22 Aprile 23:03 Napoli, festa di compleanno illegale; multati 14 adolescenti

Una festa di compleanno illegale all’interno di un appartamento di via Nuova San Rocco, a Capodimonte: quattordici i ragazzi, tutti tra i 15 ed i 18 anni, senza mascherina, che stavano festeggiando un diciottesimo compleanno. Sono stati tutti multati dagli agenti di polizia, intervenuti dopo diverse segnalazioni di musica a tutto volume e schiamazzi.

22 Aprile 22:53 Scontro Crisanti-Borghi, il deputato: “Lockdown non servono, lo pensa anche Salvini”

È scontro frontale tra il virologo Andrea Crisanti e il deputato della Lega Claudio Borghi, ospiti della trasmissione Piazzapulita su La7. Il parlamentare ha attaccato la linea di Crisanti sulla gestione dell'epidemia di coronavirus, affermando che i lockdown non servono e non sono serviti in passato. Borghi ha detto che non si sarebbero ottenuti risultati diversi anche senza misure di chiusure e ha affermato che questa sia la linea condivisa anche dalla Lega e dal suo leader, Matteo Salvini.

22 Aprile 22:37 Belgio, individuati casi di variante indiana

La variante del nuovo coronavirus ritenuta legata a un'impennata dei contagi in India  è stata rilevata in 20 membri di un gruppo di 43 studenti indiani giunti in Belgio attraverso l'aeroporto di Parigi Charles de Gaulle. Lo rendono noto le autorità belghe. Gli studenti, che dovevano seguire un corso di formazione infermieristica, sono stati posti in quarantena ad Aalst e Leuven, nel Nord del Paese. Alcuni esperti ritengono che il gruppo possa essere stato contagiato da un "super diffusore", o un loro membro o qualcuno che era con loro sul bus che li aveva condotti dalla Francia, dove erano atterrati lo scorso 12 aprile, al Belgio.

22 Aprile 22:22 Crisanti: “Non ci sono i numeri per riaprire”

"Non ci sono i numeri per riaprire. Oggi possiamo calcolare quanto diminuiscono i morti e i contagi rimanendo in questa situazione, ma possiamo anche calcolare quale sarà il prezzo di decessi che pagheremo per riaprire in questa situazione. Chi apre deve prendersi le sue responsabilità”: lo ha detto il virologo di Padova, Andrea Crisanti, parlando delle riaperture a Piazza Pulita di La7.

22 Aprile 21:33 Si riuniscono al bar per festeggiare 18 anni, sanzionati e locale chiuso a Palmi

Si sono ritrovati in un bar per festeggiare un 18esimo compleanno ma sono stati individuati dai carabinieri e sanzionati per la violazione delle normative anti Covid ed il locale è stato chiuso per 5 giorni. È accaduto a Palmi. Da qui le sanzioni amministrative a titolare ed avventori oltre alla chiusura del locale.

22 Aprile 21:22 Burioni: “Il vaccino J&J funziona contro la variante sudafricana, la più pericolosa”

"Buone notizie. Il vaccino J&J funziona benissimo con la più pericolosa delle varianti (chi parla di nigeriana, lodigiana, varesina, romanista lasciatelo perdere) e in Sudafrica giustamente ricominciano a usarlo. Vacciniamo che ne usciamo fuori!". Così su Twitter il virologo Roberto Burioni, docente all'università Vita-Salute San Raffaele di Milano sull'efficacia del vaccino di Johnson&Johnson, che ieri è stato distribuito alle regioni italiane dopo il secondo pronunciamento di Ema.

22 Aprile 21:19 Il testo integrale del decreto Riaperture

Il governo Draghi ha varato un nuovo decreto Covid che prevede nuove misure a partire dal 26 aprile. Torna la zona gialla e iniziano le riaperture, legate proprio alla fascia di colore più chiara. Viene fissato il calendario per la ripartenza delle attività chiuse in questi mesi: bar, ristoranti, palestre, piscine, cinema e teatri. Novità anche per le scuole e per gli spostamenti tra Regioni. Ecco il testo del decreto legge in pdf.

22 Aprile 21:05 Lopalco sulle riaperture: “Dipendono dal livello di circolazione virale e dai vaccinati”

Secondo l’assessore pugliese alla Sanità Pier Luigi Lopalco il nodo del dibattito sulle riaperture è costituito dalla “forza dell’infezione”. Il professore in un post su Facebook spiega che qualsiasi decisione sulle aperture può essere presa in funzione due elementi: il livello di circolazione virale e il livello di vaccinati nella popolazione.

22 Aprile 21:00 Nel Regno Unito vaccinato il 95% degli over 50 almeno con una dose

Il 95% degli inglesi over 50 ha ricevuto almeno una dose di vaccino. Lo ha annunciato il ministro della Salute, Matt Hancock, aggiungendo che entro la fine di luglio si potrà raggiungere l'obiettivo di aver vaccinato tutti gli adulti. I vaccini sono sicuri ed efficaci, per questa, quando arriva il vostro turno, fatevi avanti", ha concluso.

22 Aprile 20:53 Arrivate in Campania 17.300 dosi di vaccino Johnson & Johnson

Arrivate in Campania le 17.300 dosi di vaccino Janssen di Johnson & Johnson: dopo il via libera di Ema e Aifa, le dosi sono state consegnate a tutti gli hub d’Italia ed anche alla Campania. Verrà utilizzato con le stesse modalità dell’AstraZeneca, ossia “preferenzialmente somministrato a persone di età superiore ai 60 anni, ovvero a coloro che, avendo un rischio elevato di malattia grave e letale, necessitano di essere protette in via prioritaria”.

22 Aprile 20:40 Altri due comuni in Sicilia passano in zona rossa

Il presidente della Regione Nello Musumeci ha istituito due nuove zone rosse a Fiumedinisi, in provincia di Messina, e Troina, nell'Ennese. L'efficacia del provvedimento inizierà sabato 24 e sarà in vigore fino a mercoledì 5 maggio. Prorogata, inoltre, la zona rossa, fino a mercoledì 28, anche per Biancavilla, in provincia di Catania, Centuripe e Pietraperzia, nell'Ennese e prt Cattolica Eraclea, in provincia di Agrigento.

22 Aprile 20:25 Coronavirus Francia, riaperture da lunedì ma coprifuoco resta alle 19

La Francia si prepara a riaprire a partire da lunedì 26 aprile con il via libera alle scuole elementari. Dal 3 maggio fine delle restrizioni negli spostamenti e prime riaperture per alcune attività commerciali e luoghi di cultura. Su tutto il territorio nazionale rimane in vigore il coprifuoco dalle 19 alle 5. Le misure annunciate dal primo ministro Castex in conferenza stampa.

22 Aprile 20:11 Asl Napoli 2, domenica vaccini a over 60 senza prenotazione

L’Asl Napoli 2 ha deciso di offrire per domenica 25 aprile la vaccinazione ad accesso libero per gli over 60 residenti nei 32 comuni di competenza. Una modalità, ha spiegato l’azienda sanitaria, per favorire chi ha difficoltà a rispettare gli appuntamenti fissati e perché la campagna vaccinale in quella fascia d’età aveva fatto registrare un basso numero di adesioni.

22 Aprile 19:50 Toti: “Dal 26 aprile Liguria in zona gialla”

Da lunedì 26 aprile la Liguria tornerà in zona gialla. Lo ha confermato il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti stasera nel punto stampa sulla pandemia. "La zona gialla sarà confermata domani dall'ultimo report del Cts, – spiega – che è stato discusso oggi da Alisa con il Ministero della Salute. la Liguria si conferma in zona gialla con un indice Rt abbondantemente sotto 1 e parametri di rischio da zona gialla. In base al nuovo decreto legge di cui non conosciamo ancora il testo – ha concluso -, la Liguria dal 26 aprile potrà riaprire".

22 Aprile 19:34 Il Senato voterà le mozioni di sfiducia a Speranza il 28 aprile

Il Senato voterà le mozioni di sfiducia nei confronti di Roberto Speranza il prossimo 28 aprile. Oltre a quella annunciata da Fratelli d’Italia ci saranno all’ordine del giorno anche le mozioni di Italexit e Alternativa c’è, che dovranno essere votate in modo separato.

22 Aprile 19:15 In Argentina oltre 60.000 morti per Covid

L'Argentina ha superato i 60.000 decessi per Covid-19 dall'inizio della pandemia nel marzo del 2020, dopo aver registrato ieri la morte di altre 291 persone. Lo rende noto il Ministero della Salute a Buenos Aires. In un comunicato si precisa che il bilancio di vittime costituisce un raddoppiamento della media di perdite giornaliere di vite umane registrata nelle ultime due settimane, che superava di poco quota 100. Per quanto riguarda i nuovi casi di contagio, il sistema sanitario ne ha rilevati 25.932 che hanno portato il totale generale dei contagiati a 2.769.552.

22 Aprile 18:54 Guido Rasi: “Se avessi potuto scegliere avrei fatto AstraZeneca, più reattivo negli anziani”

Guido Rasi, professore ordinario di Microbiologia a Tor Vergata ed ex direttore esecutivo dell’Ema: "Se avessi potuto scegliere, io che sono vecchietto mi sarei vaccinato con AstraZeneca perché dà più anticorpi, penso che sia più reattivo negli anziani".

22 Aprile 18:42 L’herpes non è un nuovo effetto collaterale del vaccino anti-Covid

Dopo l’emersione di alcuni casi di “Fuoco di Sant’Antonio” in donne vaccinate contro il coronavirus SARS-CoV-2, sulla rete è iniziata a circolare la notizia errata che l’herpes sarebbe un “nuovo effetto collaterale” del farmaco di Pfizer-BioNTech. In realtà le cose non stanno così. Qui spieghiamo cosa è realmente accaduto alle pazienti, tutte con malattie reumatiche infiammatorie autoimmuni (AIIRD).

22 Aprile 18:29 Casi Covid in aumento in Svezia: restrizioni prolungate al 17 maggio

La Svezia estende le restrizioni fino al 17 maggio a causa dell’elevato numero di contagi, come annunciato dal premier Stefan Lofven. Un allentamento delle misure era previsto a partire dal 3 maggio ma, vista la crescente pressione sul sistema sanitario, proseguiranno le restrizioni su orari e contatti. Le riunioni saranno possibili con massimo 8 persone, mentre ristoranti, pub e bar chiuderanno alle 20.30. In centri commerciali, negozi e palestre le entrate rimarranno contingentate. La Svezia ha registrato 932.076 casi e 13.882 decessi.

22 Aprile 18:18 Scuola, le Regioni potranno derogare al 70% in presenza

Mario Draghi chiedeva un rientro in classe totale dal 26 aprile nelle zone gialle e arancioni, ma le Regioni si erano opposte chiedendo percentuali più basse. “Nel decreto ci sarà scritto il 70%: ma non metteremo a rischio nessuno. Se non sarà possibile assicurare queste quote Regioni ed enti locali potranno derogare. Stiamo lavorando per trovare la quadra”: ha spiegato la ministra per gli Affari regionali, Mariastella Gelmini.

22 Aprile 18:09 “Super variante” tanzaniana del coronavirus preoccupa gli esperti

Una “super variante” tanzaniana del coronavirus preoccupa gli esperti. Sequenziando i campioni biologici prelevati da 118 viaggiatori transitati all’aeroporto internazionale dell’Angola, un team di ricerca internazionale guidato da scienziati dell’Università KwaZulu-Natal di Durban ha rilevato in tre turisti provenienti dalla Tanzania una nuova variante del coronavirus SARS-CoV-2, la più mutata in assoluto mai scoperta. La variante tanzaniana ha infatti 34 mutazioni, delle quali 13 sulla proteina S.

22 Aprile 17:57 Scendono di 690 unità i ricoveri nei reparti ordinari, -55 in terapia intensiva

Scendono di 690 unità i ricoveri nei reparti ordinari: complessivamente sono ricoverate 22.094 persone. In calo anche i pazienti in terapia intensiva: sono 55 in meno i posti occupati con 174 ingressi giornalieri. In totale in area critica sono ricoverate 3.021 persone.

22 Aprile 17:53 Effettuati 364.804 test per il Coronavirus, tasso positività sale al 4,4%

Sono 364.804 i tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore in Italia, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri i test erano stati 350.034. Il tasso di positività è del 4,4%, in aumento rispetto al 3,9% di ieri.

22 Aprile 17:47 Coronavirus Lombardia, oggi 2.509 contagi e 54 morti

Sono 2.509 i nuovi contagi registrati nelle ultime 24 ore in Lombardia e 54 i nuovi decessi, per un totale dall’inizio della pandemia di 32.512 morti. Calano i ricoveri in ospedale (in totale sono 4.352 i ricoverati), diminuisce il numero di persone ricoverate in terapia intensiva (653 degenti). Qui il bollettino del Coronavirus in Lombardia.

22 Aprile 17:40 Bollettino Coronavirus Italia: 16.232 contagi e 360 morti

Sono 16.232 i nuovi contagi da Coronavirus registrati nelle ultime 24 ore in Italia secondo il bollettino appena diffuso dal ministero della Salute. I morti sono 360, che portano il totale delle vittime da inizio pandemia a 118.357. I casi attuali sono 472.196 (-3.439).

22 Aprile 17:33 Emiliano: “Coprifuoco? Io avrei sicuramente allungato di un’oretta adesso”

"Io avrei sicuramente allungato di un'oretta adesso, con queste temperature. E, man mano che le temperature salgono, avrei portato fino a mezzanotte". Lo ha detto il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano a proposito degli orari del coprifuoco confermato dalle 22. "Il contrasto alla ‘curva', che ora è totalmente nelle mani del governo una responsabilità enorme – ha aggiunto – è tutto fatto di gradualità e dati epidemiologici. Se il dato sale, devi chiudere le occasioni di incontro sociale. Se il dato scende, devi allargare perché devi fare subito fatturato. Senza fatturato, lo dico a quelli che prendono lo stipendio e si sentono tranquilli, rischieremo un giorno di non pagargli più neanche lo stipendio, i costi dei vaccini o degli ospedali e di tutto il sistema. Lo Stato deve avere delle entrate fiscali e la gente deve lavorare perché altrimenti – ha concluso Emiliano – non possiamo fare questa guerra".

22 Aprile 17:21 In Calabria 402 nuovi casi e 9 decessi

Sono 402 le persone risultate positive al coronavirus in Calabria nelle ultime 24 ore su 3.872 tamponi eseguiti. Dall'inizio dell'emergenza i decessi sono 967 (+9 rispetto a ieri) e i guariti sono 41.266 (+287 rispetto a ieri), oggi i ricoveri sono 511 (-12 rispetto a ieri), dei quali 44 in terapia intensiva.

22 Aprile 17:10 In Emilia-Romagna 1.010 nuovi positivi e 28 decessi

Dall'inizio dell'epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 361.700 casi di positività, 1.010 in più rispetto a ieri, su un totale di 27.511 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è del 3,7% (età media 40,8 anni). Le persone complessivamente guarite sono 2.990 in più rispetto a ieri e raggiungono quota 292.461. Sono 28 le vittime registrate nelle ultime 24 ore.

22 Aprile 17:00 Entro domani in Toscana 11.000 dosi J&J: saranno utilizzate per vaccinare over 70

Entro domani arriveranno in Toscana le prime 11mila dosi del vaccino anti Covid della Johnson & Johnson dopo l'ok dell'Ema al suo utilizzo. Questa prima fornitura di vaccini J&J, spiega la Regione, sarà messa a disposizione degli over 70, ovvero delle persone nate tra il 1941 e il 1951, che potranno prenotarsi sul portale regionale: la data di apertura delle agende sarà comunicata nella giornata di domani. La somministrazione è prevista nelle giornate di domenica 25 e lunedì 26 aprile negli hub regionali. "Sarà l'ultimo click day che attiveremo, per accelerare la vaccinazione degli over 70, utilizzando il primo vaccino monodose anti Covid, che arriva in terra toscana – dice il presidente Eugenio Giani -. Stiamo già lavorando su alcuni aspetti organizzativi, affinché dal mese di maggio vi sia una programmazione mensile per tutte le persone con più di 70 anni, che si devono ancora vaccinare. Inoltre, con i medici di medicina generale avvieremo una collaborazione sinergica per la vaccinazione di altre categorie, appena ci saremo garantiti la più elevata copertura vaccinale degli over 80 con la prima dose. Un obiettivo, questo, con ottime possibilità di vederlo realizzato entro il 25 aprile, frutto di uno straordinario lavoro di squadra, che, a vario livello, vede impegnati l'intero sistema sanitario regionale, la protezione civile e la rete del volontariato".

22 Aprile 16:51 Dopo il vaccino la protezione contro il virus potrebbe durare anche un anno

Una fonte dell’Agenzia europea del farmaco ha detto che al momento la protezione contro il virus dopo la somministrazione della seconda dose di vaccino, secondo gli studi al momento a disposizione, è di sei mesi, ma ci sono buone possibilità che duri un anno. Dipende da diversi fattori, dalla risposta immunitaria e soprattutto dalla circolazione delle varianti. Le stesse fonti riferiscono che non si conosce ancora con precisione la durata dell'immunità data dal vaccino, "abbiamo dati riguardo alla risposta immunitaria, che mostrano come gli anticorpi rimangono fino ad almeno 6 mesi e in base a come scendono nel tempo si può dedurre che probabilmente una protezione fino ad un anno è assolutamente possibile".

22 Aprile 16:44 Record di nuovi casi di coronavirus nei Paesi Bassi: 9.648 contagi nelle ultime 24 ore

Record di nuovi casi di coronavirus nei Paesi Bassi, che assistono a un trend in crescita proprio mentre le autorità si preparano ad allentare le restrizioni. Nelle ultime 24 ore sono state registrati 9.648 contagi, il numero più alto da gennaio.

22 Aprile 16:33 Domani nuovo parere dell’Ema su AstraZeneca

 "L'agenzia europea del farmaco Ema dovrebbe dare domani un nuovo parere sul vaccino di AstraZeneca". Lo ha annunciato la commissaria europea alla Salute Stella Kyriakides intervenendo al Parlamento europeo. "Avremo informazioni sulla seconda dose e sulle fasce di età", ha precisato.

22 Aprile 16:22 Coronavirus Campania, nel bollettino di oggi 1.912 contagi e 26 vittime

Sono 1.912 i nuovi contagi Covid registrati nelle ultime 24 ore in Campania. Nel bollettino registrati anche 26 morti. Il tasso di positività resta il doppio della media nazionale. Poco meno di 1.700 i ricoverati tra terapie intensive e reparti di degenza ordinari.

22 Aprile 16:12 Covid Lazio, oggi 1.311 nuovi contagi e 31 morti

Il bollettino Coronavirus di oggi del Lazio: sono 1.311 i nuovi contagi registrati nelle ultime 24 ore, 31 le persone decedute. “Il valore RT a 0.78 – dichiara D’Amato – I dati epidemiologici sono coerenti con la zona gialla anche se permane una pressione sugli ospedali”.

22 Aprile 16:05 A Palermo circa 900 morti in attesa di sepoltura

Emergenza al cimitero dei Rotoli a Palermo, dove sono 858 i feretri in attesa della sepoltura fra camera mortuaria, depositi e due tensostrutture allestite fra i viali. Il collasso del sistema funerario è sicuramente collegato anche all'emergenza Covid. Antonino Randazzo (M5S): “Le famiglie sono costrette ad affrontare un doppio dolore”.

22 Aprile 15:55 Ada e Pierina, due sorelle di 96 e 100 anni, sconfiggono il Covid e tornano a casa

Sono tornate insieme nella loro casa di Montelupone Ada e Pierina, due sorelle di 96 e 100 anni che hanno superato il Covid. Risultate entrambe positive, sono state ricoverate insieme all’istituto di riabilitazione Santo Stefano a Potenza Picena. La nipote Giulia ha raccontato la loro storia: “Entrambe vedove, un mese fa scoprono di essere state contagiate dal virus. Nella loro vita sono state sempre attive e in salute ma lo scorso 26 febbraio vengono sottoposte a tampone che darà esito positivo”. Le due anziane in realtà non hanno avuto sintomi, ma data l’età i familiari le hanno affidate alle cure dell’istituto di riabilitazione. Poi ieri sono tornate a casa.

22 Aprile 15:43 Il commissario Figliuolo: “A maggio in arrivo oltre 15 milioni di dosi di vaccino” 

"A parte le dosi in arrivo e già arrivate che sono 1 milione e mezzo di Pfizer e le prime 180mila Jhonson & Jhonson, da 27 al 29 arriveranno a livello nazionale oltre 2 milioni e mezzo di dosi e poi dal 30 al 5 maggio, ulteriori quasi 2 milioni e 600 mila dosi e, per maggio, sono molto positivo perché le stime mi danno oltre 15 milioni". Lo ha detto il Commissario per l'emergenza Francesco Paolo Figliuolo, a Matera a margine della visita del punto vaccinale allestito nella tenda donata dal Qatar, nei pressi dell'ospedale Madonna delle Grazie.

22 Aprile 15:34 Per il suo onomastico di domani il Papa donerà 600 vaccini ai più poveri ed emarginati

Papa Francesco

Domani 23 aprile, giorno della memoria liturgica di san Giorgio martire, e onomastico di Papa Francesco, "i poveri saranno ancora al centro dell'attenzione del Santo Padre. Un gruppo di 600 persone, tra le più fragili ed emarginate, riceveranno nell'Aula Paolo VI in Vaticano la seconda dose del vaccino contro il Covid-19. Queste donne e questi uomini fanno parte dei circa 1.400 beneficiari della campagna vaccinale iniziata durante la Settimana Santa dall'Elemosineria Apostolica in collaborazione con altre associazioni". Lo rende noto l'Elemosineria apostolica. "Oltre a ricevere il vaccino, le persone parteciperanno alla festa per l'onomastico del Santo Padre con una sorpresa offerta dal Papa. L'Elemosineria Apostolica coglie questa occasione – si legge nella nota – per ringraziare per la loro generosità le tante persone e realtà che hanno partecipato all'Iniziativa ‘Vaccino sospeso', permettendo, con un piccolo gesto di prossimità, a Paesi altrimenti impossibilitati di accedere al vaccino".

22 Aprile 15:24 Bonaccini: “Da lunedì l’Emilia-Romagna passa in zona gialla”

"Da lunedì prossimo, 26 aprile, anche l'Emilia-Romagna diventerà finalmente gialla". Lo ha detto a Radio Bruno il Presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini. "Domani si esprimerà il Comitato tecnico scientifico sulla base dei dati che vengono consegnati settimanalmente, ma posso già dire come tutto porti a credere che l'Emilia-Romagna diventerà zona gialla da lunedì 26 aprile", ha annunciato.

22 Aprile 15:12 Puglia, 1.895 nuovi contagi e 35 morti

Oggi in Puglia sono risultati 1.895 casi positivi su 12.472 test analizzati, con una incidenza del 15,2% (ieri era dell'8,8%). Sono stati inoltre registrati 35 decessi. I casi positivi registrati oggi sono 730 in provincia di Bari, 127 in provincia di Brindisi, 203 nella provincia BAT, 347 in provincia di Foggia, 209 in provincia di Lecce, 271 in provincia di Taranto, 1 caso di residente fuori regione, 7 casi di provincia di residenza non nota. I decessi sono 18 in provincia di Bari, 1 in provincia di Brindisi, 7 in provincia di Foggia, 4 in provincia di Lecce, 5 in provincia di Taranto.

22 Aprile 14:48 Giani: “Probabile Toscana zona gialla, Rt è 0,82-0,86”

In Toscana "l'Rt oggi risulta essere di 0,82-0,86, rispetto alla soglia di 1 della zona arancione", e "siamo abbondantemente sotto i 200 casi su 100mila abitanti, è un fatto progressivo da 15 giorni a questa parte, da quando eravamo ancora in zona rossa" per cui "i due principali indicatori ci vedono in Toscana in netto calo", e dunque "la zona gialla probabilmente da lunedì ci sarà anche in Toscana". È quanto ha detto il presidente Eugenio Giani a chi lo interpellava su un possibile ritorno della Toscana in zona gialla.

22 Aprile 14:34 Il coprifuoco dalle 22 non resterà in vigore fino al 31 luglio

Il governo ha confermato il coprifuoco dalle 22, ma nel nuovo decreto Covid appena approvato non c’è alcun riferimento sul tema. Molti ritengono che il coprifuoco non verrà né spostato in avanti né eliminato prima del 31 luglio ma in realtà l’idea del presidente del Consiglio Draghi sembra sia quella di valutare l’impatto delle riaperture per poi valutare – al più tardi a inizio giugno – di modificare l’orario.

22 Aprile 14:20 Superati 90.000 morti per Covid nello Stato di San Paolo

Lo Stato di San Paolo in Brasile ha superato i 90mila morti di Covid dall'inizio della pandemia, di cui 15.975 solo ad aprile, mentre in tutto il Brasile è stata superata la soglia delle 381mila vittime. Intanto il tasso di occupazione delle unità di terapia intensiva nello Stato di San Paolo, il più popoloso del Brasile, è sceso da oltre il 90% della prima settimana di aprile all'81,8% attuale, motivo per cui il governo locale ha deciso di alleggerire le misure restrittive, con la riapertura, per esempio, di chiese e centri commerciali. Nel frattempo il Paese continua ad accelerare sulle vaccinazioni: nella sola giornata di ieri sono state somministrate 578.378 dosi, portando il totale a 38.470.541 applicazioni dal 17 gennaio, quando è iniziata l'immunizzazione.

22 Aprile 14:04 Palermo resta in zona rossa ma la provincia va in zona arancione 

Palermo resta in zona rossa ma la provincia va in zona arancione, lo ha reso noto il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci spiegando: "L'odierna relazione sanitaria dell'Asp di Palermo ha evidenziato un parziale miglioramento dell'andamento della diffusione del contagio nella Provincia palermitana, anche grazie alle misure contenitive adottate con la mia ordinanza di due settimane fa. Non si rende necessario, quindi, mantenere la zona rossa per l'intera Provincia". La proroga delle misure restrittive, fino al 28 aprile, sarà valida esclusivamente per i Comuni di: Palermo, Bagheria, Casteldaccia, Partinico, Giardinello, Borgetto, San Cipirello, Misilmeri, Baucina, Villafrati, Mezzojuso, Carini, Torretta, Cinisi, Termini Imerese, Lascari, Alimena, Giuliana, Santa Cristina Gela, Piana degli Albanesi, Villabate, Monreale e Belmonte Mezzagno. Ulteriore proroga di zona rossa, sempre fino al 28 aprile, sarà disposta per i Comuni di Acquaviva Platani in provincia di Caltanissetta e Lampedusa e Linosa nell'Agrigentino. Inoltre, a seguito delle relazioni delle competenti Aziende sanitarie e sentiti i sindaci interessati, saranno istituite nuove zone rosse per i Comuni di Cattolica Eraclea in provincia di Agrigento, Gela nel Nisseno e Randazzo in provincia di Catania, a partire dal 24 aprile fino al 5 maggio compreso.

22 Aprile 14:00 Zaia: “Condivido astensione Lega su decreto Covid, il coprifuoco non ha senso”

"Condivido la posizione di astensione presa dalla Lega sul decreto Covid", lo ha dichiarato il presidente del Veneto Luca Zaia, spiegando che "quello della Lega non è un gioco al rialzo: questo è un governo di unità nazionale ed è stato giusto che la Lega ne faccia parte. Ma Salvini ha portato giustamente le istanze dei cittadini, e il presidente del Consiglio Draghi sa che ha dalla sua parte una forza politica che porta, appunto, le richieste dei cittadini". In mattinata Salvini era tornato a ribadire che "Tutte le Regioni, Comuni e categorie ritengono che rinnovare il coprifuoco alle 22 fino a luglio non abbia senso scientifico e sia devastante. Se l’ambasciata americana dice di non venire in Italia perché c’è il coprifuoco e il rischio terrorismo, è devastante. Il rinnovo del coprifuoco non ha alcun senso".

22 Aprile 13:54 Crisanti: “Dibattito su coprifuoco surreale, si preferisce rischio sui ristoranti e non sulle scuole”

"Si preferisce correre un rischio sui ristoranti e non sulle scuole, io avrei semmai corso un rischio sulle scuole" lo ha dichiarato Andrea Crisanti, direttore del dipartimento di Microbiologia dell’Università di Padova, intervenuto a Rainews24 commentando il dibattito sul decreto riaperture. Un dibattito, che secondo lo scienziato, "dà l’idea della miseria culturale in cui viviamo". "La polemica sulle aperture dei ristoranti e dell’orario 22 o 23 è inutile, non si è capito che l’epidemia è un problema di probabilità ed è chiaro che la trasmissione avviene arriva sia di mattina che di sera".

22 Aprile 13:50 Ritardare la seconda dose dei vaccini Covid può ridurre ricoveri e decessi: lo studio

Ritardare la seconda dose dei vaccini Covid può ridurre ricoveri e decessi, lo suggerisce un nuovo studio scientifico che ha valutato l’impatto epidemiologico del diverso programma vaccinale: “Dare priorità alla rapida somministrazione della prima dose a un più alto numero di persone può essere un’efficace strategia di salute pubblica”

22 Aprile 13:45 In Basilicata 208 positivi e quattro decessi in 24 ore

In Basilicata nelle ultime 24 ore sono stati analizzati 1.769 tamponi molecolari: 208 sono risultati positivi al coronavirus e di questi 201 appartengono a residenti in regione. Lo ha reso noto la task force regionale, specificando che nelle ultime 24 ore sono stati registrati altri quattro decessi covid con il totale delle vittime lucane salito quindi a 492. Scende da 178 a 166 il numero delle persone ricoverate negli ospedali lucani, delle quali solo 12 in terapia intensiva, otto all'ospedale San Carlo di Potenza e quattro al Madonna delle Grazie di Matera. Con 57 nuove guarigioni, il numero dei lucani attualmente positivi è di 5.744 (5.578 in isolamento domiciliare).

22 Aprile 13:40 Nel Regno Unito solo 32 ricoverati per covid tra i vaccinati

Solo 32 persone in tutto il Regno Unito sono state ricoverate in ospedale a causa dell'infezione Covid-19 tre settimane dopo aver ricevuto il vaccino. Sono i dati confortanti diffusi dal Coronavirus Clinical Characterisation Consortium che ha esaminato piu' di 74mila ricoveri tra settembre dello scorso anno e l'inizio di marzo. Le persone colpite da Covid-19 sono state 2mila in totale e tutti, tranne 32, sono rimasti contagiati prima che il vaccino avesse il tempo di agire. Secondo gli scienziati questa sarebbe la prova che i vaccini stanno funzionando "straordinariamente bene" nel ridurre i ricoveri e le morti per Covid-19. "Quello che si vede – dice Calum Semple nell'Università di Liverpool, uno degli autori del documento – e' che la maggior parte delle persone che sono state ricoverate hanno contratto l'infezione entro una settimana dalla vaccinazione ma poi c'e' stato un calo molto netto nei numeri. Tre settimane dopo essere stati vaccinati, si potevano contare solo 32 persone su 2.000 che erano state vaccinate e questo e' un numero minuscolo, minuscolo, meno del 2 per cento".

22 Aprile 13:33 Nuova mappa Ue delle zone a rischio: solo una Regione italiana rosso scuro

La nuova mappa covid Ue delle zone a rischio tra i Paesi membri stilata ogni settimana dal Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie. Migliora la situazione del contagio in Italia: nell’aggiornamento di oggi solo una Regione italiana rimane in rosso scuro cioè ad alta incidenza di contagio.

22 Aprile 13:22 Gino Strada: “Se non fermiamo il Covid in Africa saremo invasi dalle varianti e i vaccini saranno obsoleti”

"L’Occidente è miope. Le mutazioni del virus rischiano di rendere obsoleti i vaccini. Se il virus non si ferma anche in Africa poi ce lo ritroviamo mutato in casa nostra”, lo ha dichiarato Gino Strada in un’intervista rilasciata al quotidiano La Stampa sulla situazione Covid in Africa. ″Li abbiamo abbandonati a loro stessi. In Sudan hanno fatto i tamponi al personale sanitario. Su milletrecento medici ed infermieri i positivi erano il 70%. A Khartoum addirittura l′80%" ha spiegato il fondatore di Emergency. Parlando della sanità italiana invece , Strada ha denunciato: "A oggi è tutto da ricostruire a cominciare dalla sanità territoriale. Non c’è un politico che spieghi perché la sanità privata funziona coi soldi pubblici. È un controsenso. È un settore a profitto garantito, dunque se lo facciano coi soldi loro″. "In Calabria abbiamo dato la nostra disponibilità anche a prendere in mano la gestione di diciotto ospedali chiusi ma per ora non ci ha risposto nessuno. Ospedali chiusi ufficialmente per ragioni di budget Ma al solito perché si è preferito sostenere la sanità privata. La gente ha perso la speranza di rivedere una sanità pubblica che funzioni. E poi ci sono le infiltrazioni della criminalità organizzata. Diciamo che sono strutturali più che infiltrazioni" ha aggiunto Strada.

22 Aprile 13:03 Coronavirus Veneto, 1.060 nuovi positivi e 24 decessi covid ,Zaia: “Numeri da zona gialla”

Sono 1.060 i nuovi positivi al Coronavirus in Veneto nelle ultime 24 ore fronte di 37mila tamponi effettuati nell'ultima giornata per una incidenza del 2,9%. Lo rende noto il Governatore Luca Zaia nel consueto punto stampa per il bollettino covid di oggi 22 aprile. Sono invece 24 i decessi covid registrati oggi in regione. Si conferma la discesa del numero dei posti letto occupati dai pazienti covid: oggi sono 1654, meno della metà dei picchi dello scorso dicembre e 31 in meno rispetto a ieri. in vista del Monitoraggio dell'Iss di domani che porterà al cambio di colore e quindi alle riaperture per alcune regioni Zaia è fiducioso: "Il Veneto ha indici da zona gialla. Noi siamo di fatto in zona gialla e con il nuovo decreto saremo in zona gialla". Zaia ha comunicato che il Veneto ha ad oggi un Rt di 0,71 e una incidenza di 126,8 casi ogni 100mila abitanti.

22 Aprile 12:43 Covid, 127 nuovi casi in Alto Adige e un decesso in 24 ore

Un decesso covid e 127 nuovi casi di coronavirus in Alto Adige nelle ultime 24 ore. Sono i dati del bollettino covid di oggi per la provincia autonoma di Bolzano. Nelle ultime 24 ore sono risultati positivi 85 su 1073 tamponi pcr e 42 su 6718 test antigenici. Risultano ricoverati 119 pazienti covid: 16 in terapia intensiva, 42 in strutture private e 61 nei normali reparti. Sono invece 2.571 gli altoatesini in quarantena.

22 Aprile 12:25 In Giappone nuovo record di contagi: 5.291 nuovi casi in 24 ore

In Giappone, nuovo record di contagi con 5.291 nuovi casi di coronavirus in 24 ore. Secondo l’ultimo bollettino ufficiale diffuso dal ministero della salute, il Giappone ha superato per la prima volta dallo scorso gennaio i 5.000 contagi giornalieri di coronavirus, in un trend crescente che sta conducendo il governo verso la dichiarazione di un nuovo stato di emergenza per le principali prefetture del paese. La prefettura di Osaka, nel Giappone occidentale, con 1.242 nuovi casi si conferma la regione piu' colpita, seguita dalla capitale Tokyo, con 843 nuove infezioni registrate e Hyogo con 563. Sono 49 le vittime di covid nell'ultima giornata, mentre il numero di pazienti ricoverati con gravi sintomi in reparti di terapia intensiva è salito a 791.

22 Aprile 12:13 Scuola, Fedriga: “Governo ha cambiato accordo, incrinata collaborazione Stato-Regioni”

"Sulla scuola c'è un problema politico e istituzionale importante. Aver cambiato un accordo siglato con la Conferenza delle Regioni, Anci e Upi in Consiglio dei Ministri è un precedente molto grave che non credo ci sia mai stato. Si è incrinata la leale collaborazione tra Stato e Regioni". Così il governatore del Friuli Venezia Giulia e presidente della Conferenza delle Regioni, Massimiliano Fedriga a Radio Kiss Kiss. "Se si cambia idea si convocano le parti con le quali si erano trovati gli accordi e si rimodulano", ha precisato. "Noi, come Conferenza delle Regioni, abbiamo proposto lo spostamento del coprifuoco alle 23. Un'ora in più non penso che rappresenti un problema per il rischio pandemico" ha aggiunto Fedriga annunciando la convocazione per oggi di una seduta straordinaria della Conferenza delle Regioni.

22 Aprile 11:57 Monitoraggio Iss, Fontana: “Lombardia ha numeri da zona gialla”

Il presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana è fiducioso per domani, quando verrà reso pubblico il monitoraggio dell’Istituto superiore di sanità che porterà ai cambi di zona delle Regioni. “I dati della Lombardia sono da zona gialla”, tiene a precisare il governatore leghista. In qualsiasi caso resta il coprifuoco fissato alle 22 nonostante “tutte le regioni si siano espresse all’unanimi nel chiedere uno slittamento alle 23, siamo delusi”.

22 Aprile 11:35 In vaccini Covid di Pfizer e Moderna sicuri in gravidanza

In vaccini Covid di Pfizer e Moderna sono sicuri in gravidanza e non peggiorano sintomi e rischio di aborto. Lo ha chiarito uno studio condotto da un team di ricerca americano. Analizzando i dati di circa 36mila donne incinte tra i 16 e i 54 anni vaccinate contro il coronavirus SARS-CoV-2, il team di ricerca ha dimostrato che i vaccini a mRNA di Pfizer e Moderna non determinano effetti collaterali peggiori durante la gravidanza e non aumentano il rischio di aborto.

22 Aprile 11:23 Musei e mostre aperti anche nel weekend dal 26 aprile in zona gialla, ma si deve prenotare

Musei e mostre aperti anche nel weekend dal 26 aprile in zona gialla, ma si deve prenotare. La novità è prevista dal nuovo decreto covid di Draghi ma era in realtà prevista, su richiesta del ministro della cultura Franceschini, già nel decreto del 2 marzo scorso che sanciva per il 27 marzo, la riapertura poi saltata per le condizioni epidemiche di teatri e cinema. La norma impone però per il fine settimana l'obbligo di prenotazione, che potrà essere fatta online o telefonicamente, viene sottolineato, "con almeno un giorno di anticipo"

22 Aprile 11:14 In Brasile superate le 381 mila vittime covid 

Con le 3.472 vittime covid nelle ultime 24 ore, il numero complessivo di decessi per patologie riconducibili al contagio da nuovo coronavirus in Brasile raggiunge quota 381.475.Lo riferisce il ministero della Salute del paese sudamericano. La media quotidiana di morti e' scesa sotto quota 3.000 dopo aver registrato il record assoluto pari a 3.125 morti al giorno il giorno 12 aprile. Quanto ai contagi, sommando i dati forniti dai dipartimenti della Salute dei 27 stati, il bilancio si e' attestato ad almeno 14.122.795 casi, 79.719 in piu' rispetto a quelli registrati nelle 24 ore precedenti. La media giornaliera di nuovi contagi ha raggiunto negli ultimi sette giorni quota 63.507 contagi quotidiani, senza variazione rispetto alle precedenti due settimane.

22 Aprile 10:54 Report Gimbe: “Da metà maggio risalita casi, cambiare sistema colori Regioni con nuovi parametri chiusure”

Il calo dei contagi dovuto alle zone arancioni e rosse durerà per qualche altra settimana, ma con il ritorno delle zone gialle la risalita dei casi è probabile. Questa è la previsione della Fondazione Gimbe, che tirando le somme sugli ultimi dati dell’emergenza Coronavirus e sulle vaccinazioni chiede al governo di modificare il sistema dei colori previsto per le Regioni. Secondo la fondazione questa sperimentazione ha evidenziato “numerosi limiti” e servono quindi “nuovi parametri nazionali per attuare tempestive chiusure locali”. Nino Cartabellotta, presidente della Fondazione Gimbe, commenta: “La circolazione del virus nel nostro Paese rimane ancora sostenuta. Con la progressiva riduzione dei nuovi casi settimanali, i casi attualmente positivi, raggiunto il picco della terza ondata il 5 aprile (n. 570.096), sono scesi a 482 mila, numero molto elevato e sottostimato dall’insufficiente attività di testing & tracing”

22 Aprile 10:43 Coronavirus Toscana, 1.041 casi e 3 decessi covid nelle ultime 24 ore

Sono 1.041 casi i nuovi casi di coronavirus in Toscana nelle ultime 24 ore a fronte di 24.439 test analizzati nell'ultima giornata. Lo ha comunicato il Presidente della Regione Toscana Eugenio Giani attraverso i suoi canali social anticipando i dati completi del bollettino di oggi 22 aprile.  "I nuovi casi registrati in Toscana sono 1.041 su 24.439 test di cui 13.896 tamponi molecolari e 10.543 test rapidi. Il tasso dei nuovi positivi è 4,26% (11,9% sulle prime diagnosi)" ha spiegato il Governatore Giani. Oggi si registrano 33 nuovi decessi covid: 21 uomini e 12 donne con un'età media di 79,6 anni. Gli attualmente positivi sono oggi 23.989, -2% rispetto a ieri. I ricoverati sono 1.781 (27 in meno rispetto a ieri), di cui 257 in terapia intensiva (stabili).

22 Aprile 10:28 Vaccini covid, In Ue quasi 3 milioni di somministrazioni al giorno

"Siamo vicini alla somministrazione di 3 milioni di dosi di vaccino contro il Covid in Ue". Lo ha detto la commissaria europea alla Salute, Stella Kyriakides, in audizione alla commissione Salute del Parlamento europeo. "Finora sono state inoculate 117 milioni di dosi di vaccini anti-Covid e avere il 70% di adulti vaccinati a fine estate è il nostro obiettivo. È ambizioso ma siamo positivi, le vaccinazioni stanno accelerando. Ci sono state difficoltà ma le abbiamo superate", ha spiegato. "Ci sono meno persone ricoverate ed è calata la mortalità soprattutto nelle fasce vaccinate sopra gli ottanta", ha aggiunto. "Prevediamo di avere 300 milioni di dosi di vaccino nel secondo trimestre, 35 milioni da Moderna, 55 milioni di Johnson & Johnson, AstraZeneca, meno del previsto, 70 milioni", ha annunciato Kyriakides. rivelando che "L'Agenzia europea per i medicinali sta formulando un nuovo parere su AstraZeneca, che probabilmente verrà pubblicato domani, riguardo alla seconda dose e alle fasce d'età".

22 Aprile 10:20 Nelle Marche 272 positivi in 24 ore

Nelle Marche sono 272 i positivi al coronavirus nelle ultime in 24 ore su 2.028 nuove diagnosi (13,4%): 85 i casi in provincia di Pesaro, 66 in provincia di Macerata, 46 nell'Anconetano, 39 in provincia di Ascoli Piceno, 29 nel Fermano e 7 fuori regione. Nel Percorso Screening Antigenico sono stati effettuati 517 test e riscontrati 42 positivi (da sottoporre al tampone molecolare). "Il rapporto positivi/testati è pari all'8%" comunica il Servizio Sanità della Regione spiegando che nell'ultima giornata sono stati testati 3.972 tamponi. Tra i 272 contagi rilevati dalle nuove diagnosi sono 46 le persone sintomatiche

22 Aprile 10:04 Gli Usa sconsigliano viaggi in Italia: “Rischio Covid a livello massimo”

Gli Stati Uniti sconsigliano ai propri cittadini di viaggiare in Italia a causa dell’alto rischio di contagio. Il nostro Paese infatti è stato inserito dal governo di Washington in categoria quattro di rischio, il livello più alto, così come fatto con l’80% dei Paesi mondiali a causa della pandemia in corso.

22 Aprile 09:54 In Germania nuova impennata di contagi, 30mila casi in 24 ore: scattano nuove misure

Continuano a crescere i nuovi contagi da coronavirus in Germania. Stando ai dati del Robert Koch Institut, il centro epidemiologico tedesco, sono 29.518 le infezioni registrate nelle 24 ore, con un'incidenza superiore ai 161 contagi su 100 mila abitanti nei sette giorni. Sono invece 259 i decessi covid nell'ultima giornata. Proprio per frenare questa terza ondata molto forte di contagi che sta investendo la Germania, il Parlamento ha varato ieri a maggioranza il "freno d'emergenza", una serie di misure anti-Covid che per la prima volta hanno carattere nazionale. Provvedimenti che hanno già scatenato le proteste con una manifestazione a Berlino alla quale hanno preso parte 8.000 persone e che, dopo lanci di pietre e tafferugli, è stata dispersa dagli agenti

22 Aprile 09:44 Sileri: “Certificato vaccinale in arrivo tra qualche giorno”

"Il certificato vaccinale cartaceo diventerà una realtà da qui a qualche giorno. Siamo in anticipo rispetto agli altri paesi Ue, siamo in ritardo rispetto a Israele, che però ha terminato già la campagna vaccinale". Così il sottosegretario alla Salute, Pierpaolo Sileri, in audizione in commissione Sanità del Senato in merito ai progetti di atti legislativi dell'Unione europea concernenti il certificato verde digitale.

22 Aprile 09:31 Galli: “Errore riaprire, i numeri dicono che situazione non è tranquilla”

"Le Regioni vogliono riaprire appena si scende di pochi decimali sotto la soglia stabilita, ma è un errore perché i dati devono avere la possibilità di confermarsi in trend altrimenti rischiamo ricadute come accaduto in Sardegna o in altre aree. Sarebbe stato opportuno fare come gli inglesi, chiudere tutto e vaccinare come se non ci fosse un domani. Purtroppo i vaccini non ce li avevamo. Ora se apriamo senza vaccinare quelle 500 mila persone al giorno, rischiamo" lo ha ricordato il professor Massimo Galli, direttore malattie infettive ospedale ‘Sacco' di Milano. "Siamo in una situazione in cui siamo tra coloro che son sospesi ma vedo che, dopo un trend generale, si pensa di poter fare a meno di preoccuparsi. Ma i nostri numeri dicono che non è una situazione tranquilla e stabilizzata, inoltre nell'ultimo periodo ci sono state una serie di scelte socialmente importanti che destano preoccupazione come la riapertura delle scuole, ma non dimentichiamo che abbiamo a che fare con la variante inglese che è dilagata in maniera assoluta e ci dice che i ragazzi si infettano molto più facilmente della precedente". ha aggiunto  Gallia d ‘Agora" su Rai 3.

22 Aprile 09:10 Scuola, quanti sono gli studenti che tornano in classe dal 26 aprile

Con il nuovo decreto Covid torneranno in presenza dal 26 aprile anche gli studenti delle superiori. Ma non ci sarà un ritorno al 100% per tutti. Tuttoscuola, in base alla capienza delle strutture e al colore delle Regioni, ha calcolato che il numero di alunni in classe per tutti gli ordini di scuola oscillerà tra 7,6 e 8,5 milioni.

22 Aprile 08:54 Come potrebbe cambiare il piano vaccinale, italia punta su Pfizer, Moderna e Curevac

Il presidente dell’Aifa, Giorgio Palù, non esclude la possibilità di somministrare i vaccini Johnson & Johnson e AstraZeneca anche a persone con meno di 60 anni, ma ritiene che non sia necessario perché nei prossimi mesi arriveranno molte dosi di Pfizer, Moderna e Curevac. Il piano vaccinale italiano, quindi, potrebbe basarsi soprattutto sui vaccini a mRNA.

22 Aprile 08:40 In Usa 32 milioni di contagi covid ma 40% della popolazione vaccinata

Gli Stati Uniti hanno quasi raggiunto i 32 milioni di casi confermati di covid mentre il numero dei morti è salito a quota 569.361 ma ormai il Paese si avvia verso i 200 milioni di vaccini inoculati, traguardo imposto da Biden fin dall'insediamento . La California è lo stato più colpito dalla pandemia con 61.175 morti, seguita da New York (51.732), Texas (49.748), Florida (34.616), Pennsylvania (25.819), New Jersey (25.271) e Illinois (24.018). Altri stati con un gran numero di morti sono Georgia (19.829), Ohio (19.033), Michigan (18.130), Massachusetts (17.498) e Arizona (17.199). Circa 134,4 milioni di persone (il 40% della popolazione) hanno ricevuto almeno una dose, di cui 87,6 milioni (26,4%) sono già completamente vaccinate.

22 Aprile 08:28 Quali Regioni potrebbero passare in zona gialla da lunedì e riaprire

Da lunedì 26 aprile la metà delle Regioni e delle Province autonome italiane potrebbe tornare in zona gialla e quindi riaprirele attività in base alle misure previste dall’ultimo decreto Covid. Il cambio di colore avverrà dopo il monitoraggio settimanale che verrà pubblicato, come di consueto, il venerdì. Sono dodici le regioni che hanno alta probabilità di zona gialla,  le altre dovrebbero restare tra zona arancione e zona rossa, non potendo così riaprire bar, ristoranti, cinema, teatri, musei e tante altre attività.

22 Aprile 08:16 In Francia ora priorità per i vaccini covid a cassieri, commessi e autisti over 50

In Francia ora priorità sui vaccini anti covid anche a Cassieri, autisti di autobus o taxi e per alcuni lavoratori del settore agroalimentare. Da sabato 24 aprile infatti si aprirà la somministrazione del vaccino anti Covid-19 ad oltre 400.000 professionisti del settore privato di età superiore ai 55 anni, che beneficeranno di slot dedicati per i lavori definiti di "seconda linea" cioè a minor rischio rispetto a quelli sanitari, della scuola e delle forze dell'ordine. "A partire da questo sabato 24 aprile verranno creati degli slot dedicati", ha annunciato martedì l'entourage del ministro del Lavoro. La decisione è arrivata al termine di un confronto con le parti sociali

22 Aprile 08:08 Nuovo decreto Draghi, la road map delle riaperture

Il Consiglio dei ministri ieri ha varato il nuovo decreto Covid, che contiene le misure in vigore da lunedì 26 aprile al 31 luglio. Il provvedimento contiene la road map delle riaperture. Tra le novità c’è il ritorno delle zone gialle e l’introduzione delle certificazioni verdi, che permetteranno gli spostamenti anche tra Regioni arancioni e rosse.

22 Aprile 08:02 In India record mondiale di contagi in un giorno, quasi 315mila casi

L'India ha sfiorato i 315 mila nuovi casi di contagi da Covid-19 in 24 ore, che rappresenta un nuovo triste record mondiale perché si tratta di una cifra che finora non era mai stata toccata da nessun Paese al mondo: il numero preciso è di 314.835, che porta a un totale di 15,9 milioni di contagi dall'inizio della pandemia. I decessi giornalieri sono stati 2.074  per un totale di quasi 185.000.L'India si conferma così come secondo Paese più colpito al mondo dopo gli Stati Uniti. Gli ospedali della capitale New Delhi e dello Stato più colpito, il Maharashta, dove si trova l'altra megalopoli Mumbai, sono in difficoltà per la penuria di ossigeno e di medicine per curare i malati. Per sopperire a questa carenza l'Alta corte di Nuova Delhi ha emesso un'ordinanza per interrompere l'uso dell'ossigeno a scopi industriali.

22 Aprile 07:59 Le linee guida per la riapertura del turismo, come le Regioni vogliono riaprire spiagge, hotel e fiere

“Prosegue l’attività di collaborazione istituzionale fra le Regioni ed il governo: oggi abbiamo aggiornato le linee guida, inserendo le previsioni e i protocolli che riguarderanno le attività turistiche, i congressi e i grandi eventi fieristici”, ha annunciato il presidente della Conferenza delle Regioni, Massimiliano Fedriga, illustrando le raccomandazioni per la riaperture di spiagge, hotel e grandi fiere.

22 Aprile 07:52 Palù (Cts): “Non ci sono carenze di vaccini, non sarà necessario dare Astrazeneca e J&J ai giovani”

"Non ci sono carenze di vaccini anti covid, Pfizer-Biontech ha incrementato nel secondo semestre la sua offerta con oltre 6 milioni di dosi aggiuntive, Moderna ha promesso la consegna di lotti pari a 4,7 milioni di dosi. Quindi la situazione è tale che si potrebbe anche non dover ricorrere alla somministrazione dei vaccini J&J e AZ sotto i 60 anni" lo ha spiegato Giorgio Palù, presidente di Aifa, l’agenzia del farmaco, e virologo del comitato tecnico scientifico. "Va specificato che anche al di sotto dei 60 anni il rapporto tra rischi e benefici dei due vaccini basati su vettore adenovirale resta ampiamente a vantaggio dei benefici. I casi di trombosi venose profonde segnalati in persone giovani vaccinate, sono estremamente rari. L’indicazione d’uso sopra i 60 anni è solo un suggerimento" ha ribadito però Palù al Corriere della sera.

22 Aprile 07:46 Come funziona il pass verde per spostarsi tra Regioni

Il nuovo decreto Covid introduce il certificato verde per l’ingresso e l’uscita da Regioni che si trovano in zona rossa e arancione. Le modalità per ottenerlo sono tre: aver completato la vaccinazione, aver già contratto il virus ed essere guariti o aver effettuato un tampone con esito negativo. Nei primi due casi la durata del pass verde è di sei mesi, il tampone negativo invece è valido per 48 ore. Ecco tutte le regole

22 Aprile 07:41 Vaccino covid Astrazeneca da oggi in Sicilia senza prenotazioni per over 60

Da oggi fino a domenica prossima in Sicilia gli ultrasessantenni che non presentano fragilità potranno recarsi negli hub o centri vaccinali per ricevere una dose del vaccino anti covid di Astrazeneca, senza prenotazione. Sull'Isola infatti ritorna l'Open weekend che ha già avuto un grande successo nello scorso fine settimana. L'obiettivo è quello di accelerare la campagna vaccinale con le 25.100 dosi di Astrazeneca arrivate nelle ultime ore,

22 Aprile 07:30 In Italia somministrati 16,2 milioni di vaccini, oggi prime vaccinazioni Johnson& Johnson

In Italia somministrati 16,2 milioni di vaccini anti covid. Secondo l'ultimo aggiornamento del report del Ministero della salute sulla campagna vaccinale con i dati fino alle sei di questa mattina, sono 16.271.272 le dosi inoculate sono 4.773.616 le persone completamente vaccinate. al momento sono 19.700.240 in totale i vaccini distribuiti e oggi partono anche le prime vaccinazioni Johnson&Johnson con le fiale distribuite ieri. La somministrazione ha riguardato 9.409.483 donne e 6.861.789 uomini. Nel dettaglio, le dosi sono state somministrate a 3.151.041 operatori sanitari e sociosanitari, 1.947.175 soggetti fragili e caregiver, 864.903 unita' di personale non sanitario, 629.305 ospiti di strutture residenziali, 5.443.507 over 80, 2.011.017 della fascia 70-79, 464.987 della fascia 60-69, 1.141.448 personale scolastico, 307.686 comparto Difesa e Sicurezza, 310.203 altre categorie. Per quanto riguarda la suddivisione territoriale, in testa in termini percentuali, il Veneto con 1.605.200 dosi (il 86,2 per cento), le Marche con 453.425 dosi (il 85,9 per cento) e la Puglia con 1.059.650 dosi (il 85,8 per cento). La Lombardia e' la Regione che finora ha somministrato piu' vaccini (2.593.998 dosi), seguita da Lazio (1.599.703 dosi) e Campania (1.395.251 dosi)

22 Aprile 07:23 Le ultime notizie sul Coronavirus Covid-19 di oggi, giovedì 22 aprile

Mentre l'Italia si appresa riaprire dal 26 aprile con il novo decreto covid,  si abbassa la curva dei contagi. Nell'ultimo bollettino registrati 13.844 i nuovi casi di Coronavirus mentre i decessi per Covid sono stati 364 per un totale di 117.997 morti dall’inizio dell’emergenza sanitaria. I test effettuati nell’ultime giornata, tra tamponi antigenici e molecolari, sono stati 350.034. Dall’inizio della pandemia i contagi da Covid-19 registrati in Italia salgono a 3.904.899. I casi attualmente positivi sono 475.635 (-7.080). La Regione in cui si registrano più casi su base giornaliera è la Lombardia. Di seguito i dati relativi agli incrementi Regione per Regione:

  • Lombardia: +2.095
  • Veneto: +1.094
  • Campania: +1.881
  • Emilia Romagna: +760
  • Piemonte: +1.026
  • Lazio: +1.161
  • Toscana: +936
  • Puglia: +1.141
  • Sicilia: +1.288
  • Friuli Venezia Giulia: +263
  • Liguria: +266
  • Marche: +388
  • P.A. Bolzano: +90
  • Abruzzo: +163
  • Umbria: +108
  • Calabria: +471
  • Sardegna: +303
  • P.A. Trento: +120
  • Basilicata: +177
  • Molise: +47
  • Valle d'Aosta: +46

Il Consiglio dei Ministri ha approvato il nuovo decreto Covid con riaperture dal 26 aprile, zona gialla e spostamenti. Resta il coprifuoco alle 22 contrariamente a quanto chiedevano le regioni. In zona gialla e arancione scuole superiori in presenza dal 70% al 100%, sport all'aperto anche di contatto, ok a ristoranti e spostamenti. Il calendario delle riaperture prevede che a partire per primi daranno i ristoranti all’aperto, le scuole, i cinema e i teatri. Poi toccherà alle piscine all’aperto, seguite dalle palestre e dai palazzetti. Infine si potrà tornare alle fiere e ai parchi tematici. Intanto inItalia continua la campagna vaccinale, Somministrate 16,2 milioni di dosi di vaccino e sono 4,7 milioni i vaccinati completi. Oggi prime vaccinazioni con vaccino Johnson& Johnson. Sono 13 le Regioni che potrebbero diventare gialle dalla prossima settimana. In attesa del consueto monitoraggio settimanale del venerdì

Nel mondo 143,5 milioni di contagi e oltre 3milioni di morti. Grave la situazione inIndia ma secondo l'Oms il contagio a livello globale cresce ancora registrano in una settimana un nuovo record al pari dei decessi, In Spagna no ad AstraZeneca per volontari under 60, in Germania scontri per il lockdown a Berlino.