrebbe infatti dire riconoscere la sovranità delle repubbliche separatiste del Donbass e creare quindi problemi nello Xinjiang, nel Tibet e a Hong Kong. Per non parlare di Taiwan: "Alcune persone negli Stati Uniti inviano segnali sbagliati alle forze dell'indipendenza di Taiwan, il che è molto pericoloso. Se la questione di Taiwan non sarà gestita adeguatamente avrà un impatto sovversivo sulle relazioni tra i due Paesi e spero che gli Stati Uniti presteranno sufficiente attenzione", ha detto il presidente cinese all'omologo statunitense Joe Biden. Nel giorno del colloquio telefonico tra i due la Cina ha inviato una portaerei, la Shandong, la seconda portaerei dell'arsenale cinese, nelle acque dello Stretto di Taiwan. Oggi invece Pechino ha militarizzato tre isole nel mare cinese meridionale.

A cura di Annalisa Girardi
21 Marzo
16:05

Perché si parla tanto del "battaglione Azov" e qual è la sua reale importanza all'interno dell’esercito ucraino?

Risponde Davide Falcioni, redattore di cronaca estera di Fanpage.it

Azov è il nome di un battaglione nato nel maggio del 2014 dalla fusione di due compagini paramilitari provenienti dalla galassia dell’estrema destra ucraina. Fondato da Andriy Biletsky, un militante neonazista, il battaglione ha stabilito il suo quartier generale a Mariupol e conta oggi migliaia di uomini arruolati. Perché viene criticato, dunque? Semplice: si tratta di uno dei reparti di punta dell’esercito ucraino e non ha mai nascosto il suo orientamento politico ispirato a ideali neonazisti e xenofobi, tanto da essersi reso protagonista di presunti crimini di guerra secondo l’OSCE e l’Alto Commissariato per i diritti umani dell’ONU: prima dell’invasione russa i militari del battaglione avrebbero massacrato, stuprato e assassinato civili nelle regioni del Donbass beneficiando della più totale impunità da parte di Governo e forze armate ucraine. Due giorni fa, ad esempio, il presidente Zelensky ha conferito la più alta onorificenza militare – quella di “eroe di guerra” – al maggiore Denis Prokopenko, comandante del battaglione Azov ed ex ultras della Dinamo Kiev.

Ebbene, da settimane le armi che molti Paesi occidentali stanno trasferendo in Ucraina finiscono anche nelle mani del battaglione Azov: molti osservatori internazionali reputano questa scelta assai discutibile e si chiedono che fine faranno quelle armi a guerra finita e se sia accettabile che Paesi democratici forniscano armamenti, anche molto sofisticati, a un reggimento che si ispira al nazismo.

A cura di Davide Falcioni
21 Marzo
15:47

Mosca: "Rapporti con gli Stati Uniti sull'orlo della rottura"

Il ministero degli Esteri russo ha convocato l'ambasciatore statunitense John Sullivan per una protesta in ordine alle dichiarazioni del presidente Joe Biden sul capo del Cremlino, Vladimir Putin, dichiarazioni che – si legge nella nota diffusa a Mosca – sono "inaccettabili e non degne di uno statista di così alto rango" e che hanno "messo le relazioni Usa-Russia sull'orlo della rottura".

A cura di Davide Falcioni
21 Marzo
15:39

La Russia mette fuori legge Facebook ed Instagram

Un tribunale di Mosca ha ordinato a Meta di interrompere con decorrenza immediata le attività di Facebook e Instagram in Russia: le due piattaforme social sono accusa di aver condotto attività estremistiche, di conseguenza sono state messe fuori legge.

A cura di Davide Falcioni
21 Marzo
15:14

Se la Russia tagliasse le forniture di petrolio, la benzina potrebbe arrivare a costare 3€ al litro

Davide Tabarelli, presidente di Nomisma Energia, spiega a Fanpage.it che il taglio delle forniture di petrolio all'Italia da parte della Russia è uno scenario al momento poco probabile, ma non impossibile.

A cura di Davide Falcioni
21 Marzo
15:11

Il portavoce di Putin: "Nei negoziati progressi insufficienti"

La strada verso un cessate il fuoco permanente torna ad essere in salita. Dmitry Peskov, portavoce di Putin, ha infatti dichiarato che "il progresso nei negoziati non è all'altezza di ciò che vorremmo". Ciò significa che proseguirà assalto della Russia alle città ucraine.

A cura di Davide Falcioni
21 Marzo
14:56

L'ONU: "Almeno 925 civili uccisi dall'inizio della guerra"

Secondo l'ONU sono ameno 925 i civili uccisi in Ucraina dall'inizio del conflitto, mentre i non belligeranti feriti sono 1.496. L'ONU ha tuttavia specificato che il numero reale delle vittime è probabilmente considerevolmente più alto.

A cura di Davide Falcioni
21 Marzo
14:34

Venerdì Joe Biden sarà in Polonia

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden venerdì si recherà in Polonia per discutere della risposta internazionale all'invasione russa dell'Ucraina.

A cura di Davide Falcioni
21 Marzo
14:19

La Lombardia ha inviato 28 bancali di aiuti umanitari all'Ucraina

La Regione Lombardia ha spedito ulteriori aiuti per affrontare l'emergenza umanitaria in Ucraina. I mezzi della Colonna Mobile Regionale della Protezione civile hanno trasportato oggi 28 bancali contenenti materiale sanitario destinato alla popolazione ucraina presso la sede della Protezione civile di Palmanova (Udine). Lo comunicano il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, e l'assessore al Territorio e Protezione civile, Pietro Foroni.

A cura di Davide Falcioni
21 Marzo
13:54

L'arcivescovo di Kiev: "Omicidi, saccheggi, stupri, è catastrofe umanitaria"

"La città di Mariupol sta vivendo un vero genocidio. Centinaia di persone muoiono di fame, e non solo nella città ma anche nei suoi dintorni", denuncia l’arcivescovo di Kiev Sviatoslav Shevchuk nel suo videomessaggio quotidiano. "Sui territori temporaneamente occupati si stanno perpetrando veri crimini contro l’umanità".

A cura di Ida Artiaco
21 Marzo
13:50

Allarme Oms: "Rischi da guerra lunga, sanità ucraina già provata da pandemia"

"Più dura questa guerra più il sistema sanitario subirà ulteriori deterioramenti. Veniamo da due anni di pandemia, le persone hanno rimandato i loro interventi, avevamo già una popolazione vulnerabile e un sistema sanitario arrivato al limite. L'Ucraina è uno dei Paesi in Europa con la più alta incidenza di Hiv e tubercolosi. Ora si possono interrompere le cure dei pazienti. E il tasso di immunizzazione anti-Covid è relativamente basso". Lo ha affermato, in un'intervista all'ANSA a Leopoli, il portavoce dell'Oms, Tarik Jasarevic. "Stiamo facendo il possibile assieme alle autorità di Kiev per inviare kit", ha aggiunto.

A cura di Ida Artiaco
21 Marzo
13:48

I parlamentari Lega, Fi e M5s non ascolteranno domani in aula il messaggio del presidente Zelensky

Domani il presidente ucraino Zelensky parlerà in video collegamento alle Camere riunite. Ma alcuni deputati e senatori di Lega, Fi e M5s hanno annunciato che boicotteranno l’iniziativa.

A cura di Ida Artiaco
21 Marzo
13:45

Media ucraini denunciano: "I russi hanno rapito 4 giornalisti a Melitopol"

Quattro giornalisti sarebbero stati rapiti dalle milizie russe a Melitopol. Lo riporta Ukrinform citando una dichiarazione su Telegram dell'unione dei giornalisti di Kiev. Si tratterebbe di Mykhailo Kumok e Yevhenia Borian e dei giornalisti Yulia Olkhovska e Liubov Chaika.

A cura di Ida Artiaco
21 Marzo
13:43

Ministro degli Esteri lituano: "Sanzioni dall’Ue a tutti i Paesi che aiutano la Russia"

Secondo il ministro degli Affari Esteri lituano Gabrielius Landsbergis, l’Unione Europea dovrebbe chiarire che "i Paesi terzi che aiutano la Russia saranno colpiti dalle stesse sanzioni" che l’Ue adotta contro Mosca. Per Landsbergis, che ha parlato a margine del Consiglio Affari Esteri a Bruxelles, le sanzioni dovrebbero riguardare anche la Cina se dovesse sostenere la Russia concretamente.

A cura di Ida Artiaco
21 Marzo
13:32

Round di colloqui tra Russia e Ucraina durato un'ora e mezza, lavori continuano nei sottogruppi

Sono durati un'ora e mezzo i colloqui on-line tra le delegazioni di Russia e Ucraina per cercare di trovare un terreno comune sulla crisi in corso, poi la discussione è proseguita sotto forma di gruppi di lavoro. Lo ha annunciato un membro della delegazione ucraina, capo del gruppo parlamentare del partito di governo, "Servo del popolo", David Arakhamia. "L'incontro c'è già stato, dalle 10:30 alle 12 tra le delegazioni ufficiali. Poi sono tornati a riunirsi di nuovo i gruppi di lavoro. Oggi lavoriamo tutto il giorno", ha detto Arakhamia, secondo la Pravda Ucraina.

A cura di Ida Artiaco
21 Marzo
13:14

In Italia accolti finora 59.589 profughi ucraini: lo dice il Viminale

Sono 59.589 i profughi ucraini entrati in Italia dall'inizio del conflitto, cioè dal 24 febbraio scorso, a oggi: 30.499 donne, 5.213 uomini e 23.877 minori. Ad aggiornare il dato è il Viminale.

A cura di Ida Artiaco
21 Marzo
13:06

Vice premier russo Novak: "Barile può schizzare a 300 dollari con embargo petrolio"

Il possibile embargo dell'Occidente al petrolio russo potrebbe causare una fiammata dei prezzi dell'oro nero che potrebbero schizzare "a 300 dollari al barile". Lo ha ribadito, riporta la Tass, il vice primo ministro russo Alexander Novak.

A cura di Ida Artiaco
21 Marzo
12:51

La giornalista che ha esposto in tv il cartello anti Putin è una spia inglese: l’accusa del direttore

Il direttore del telegiornale del canale 1 russo ha risposto in diretta alla protesta di Marina Ovsyannikova, la giornalista che una settimana fa circa aveva esposto in tv un cartello contro Putin e la guerra in Ucraina: “È una spia inglese. Ha tradito il paese e tutti noi per un bonus”.

A cura di Ida Artiaco
21 Marzo
12:35

L'ambasciatore francese a Kiev: "Raccogliamo prove sui crimini di guerra"

"Stiamo in costante contatto con le autorità ucraine, stiamo raccogliendo tutte le prove che possono essere connesse a ciò che può essere considerato crimine di guerra". Così, incontrando i media internazionali a Leopoli, l'ambasciatore francese in Ucraina Etienne de Poncins. Il diplomatico è tornato a invitare i francesi a lasciare il Paese. Sono circa 700 i transalpini rimasti. La Francia, insieme all'Italia, è l'unico Paese del G7 a non aver trasferito la propria sede diplomatica all'estero.

A cura di Ida Artiaco
21 Marzo
12:19

Capo separatisti russi: "Non basta settimana per conquista Mariupol, non sono ottimista"

"La conquista di Mariupol non è questione di due o tre giorni e neppure di una settimana": lo ha detto uno dei leader separatisti filorussi, Denis Pushilin, capo dell'autoproclamata Repubblica popolare di Donetsk, all'emittente Rossiya-1. "Non sono cosi' ottimista da dire che la questione si risolverà in due o tre giorni o in una settimana. Purtroppo non è così. È una grande città. Diverse migliaia di battaglioni nazionalisti ucraini rimangono all'interno. Ecco perché, purtroppo, non si può dire che domani o dopodomani tutto finirà e Mariupol sarà una città completamente sicura".

A cura di Ida Artiaco
21 Marzo
12:05

Perché Putin vuole l’Occidente in guerra (e perché dobbiamo resistere alle provocazioni)

Di settimana in settimana, la strategia di Vladimir Putin sembra quella di provocare l’Occidente per allargare il perimetro del conflitto. Finora non abbiamo ceduto alle provocazioni, ma sarà sempre più difficile.

A cura di Ida Artiaco
21 Marzo
12:03

Zelensky all'Ue: "Voi avete la forza, fermate gli scambi con la Russia"

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha invitato l'Unione europea a fermare tutti i "commerci" con la Russia e in particolare a rifiutare le sue risorse energetiche. "Per favore, non sponsorizzate le armi di questa guerra. Niente euro per gli occupanti, chiudete loro tutti i vostri porti, non inviate loro le vostre merci, rifiutate le risorse energetiche. Costringete la Russia a lasciare l'Ucraina", ha esortato il presidente ucraino in un messaggio su Telegram. Poi si è rivolto direttamente alla Germania: "Voi avete la forza, l'Europa ha la forza. Senza scambi con voi, senza le vostre aziende e le vostre banche, la Russia non avrà più soldi per questa guerra".

A cura di Ida Artiaco
21 Marzo
11:53

La petizione contro Alina Kabaeva, amante di Putin: "Espelletela dalla Svizzera"

L’ex ginnasta 38enne Alina Kabaeva sarebbe nascosta in una lussuosa villa in Svizzera insieme ai 4 figli avuti con il presidente russo. “Riunite Eva Braun al suo Hitler” dice la petizione, che avrebbe già raggiunto oltre 35mila firme.

A cura di Ida Artiaco
21 Marzo
11:48

Quattro marines Usa morti durante esercitazione NATO in Norvegia: avevano meno di 30 anni

Quattro marines Usa sono tra le vittime di una esercitazione in Norvegia. Lo ha annunciato il corpo con un Tweet ieri sera. Le vittime, dell'Ohio, del Kentucky e dell'Indiana, avevano tutte meno di 30 anni. L'incidente si è verificato nel corso dell'esercitazione semestrale della NATO Cold Response. Le salme sono già in viaggio verso gli Stati Uniti.

A cura di Ida Artiaco
21 Marzo
11:39

Premier israeliano Bennett: "Shoah non può essere paragonata a nulla"

"Personalmente credo che la Shoah non debba essere comparata a nulla". Lo ha detto il premier israeliano Naftali Bennett rispondendo alle affermazioni del presidente Volodymyr Zelensky nel suo discorso di ieri ai deputati della Knesset nel quale ha evocato la Shoah per descrivere la situazione in Ucraina. Bennett ha tuttavia ricordato che "il Paese e il popolo ucraino sono in mezzo ad una grave guerra. Molte centinaia di morti, milioni di rifugiati. Non posso immaginare cosa si provi ad essere al suo posto". Bennett ha anche detto che nella mediazione di Israele tra Russia e Ucraina ci sono stati progressi ma le distanze sono "molto ampie".

A cura di Ida Artiaco
21 Marzo
11:27

Media ucraini: "Ogni dieci minuti bombe russe cadono su Mariupol"

A Mariupol bombe russe cadono ogni dieci minuti e oltre ai carri armati e all'artiglieria, la città è bombardata da navi da sbarco russe. Lo afferma il vice comandante del reggimento Azov, come riportato da Ukrinform. Secondo il consiglio comunale di Mariupol, alcuni residenti del distretto della Rive Gauche di Mariupol vengono deportati con la forza in Russia, i cui passaporti vengono confiscati.

A cura di Ida Artiaco
21 Marzo
11:03

Baerbock (Ministro Esteri Germania): "Serve ponte aereo per i rifugiati"

"Sono qui oggi per rivolgere un appello urgente a tutti i miei amici europei, ma anche alla comunità mondiale e ai nostri partner transatlantici: abbiamo bisogno di solidarietà comune per gli ucraini, non abbiamo solo bisogno di corridoi locali, ma di un ponte aereo solidale" per i rifugiati. Lo ha detto la ministra degli Esteri tedesca, Annalena Baerbock, arrivando al Consiglio Esteri a Bruxelles. "Ogni Paese d'Europa dovrà accoglierne centinaia di migliaia di rifugiati" e lo stesso dovrà essere fatto "dall'altra parte dell'Atlantico, insieme", ha evidenziato.

Baerbock ha anche aggiunto che "noi come Paesi della Nato abbiamo chiarito che abbiamo una responsabilità verso gli ucraini, ma naturalmente anche verso 450 milioni di cittadini dell'Ue, quindi ci stiamo assicurando che questa guerra non si estenda ai Paesi della Nato. Siamo in una situazione di guerra senza precedenti dove il governo russo sta intensificando le cose, almeno nella sua retorica, per quanto riguarda le armi nucleari ma anche l'alleanza Nato. Quindi dobbiamo stare attenti a fare speculazioni".

A cura di Ida Artiaco
21 Marzo
10:59

Johansson (Ue): "Finora sono 3,3 milioni i rifugiati nei Paesi dell'Unione"

"Finora abbiamo assistito all'arrivo in Ue di 3,3 milioni di ucraini, mentre quasi il doppio sono in fuga all'interno del Paese ed è probabile che i numeri di chi abbandona il Paese cresceranno". A dichiararlo è la commissaria europea agli Affari interni, Ylva Johansson, nella conferenza stampa a Tallin durante la visita ufficiale in Estonia. "Negli anni 2015-2016 arrivarono in tutto 2 milioni di rifugiati in Ue, in tre settimane siamo già oltre 3 milioni", ha aggiunto.

A cura di Ida Artiaco
21 Marzo
10:55

Perché i ceceni stanno scappando dall'Ucraina

Ramzan Kadyrov, il leader ceceno
Ramzan Kadyrov, il leader ceceno

I ceceni, che avrebbero dovuto aiutare Putin a conquistare l'Ucraina, scappano dopo "centinaia di morti" in pochi giorni. A riportarlo è il servizio di sicurezza dell’Ucraina (SBU): le truppe, note anche come Kadyrovites, sono già tornate a Grozny, capitale della Cecenia, "dopo aver subito un gran numero di perdite nelle prime tre settimane di guerra".

A cura di Ida Artiaco
21 Marzo
10:51

A Kiev nuovo coprifuoco rafforzato fino a mercoledì mattina: l'annuncio del sindaco

"Nella capitale ucraina – colpita da una nuova ondata di attacchi di artiglieria russa su obiettivi civili – torna il coprifuoco ‘rafforzato', che sarà in vigore dalle 20 di oggi fino alle 7 di mattino di mercoledì 23″. Lo comunica in un videomessaggio su Telegram il sindaco di Kiev Vitali Klitschko, spiegando che domani non funzioneranno negozi, farmacie, distributori di benzina, uffici pubblici. "Pertanto, chiedo a tutti di rimanere a casa o nei rifugi" mentre "potranno circolare in città solo le persone dotate di permessi speciali".

A cura di Ida Artiaco
21 Marzo
10:37

La Cina ribadisce "il suo ruolo costruttivo per de-escalation"

"La Cina continuerà a svolgere un ruolo costruttivo per promuovere la de-escalation della situazione in Ucraina". Lo ha assicurato il ministero degli Esteri di Pechino, come riporta il Global Times, dopo l'annuncio di ulteriori aiuti umanitari per il Paese. La Cina, ha aggiunto il portavoce Wang Wenbin, "è pronta" a lavorare "per affrontare la crisi umanitaria" in Ucraina dopo l'invasione russa.

A cura di Ida Artiaco
21 Marzo
10:29

Anonymous hackera social VKontakte, il Facebook dei russi

Il gruppo di hacker e attivisti di Anonymous ha violato il social network VKontakte, considerato il Facebook della Russia. L'intento è stato inviare agli utenti messaggi automatici contenenti informazioni su ciò che sta accadendo in Ucraina, compreso il numero di morti tra civili e militari, sia dell'esercito di Kiev che di quello di Mosca. "L'esercito russo ha distrutto molte città pacifiche e infrastrutture civili. Decine di migliaia di persone sono rimaste feriti e più di 5.000, di cui 100 bambini, sono morte" si legge in parte del messaggio. L'account ufficiale Anonymous Operations su Twitter ha confermato la notizia, ripresa anche dal sito TechCrunch, pubblicando altri messaggi inviati agli iscritti di VKontakte, che a fine ottobre 2021 contava quasi 409 milioni di utenti secondo le rilevazioni di Statista.

A cura di Ida Artiaco
21 Marzo
10:24

Zelensky: "I russi vogliono arrivare a Berlino"

"Stiamo combattendo per la nostra salvezza contro uno dei più numerosi eserciti del mondo, contro razzi, bombe, artiglieria, aerei e elicotteri sui quali i russi già scrivono ‘A Berlino' perché vogliono andare oltre l'Ucraina. Vogliono andare ovunque e venire da voi". Lo ha detto in un video pubblicato su Telegram il presidente ucraino Volodomir Zelensky rivolgendosi alla Germania.  "Noi combattiamo contro gli occupanti – ha aggiunto – che uccidono i rifugiati per strada, che uccidono i civili, che creano la fame per tante città e bruciano interi quartieri residenziali. In queste tre settimane di guerra sono morti 115 bambini. Questa è la guerra più terribile in Europa dai tempi della Seconda Guerra Mondiale".

A cura di Ida Artiaco
21 Marzo
10:20

Cremlino: "No a incontro Putin-Zelensky per ora"

Il portavoce del Cremlino, Peskov, ha fatto sapere questa mattina che non ci sarà alcun incontro tra Putin e Zelensky "per ora. Chi può convinca Kiev a essere costruttiva", ha detto, aggiungendo che "non ci sarà nessun cessate il fuoco durante i negoziati, i cui progressi sono minori di quanto vorremmo".

A cura di Ida Artiaco
21 Marzo
10:14

Deputato ucraino alla BBC: "Vogliono affamare Mariupol per farla arrendere"

Dmytro Gurin, membro del parlamento ucraino originario di Mariupol, crede che la Russia stia cercando di affamare la città per forzarne la resa. Lo riferisce la BBC. Gurin ha detto che la città, dove circa 300.000 persone sono intrappolate, non si arrenderà. "Ora vediamo chiaramente – afferma il deputato – che l'obiettivo dei russi è quello di iniziare a (creare) la fame per rafforzare la loro posizione nel processo diplomatico".

A cura di Ida Artiaco
21 Marzo
10:06

Sale a 8 il bilancio dei morti nel bombardamento notturno a Kiev

È salito a 8 il numero dei morti causati dal bombardamento notturno a Kiev, in un centro commerciale nel quartiere di Podilskyi. Lo riferisce la stampa ucraina. Il centro commerciale è andato distrutto, le finestre delle case vicine e le auto parcheggiate nelle vicinanze sono state danneggiate.

A cura di Ida Artiaco
21 Marzo
09:56

Borrell (Ue): "A Mariupol enorme crimine di guerra"

"La Russia sta commentando molti crimini di guerra, bisogna dirlo. Ciò che succede a Mariupol è un enorme crimine di guerra: stanno distruggendo qualsiasi cosa, bombardando e uccidendo chiunque. In modo indiscriminato. È qualcosa di orribile che dobbiamo condannare nei termini più forti". Lo ha detto l'Alto rappresentante dell'Ue per la Politica estera, Josep Borrell, al suo arrivo a Bruxelles.

A cura di Ida Artiaco
21 Marzo
09:45

Borsa di Mosca riapre dopo 3 settimane ma solo per i bond: ancora fermo il mercato azionario

Riapre oggi la Borsa di Mosca dopo tre settimane di fermo a seguito dell'invasione dell'Ucraina. Da stamane vengono trattati solamente i titoli di Stato federali russi mentre resterà ancora fermo il mercato azionario. Le obbligazioni della Russia, secondo quanto riferisce Bloomberg, hanno ripreso le contrattazioni dopo che la banca centrale si è impegnata a comprare debito pubblico per aumentare la liquidità e aiutare a stabilizzare il sistema finanziario.

A cura di Ida Artiaco
21 Marzo
09:39

Kiev: "Da inizio guerra 115 bambini uccisi e 148 feriti"

Dall'inizio della guerra in Ucraina, quindi dal 24 febbraio scorso, sono almeno 115 i bambini rimasti uccisi e 148 quelli feriti. È quanto riferisce l'ufficio del procuratore generale ucraino.

A cura di Ida Artiaco
21 Marzo
09:38

L'Assemblea generale Onu voterà per aumentare aiuti umanitari

L'Assemblea generale delle Nazioni Unite voterà nei prossimi giorni una risoluzione per aumentare l'assistenza umanitaria all'Ucraina. Secondo quanto riporta la Dpa, una bozza di risoluzione sulle conseguenze umanitarie dell'aggressione militare russa all'Ucraina è circolata ieri sera tra i 193 membri dell'Assemblea. All'inizio di marzo era stata votata un'altra risoluzione in favore della sovranità, dell'indipendenza e dalla integrità territoriale dell'Ucraina.

A cura di Ida Artiaco
21 Marzo
09:27

Gli errori commessi da Putin e dal suo esercito nell’invasione in Ucraina

L’Ucraina continua a resistere strenuamente all’offensiva russa, mettendo in seria difficoltà l’esercito di Putin. Sono diversi gli errori (strategici e di valutazione) fatti da Mosca nel corso dell’invasione.

A cura di Ida Artiaco
21 Marzo
09:15

Autorità ucraine: "Missili su area addestramento militare a Rivne"

Un attacco con missili ha colpito un'area di addestramento militare a Rivne, nella parte nord-occidentale dell'Ucraina, a circa 300 km a ovest di Kiev. Lo riportano i media internazionali, citando un video in cui il governatore dell'oblast di Rivne, Vitaliy Koval, spiega che le forze russe hanno colpito una zona di addestramento militare con due missili. Non ci sono ancora informazioni su possibili vittime o danni.

A cura di Ida Artiaco
21 Marzo
09:01

Oggi riprendono i colloqui tra Russia e Ucraina

SI svolgerà oggi il nuovo round di colloqui negoziali tra Russia e Ucraina. Lo ha fatto sapere il consigliere di Zelensky, Mykhailo Podolyak: “Ultimamente i sottogruppi di lavoro stanno lavorando intensamente”.

A cura di Ida Artiaco
21 Marzo
08:56

Kiev: "Accordo su 8 corridoi umanitari, ma no Mariupol"

Le autorità di Kiev rendono noto che è stato trovato un accordo con i russi per evacuare i civili dalle città con 8 corridoi umanitari. Mariupol non rientra però nell'intesa.

A cura di Ida Artiaco
21 Marzo
08:52

Consigliere Zelensky: "Più di tre milioni di ucraini costretti a lasciare il Paese"

"Più di tre milioni di ucraini sono stati costretti a partire per Paesi europei. Il numero totale di sfollati interni, che hanno lasciato le loro città e il loro lavoro a causa della guerra, è di 11-12 milioni". Lo ha detto il capo negoziatore di Kiev e consigliere del presidente ucraino Volodymyr Zelensky, Mykhailo Podolyak. "Pensate un attimo a questi dati. La Russia sta distruggendo la vita di milioni di persone. Non è una catastrofe umanitaria globale?", ha chiesto in un tweet.

A cura di Ida Artiaco
21 Marzo
08:44

Ucraina: "I russi rubano 5 navi cariche di grano sul Mar di Azov"

Cinque navi ucraine che trasportavano decine di migliaia di tonnellate di grano sono state rubate dai russi dal porto di Berdyansk, nel Sud-Est sul Mar di Azov. Lo riferisce Oleksandr Starukh, governatore di Zaporizhzhia Oblast, in un'intervista televisiva con l'agenzia di stampa Ukrinform. Testimoni oculari dicono che le navi sono state rubate da rimorchiatori russi.

A cura di Ida Artiaco
21 Marzo
08:38

Aiea: "Prima rotazione del personale a Chernobyl"

Per la prima volta da quando è iniziata l'invasione russa dell'Ucraina vi è stata una rotazione del personale nell'ex centrale nucleare di Chernobyl. Lo riferisce l'Agenzia internazionale per l'energia atomica (Aiea). "L'Ucraina ha informato l'Aiea che circa la metà del personale è potuta rientrare a casa dopo aver lavorato per quasi 4 settimane nel sito controllato dai russi", ha reso noto l'agenzia delle Nazioni Unite aggiungendo che gli ucraini hanno anche "confermato che questi tecnici sono stati sostituiti da altri colleghi ucraini".

A cura di Ida Artiaco
21 Marzo
08:27

Risolta la perdita di ammoniaca dall'impianto chimico a Sumy

Dmytro Zhyvytskyy, governatore della regione di Sumy, ha fatto sapere che la perdita di ammoniaca dall'impianto chimico Sumykhimprom segnalata stanotte è stata risolta. "Le squadre di emergenza stanno lavorando per risolvere la nuvola di ammoniaca. Non c'è alcuna minaccia per la popolazione", ha precisato su Telegram.

A cura di Ida Artiaco
21 Marzo
08:20

Bombe su negozio Leroy Merlin a Kiev: era tra le poche aziende a non aver lasciato il mercato russo

I russi hanno bombardato un punto vendita della catena Leroy Merlin a Kiev, di fatto rendendola un cumulo di macerie. Proprio Leroy Merlin era una delle poche catene a non aver laciato il mercato russo dopo l'invasione dell'Ucraina.

A cura di Ida Artiaco
21 Marzo
08:02

Cos’è il defizit, vero incubo della Russia colpita dalle sanzioni

La banca centrale ha esaurito gli strumenti: "Verso tassi più bassi, maggiore inflazione e scaffali vuoti". Come nell’Urss. "Servono riforme liberali, impera un pericoloso statalismo".

A cura di Ida Artiaco
21 Marzo
08:00

Le autorità ucraine: "Colpi di artiglieria su Odessa sparati dal mare"

Le forze armate ucraine hanno riportato questa mattina colpi di artiglieria sparati dal mare verso la città di Odessa, nel sud del Paese. Su Twitter è stato anche pubblicato un breve video dove si vedono delle esplosioni lungo la costa sul Mar Nero.

 
A cura di Ida Artiaco
21 Marzo
07:49

Il ministero della Difesa inglese: "Kiev rimane il principale obiettivo militare della Russia"

Kiev rimane il "principale obiettivo militare" della Russia. È quanto si legge nell'ultimo rapporto pubblicato sulla guerra in Ucraina da parte del Ministero della Difesa del Regno Unito, sottolineando che stanno continuando pesanti combattimenti a nord della Capitale, sebbene l'avanzata russa sia in stallo.

Nello specifico, si legge nel dossier, "le forze russe che avanzano sulla città da nord-est si sono bloccate. Quelle che avanzano dalla direzione di Hostomel a nord-ovest sono state respinte dalla feroce resistenza ucraina. La maggior parte delle forze russe rimane a più di 25 chilometri dal centro della città. Nonostante la continua mancanza di progressi, Kiev però rimane l'obiettivo militare principale della Russia e nelle prossime settimane è probabile che dia la priorità al tentativo di circondare la città".

A cura di Ida Artiaco
21 Marzo
07:42

Chi è Nikolay Patrushev, che Putin ha messo a trattare con gli americani

Fedelissimo di Putin, esecutore spietato delle sue politiche, Nikolay Patrushev è stato scelto per il ruolo più difficile: quello di negoziare col vero nemico, gli Usa, durante l’invasione russa dell’Ucraina.

A cura di Ida Artiaco
21 Marzo
07:17

Oggi alle 16 telefonata tra i leader Biden-Draghi-Macron-Scholz-Johnson

Joe Biden, presidente degli Usa, avrà oggi intorno alle 16 ora italiana un colloquio telefonico con il presidente francese Emmanuel Macron, il cancelliere tedesco Olaf Scholz, il primo ministro italiano Mario Draghi e il primo ministro britannico Boris Johnson per discutere "di una risposta coordinata all’attacco immotivato e ingiustificato della Russia all’Ucraina", riferisce la Casa Bianca.

A cura di Ida Artiaco
21 Marzo
07:07

Coa è successo nella notte in Ucraina

Cosa è successo nelle scorse ore nella guerra tra Russia e Ucraina: le forze di Mosca accerchiano Kiev, dove un bombardamento a un centro commerciale ha fatto almeno 6 morti. Fuoriuscita di ammoniaca in un impianto chimico a Sumy: “Conseguenza di un attacco aereo russo”.

A cura di Ida Artiaco
21 Marzo
06:49

Sale a 6 il bilancio dei morti in bombardamento notturno a Kiev

Sono almeno 6 i morti causati dal nuovo bombardamento notturno a Kiev: lo hanno riferito le autorità locali.

A cura di Ida Artiaco
21 Marzo
06:42

Zelensky: “Colloqui di pace Russia-Ucraina a Gerusalemme”

Nel suo consueto videomessaggio notturno diffuso via social il presidente ucraino apre ai colloqui di pace a Gerusalemme: “Questo è il posto giusto per trovare la pace, se è possibile", elogiando il premier israeliano Naftali Bennet per gli sforzi nei negoziati e quello britannico Boris Johnson per il supporto militare e diplomatico: “È un vero amico degli ucraini”. Ringraziamenti anche per gli attori Mila Kunis e Ashton Kutcher: “Hanno raccolto 35 milioni di dollari per i profughi”.

21 Marzo
06:13

Il presidente Biden venerdì sarà in Polonia

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden si recherà a Varsavia, in Polonia, venerdì, dopo i suoi incontri a Bruxelles, in Belgio, con gli alleati della NATO, i leader del G7 e dell'Unione Europea. Lo ha reso noto il segretario stampa della Casa Bianca Jen Psaki, che ha precisato: "Il presidente discuterà di come gli Stati Uniti, insieme ai nostri alleati e partner, stanno rispondendo alla crisi umanitaria creata dalla guerra ingiustificata e non provocata della Russia contro l'Ucraina".

A cura di Ida Artiaco
21 Marzo
06:09

L’Ucraina rifiuta di consegnare Mariupol alla Russia: "No alla resa"

Kiev respinge la richiesta di consegnare Mariupol. La vicepremier Iryna Vereshchuk ha risposto all’ultimatum della Russia affermando che "la resa non è un’opzione", spiegando che l’Ucraina chiede invece l’apertura di un passaggio sicuro con un corridoio umanitario. Vereshchuk ha spiegato all’Ukrainska Pravda che il ministero della Difesa russa ha inviato una lettera di 8 pagine "con riferimenti alla storia e altre sciocchezze. Hanno inviato la stessa lettera all’Onu, al Comitato internazionale della Croce Rossa e speravano che le organizzazioni internazionali reagissero e iniziassero a fare pressione sull’Ucraina, ma non è successo. Il Cicr e le Nazioni Unite capiscono che è una manipolazione russa e che i russi stanno tenendo le persone in ostaggio. Non si può parlare di resa. Ne abbiamo già informato la parte russa. Gli ho scritto, invece di perdere tempo con 8 pagine di lettere, aprite un corridoio umanitario".

A cura di Ida Artiaco
21 Marzo
06:05

Perdita di ammoniaca da impianto chimico a Sumy, contaminata area di 2,5 chilometri

Una perdita di ammoniaca in un impianto chimico nella città di Sumy, nell'Ucraina orientale, ha contaminato un'area con un raggio di oltre 2,5 chilometri (circa 1,5 miglia), hanno affermato lunedì i funzionari. Lo stabilimento di Sumykhimprom si trova alla periferia orientale della città, che ha una popolazione di circa 263.000 abitanti ed è stato regolarmente bombardato dalle truppe russe nelle ultime settimane. "Per il centro di Sumy, non c'è nessuna minaccia ora, dal momento che il vento non soffia sulla città", ha detto Zhyvytskyy. Ha detto che il vicino villaggio di Novoselytsya, a circa 1,5 chilometri (1 miglio) a sud-est di Sumy, è minacciato. Le squadre di emergenza stavano lavorando per contenere la perdita.

A cura di Ida Artiaco
21 Marzo
06:01

Almeno quattro morti nel bombardamento di un quartiere commerciale a Kiev

Almeno quattro persone hanno perso la vita nella capitale dell'Ucraina, Kiev, a causa di un bombardamento d'artiglieria che ha colpito un quartiere commerciale del distretto di Podil. Lo ha riferito il dipartimento del Servizio di emergenza di Stato ucraino, secondo cui il bombardamento è stato sferrato dalle forze russe nella notte di ieri. Il sindaco della città, Vitali Klitschko, ha dichiarato che i proiettili d'artiglieria hanno danneggiato alcune abitazioni e un centro commerciale.

A cura di Ida Artiaco
21 Marzo
05:31

Guerra Ucraina, riprendono oggi i colloqui tra Mosca e Kiev

Russi e ucraini riprendono oggi i colloqui con un incontro online. Lo ha scritto domenica la Tass citando Ukrainiskaya Pravda che fa riferimento a fonti di alto livello. "Un incontro online fra le delegazioni russa e ucraina è previsto per il 21 marzo", è quanto si legge. Secondo la Turchia, Mosca e Kiev sarebbero vicine a un accordo.

A cura di Susanna Picone
21 Marzo
04:59

Perché l’Italia è nel mirino di Mosca e il ministro Guerini è stato minacciato

Nei giorni scorsi Mosca ha lanciato un monito all'Italia, minacciando direttamente il ministro della Difesa Lorenzo Guerini. L'avvertimento è arrivato attraverso le parole di Alexei Paramonov, direttore del dipartimento europeo del ministero degli Esteri russo, che ha messo in guardia il governo italiano sulle conseguenze di nuove sanzioni inflitte alla Russia. In risposta alla dichiarazione del ministro dell'Economia francese Bruno Le Maire, sui piani dell'Ue per lanciare una "guerra economica e finanziaria totale" contro la Russia, Paramonov ha detto: "Non vorremmo che la logica delle dichiarazioni del ministro trovasse seguaci in Italia e provocasse una serie di corrispondenti conseguenze irreversibili". L'Italia è insieme alla Germania il Paese più dipendente dal gas russo.

A cura di Susanna Picone
21 Marzo
03:57

Guerra Ucraina, la denuncia di Kiev: "Donne violentate e uccise"

Dall'Ucraina in guerra arrivano storie terribili che riguardano le donne, di violenze sessuali da parte di militari russi. Storie che si rincorrono sui media e che Olha Stefanishyna, vicepremier ucraina, conferma in una un'intervista: "Ogni singolo soldato che abbia commesso questo crimine di guerra verrà chiamato a risponderne. Donne ucraine, noi rimarremo unite e prevarremo".

A cura di Susanna Picone
21 Marzo
02:58

L'ideologo di Putin: “In Ucraina ristabiliremo l’ordine e costruiremo l’impero mondiale”

Torna a parlare Aleksandr Dugin, considerato l'ideologo di Vladimir Putin, che ha spiegato le ragioni dell'invasione dell'Ucraina: "La Russia in Ucraina ristabilirà ordine, giustizia, prosperità e standard di vita decenti. La Russia porta con sé la libertà. La Russia è l'unico stato slavo che è stato capace di diventare un impero mondiale, cioè una potenza assolutamente sovrana. Nessun altro degli slavi – né orientali, né occidentali, né meridionali – ci è mai riuscito. Molti ci hanno provato – i bulgari e i serbi erano a portata di mano. Ma solo i russi sono riusciti a raggiungere la linea finale".

A cura di Susanna Picone
21 Marzo
02:03

I punti su cui c’è accordo nei negoziati tra Russia e Ucraina, secondo la Turchia

Le delegazioni di Russia e Ucraina sarebbero “vicine a un accordo” secondo la Turchia. Ci sarebbe nel dettaglio un accordo di massima su quattro dei sei punti chiave dei negoziati. Secondo il ministro degli Esteri turco, Mevlut Cavusoglu, "non è facile arrivare a un'intesa mentre la guerra è in corso, i civili vengono uccisi, ma vorremmo dire che lo slancio negoziale sta progredendo" e c'è stata una crescente "convergenza" tra Mosca e Kiev. Russia e Ucraina "hanno quasi raggiunto un accordo" su quattro punti critici di un potenziale accordo di pace. "Su temi importanti, argomenti critici, c'è una convergenza tra le due parti", ha detto Cavusoglu assicurando che “soprattutto sui primi quattro punti vediamo che hanno quasi raggiunto un accordo”.

A cura di Susanna Picone
21 Marzo
01:32

Secondo l’Ucraina la Russia vuole mandare in guerra anche i bambini

Il governo russo starebbe valutando di far combattere anche i minorenni dai 10 anni in su in Ucraina. Lo dice il ministero della Difesa ucraina, secondo cui impiegare i bambini servirebbe a sopperire le mancanze di un esercito sempre più in difficoltà. Possibile contro-propaganda a parte, da Kiev fanno il nome di un gruppo militare realmente esistente, Yunarmiya.

A cura di Susanna Picone
21 Marzo
01:04

L’Ucraina dice che l’élite russa ha un piano per eliminare Putin

L’intelligence ucraina sostiene che l’élite politica e imprenditoriale russa sta mettendo a punto un piano per assassinare il presidente Vladimir Putin. Secondo fonti ucraine, nell'élite politica e imprenditoriale della Russia sarebbero emersi influenti esponenti contrari alla guerra in Ucraina scatenata da Putin, che ora vorrebbero ‘detronizzarlo' il prima possibile e ripristinare i legami economici con l'Occidente.

A cura di Susanna Picone
21 Marzo
00:32

In Ucraina inviati mercenari russi cruenti e neo-nazisti

Diversi mercenari russi che combattono in Ucraina, incluso il gruppo Wagner, collegati all'estrema destra russa. Ci sarebbe anche un'organizzazione considerata dagli Stati Uniti come terrorista. A rivelarlo è un'indagine di Tech Against Terrorism, una piattaforma che studia il web alla ricerca di terroristi e che collabora con le Nazioni Unite.

A cura di Susanna Picone
21 Marzo
00:03

Guerra Ucraina, le ultime notizie di oggi 21 marzo 2022

La guerra non si ferma in Ucraina, colpita ancora Mariupol e in particolare una scuola nella quale secondo fonti ucraine c’erano 400 civili. E decine di anziani secondo Kiev sono rimasti uccisi nel raid sull’ospizio che li ospitava. Da Mosca arriva una proposta di "cessate il fuoco temporaneo" che suona come un ultimatum a Mariupol. Sono almeno 10 milioni, secondo le Nazioni Unite, i cittadini ucraini che hanno lasciato le loro case per fuggire alla guerra.

“Mosca vuole la soluzione finale, punta a distruggere il nostro popolo”, ha detto domenica il presidente ucraino Zelensky alla Knesset, provocando una bufera per il paragone con la Shoah. E intanto Zelensky continua, nonostante le bombe, a chiedere un incontro con Putin: “Dobbiamo usare qualsiasi formato, qualsiasi chance di poter parlare con Putin. Se questi tentativi falliscono, allora vuol dire che questa è la terza guerra mondiale. Sono pronto a negoziare”, ha detto il presidente ucraino alla Cnn.

Oggi riprendono intanto i negoziati tra Mosca e Kiev e a dare un segnale di speranza è stata la Turchia che, attraverso il ministro degli Esteri, Mevlut Cavusoglu, ha fatto sapere che "le parti sono vicine a un accordo”. Che la Turchia possa essere il mediatore perfetto per far incontrare Putin e Zelensky sembra ormai chiaro, c’è chi resta però pessimista sui prossimi negoziati: gli Stati Uniti sostengono che non ci sia molto speranza che i colloqui portino alla fine della guerra.

A cura di Redazione
2563 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni