1.263 CONDIVISIONI
Covid 19
28 Aprile 2020
07:00
AGGIORNATO29 Aprile

La situazione aggiornata al 28 aprile sul Covid-19, Conte: “Rischio contagio di ritorno è concreto, prudenza”

1.263 CONDIVISIONI

Le ultime notizie e i dati di martedì 28 aprile sul Coronavirus Covid-19 in Italia e nel mondo. Superata quota 200.000 casi di contagio in Italia. Il Premier Conte ha ricordato che la "Fase 2 non è liberazione dal virus" e che non possiamo riaprire subito". Il Papa ha esortato a rispettare le regole, mentre il governo è al lavoro sulla Fase 2 a partire dal 4 maggio. Il commissario Arcuri sulle mascherine: "Prezzo a 50 centesimi fissato nell'interesse dei cittadini. App Immuni disponibile da maggio". Possibili le visite ai congiunti ma non gli spostamenti nelle seconde case. Nel mondo sono oltre tre milioni le persone contagiate dal nuovo Coronavirus, oltre un milione solo in America. In Germania l'indice di contagio torna a salire a pochi giorni dall'allentamento del lockdown. In Francia annunciata fase due dall'11 maggio. In Spagna la riapertura durerà due mesi.

Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19
28 Aprile
23:06

Conte: "Daremo un sostegno economico 'ad hoc' a Piacenza e alle province lombarde colpite dal virus"

"Il governo è determinato a offrire sostegno economico alle province più colpite dal Coronavirus, in Lombardia e a Piacenza", lo ha annunciato il premier Giuseppe Conte durante il punto con la stampa a Cremona. Su di loro ci sarà, ha spiegato, "un'attenzione dedicata". Nella fase due "potenzieremo sia i tamponi sia i test sierologici, per avere una mappatura quanto più completa dello stato epidemiologico della popolazione".

"Dobbiamo essere preparati, dobbiamo evitare il sovraccarico delle strutture ospedaliere", è questa secondo il premier la strategia migliore. "Stiamo potenziando il sistema sanitario e continueremo a farlo per quanto riguarda i posti in terapia intensiva e sub intensiva e i Covid hospital".

A cura di Annalisa Cangemi
28 Aprile
22:50

Fitch taglia il rating dell'Italia a BBB-, ora è a un passo dal livello spazzatura

Fitch, terza agenzia di rating dopo S&P and Moody’s, ha annunciatoil declassamento del merito di credito dell’Italia per i titoli a lungo termine. Il rating sui titoli di Stato emessi dalla Repubblica italiana passa dunque da BBB a BBB-, ultimo livello al quale l’emittente di debito mantiene l’outlook stabile (dunque senza prospettive di nuovo taglio della valutazione). Fitch prevede una contrazione del pil dell'8% nel 2020, con un pil al 156%. L'outlook stabile riflette l'idea che gli acquisti della Bce faciliteranno la risposta dell'Italia alla pandemia e allenteranno i rischi di rifinanziamento.

A cura di Biagio Chiariello
28 Aprile
22:31

La Bce spiega: "Difficile trasmissione del contagio attraverso le banconote"

"Il contante non sembra porre rischi di trasmissione del virus significativi rispetto ad altri tipi di materiali con cui si è normalmente in contatto". Lo scrive in un blog sul sito della BCE il membro del comitato esecutivo Fabio Panetta, spiegando come l'Eurotower sia "in stretto contatto con primari laboratori al fine di esaminare la permanenza del coronavirus su diverse superfici. Le analisi condotte indicano che il virus può sopravvivere su una superficie di acciaio inossidabile (quali le maniglie delle porte) da circa 10 a 100 volte più a lungo che sulla carta di cotone delle BANCONOTE. Altre analisi indicano che il virus si trasmette più facilmente da una superficie liscia come la plastica piuttosto che attraverso un materiale poroso come quello delle BANCONOTE".

A cura di Biagio Chiariello
28 Aprile
22:20

Trump: "Alla fine i casi scenderanno a zero", ma negli USA i contagi superano il milione

Il numero dei casi di coronavirus "alla fine scenderà a zero". Lo ha detto Trump nel giorno in cui i contagi negli Stati Uniti hanno superato il milione. "Quando parliamo di contagi dovete capire che gli Usa fanno più test di qualunque altro paese. Noi abbiamo più casi perché facciamo molti più test", ha rimarcato il presidente.

A cura di Biagio Chiariello
28 Aprile
21:58

Ministro Speranza: "Serve prudenza, basta poco per tornare indietro"

"Un governo serio ha diritto a dire come stanno le cose: serve ancora mantenere un alto livello di rigore. Il messaggio è che si riapre con il massimo della prudenza. Basta poco per tornare indietro ed il caso della Germania lo dimostra. Se l'evoluzione sarà positiva saremo felicissimi di aprire ancora di più": lo ha detto il ministro della Salute Roberto Speranza nel corso della trasmissione "Dimartedì" su La7

A cura di Biagio Chiariello
28 Aprile
21:30

Viceministro Sileri: "Chi abita al mare può fare il bagno nella Fase 2"

"Si può passeggiare e per chi abita al mare anche fare il bagno". Così il viceministro alla salute Pierpaolo Sileri, a "Fuori dal Coro", in prima serata su Retequattro, parlando delle nuove disposizioni presenti nell'ultimo decreto per quanto riguarda gli spostamenti sulle spiagge. "E' chiaro che poi potrà esserci una variabilità perché, ovviamente, come lei ben sa, le regioni possono essere più restrittive, anche se io consiglio di non esserlo per proprio eliminare questa difformità e questa poca chiarezza. Serve più  chiarezza".

A cura di Biagio Chiariello
28 Aprile
21:13

Casellati: "Ho fiducia, si possono riaprire subito tante attività"

"Ho fiducia sulla responsabilità degli italiani, con mascherine, guanti, distanziamento sociale, si possono aprire da subito moltissime attività". Lo dice la presidente del Senato, Elisabetta Alberti Casellati, intervistata dal Tg1 delle 20. "Diversamente – avverte – la recessione è una certezza. Penso al Senato dove in aula – ricorda – abbiamo posizionato 175 senatori su 350 posti, con queste misure allora perché non possiamo far lavorare gli artigiani, i commercianti? Si chiede la seconda carica dello Stato: «Perché non possiamo celebrare le messe?".

A cura di Biagio Chiariello
28 Aprile
20:47

Più di 150 detenuti positivi al Covid-19

"Il numero dei contagi tra la popolazione detenuta che aveva avuto già ieri un aumento, quantunque contenuto avvicinandosi a quasi 150 positivi, ha trovato un ulteriore impulso in data odierna con alcuni nuovi casi concentrati prevalentemente in due istituti". È quanto dice il Garante nazionale per i diritti dei detenuti nel suo bollettino.

A cura di Susanna Picone
28 Aprile
20:34

Calciatori contro il governo: “Scelte discriminatorie e illogiche”

"Discriminatoria e illogica": con queste parole l'Assocalciatori definisce la scelta del Governo di far svolgere gli allenamenti degli sport professionistici individuali e di impedirli ai calciatori professionisti "in forma individuale". L'Assocalciatori auspica "un pronto intervento del Governo utile ad eliminare le evidenti distorsioni". L'AIC del presidente Damiano Tommasi ha manifestato le proprie perplessità in un comunicato ufficiale in cui si auspica "un pronto intervento del Governo utile ad eliminare le evidenti distorsioni".

A cura di Susanna Picone
28 Aprile
20:22

Conte a Piacenza: “In altri paesi si apre e si chiude, per noi massima prudenza”

Dopo una visita in Lombardia, il presidente del Consiglio Giuseppe Conte si è recato nel pomeriggio anche a Piacenza, un’altra città pesantemente colpita dalla pandemia. "Se la curva del contagio non dovesse risalire, e fosse particolarmente favorevole, siamo pronti a rivedere il piano delle riaperture che abbiamo studiato. Questo governo non gode a tenere alcuni comparti in sofferenza. Se dovessero esserci le condizioni siamo pronti a rivedere quelle misure restrittive. Se lo facessimo adesso, la curva del contagio, sulla base di evidenze scientifiche molto solide, riprenderebbe a risalire e sarebbe un disastro per tutti”, ha detto il premier ribadendo che il percorso del governo è stato sempre chiaro. “Ci sono gli scienziati, analizziamo grafici e tabelle e poi prendiamo le decisioni, in altri paesi si apre e si chiude, per noi massima prudenza e cautela", ha aggiunto.

A cura di Susanna Picone
28 Aprile
20:07

L'America ha superato il milione di contagi da coronavirus

L'America ha superato il milione di contagi da coronavirus, un terzo di quelli di tutto il mondo, con un bilancio delle vittime che sale a oltre 57.000 secondo la John Hopkins University. I casi sono ora 1.002.498.

A cura di Susanna Picone
28 Aprile
19:53

Alla Camera regole severe per chi non rispetta distanza e non indossa mascherine

Alla Camera regole più severe per chi non rispetta la distanza di sicurezza e non indossa la mascherina: "Non possiamo permettere che qualcuno metta a repentaglio la sicurezza dei colleghi che rispettano diligentemente le regole. Così come non può accadere che, a causa delle negligenze di alcuni, venga compromesso lo sforzo di tutti e l'immagine complessiva del Parlamento", le parole di Francesco D'Uva, nella sua veste di deputato Questore, che sottolinea che "le istituzioni sono e devono rimanere i luoghi dove le regole si pongono, ma dove soprattutto si rispettano. Luoghi dove si dà l'esempio".

A cura di Susanna Picone
28 Aprile
19:30

In Spagna l'uscita dal lockdown durerà 2 mesi

L'uscita della Spagna dal lockdown durerà due mesi e sarà "graduale, asimmetrica e coordinata". Lo ha annunciato il premier Pedro Sanchez, presentando la "desesacalada" e prevedendo il ritorno a "una nuova normalità" entro la fine di giugno. Sanchez ha spiegato che "non ci sarà mobilità tra le province e le isole fino al raggiungimento della nuova normalità" e che le attività permesse potranno essere "condotto solo nella provincia o nell'isola in cui si vive". "Noi recupereremo gradualmente – ha detto il premier spagnolo – per fasi", che saranno quattro, ognuna delle quali durerà due settimane. Il piano di allentamento delle misure restrittive nel Paese scatterà a partire dal 4 maggio.

A cura di Susanna Picone
28 Aprile
19:06

Negli ospedali inglesi 586 morti in un giorno, nuovo rialzo dopo il weekend

Sale il numero di morti negli ospedali del Regno Unito: sono 586 nelle scorse 24 ore, dopo il calo segnato ieri e l'altro ieri da 360 e 413 decessi, il minino da fine marzo. Lo ha reso noto il ministero della Sanità, Matt Hancock, nella conferenza stampa a Downing Street. Il totale dei morti sale a 21.678, mentre i contagi si avvicinano a 160.000, con curva d'incremento appiattita attorno a 4000 al giorno. Lo stesso sbalzo si era già registrato fra i numeri degli ultimi fine settimana e quelli dei giorni successivi, dovuto a ritardi nella raccolta dei dati riferiti a sabati e domeniche.

A cura di Susanna Picone
28 Aprile
18:52

Legame tra Covid-19 e malattia di Kawasaki: la scoperta dei pediatri di Bergamo

Un legame tra il nuovo coronavirus e la malattia di Kawasaki, una sindrome infiammatoria che colpisce i bambini piccoli e che può avere conseguenze molto serie, è stato individuato dai pediatri dell'ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo. In un mese i casi riscontrati di questa patologia hanno eguagliato quelli degli ultimi tre anni. "In passato alcuni virus della famiglia dei coronavirus sono stati considerati come probabili induttori della malattia di Kawasaki. Oggi sappiano che Sars-CoV-2 è uno di questi", spiegano i medici di Bergamo. "Negli ultimi due mesi ci siamo accorti che arrivavano al pronto soccorso pediatrico diversi bambini con malattia di Kawasaki. In un mese il numero dei casi di questa patologia ha eguagliato quelli visti nei 3 anni precedenti", riferisce Lucio Verdoni spiegando che si è calcolato che l'incidenza nell'ultimo mese è stata 30 volte superiore al passato.

A cura di Susanna Picone
28 Aprile
18:41

In Lombardia oggi 869 casi e 126 morti

In Lombardia si registrano, secondo l’ultimo bollettino fornito dalla Regione, 869 nuovi casi positivi di coronavirus, che portano il totale a 74.348. I decessi sono aumentati di 126 unità portando il totale a 13.575. In calo le terapie intensive, 25 in meno, mentre i ricoverati non in terapia intensiva sono scesi di 245 unità. I tamponi effettuati sono stati 8573. I dimessi aumentano di 1012 unità, a 49.483. "Siamo sulla via giusta", ha detto il presidente Attilio Fontana commentando i dati di oggi in regione. Crescono però i casi di positività a Milano e in provincia rispetto a lunedì. Il bollettino di oggi vede 149 nuovi casi in città, con il totale a 8016 (ieri +79), mentre in provincia aumentano di 278 (ieri 188) a 18.837.

A cura di Susanna Picone
28 Aprile
18:28

La proposta di Azzolina: “In estate i bambini nei cortili e giardini delle scuole”

La ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina ha avanzato una proposta per garantire la socialità ai bambini mentre le scuole rimarranno ancora chiuse: “Ho comunicato la possibilità di mettere a disposizione, questa estate, i cortili e i giardini delle scuole. Da affidare a personale esterno. Saranno esclusi naturalmente gli istituti scolastici impegnati nei lavori di edilizia che stanno partendo e che sono necessari in vista di settembre”, ha detto dopo una riunione a cui hanno partecipato anche la ministra della Famiglia Bonetti, la ministra del Lavoro Catalfo, il ministro dello Sport e  per le Politiche giovanili Spadafora e i rappresentanti di Regioni, Province e Comuni. Il governo è impegnato nella definizione di linee guida specifiche che consentano di far recuperare la dimensione della socialità ai bambini, attraverso attività all'aperto, dopo mesi di assenza dalle aule scolastiche.

A cura di Susanna Picone
28 Aprile
18:15

Sileri: "Nella fase 2 dovrebbero essere i medici di base a eseguire i tamponi"

"La medicina territoriale va sicuramente potenziata. Non si può programmare una riapertura senza avere certezza dei servizi sanitari territoriali, dei medici dei medicina generale e dei medici competenti in sanità pubblica, e dell'utilizzo dei tamponi. Nella fase 2 dovrebbero essere i medici di base a eseguire i tamponi: è necessario che il territorio risponda ma che gli vengano anche dati gli strumenti per farlo". Lo ha detto il viceministro della Salute, Pierpaolo Sileri, ospite di SkyTg24. Secondo Sileri si stanno colmando tutte queste lacune, perché altrimenti sarebbe meglio rinviare la riapertura. "Le mascherine vengono consegnate in grande quantità e anche i tamponi vengono fatti in grandi quantità. Io sono pienamente d'accordo che i casi di contagio sono 5-10 volte di più di quelli osservati: se abbiamo 600 casi in più al giorno in Lombardia, secondo me sono più numerosi i non tamponati e lo scopriremo in questi giorni vedendo anche i numeri dei decessi che sta calando, ma dovrebbe calare ancora di più. Purtroppo solo il tempo ci aiuterà a definire meglio i contorni di questa tragedia", ha spiegato. In ogni caso secondo il viceministro "non bisogna chiudere i posti di terapia intensiva prima di capire quale possa essere la portata di una possibile seconda ondata di contagi".

A cura di Susanna Picone
28 Aprile
18:09

Trasporti, Atm e Ferrovie Nord: “Impossibile distanziamento sui mezzi pubblici”

Per i presidenti di Atm, Arrigo Giana, e di Ferrovie Nord Milano, Andrea Gibelli, distanziare i passeggeri sui mezzi pubblici come richiesto dal governo è impossibile. "Il distanziamento ipotizzato di un metro per la Fase 2 limita la capacità del sistema dei trasporti di persone al 25-30 per cento del numero di passeggeri trasportati in condizioni di normalità", spiegano sottolineando come il limite deciso dal governo "riguarderebbe sia la capienza dei veicoli, sia quella dei luoghi di attesa dei mezzi, siano essi stazioni o fermate di superficie" e di conseguenza "l'offerta di trasporto sarebbe assolutamente insufficiente, anche a fronte di una domanda che, prevedibilmente, sarà inferiore rispetto alla situazione pre-emergenza". Al ministero chiedono di mantenere solo il criterio "incardinato sull'obbligo di utilizzo delle mascherine da parte degli utenti" da applicare in modo rigoroso.

A cura di Susanna Picone
28 Aprile
17:54

Bollettino Protezione Civile: 201.505 casi totali, 382 morti in 24 ore

In Italia ci sono 201.505 casi di coronavirus, con un incremento di 2091 nelle ultime 24 ore. I casi attivi sono 105.205, -608 rispetto a ieri. I morti sono 27.359, 382 in più rispetto al precedente bilancio. 68.941 le persone guarite, 2.317 in più. Scende ancora la pressione sulla terapia intensiva: sono ricoverati 1.863 pazienti, il calo è di 93 persone. 19.723 i pazienti positivi ricoverati con sintomi (-630). Questi i numeri forniti nell'ultimo bollettino della Protezione civile sull'emergenza coronavirus.

A cura di Susanna Picone
28 Aprile
17:44

Di Maio: "Se siamo imprudenti rischiamo di tornare in lockdown in estate"

"Se siamo imprudenti ora per riaprire subito rischiamo di tornare in lockdown in estate". Lo ha detto il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, intervenendo a La vita in diretta su Rai 1. "Sfido chiunque a riaprire con un documento del comitato tecnico scientifico che parla del rischio di 150.000 ricoveri in terapia intensiva in caso di riapertura totale", ha spiegato il ministro.

A cura di Susanna Picone
28 Aprile
17:37

"Con riapertura totale oltre 151.000 persone in terapia intensiva a giugno"

Dai numeri riportati in un report del Comitato tecnico scientifico per valutare i contraccolpi dell'uscita dal lockdown emerge che riaprire tutto oggi sarebbe impensabile, col virus pronto a riprendere la sua corsa e far saltare il Sistema sanitario nazionale. Nelle simulazioni del documento in possesso di Adnkronos, riaprendo tutto al 100% le terapie intensive arriverebbero ad aver bisogno di 151.231 posti letto entro giugno, 430.866 a fine anno. Numeri impensabili con un Servizio sanitario nazionale che può contare su 9000 posti nelle terapie intensive. L'R0, il parametro che indica il tasso di diffusione dei contagi, con il liberi tutti schizzerebbe a 2,25, vale a dire che ogni persona con Covid-19 ne contagerebbe più di due. Decisiva, nel far schizzare i contagi, anche un'eventuale apertura delle scuole: non a caso il Comitato tecnico scientifico è fermamente contrario. Gli oltre 151.000 contagi entro giugno si avrebbero ipotizzando le scuole aperte oltre a bar, ristoranti, negozi, fabbriche e il resto. Già riaprendo tutto a parte le scuole a giugno i numeri dei posti letto necessari nelle terapie intensive scenderebbero a 109.970, quasi un terzo in meno rispetto allo scenario degli studenti a scuola, per arrivare a fine anno a 397.472.

A cura di Susanna Picone
28 Aprile
17:26

Conte: “Sono il primo a voler allentare le misure, ma per ora dobbiamo procedere così”

Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha parlato in diretta da Lodi e rispondendo a una domanda di un giornalista ha rivendicato tutte le scelte fatte per la fase due dell’emergenza coronavirus. “Abbiamo seguito un metodo, preso decisioni con coraggio, non possiamo permetterci adesso di procedere con avventatezza. Mi dispiace se i cittadini sono delusi, ma l’obiettivo resta quello di tutelare la salute. Lo dobbiamo fare per rispetto ai morti e a noi stessi, abbiamo visto in altri Paesi i rischi di cambiare strategia. Dal 4 maggio 4.5 milioni di lavoratori torneranno a lavorare, prenderanno mezzi pubblici, quindi creeremo più occasioni di contagio. Per qualcuno non sono sufficienti i passi avanti fatti, affrontiamo nuova fase con prudenza, rischio  calcolato c’è, io sono il primo che vorrei allentare tutte le misure, però per adesso dobbiamo procedere così”.

A cura di Susanna Picone
28 Aprile
16:46

Studio rivela: "Nel mondo potrebbe ammalarsi di Coronavirus 1 miliardo di persone"

Un miliardo di persone in tutto il mondo potrebbe ammalarsi di Coronavirus. È l’allarme contenuto in uno studio dell’ong International Rescue Committee basato su modelli e dati dell’Oms e dell’Imperial College di Londra, riportato dalla Bbc sul suo sito. Secondo il rapporto si rischiano, inoltre, circa 3 milioni di vittime in decine di Paesi attraversati da conflitti o instabili.

A cura di Ida Artiaco
28 Aprile
16:42

Il ministro Boccia: "Dal 18 maggio conteranno le differenze territoriali"

Il ministro per gli Affari Regionali, Francesco Boccia, interviene sull'annuncio del governatore altoatesino Arno Kompatscher di stabilire la fase 2 con un'apposita legge provinciale. "Dobbiamo avere un po' di pazienza in più, sapendo che stiamo mettendo in sicurezza il paese. Poi ci sarà un momento, dopo il 18 maggio, in cui conteranno le differenza territoriali"

A cura di Ida Artiaco
28 Aprile
16:14

Multato anziano che passa tutto il giorno sul bus: "A casa mi annoiavo"

La quarantena lo annoiava così ha pensato bene di salire su un bus di linea e trascorrerci tutta la giornata, andando da un capolinea all'altro. Per questo un anziano signore di Messina è stato multato per aver violato le disposizione stabilite dal Dpcm sull'emergenza Coronavirus. "A casa mi annoiavo, volevo un modo per far passare più veloce il tempo", avrebbe detto agli agenti, che lo hanno sanzionato, come raccontano i giornali locali.

A cura di Ida Artiaco
28 Aprile
16:02

In Francia le scuole riapriranno dall'11 maggio: "Ma solo su base volontaria"

Il governo francese "propone una riapertura molto graduale di asili e scuole elementari dall'11 maggio, ovunque e su base volontaria". Lo ha annunciato in Parlamento il premier Philippe, aggiungendo altri dettagli sulla fase 2 dell'emergenza Coronavirus. Sempre dall'11 maggio potranno riaprire anche le altre attività non essenziali ad eccezione di bar e ristoranti che resteranno chiusi. "I mercati, per i quali oggi il divieto è la regola e l'autorizzazione l'eccezione, saranno generalmente autorizzati, a meno che i sindaci o i prefetti non poter far rispettare le distanze", ha sottolineato. Ognuna di queste imprese "deve rispettare rigorose specifiche, limitando il numero di persone presenti contemporaneamente nel negozio e organizzando i flussi, al fine di far rispettare la regola della distanza minima di un metro per persona senza contatto intorno", ha precisato Philippe.

A cura di Ida Artiaco
28 Aprile
15:55

Non vuole mettere la mascherina per fare la spesa: pugni alla cassiera e alla porta del supermercato

Un 51enne di Gassino Torinese è stato denunciato per aver danneggiato la porta d'ingresso di un supermercato dove si era recato per fare la spesa. E' successo nella mattinata di ieri, lunedì 27 aprile. Come riportano i quotidiani locali, l'uomo si trovava in coda fuori al Penny Market ed ha ha dato in escandescenze quando l'addetto alla sicurezza del punto vendita gli ha chiesto di indossare la mascherina per evitare di diffondere il contagio da Coronavirus. In attesa dell'arrivo delle forze dell'ordine, anche il direttore del punto vendita e una cassiera hanno rimediato qualche pugno.

A cura di Ida Artiaco
28 Aprile
15:45

Morto a 55 anni lo scrittore Alessandro Marchetti: era ricoverato per Coronavirus

Immagine da Facebook.
Immagine da Facebook.

Ucciso dal Coronavirus a 55 anni: è morto lo scrittore aostano Alessandro Marchetti, noto soprattutto per i suoi racconti indirizzati ai più piccoli, come Dolce e i misteri di Acquascura e L'altalena è mia.  Era stato contagiato dal virus Covid-19 e l'infezione lo aveva portato ad essere ricoverato in rianimazione. Dichiarato ‘guarito‘ dopo due tamponi di controllo che avevano dato esito negativo, le sue condizioni si sono nuovamente aggravate. È deceduto ieri all'ospedale regionale Umberto Parini di Aosta.

A cura di Ida Artiaco
28 Aprile
15:23

Il ministro Gualtieri: "Manovra economica mai vista dal Dopoguerra a oggi"

Il ministro Roberto Gualtieri, in audizione sul Def nelle commissioni Bilancio di Camera e Senato, ha annunciato che verrà eliminata l'Iva dalle mascherine per tutto il 2020. Si tratta solo di una delle misure rese note del ministro, che saranno presenti nel prossimo decreto aprile. "Le maggiori risorse serviranno a rafforzare e prolungare nel tempo gli interventi che stiamo già operando – ha aggiunto – e a introdurre nuovi strumenti a sostegno del tessuto produttivo che favoriscano e accelerino la ripresa. Sarà previsto il rifinanziamento degli ammortizzatori sociali e degli strumenti di supporto al reddito già in vigore. Nessuno deve perdere il lavoro. Il sostegno che stiamo fornendo ai lavoratori è fondamentale e sarà erogato finché ce ne sarà bisogno". La risposta del governo all’emergenza Coronavirus, secondo Gualtieri, è "una manovra espansiva imponente di entità mai vista dal Dopoguerra ad oggi. Lo scostamento non mette assolutamente a repentaglio la sostenibilità della finanza pubblica, anzi è indispensabile per la tenuta sistema produttivo e quindi per la sostenibilità".

A cura di Ida Artiaco
28 Aprile
14:46

Il ministro Franceschini: "Chiusura dei confini italiani per i turisti? Una fake news"

"Come è fin troppo ovvio e scontato, non ho mai parlato, nè mai pensato, a chiusure di confini italiani per il 2020 per i turisti. All'esatto opposto sto lavorando, e questo ho proposto ieri alla riunione dei ministri del turismo dell'Unione Europea, a una uniformità europea delle regole di sicurezza rispetto al rischio contagio, che consenta intanto una libera circolazione dei turisti all'interno della Unione europea". Lo ha detto il ministro per i beni e le attività culturali e per il turismo, Dario Franceschini, il quale ha aggiunto che "stiamo avviando colloqui bilaterali con altri paesi che hanno molto turismo in uscita verso Italia. E' evidente purtroppo che le fake news sui confini chiusi vengono fatte circolare con intenti ostili verso il nostro paese".

A cura di Ida Artiaco
28 Aprile
14:08

Il Lussemburgo vuole testare tutta la sua popolazione in un mese

Foto di repertorio
Foto di repertorio

Il Lussemburgo ha annunciato l'intenzione di sottoporre a screening per il coronavirus l'intera popolazione rappresentata da poco più di 600mila persone. Secondo l'obiettivo, tutti gli abitanti del piccolo stato europeo dovrebbero essere sottoposti al test per il covid-19 entro un mese. Il Paese ritiene di essere in grado di praticare fino a 20mila test al giorno. La precedenza verrà data a studenti e insegnanti che dovranno rientrare in classe il prossimo 4 maggio. Il Granducato di Lussemburgo al momento registra 3.729 casi di contagio e 88 decessi per coronavirus.

A cura di Antonio Palma
28 Aprile
13:54

Gualtieri: "Da governo stop a Iva su mascherine, proroga di 2 mesi per la Nespi e aiuti a famiglie e colf"

Stop all’Iva sulle mascherine per tutto il 2020, proroga di 2 mesi per la Nespi e aiuti a famiglie e colf, sono le misure previste dal governo nel prossimo decreto anti-Coronavirus. Ad annunciarlo in Parlamento oggi durante l'audizione sul Def è stato il ministro dell'Economia, Roberto Gualtieri. "Elimineremo l’Iva sulle mascherine per tutto il 2020″ ha spiegato Gualtieri, aggiungendo: "Inoltre stiamo ragionando su un sussidio temporaneo per le famiglie che non hanno reddito, sussidi, pensione", precisando che "sarà prorogata di 2 mesi la Naspi" e ci sarà un indennizzo "per colf e badanti che non hanno potuto lavorare in questo periodo". Sarà previsto il rifinanziamento degli ammortizzatori sociali e degli strumenti di supporto al reddito già in vigore e il sostegno che stiamo fornendo ai lavoratori è fondamentale e sarà erogato finché ce ne sarà bisogno" ha proseguito il Ministro.

"Per stimolare la crescita agiremo anche attraverso la previsione di specifici incentivi" destinando "parte delle maggiori risorse chieste per il 2021 e per gli anni successivi, circa 6 miliardi l'anno fino al 2031, a sostegno degli investimenti" ha sottolineato ancora Gualtieri, ricordando che quella predisposta dal Governo in risposta al Covid-19 è "una manovra espansiva imponente di entità mai vista dal dopoguerra ad oggi" e che "lo scostamento  non mette assolutamente a repentaglio la sostenibilità della finanza pubblica, anzi è indispensabile per la tenuta sistema produttivo e quindi per la sostenibilità".

A cura di Antonio Palma
28 Aprile
13:40

Fase 2, cosa si può fare e cosa rimane vietato a partire dal 4 maggio

Con l'entrata in vigore del nuovo dpcm annunciato da Conte, dal 4 maggio cambiano alcune regole del blocco imposto per il contenimento del contagio. In attesa di altre aperture già annunciate, dal 4 al 17 maggio riprenderanno molte attività produttive, si potrà uscire per andare a trovare i parenti, sarà permesso fare sport anche lontano da casa e si torneranno a celebrare i funerali. Ecco una guida ai comportamenti da adottare tra il 4 e il 17 maggio, chiarendo cosa è permesso e cosa invece rimane vietato.

A cura di Antonio Palma
28 Aprile
13:32

Regioni del sud pronte a imporre la quarantena per tutti quelli che arriveranno dal nord dal 4 maggio 

Dal 4 maggio con la fase due gli studenti e i lavoratori rimasti bloccati fuori regione per il lockdown possono rientrare al proprio domicilio, abitazione o residenza. Lo prevede il nuovo dpcm annunciato da Conte ma questo ha già messo in allarme le regioni del sud che temono nuovi focolai. Puglia, Campania, Calabria e Sicilia infatti sono pronte a nuove ordinanze per imporre la quarantena a tutti quelli che arriveranno dal nord dal 4 maggio prossimo. In questo senso si sono espressi infatti i vari governatori che anche negli incontri col governo si sono detti sempre contrari alla mobilità extra regionale.

A cura di Antonio Palma
28 Aprile
13:14

In Basilicata contagi 0 per il secondo giorno di fila

In Basilicata la curva dei contagi è ferma per il secondo giorno consecutivo visto che da 48 ore non si registrano nuovi casi di coronavirus in regione. Lo ha reso noto la task force regionale, sottolineando che il dato si riferisce all'analisi di 525 tamponi. In Basilicata si tratta del quarto giorno di contagi zero dall'inizio dell'epidemia. I casi attualmente attivi sono 205 di cui 63 ricoverati (di cui sette in terapia intensiva) mentre i decessi dall'inizio dell'emergenza sono 25. Secondo l'ultimo bollettino della protezione civile nazionale sono ventidue le province e due regioni che lunedì hanno fatto registrare zero contagi: mai così tante dal 16 marzo

A cura di Antonio Palma
28 Aprile
13:05

Conte a Genova per il Ponte, assembramenti di giornalisti e maestranze

Assembramento di giornalisti,  operatori tv e addetti alle maestranze oggi a Genova per il completamento dell'ultima campata del nuovo Ponte del capoluogo ligure alla presenza del Premier Giuseppe Conte. Le imagini trasmesse anche in tv non sono passate inosservate sui social dove in molti hanno sottolineato l'assenza di distanziamento sociale tra i presenti anche se tutti indossavano le mascherine. "Questa suturazione della ferita di Genova giunge in un periodo di particolare emergenza: non avremmo mai pensato di affrontare un'emergenza del genere, sanitaria, economica, sociale. Con gli altri leader siamo tutti consapevoli che in Europa è la più grande tragedia, la più grande sfida che affrontiamo dal dopoguerra a oggi" ha spiegato lo stesso Presidente del consiglio nel suo intervento.

A cura di Antonio Palma
28 Aprile
12:50

Da maggio arriva l'App Immuni con le prime funzioni relative ai contatti

Da maggio, con l'avvio della fase due del contenimento del contagio arriverà anche la annunciata App Immuni per il tracciamento dei contatti. Lo ha annunciato il Commissario Domenico Arcuri in conferenza stampa alla Protezione civile. L'app utilizzerà la tecnologia bluetooth e inizialmente conterà solo funzioni relative al Contact racing, poi successivamente verrano implementate le altre funzioni relative al diario clinico cioè la connessione con il Sistema sanitario nazionale. "Al momento dello sviluppo si potrà decidere se lasciare i dati sul telefonino e/o su un server pubblico e italiano ma in ogni caso non cambia nulla sulla piena e assoluta garanzia della privacy" in quanto i "dati sono criptati" ha spiegato Arcuri. L'app avvertirà in caso di contatto per più di 15 minuti con persone poi risultate contagiate.

A cura di Antonio Palma
28 Aprile
12:38

Arcuri: "Su mascherine sentenze da liberisti da divano, cittadini hanno diritto a proteggersi"

"Avrei tanta voglia di parlare dalla trincea in cui da 40 giorni mi trovo con il dottor Borrelli e i nostri collaboratori, di parlare dei liberisti che emettono sentenze quotidiane da un divano con un cocktail in mano. Ma non lo farò, il mio dovere è lavorare", lo ha dichiarato il commissario Domenico Arcuri polemizzando con chi "dice che il prezzo delle mascherine lo fa il mercato, sorseggiando i loro centrifugati". Parlando della scelta di prevedere un prezzo calmierato per le mascherine, Arcuri ha spiegato che i cittadini hanno diritto a proteggersi e che il governo deve garantire loro i dispositivi di protezione visto che "il mercato italiano ancora non è pronto per fissare il prezzo giusto di vendita della mascherine". Il Commissario designato dal governo ha spiegato che la protezione civile da lunedì è in grado di consegnare alle regioni 12 milioni di mascherine al giorno, che diventeranno 18 milioni da giugno e almeno 30 milioni al giorno a settembre con le scuole aperte.

A cura di Antonio Palma
28 Aprile
12:17

Fase due, Ministro Bonetti: "Riaprire i servizi all'infanzia da 0 a 6 anni"

"Ho chiesto di riaprire i servizi all'infanzia 0-6 anni per la Fase due, non è stato possibile ma continuerò ad insistere perché questo accada" lo ha spiegato il ministro per le Pari Opportunità e la Famiglia, Elena Bonetti poco prima di partecipare alla riunione tra governi ed enti locali per il cosiddetto "piano infanzia". Il vertice a distanza ha visto la partecipazione dei ministri Azzolina, Spadafora, Catalfo, della sottosegretaria Zampa, della vicepresidente della regione Emilia-Romagna Schlein, del presidente UPI e del presidente ANCI. "Siamo al lavoro con gli entri locali per organizzare attività a sostegno delle famiglie, dove i genitori possono portare i bambini anche piccoli, ovviamente riorganizzati in piccoli gruppi e con tutte le regole che devono essere mantenute" ha spiegato Bonetti, assicurando: "Su questo continuerò a lavorare con insistenza".

A cura di Antonio Palma
28 Aprile
12:02

Fase due per Chiese e messe, tutte le ipotesi allo studio del governo

Il governo è pronto a trovare una soluzione per far ripartire anche le celebrazioni liturgiche in chiesa alla presenza dei fedeli. Lo hanno ribadito a più riprese diversi ministri e la stessa presidenza del consiglio dopo il duro attacco della Cei che ha contestato la scelta di non ripristinare le messe dal 4 maggio. Diverse le ipotesi in cantiere, da quelle più ottimistiche che parlano di maggio a quelle che indicano invece come limite giugno. Gli esperti infatti sconsigliano questo tipo di assembramenti ritenendoli pericolosi e il governo si è preso tempo per stilare un protocollo che garantisca la partecipazione in condizioni di sicurezza. Probabilmente inizialmente le messe si celebreranno all’aperto.

A cura di Antonio Palma
28 Aprile
11:45

Fontana: "Non c'è un caso Lombardia, diffusione anomala in alcune province"

"Non c'è un caso Lombardia ma solo una diffusione anomale del coronavirus in alcune province", lo ha dichiarato il governatore della Lombardia AttilioFontana. "Adesso si parla del caso Lombardia, ma in realtà non c'è un caso Lombardia. È un caso Lodi, Cremona, Bergamo, Brescia e Piacenza, perché lì si è avuta una diffusione assolutamente anomala rispetto a tutto il resto della Regione". ha sottolineato il governatore lombardo in collegamento con Mattino Cinque, aggiungendo: "Milano mi preoccupa sempre, però mi sembra che siamo in un momento in cui il virus sta rallentando, in cui il contenimento ha avuto successo e in cui i numeri stanno lentamente, non miracolosamente, scendendo".

A cura di Antonio Palma
28 Aprile
11:37

Muore ematologo che lavorava in casa di cura: è la 152esima vittima fra i medici

È è salito a 152 il numero di morti per coronavirus tra i medici italiani. Il triste bilancio dei decessi tra i camici bianchi, aggiornato quotidianamente dalla Federazione nazionale degli ordini dei medici chirurghi e degli odontoiatri, si aggiunge infatti di una nuova vittima deceduta ieri a Rimini. Si tratta di un ematologo originario di Casalpusterlengo (Lodi) che da trent'anni lavorava presso la casa di cura "Montanari" di Morciano di Romagna (Rimini). L'uomo è deceduto lunedì nel reparto di terapia intensiva dell'ospedale Infermi di Rimini dove era stato trasferito dopo essersi ammalato circa un mese fa.

A cura di Antonio Palma
28 Aprile
11:27

Boris Johnson riprende la guida in Uk e avverte: "Nessuna riapertura o secondo picco"

"Voglio far muovere l’economia il più velocemente possibile ma mi rifiuto di buttare via il sacrificio del popolo britannico e rischiare un secondo picco”, lo ha dichiarato il Premier britannico Boris Johnson tornando alla guida del Paese dopo essere stato colpito in prima persona dal nuovo coronavirus che lo ha costretto anche al ricovero ospedaliero. Il coronavirus “è un aggressore inatteso e invisibile nel suo assalto fisico, come posso dirvi per esperienza personale" ha affermato Johnson che per il momento  non allenterà le misure di lockdown.

A cura di Antonio Palma
28 Aprile
11:18

Nel mondo oltre tre milioni di persone contagiate dal coronavirus

Nel mondo sono oltre tre milioni le persone contagiate dal nuovo coronavirus. Secondo i dati raccolti dalla Johns Hopkins University, che raccoglie i dati dei vari Paesi, ad oggi sono 3.050.000 le persone colpite dal Covid-19 mentre i morti hanno superato quota 211mila. Il Paese più colpito sia in termini di contagi che di morti sono gli Stati Uniti, seguono Spagna , italia e Francia.

A cura di Antonio Palma
28 Aprile
11:11

Bonaccini chiede di anticipare le date di apertura: "Aiutare bar e ristoranti"

Anticipare le date di apertura indicate dal Premier Conte, lo ha chiesto il Governatore dell'Emlia Romagna Stefano Bonaccini. "Se non ci saranno rischi e problemi si può lavorare per anticipare le date indicate dal presidente del Consiglio per metà maggio o inizio giugno e mi auguro che bar e ristoranti possano aprire prima” ha spiegato il governatore questa mattina ai microfoni di Radio Capital. "Non possiamo tenere chiuso un Paese senza dare prospettive di riapertura, non possiamo lasciare sole attività che rischiano di vedere più disperazione che speranza, come bar, ristoranti e parrucchieri” ha aggiunto Bonaccini

A cura di Antonio Palma
28 Aprile
10:59

Coronavirus in Germania, il tasso del contagio R0 risale a 1

Cattive notizie dalla Germania in chiave di lotta al contagio da coronavirus: per la prima volta da marzo, infatti, il tasso del contagio R0 è tornato a salire riportandosi a quota 1. In pratica ogni persona ne contagia un'altra. Lo ha reso noto il Robert Koch Institut analizzando i dati del Paese. Secondo la stessa fonte, in Germania dall'inizio dell'epidemia si sono registrati 156.337 casi di contagio mentre le vittime sono 5.913. Secondo i dati della Johns Hopkins University, invece, i contagi sarebbero già oltre 158mila mentre i decessi oltre 6.100. A preoccupare è il nuovo aumento dei contagi visto che nelle ultime 24 ore vengono segnalati altri 1.144 nuovi contagi.

A cura di Antonio Palma
28 Aprile
10:50

Fase due, il documento riservato del comitato scientifico che ha frenato il governo

"Essendo le stime attuali di R0 comprese nel range di valori tra R0=0.5 e R0=0.7, ed essendo evidente dalle simulazioni che se R0 fosse anche di poco superiore a 1 (ad esempio nel range 1.05-1.25) l’impatto sul sistema sanitario sarebbe notevole, è evidente che lo spazio di manovra sulle riaperture non è molto", è l'allarme lanciato dal comitato scientifico nel documento riservato inviato nei giorni scorsi al Governo in vista del decreto sulla fase due. "Appare raccomandabile la sperimentazione delle misure (magari considerando una riapertura parziale delle attività lavorative, es. 50%) per un arco di tempo di almeno 14 giorni accompagnata al monitoraggio dell’impatto del rilascio del lockdown sulla trasmissibilità di SARS-CoV-2" aggiungono gli esperti elencando una serie di attività che potrebbero essere riaperte. Consigli che di fatto ricalcano quanto deciso dal governo per le timide riaperture a partire dal 4 maggio.

A cura di Antonio Palma
28 Aprile
10:30

Fontana: "No a riaperture scaglionate per regioni, virus è ovunque non solo in Lombardia"

No a riaperture scaglionate per regioni perché "il virus è ovunque non solo in Lombardia", lo ha spiegato oggi il Governatore lombardo Attilio Fontana parlando delle richieste arrivate da alcune regioni per una riapertura anticipata rispetto alle zone più colpite del Paese. Per Fontana ci si deve muovere insieme al di là dei numeri del contagio delle singole zone del Paese. "Io credo che la cosa debba essere valutata con attenzione, il virus è ovunque, non soltanto in Lombardia, c'è anche per esempio in Sardegna. Quindi bisogna andare cauti ovunque" ha dichiarato il Governatore a Mattino Cinque. "Ci sono delle realtà che possono essere modificate come l'apertura di un eventuale bar in un paesino del sud, ma le interconnessioni in Italia sono tali che non si può pensare che la vita inizi da una parte e da un'altra sia ferma. È importante capire tutti che fintantoché non ci sarà un vaccino o una medicina dovremo convivere con il virus, anche se sta rallentando perché il contenimento ha avuto successo", ha sottolineato Fontana.

A cura di Antonio Palma
28 Aprile
10:13

Virologo Crisanti: "Fase due senza criterio scientifico, aperture su spinte emotive"

I provvedimenti previsti dal nuovo dpcm per la fase due dell'emergenza coronavirus "sembrano presi più sulla scorta di spinte emotive che con criteri scientifici", è quanto sostiene i virologo Andrea Crisanti, responsabile del Laboratorio di microbiologia e virologia dell'Azienda ospedaliera di Padova. "Sembrano decisioni prese più sulla scorta di spinte emotive e di interessi di parte che sui numeri" ha spiegato Crisanti, aggiungendo: "Non vedo il razionale. Basti pensare a un dato: abbiamo chiuso l'Italia con 1.797 casi al giorno e la riapriamo tutta quanta insieme con lo stesso dato. È una cosa senza metrica".  "Ci si è mossi senza considerare le differenze regionali, senza valutazioni del rischio. È chiaro che il rischio è diverso tra regione e regione e non è uno dei fattori che viene valutato. In conclusione, nell'equazione che si sta utilizzando non entra la valutazione del rischio" ha ribadito il virologo secondo cui il metodo alternativo "era aprire in un primo gruppo di regioni, con situazioni differenti a livello epidemiologico e sociale e con diverse capacità di risposta, per capire quale dinamica si sarebbe innescata".

A cura di Antonio Palma
28 Aprile
09:57

Patuanelli: "Fondo da 10 miliardi per le micro imprese"

Il governo si prepara a stanziare un fondo da 10 miliardi per le piccole imprese colpite dall'emergenza Coronavirus. L'annuncio è arrivato dal ministro dello Sviluppo economico, Stefano Patuanelli. "Nel prossimo decreto aprile ci saranno 15 miliardi di indennizzi diretti alle imprese a fondo perduto: 5 miliardi per la riconferma dei 600 euro che diventeranno 800 nella seconda mensilità, poi 10 miliardi a fondo perduto per le microimprese" ha spiegato Patuanelli ospite di "Quarta Repubblica", sottolineando che si tratta di aiuti per "4 milioni e 600 mila imprese, il 96% delle imprese italiane".

A cura di Antonio Palma
28 Aprile
09:26

Galli: "In chiesa stessi rischi di contagio dello stadio"

In chiesa durante le celebrazioni religiose come le messe vi sono gli stessi rischi di contagio di una partita allo stadio, a sostenerlo è professor Massimo Galli, primario del reparto di malattie infettive dell’ospedale Sacco di Milano. Appoggiando la scelta del governo di non dare il via libera alle messe, Galli ha spiegato: "La messa, seppur distanziata, crea momenti di concentrazione di persone che non possono essere paragonati per la qualità dell’esigenza a una partita di calcio o un concerto. Ma come qualità del pericolo sì".  "Ci sono delle situazioni oggettivamente complicate durante una cerimonia religiosa" ha spiegato l'esperto in una intervista a il Mattino, aggiungendo: "Non si può in questo momento consentire la libertà di culto".

A cura di Antonio Palma
28 Aprile
09:17

Olimpiadi annullate se nel 2021 la pandemia sarà ancora in atto

Anche le Olimpiadi del 2021 sono a rischio a causa della pandemia da coronavirus che ha colpito il mondo. A ribadirlo sono gli stessi organizzatori giapponesi del grane evento sportivo in programa l'anno prossimo. "Se la pandemia non sarà sotto controllo nel 2021, i Giochi olimpici saranno annullati" ha dichiarato apertamente Yoshiro Mori, presidente del comitato organizzatore delle Olimpiadi a Tokyo. In una intervista al quotidiano giapponese Nikkan Sports, Mori infatti ha spiegato che non è previsto alcun nuovo rinvio. Certo manca ancora molto temo e si spera che per l'estate 2021 ci sia il vaccino ma se il mondo fosse ancora alle prese con il Covid-19 le Olimpiadi "saranno cancellate"h affermato Yoshiro Mori

A cura di Antonio Palma
28 Aprile
09:07

Sala: "Milano riapre perché non è una città con molta industria, ma con molti servizi"

"Milano ripartirà il 4 maggio, di più il 18 maggio, perché non è una città con molta industria, ma con molti servizi. Questo ci darà modo di mettere a punto i nostri servizi, soprattutto i trasporti, una mia grande preoccupazione, e al contempo di vedere come si riparte e se effettivamente c'è il rischio di una ripartenza del contagio", lo ha dichiarato il sindaco del capoluogo lombardo Giuseppe Sala dopo un colloquio col Premier Conte. "Le informazioni ufficiali sul contagio lasciano il tempo che trovano. Dai dati comunicati dalla Regione abbiamo avuto un po' più di 1.100 deceduti ufficiali da Covid. Non torna il conto con i 7.600 contagiati. I contagiati sono molti di più" ha aggiunto Sala.

A cura di Antonio Palma
28 Aprile
08:59

Renzi contro Conte: "Basta, la libertà non vale meno della salute"

"La libertà delle persone non può essere messa in discussione, questo è il punto fondamentale", così il leader di Italia Viva Matteo Renzi si è scagliato contro il premier Conte alla luce dell'ultimo provvedimento governativo che introduce nuove regole per la fase due dal 4 maggio. "Non si possono considerare gli italiani come bambini. Non si può mettere in discussione se incontri Tizio o Caio, perché questo non ti compete, non tocca allo Stato" ha dichiarato Renzi riferendosi al passaggio sulla possibilità di vedere i congiunti. "Non può impattare sulla vita delle persone al punto di definire con un dpcm chi puoi vedere. Abbiamo accettato una limitazione quando le terapie intensive scoppiavano e i medici dovevano decidere chi intubare e chi no, ora basta. Quando si inizia a considerare la libertà un bene disponibile, iniziano brutte storie. La libertà non vale meno della salute" ha concluso Renzi.

A cura di Antonio Palma
28 Aprile
08:50

Nel Lazio record di guariti: 86 nelle ultime 24 ore

Nel Lazio è record di guariti nelle ultime 24 ore. Secondo i dati comunicazioni dalla sanità regionale, lunedì le persone guarite sono state 86, una cifra che supera quella dei nuovi casi giornalieri (83). In regione attualmente si contano 1433 casi attivi  di cui 1464 ricoverati e 143 in terapia intensiva.

A cura di Antonio Palma
28 Aprile
08:41

Conte: "Impossibile mappare tutti i lavoratori, riapriremmo tra anni"

"Se in questo Paese dovessimo mappare tutti i lavoratori chiuderemmo per qualche anno, non funziona cosi” lo ha dichiarato Giuseppe Conte rispondendo alle domande di Fanpage.it durante la sua visita in Lombardia nelle zone più colpite dalla pandemia di coronavirus come Bergamo. “Abbiamo stipulato con tutte le parti sociali dei protocolli di sicurezza  quindi oggi chi lavora lo fa con questi presupposti che sono rigorosissimi" ha sottolineato il Premier, assicurando: "Ci avviamo a questo allentamento del lockdown in tutta sicurezza, con tutte le garanzie di sicurezza".

 
A cura di Antonio Palma
28 Aprile
08:36

Fase due, il Piemonte dice no al cibo da asporto take away

Il Piemonte dice no al cibo da asporto take away e impone la chiusura ai locali anche dopo il il 4 maggio giorno in cui scatterà la Fase 2  dell'emergenza coronavirus. Lo ha precisato il governatore Alberto Cirio, dopo aver incontrato il Comitato tecnico-scientifico regionale. "I medici e gli scienziati ci dicono che è necessario in questo momento mantenere una linea di rigore. Una linea che confermiamo e che va di pari passo con la consapevolezza che il Piemonte ha bisogno di ripartire e di un nuovo equilibrio" ha dichiarato il Presidente della Regione , aggiungendo: "Alla luce dei dati attuali, riteniamo invece necessario nella nostra regione essere prudenti sulle attività sociali e su determinate attività commerciali, come ad esempio il take away, che possono creare situazioni di assembramento difficilmente gestibili, soprattutto nelle grandi città come Torino dove ci sono quartieri in cui si sono già create situazioni complesse dal punto di vista dell'ordine pubblico".

A cura di Antonio Palma
28 Aprile
08:30

Papa Francesco: "Obbediamo alle regole per non far tornare la pandemia"

Occorre prudenza e obbedienza alle disposizioni perché la pandemia non torni, lo ha ricordato oggi Papa Francesco aprendo la consueta a messa mattutina a Casa Santa Marta, in Vaticano. Il Pontefice ha chiesto di pregare perché i fedeli siano obbedienti e rispettino le disposizioni impartire dalle autorità per la fine della quarantena. "In questo tempo, nel quale si incomincia ad avere disposizioni per uscire dalla quarantena, preghiamo il Signore perché dia al suo popolo, a tutti noi, la grazia della prudenza e della obbedienza alle disposizioni, perché la pandemia non torni" ha dichiarato infatti Bergoglio prima della cerimonia religiosa. Durante l'omelia della messa, invece, Papa Francesco ha invitato a non cadere nel quotidiano chiacchiericcio sugli altri che provoca falsi giudizi sulle persone.

A cura di Antonio Palma
28 Aprile
08:16

Conte: "Non sono pentito, rifarei tutto uguale"

"Tornassi indietro rifarei tutto uguale", lo ha dichiarato il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte parlando dei suoi provvedimenti dall'inizio dell'emergenza coronavirus in Italia. "Non sono pentito. Ho una grande responsabilità nei confronti del Paese. Non posso permettermi di seguire i sentimenti dell'opinione pubblica che pure comprendo nelle proprie emozioni", ha spiegato infatti il Premier in un colloquio con la Stampa in cui ha ribadito la necessità di muoversi un poco alla volta per la ripartenza e la fase due, "Sono convintissimo che sia meglio procedere sulla base di un piano ben organizzato per minimizzare al massimo il rischio di una ricaduta che sarebbe fatale" ha sottolineato Conte.

A cura di Antonio Palma
28 Aprile
08:11

"Trump ignorò gli allarmi degli 007 sull'emergenza coronavirus"

Donald Trump avrebbe ignorato gli allarmi degli 007 statunitensi sull'imminente emergenza coronavirus, è quanto sostiene il Washington Post citando dirigenti ed ex dirigenti Usa. Secondo il quotidiano, le agenzie di intelligence Usa avvertirono dei pericoli e dei rischi per il Paese in diversi rapporti tra gennaio e febbraio dopo quanto stava accadendo in Cina ma il Presidente avrebbe sempre minimizzato il problema senza prendere alcun provvedimento. Nel Paese intanto resta ancora alto il bilancio quotidiano dei morti di coronavirus. Secondo i dati diffusi dalla Johns Hopkins University nelle ultime 24 ore sono stati 1.303 i nuovi morti mentre i contagi totali ormai sfiorano il milione.

A cura di Antonio Palma
28 Aprile
08:00

Da oggi scuole aperte in Germania per chi deve fare l'esame

Riaprono i cancelli delle scuole in Germania anche se non per tutti. Da oggi infatti in alcune zone del Paese c'è il via libera all'ingresso in aula degli studenti più grandi che quest'anno devono affrontare gli esami di fine corso. In classe tute le misure precauzionali: solo piccoli gruppi, uno per banco e con mascherine.  Secondo il cronoprogramma varato da Berlino per la fase due dell'emergenza coronavirus, le scuole in Germania riapriranno gradualmente a partire dal 4 maggio

A cura di Antonio Palma
28 Aprile
07:54

"Non rispondiamo alle leggi italiane", coppia va in giro senza motivo e filma i carabinieri

"Non rispondiamo alle leggi italiane", così si è giustificata una coppia fermata dai carabinieri a Peschiera del Garda, nel Veronese, mentre se ne andava in giro in auto senza nessun motivo. Alla richiesta dei documenti i due si sono rifiutati di collaborare filmando anche i militari in servizio. Come riporta l'Arena, si tratta della stessa coppia già fermata per lo stesso motivo nei giorni scorsi nel Mantovano. Anche in quel caso aveva sostenuto: "Non dobbiamo rispondere alle leggi italiane, siamo soggetti di diritto internazionale e abbiamo lo status di diplomatici". Affermazioni del tutto false che sono costate ai due varie denunce, il sequestro del veicolo e il ritiro della patente di guida del conducente.

A cura di Antonio Palma
28 Aprile
07:42

Colao: "Adottare subito la App per il tracciamento dei contatti"

Screening estensivi, rapida adozione della tecnologia per il tracing come l'annunciata app, interventi a supporto di famiglie e individui, e incentivi alla mobilità individuale sostenibile, sono questi i punti principali consigliati dalla task force guidata da Vittorio Colao per avviare l'Italia alla fase 2 del contenimento del contagio. Il Comitato di esperti in materia Economica e Sociale questa settimana tornerà a lavoro confrontandosi "con il mondo produttivo, economico e sociale per tracciare la mappa di esigenze e opportunità del piano di Fase 2 anche per sostenibilità e modernizzazione del Paese" spiega una nota, ricordando che è necessario arrivare "rapidamente a una uniformità su scala nazionale nella gestione di informazioni e dati sul rischio medico sanitario e una tempestiva condivisione dei dati tra Regioni, comitato e Ministero della Salute"

A cura di Antonio Palma
28 Aprile
07:35

Ministro Spadafora: "Ok ad allenamenti non significa che riprende il campionato di calcio"

Il premier Conte ha spiegato che il Governo darà il via libera agli allenamenti collettivi delle squadre di calcio a partire dal 18 maggio ma questo non significa necessariamente che il campionato di calcio riprenderà regolarmente, lo ha ricordato Il Ministro dello Sport Vincenzo Spadafora chiarendo alcuni punti del nuovo Dpcm che entrerà in vigore dal 4 maggio. "Sono consapevole che portare avanti il calcio sia importante per il nostro paese ma lo dobbiamo fare in sicurezza. Gli allenamenti degli sport di squadra riprenderanno il 18 maggio. Il che non vuol dire però che riprenda anche il campionato. E dovrebbe farlo a metà giugno, ma nessuno sa quale sarà l'evoluzione di questa emergenza" ha spiegato Spadafora, aggiungendo: "La FIGC ha presentato un protocollo per fare gli allenamenti in sicurezza, è stato preso in considerazione ma sono necessari approfondimenti.  Resta poi il tema dell'attuazione di questo protocollo che ha dei costi elevati. Come fanno la Lega B, C, Dilettanti ad applicarlo? Ne parleremo. Dobbiamo scongiurare che la ripresa degli sport possa provare nuovi contagi"

A cura di Antonio Palma
28 Aprile
07:27

Detenuti ammassati in carcere ma con le mascherine, le foto shock da El Salvador

Detenuti ammassati in carcere senza nessuna distanza minima di sicurezza sebbene alcuni indossano le mascherine, sono le imagini shock che arrivano da El Salvador dove il governo ha ordinato un nuovo giro di vite dopo l'ennesimo massacro nelle celle, frutto del guerre tra bande criminali. Nonostante i rischi di contagio, idetenuti son stati ammassati l'uno sull'altro nei cortili della prigione durante le perquisizioni nelle loro celle durante il fine settimana scorso.

A cura di Antonio Palma
28 Aprile
07:12

Conte: "Fase 2 non è liberazione dal virus, non possiamo riaprire subito"

"La fase 2 è quella di convivenza con il virus, non di quella di liberazione dal virus", lo ha ribadito il Premier Giuseppe Conte dopo l'annuncio del nuovo dpcm sulla nuova fase del contenimento del contagio. "Tutti speravano di tornare presto alla normalità ma non ci sono le condizioni per tornare alla normalità, ce lo dobbiamo dire in modo chiaro e forte" ha sottolineato il Presidente del Consiglio parlando alla prefettura di Milano. "Non è questo il momento di mollare, questo governo non cerca il consenso ma di fare cose giuste, anche se questo deve scontentare un gran numero cittadini. Abbiamo introdotto qualche allentamento – ha proseguito – ma è chiaro che non possiamo mollare in questa fase".

A cura di Antonio Palma
28 Aprile
07:00

Coronavirus in Italia e nel mondo, le ultime notizie di martedì 28 aprile

Sono 199.414 i contagiati dal Coronavirus in Italia secondo l'ultimo bollettino diramato ieri dalla Protezione Civile; di questi, 66.624 i guariti e 26.977 i decessi. Ecco i dati aggiornati sulla situazione regione per regione:

Lombardia: 73.479

Emilia Romagna: 25.098

Piemonte: 24.662

Veneto: 17.579

Toscana: 9.179

Liguria: 7.642

Lazio: 6.392

Marche: 6.127

Campania: 4.349

Trento: 3.995

Puglia: 3.958

Sicilia: 3.085

Friuli VG: 2.977

Abruzzo: 2.874

Bolzano: 2.496

Umbria: 1.370

Sardegna: 1.283

Valle D'Aosta: 1.111

Calabria: 1.096

Basilicata: 366

Molise: 296

Dopo la conferenza stampa del premier Giuseppe Conte si delineano gli scenari per la Fase 2 dal 4 maggio: l'elemento più discusso nella giornata di ieri ha riguardato principalmente gli spostamenti, e la necessità di utilizzare ancora l'autocertificazione. In particolare, si è fatto riferimento alla possibilità di spostarsi per andare a trovare i propri congiunti: il significato giuridico del termine lascia tuttavia alcuni margini d'incertezza su cosa si intenda essere un "congiunto" nel caso specifico degli spostamenti consentiti durante la Fase 2. Il governo ha poi precisato nel pomeriggio che sono congiunti anche i fidanzati e compagni. Il Ministro De Micheli ha chiarito inoltre che non sono possibili gli spostamenti verso le seconde case. Si chiarificano anche alcuni aspetti riguardanti la Fase 2 in estate, in relazione agli accessi limitati alle spiagge e al divieto di campi estivi. Il commissario Domenico Arcuri ha sottoscritto con diverse aziende italiane produttrici di mascherine un accordo per la vendita di queste ultime a un costo di 0,38 euro; raggiunto anche un accordo con i farmacisti, che godranno di un rimborso qualora abbiano acquistato le mascherine a più di 50 centesimi. Sarà obbligatorio indossare le mascherine all'interno dei mezzi pubblici. Intanto l'OMS avverte: "Siamo ancora lontani dalla fine della pandemia"

Le previsioni del governo di Berlino ipotizzano un calo del 6,3% del PIL in Germania: un calo così drastico non lo si vedeva dal 1949. Sale nuovamente il numero di morti in Spagna dopo un calo nei giorni scorsi; i contagi totali salgono a 209.465. Negli Stati Uniti cala il numero dei morti da Coronavirus, che sono 1.330 nelle ultime 24 ore stando ai dati disponibili. In Cina scendono a tre i casi attivi di Covid-19, mentre cala a zero il numero di pazienti positivi al Coronavirus e ricoverati negli ospedali di Wuhan: a Shanghai e Pechino gli alunni degli ultimi anni delle scuole superiori (anche delle scuole medie a Shanghai) tornano tra i banchi di scuola. Secondo un'analisi condotta dal Financial Times, i morti per Coronavirus nel mondo potrebbero essere il 60% in più di quanti sono stati dichiarati. Intanto la Nuova Zelanda ha comunicato di aver vinto la battaglia contro il Coronavirus, con un solo caso accertato nella giornata di ieri. La Russia supera la Cina per numero di contagi, con circa 87.147 casi attivi.

A cura di Quale Compro Team
1.263 CONDIVISIONI
29684 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni