421 CONDIVISIONI
Covid 19
28 Aprile 2020
14:00

Gualtieri blocca l’Iva sulle mascherine: “Eliminata sui dispositivi di protezione per il 2020”

Il ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri, interviene in audizione davanti alle commissioni Bilancio di Camera e Senato sul Def e annuncia che per tutto il 2020 verrà abolita l’Iva sulle mascherine e sui dispositivi di protezione individuale: “Elimineremo l’Iva sulle mascherine e sui dispositivi di protezione individuale”.
A cura di Stefano Rizzuti
421 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Il primo annuncio riguarda l’Iva sulle mascherine: per tutto il 2020 gli italiani non la pagheranno. In audizione sul Def nelle commissioni Bilancio di Camera e Senato il ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri, fa anche un altro annuncio: le misure di sostegno al reddito non si fermeranno ad aprile. Ma andranno avanti finché sarà necessario. “Elimineremo l’Iva sulle mascherine e sui dispositivi di protezione individuale”, spiega Gualtieri. Che poi parla delle risorse messe in campo con il decreto aprile. In cui sarà “previsto il rifinanziamento degli ammortizzatori sociali e degli strumenti di supporto al reddito già in vigore. Nessuno deve perdere il lavoro. Il sostegno che stiamo fornendo ai lavoratori è fondamentale e sarà erogato finché ce ne sarà bisogno”.

Il decreto aprile e le misure di sostegno per gli italiani

Un altro strumento di sostegno potrebbe essere introdotto a favore delle famiglie “che non hanno reddito, pensioni o sussidi pubblici e oggi sono in difficoltà economica”. Nel decreto aprile, poi, il governo chiede “l’autorizzazione a intervenire sugli anni successivi per eliminare definitivamente e completamente gli aumenti di Iva e accise e per sostenere gli investimenti”. L’obiettivo è quello di far calare la pressione fiscale dell’1,1% del Pil. Per gli investimenti, invece, si pensa di destinare circa sei miliardi l’anno fino al 2031. Altra novità del decreto aprile sarà la proroga di due mesi della Naspi, oltre a un nuovo indennizzo “per colf e badanti che non hanno potuto lavorare in questo periodo”.

Gualtieri: manovra mai vista dal dopoguerra

La risposta del governo all’emergenza Coronavirus, secondo Gualtieri, è “una manovra espansiva imponente di entità mai vista dal dopoguerra ad oggi. Lo scostamento  non mette assolutamente a repentaglio la sostenibilità della finanza pubblica, anzi è indispensabile per la tenuta sistema produttivo e quindi per la sostenibilità”. Il complicato contesto che si è trovato di fronte l’Italia rende “difficile la predisposizione di previsioni economiche” per il ministro dell'Economia. Così la pubblicazione del Piano nazionale di riforme è rinviata “di almeno un mese per attendere gli sviluppi dell’epidemia e il programma di riapertura dei settori produttivi”.

421 CONDIVISIONI
32128 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni