26 luglio 22:51 Trump: “Impegnato col virus cinese e la crisi economica, non sarò al lancio degli Yankees”

Avrebbe dovuto il primo tiro allo Yankee Stadium, tra i templi del baseball a stelle e strisce, in occasione della cerimonia di apertura della stagione del campionato, ma il presidente Usa Donald Trump ha fatto sapere che il prossimo 15 agosto non sarà a New York.  "A causa del mio forte impegno col virus cinese, compresi incontri programmati sui vaccini, la nostra economia e molto altro, non mi sarà possibile essere a New York per il lancio iniziale degli Yankees il 15 agosto. Lo farò più avanti nella stagione", ha scritto su Twitter l'inquilino della Casa Bianca.

26 luglio 21:43 Coronavirus in Marocco, Marrakech e altre sette città in quarantena dopo boom di nuovi casi

Il Marocco mette in quarantena otto città per contenere la diffusione del Coronavirus. Tangeri, Fes, Casablanca, Meknes, Tetouan, Berrechid, Settat e Marrakech sono isolate: a partire dalla mezzanotte di oggi non si potrà né entrare né uscire dai centri urbani. Lo hanno comunicato i ministri della Salute e dell'Interno in una dichiarazione congiunta. Non è specificato fino a quando. Le eccezioni valgono per quanti hanno bisogno di cure mediche urgenti, per i lavoratori del settore pubblico e privato che siano muniti di permesso per gli spostamenti. Il divieto di entrare o uscire dalle otto città non riguarda il trasporto delle merci per l'approvvigionamento. Negli ultimi giorni nel paese si era infatti registrato un boom di nuovi casi: sabato 811 e domenica 633, portando il numero totale a 20.278, dall'inizio della pandemia; i decessi sono in tutto 313. Secondo il comunicato dei ministeri di Salute e Interno, alla base di questa impennata di infezioni ci sarebbe prevalentemente il mancato rispetto delle misure di prevenzione.

26 luglio 19:22 Nuovo cluster di Coronavirus in Toscana: 7 casi, tra cui un bambino, e 176 in isolamento

Foto di repertorio
in foto: Foto di repertorio

Nuovo cluster di Coronavirus, in Mugello (Firenze): 7 i casi su 9 registrati nel Fiorentino e, come afferma in una nota l'assessore regionale alla salute Stefania Saccardi, "dall'inizio del focolaio sono 176 ad oggi i contatti stretti individuati che sono stati sottoposti a obbligo di quarantena. Ma la situazione è sotto controllo e le procedure sanitarie stanno andando spedite". Tra i casi accertati anche un animatore di un centro estivo per bambini e tra i piccoli ospiti un caso certo e uno da confermare.  Saccardi ha anche spiegato che "i casi risultati positivi  sono legati per la maggior parte a eventi privati", senza specificarli, e "non ai luoghi della movida, motivo che non ci esime dal richiamare ciascuno a tenere comportamenti responsabili e osservare le cautele previste dall'emergenza sanitaria. Un'attenzione particolare si richiede anche a chi rientra dai paesi per i quali sono previsti l'isolamento fiduciario e la sorveglianza sanitaria".

26 luglio 18:50 Morto per Coronavirus il medico della nazionale di calcio dell’Ucraina: aveva 48 anni

Anton Khudaev, medico sociale della Nazionale di calcio dell’Ucraina e del Metalist Kharkiv, è morto a soli 48 anni a causa del Coronavirus. Hudaev aveva solo 48 anni ed è stato stroncato dal Covid-19. Il post pubblicato dalla Nazionale dell'Ucraina sul proprio account ufficiale di Facebook: “Il presidente della Federcalcio ucraina Andriy Pavelko e lo staff tecnico della squadra nazionale ucraina, guidata da Andriy Shevchenko, esprimono profonde condoglianze alla famiglia e agli amici di Anton Khudaev in relazione alla perdita irreparabile. I migliori dottori di tutta l’Ucraina hanno combattuto per salvare la vita di Anton fino all’ultimo. Era collegato a un ventilatore, ma il suo cuore non ce l’ha fatta. Ricorderemo per sempre Anton”. In Ucraina il numero dei contagi ha raggiunto le oltre 65mila persone e 2000 morti complessivi.

26 luglio 18:43 Emergenza Covid in Messico, morto il ministro della Salute dello stato di Chihuahua

Il ministro della Salute dello stato messicano del Chihuahua, Jesus Grajeda, è morto due settimane dopo essere stato contagiato dal Coronavirus. Lo scorso 16 luglio era stata data la notizia di un peggioramento significativo delle sue condizioni. Lo riporta il quotidiano inglese The Guardian. Il decesso, ha detto il governatore dello stato, è stato causato da complicazioni al cuore. Con oltre 385.000 casi e 43.500 vittime, il Messico è il quarto paese al mondo per numero di morti Covid.

26 luglio 18:31 Germania, nuovo focolaio Covid in un’azienda agricola: 170 casi e 500 braccianti in quarantena

Nuovo focolaio di Coronavirus in Germania, precisamente in Baviera, dove almeno 170 braccianti sono stati trovati positivi al Covid-19 in una grande azienda agricola di Mamming, obbligando tutti i 500 operai che vi lavorano alla quarantena, secondo quanto riporta il quotidiano Deutsche Welle. "Per prevenire un contagio ulteriore e proteggere la popolazione, purtroppo dobbiamo prendere questa misura", ha dichiarato un dirigente sanitario locale, Werner Bumeder, che ha aggiunto che tutti i lavoratori sono stati sottoposti al tampone e invitato alla calma la popolazione della cittadina bavarese.

26 luglio 18:06 Quarantena obbligatoria per chi arriva dalla Romania, Simona Halep rinuncia al torneo di Palermo

La campionessa di tennis Simona Halep, numero due del mondo, ha deciso di cancellarsi dal Torneo di Palermo, che si svolge dall'1 al 9 agosto. Lo ha comunicato questa mattina la manager della giocatrice rumena Virginia Ruzici che ha spiegato come alla base della decisione ci siano le nuove misure anti-contagio che impongono in Italia la quarantena a chi proviene da Romania e Bulgaria.

"Data il recente aumento di casi di Covid-19 in Romania e le mie preoccupazioni sui viaggi aerei internazionali in questo periodo, ho preso la difficile decisione di ritirarmi da Palermo", ha scritto la Halep su Twitter. "Voglio ringraziare il direttore del torneo e il ministro italiano della Salute per tutti gli sforzi nei miei confronti".

"Abbiamo appreso con grande rammarico della decisione della n. 2 al mondo di cancellarsi dal tabellone dei 31° Palermo Ladies Open – ha detto il direttore del torneo, Oliviero Palma – fino a ieri eravamo ottimisti ed avevamo dettagliatamente informato lo staff della Halep sul fatto che le giocatrici professioniste non debbano andare in quarantena. L’assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza, che ringraziamo sentitamente per la tempestività e chiarezza sulla vicenda, ha inoltrato direttamente alla Halep una comunicazione ufficiale che spiegava come l’ordinanza del ministero della Salute non si applicasse alle lavoratrici, e quindi anche alle giocatrici professioniste. Ed invece – ha concluso Palma – lo staff della Halep ci ha messo davanti al fatto compiuto vanificando, così, tutti i nostri sforzi. Siamo amareggiati e profondamente delusi".

26 luglio 17:49 Coronavirus, il bollettino di domenica 26 luglio

Nelle ultime 24 ore sono stati 5 i nuovi decessi a causa del coronavirus. I nuovi guariti sono 126. I nuovi casi sono 255, con una leggera contrazione rispetto a ieri quando i nuovi casi erano 274. I dati pubblicati sono stati diffusi dal ministero della Salute. Ad oggi i deceduti totali sono 35.107, i dimessi/guariti totali sono 198.446, i casi totali sono 246.118. Gli attuali positivi sono 12.565.

26 luglio 17:12 Maxi multa di 1000 euro per il titolare di un bar a Ischia: dipendenti non portavano la mascherina

Primi effetti della recente ordinanza del presidente campano Vincenzo De Luca: gli agenti del commissariato di Polizia di Ischia hanno notificato una sanzione salatissima al titolare di un bar, i cui dipendenti non indossavano la mascherina. I poliziotti, guidati dal vice questore Maria Antonietta Ferrara, sono stati impegnati in controlli straordinari nelle zone della movida isolana ed hanno riscontrato in un noto esercizio di piazza Antica Reggia, ad Ischia Porto l'inosservanza delle ultime norme anti-Covid 19 vigenti. Al titolare del bar è stata quindi inflitta la multa prevista di 1000 euro.

26 luglio 16:48 Oms lancia l’allarme: “Oltre 1 milione di nuovi casi in ognuna delle ultime 5 settimane”

L'Organizzazione mondiale della sanità ha lanciato l'allarme. In ognuna delle ultime cinque settimane sono stati registrati oltre 1 milione di nuovi casi di coronavirus, con picchi di 280.000 nelle giornate di ieri e oggi. Nell'ultimo comunicato dell'Oms si spiega che "l'aumento è determinato dal contagio in Paesi grandi e popolosi, come nelle Americhe e nel Sud Est Asiatico, anche se nessun Paese è immune".

26 luglio 15:42 Lampedusa, 25 migranti positivi al test ma negativi al tampone. Sindaco contro la Polizia

Botta e risposta tra il sindaco di Lampedusa e il sindacato di polizia Fsp, che ieri ha comunicato l'esito dei test sierologici per 25 migranti che si trovano a Lampedusa. Al test erano risultati tutti positivi, ma come è emerso più tardi dal tampone, tutti i 25 migranti sono negativi. Il sindaco di Lampedusa, Totò Martello, aveva subito parlato di "fake news" annunciando la presentazione di una denuncia in Procura: "Se da un lato tiriamo un sospiro di sollievo avendo saputo che le 25 persone non sono positive al virus, dall'altro mi aspetto che le autorità e gli organismi competenti valutino gli estremi di ‘procurato allarme' per la notizia diffusa dal rappresentante della sigla sindacale di Polizia che, nella migliore delle ipotesi, ha agito con grave superficialità provocando paura fra la popolazione residente e fra i turisti, nonché un danno all'economia della nostra isola".

La sigla sindacale si difende: "Seguiamo con spirito di umana comprensione il vaniloquio del sindaco di Lampedusa che, evidentemente obnubilato dalle preoccupazioni per la stagione turistica, ha problemi a leggere il semplice testo delle nostre dichiarazioni e invoca nientemeno che azioni penali nei nostri confronti per ‘procurato allarme'. Sarebbe da ridere se non si trattasse di circostanze terribilmente serie e preoccupanti", dice Valter Mazzetti, segretario generale dell'Fsp polizia.

26 luglio 14:42 Lopalco: “Non sono i migranti a causare la ripresa dei contagi”

Il Prof. Pier Luigi Lopalco
in foto: Il Prof. Pier Luigi Lopalco

L'epidemiologo Pier Luigi Lopalco torna sulla polemica degli ultimi giorni sull'aumento dei contagi, che secondo alcuni politici (da ultimo l'ex ministro dell'Interno Marco Minniti) sarebbe determinato anche dall'arrivo dei migranti sulle coste italiane. Il professore ribadisce che "l'ultimo problema nel controllo della pandemia di COVID19 sono i barconi di disperati che arrivano sulle coste italiane" e ricorda che della questione malattie infettive – immigrazione si è occupato con numerosi studi pubblicati su prestigiose riviste scientifiche. Spiegava Lopalco:

L'aumento della circolazione avviene sia per ripresa della attività virale autoctona pre-esistente, sia per importazione di casi da paesi ad elevata attività e conseguente circolazione autoctona.

Tanta prudenza e non abbassare la guardia visto che il virus è fra noi, anche d'estate.

Perché i fattori che favoriscono la circolazione – da qualunque parte arrivi il virus – SONO FATTORI LOCALI. E' dunque su questi che dobbiamo concentrarci. Capiamo bene che il caso importato, soprattutto se l'importazione avviene da parte di poveri extracomunitari, faccia notizia. Capiamo anche che alcune forze politiche cavalchino questa tigre non avendo altri argomenti.

Ma è bene chiarire il concetto di base, che abbiamo ripetuto fino alla nausea, e cioè che i virus non conoscono confini e quindi le azioni di contenimento devono essere principalmente azioni locali. E poi i virus sono individui esigenti: se proprio devono viaggiare, preferiscono farlo in aereo in prima classe piuttosto che sui barconi.

26 luglio 13:49 Per Londra la Spagna non è più un paese sicuro

L'aumento dei casi in Spagna registrato negli ultimi giorni fa temere l'arrivo di una seconda ondata di Covid. Solo nella giornata di venerdì ci sono stati 922 nuovi casi di coronavirus in un giorno. Per questo Londra ha tolto il paese iberico dalla lista dei Paesi sicuri, e ha imposto da ieri la quarantena obbligatoria di 14 giorni per chi ha viaggiato in Spagna e vuole rientrare nel Regno Unito.

Il totale delle infezioni in Spagna è salito a 272.421. Il totale dei decessi è a 28.438.

26 luglio 12:37 Coronavirus a Roma, bollettino Spallanzani: 55 ricoveri e 43 positivi

L'ospedale di Roma Lazzaro Spallanzani ha pubblicato il consueto bollettino sulla situazione coronavirus: domenica 26 luglio si registrano 55 ricoveri e 43 pazienti positivi. Due di questi si trovano in terapia intensiva e necessitano di supporto respiratorio. Sono 12 le persone che attendono i risultati dei tamponi per capire se hanno contratto o meno il Covid-19. Rispetto a ieri si contano 2 ricoveri in meno e un positivo in meno. Rimane invariato il numero dei pazienti in terapia intensiva.

26 luglio 12:23 Un calciatore del Novara è risultato positivo al coronavirus

Un calciatore del Novara è risultato positivo al coronavirus. Sarebbe asintomatico. Lo comunica il club piemontese, precisando che il contagio sarebbe avvenuto solo in seguito al termine della stagione sportiva. Ma intanto, altri tre tesserati che avevano avuto contatti con il contagiato sono stati sottoposti a tampone, risultando però negativi. Al momento si troverebbero comunque in quarantena volontaria, nell'attesa che anche il secondo tampone risulti negativo.

26 luglio 10:50 ‘Nuovi pazienti zero’ allarmano la Puglia: arrivano investigatori

La task force regionale sul Coronavirus guidata da Pier Luigi Lopalco è al lavoro per trovare i “nuovi pazienti zero”. La missione, però, al momento sembra alquanto complicata. Come riportato da Repubblica, gli ultimi bollettini preoccupano i vertici della Regione Puglia per tre motivi: “Il primo è che per la prima volta da maggio si assiste a casi di pazienti positivi al Covid generati da cluster autoctoni, locali. Il secondo motivo è che i dipartimenti di prevenzione dopo aver identificato i pazienti 1 dei focolai di Foggia e Lecce – entrambi con caratteristiche ‘inusualmente simili’, per usare le parole di Lopalco – sono alla ricerca del paziente zero. Il terzo motivo è che negli ultimi tre giorni sono stati registrati 30 casi, tanti quanti se ne erano contati dalla seconda settimana di giugno fino all’inizio di questa settimana”.

Lo scenario non è per nulla confortante e sembra ci si trovi dinanzi ad un salto indietro di qualche mese. “In entrambi i casi, sia a Foggia sia a Lecce, conosciamo il paziente 1 ma non il paziente zero – conferma Lopalco al quotidiano – Quest’ultimo è importato, nel senso che viene da fuori regione, ma ha generato un cluster autoctono. È la prima volta dalla fine della Fase 1, cioè da maggio, che ci ritroviamo in una situazione di questo tipo. I casi segnalati in questi ultimi mesi riguardavano per la maggior parte tamponi positivi legati a vecchie infezioni oppure erano casi importati da regioni del Nord o da altri Paesi. I casi di questi giorni invece ci fanno capire che esiste una circolazione locale che bisogna individuare e bloccare“.

26 luglio 10:20 Brasile, Bolsonaro negativo al test. E posta foto con l’idrossiclorochina

Il presidente brasiliano, Jair Bolsonaro, è risultato negativo al test per il coronavirus, dopo aver annunciato il 7 luglio di essere stato contagiato. A dare la notizia lo stesso capo di Stato in un tweet. "RT-PCR per Sars-Cov 2: negativo. Buongiorno a tutti", ha scritto Bolsonaro sotto una foto che lo mostra sorridente e con una scatola di idrossiclorochina in mano. Bolsonaro ha più volte detto di usare il controverso farmaco antimalarico, la cui efficacia contro il coronavirus è messa in discussione dalla maggior parte della comunità scientifica, compreso uno studio recente effettuato proprio in Brasile.

26 luglio 09:57 Crisanti: “La nuova ondata forse già alla fine di agosto”

Alcuni Paesi, tra cui la Spagna, stanno registrando grandi numeri relativamente ai contagi. L’Italia, invece, registra meno casi di tutti rispetto al resto d’Europa. Tutto questo non convince Andrea Crisanti, professore di microbiologia all’Università di Padova e volto noto dell’emergenza coronavirus in Veneto. Al Messaggero, l’esperto ha detto che guardando i numeri delle nazioni vicine a noi, “viene da pensare che avremo problemi non a ottobre-novembre, ma già alla fine di agosto“.

26 luglio 09:16 Campania: la situazione dei contagi e dei morti di oggi 26 luglio

Sono 21 i nuovi casi di coronavirus in Campania scoperti nelle ultime 24 ore: numeri in costante aumento e in “doppia cifra” ormai da alcuni giorni. Sono invece 341 le persone attualmente positive in tutta la regione. Aumentano anche i guariti: 12 in un solo giorno. Nessun nuovo decesso, ma aumentano i ricoveri: sono 11 in più rispetto al giorno precedente.

26 luglio 08:43 Brasile, quarto giorno con oltre 50.000 casi giornalieri

 Il Brasile ha registrato ieri 51.147 nuovi casi di coronavirus: si tratta del quarto giorno consecutivo che nel Paese i contagi superano quota 50.000 in sole 24 ore. Secondo i dati del ministero della Sanità, riporta la Cnn, il bilancio complessivo delle infezioni sale così a 2,39 milioni. Allo stesso tempo, vi sono stati ulteriori 1.211 decessi, per un totale dall'inizio della pandemia di 86.449 vittime. Per il Brasile questa è stata una settimana record, con ben 321.623 nuovi casi, ha sottolineato il ministero

26 luglio 08:12 Francia, premier Castex: “nuovo lockdown sarebbe catastrofico”

"Quel che dobbiamo assolutamente evitare è un nuovo lockdown generale, una misura che sarebbe catastrofica a livello economico e sociale". È quanto ha affermato il premier francese Jean Castex a proposito della pandemia da Covid-19. In un'intervista al quotidiano Nice Matin, il primo ministro ha aggiunto che che "una tale misura interrompe la progressione dell'epidemia, ovviamente, ma a livello economico e sociale è catastrofica, anche per la salute psicologica di alcuni dei nostri concittadini".

26 luglio 07:35 Superati i 16 milioni di casi nel mondo

Il numero di casi di Covid-19 nel mondo ha superato la soglia dei 16 milioni, secondo il conteggio della Johns Hopkins University, col bilancio delle vittime globali arrivato a 644.528. Attualmente i contagi confermati sono esattamente 16.046.986; la triste classifica dei Paesi più colpiti vede ancora al primo posto gli Stati Uniti (con 4.178.021 casi), seguiti da Brasile (2.394.513) e India (1.385.635).

26 luglio 07:14 Corea del Nord: c’è il primo caso “sospetto” dall’inizio dell’epidemia

La Corea del Nord, che fino ad ora si era sempre dichiarata free-Covid19, ha annunciato un primo caso "sospetto". Nonostante le severe misure di quarantena, "sembra che il feroce virus sia entrato nel Paese", ha ammesso il leader nordcoreano Kim Jong-un, secondo quanto riferito dall'agenzia di stampa ufficiale Kcna. Si tratta di un cittadino che aveva defezionato tre anni fa in Corea del Sud e che è "tornato il 19 luglio dopo aver attraversato illegalmente la linea di demarcazione" che funge da confine, secondo Kcna.

26 luglio 07:08 Le ultime notizie sul Coronavirus in Italia e nel mondo di domenica 26 luglio

Le ultime notizie sul Coronavirus in Italia e nel mondo di oggi, domenica 26 luglio. I nuovi contagi da Covid-19 in Italia sono 275, di cui 79 in Lombardia, secondo l’ultimo bollettino diffuso dal ministero della Salute. Cinque i decessi nelle ultime 24 ore. I casi regione per regione:

Di seguito i dati aggiornati Regione per Regione:

Lombardia: 95.874

Piemonte: 31.594

Emilia Romagna: 29.461

Veneto: 19.790

Toscana: 10.415

Liguria: 10.147

Lazio: 8.535

Marche: 6.818

Trento: 4.959

Campania: 4.901

Puglia: 4.586

Friuli VG: 3.373

Abruzzo: 3.359

Sicilia: 3.179

Bolzano: 2.693

Umbria: 1.465

Sardegna: 1.388

Calabria: 1.247

Valle D'Aosta: 1.196

Molise: 463

Basilicata: 448