14 luglio 23:06 In Sudafrica epidemia fuori controllo, superato Regno Unito per numero di casi

L'epidemia da coronavirus sembra fuori controllo in Sudafrica dove ormai il numero totale dei contagi ha superato anche quello del Regno Unito portando il Paese a diventare l'ottavo al mondo per casi accertati. Sulla base del conteggio della Johns Hopkins University che riporta i dati forniti dal ministero della Salute del Paese africano, il numero totale dei contagiati registrati finora in Sudafrica è di 298.292, quasi la metà di tutti quelli del continente africano. I decessi per Covid invece sono 4.346.

14 luglio 22:58 Coronavirus Venezuela, a Caracas torna il lockdown totale

Scatta di nuovo l'allerta massima in Venezuela dopo l'impennata di casi di coronavirus registrata negli ultimi giorni nella capitale. Caracas infatti da domani torna in lockdown totale, come ha annunciato il vicepresidente Delcy Rodriguez. La misura riguarderà anche lo Stato di Miranda. Finora il Paese sudamericano ha avuto 9.707 contagi, dei quali 1.970 registrati nella capitale e nella regione circostante.

14 luglio 22:45 Per i migranti quarantena sulle navi di arrivo, l’ordinanza della Regione Sicilia

Per i migranti che attraccano sulle coste siciliane scatterà l'obbligo di una quarantena di 14 giorni sulle stesse navi di arrivo, siano esse barconi, navi delle Ong o di organizzazioni statali, e se ciò non sia possibile in sicurezza, su navi-quarantena predisposte appostamente dalle Autorità del governo centrale. Lo prevede l'ultima ordinanza regionale emessa questa sera dal presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci. Il provvedimento prevede anche l'obbligo di eseguire gli accertamenti sierologici per tutti i migranti e anche il tampone per chi presenta i sintomi da infezione da Coronavirus, anche in questo caso gli esami dove possibile, sono da eseguire sulle navi.

14 luglio 22:39 Azzolina: “Non vogliamo smembrare le classi”

“Non vogliamo smembrare le classi, teniamo all'unità. È chiaro che diversa sarà la situazione nel caso in cui avremo classi troppo numerose, ma non abbiamo nessuna intenzione di smembrare le classi” lo ha dichiarato  la ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolina, in un’intervista  su Tv2000, aggiungendo: "Ci sarà spazio per tutti. Stiamo lavorando per adeguare al meglio gli spazi già esistenti. Stiamo guardando ad edifici dismessi e ad altri locali: la scuola si può fare anche fuori dagli edifici scolastici in cinema, teatri, musei. Gli arredi ci aiuteranno tanto: pensare a banchi singoli rispetto ai banchi enormi e vetusti, ci permetteranno di acquistare spazio”. Per quanto riguarda le misure di controllo,  la misurazione della temperatura “viene fatta a casa”: è un modo per “responsabilizzare” ulteriormente le famiglie, ha sottolineato Azzolina. In caso di febbre sopra i 37,5 gli studenti dovranno rimanere a casa.

14 luglio 22:14 Sileri: “Emergenza vera è passata, pronti per eventuale seconda ondata”

Il viceministro della Salute Pierpaolo Sileri replica a Salvini durante la trasmissione In Onda, su La7: "Nessuna decisione è stata presa in merito alla proroga dell'emergenza. Per quanto mi riguarda, l'emergenza è passata, dobbiamo esser pronti per un'eventuale seconda ondata", ha detto il viceministro. "L'emergenza vera, come ho sempre detto, è passata, dobbiamo essere pronti a una seconda ondata, ma adesso la situazione è tranquilla", ha sottolineato Sileri.

14 luglio 22:00 Usa non ritireranno i visti agli studenti stranieri con lezioni solo online per Covid

L'amministrazione di Donald Trump rinuncia a ritirare i visti agli studenti stranieri delle università USA che offrono corsi solo on line a causa del coronavirus. La misura, annunciata la scorsa settimana per spingere sulle riaperture, aveva scatenato una serie di ricorsi da parte di una coalizione di 17 Stati capeggiati dalla California e da singoli atenei come i prestigiosi Harvard e Mit. Oggi è arrivato il dietrofront.

14 luglio 21:43 Crisanti: “Argomentazioni economiche hanno contribuito al dramma del contagio”

“Per me ogni caso è un caso di troppo e quando sento argomentazioni di carattere economico parto subito prevenuto e penso immediatamente a quella settimana di fine febbraio dove questo messaggio ha contribuito in maniera drammatica a creare il dramma che poi si è sviluppato nelle settimane successive”: a dirlo il virologo Andrea Crisanti, intervenuto a In Onda su La7.

14 luglio 21:27 Oms: “Garantire vaccino a prezzo accessibile per i Paesi dell’America Latina”

L'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) sta lavorando per garantire che le nazioni vulnerabili dell'America Latina possano ricevere un vaccino a un prezzo "accessibile" quando sarà disponibile, ha detto il direttore regionale per le Americhe Carissa Etienne. L'America Latina è diventata l'ultimo epicentro della pandemia di Coronavirus, con le vittime che lunedì hanno superato per la prima volta il bilancio di quelle nordamericane dall'inizio dell'epidemia, riferisce Reuters. Molte nazioni dell'America Latina sono povere e hanno sistemi sanitari che lottano per far fronte al virus. In un briefing virtuale, Etienne ha affermato che la Pan-American Health Organization (PAHO), l'ufficio regionale dell'OMS con sede a Washington, stava lavorando per "garantire che i paesi più vulnerabili della regione ricevessero il vaccino Covid-19 su una base sovvenzionata e ad un prezzo accessibile". "A che serve un vaccino se le persone non hanno accesso ad esso?", le parole di Etienne.

14 luglio 20:47 L’Ue esclude Serbia e Montenegro da lista dei Paesi sicuri: troppi contagi

Serbia e Montenegro esclusi dall'elenco dei paesi sicuri i cui residenti possono recarsi nell'Ue. Lo hanno deciso oggi i rappresentanti dei paesi membri dell'Ue riuniti a livello degli ambasciatori. Se non verranno sollevate obiezioni da parte dei governi dei singoli stati membri, l'aggiornamento della lista verrà adottato ufficialmente giovedì prossimo. La decisione è scattata a seguito della situazione sanitaria legata al coronavirus con l'impennata di nuovi casi registrati negli ultimi giorni. Si tratta però solo di una raccomandazione, spetta comunque ai singoli stati decidere se applicare o meno le restrizioni.

14 luglio 20:15 In Alto Adige discoteche aperte dal 15 luglio ma si entra solo con la App Immuni installata

L'Alto Adige va avanti sulla sua linea per le riaperture dando il via libera alla riapertura delle discoteche da domani 15 luglio come inizialmente previsto anche dal Governo prima del nuovo dpcm. Le nuove regole per entrare nei locali però saranno molto restrittive: il provvedimento della Provincia autonoma di Bolzano infatti impone la distanza di un metro anche durante il ballo e soprattutto l'obbligo  di installazione dell'App Immuni sul telefonino prima di entrare. Naso e bocca inoltre dovranno essere protetti durante tutta la permanenza all'interno della discoteca ad esclusione della sosta al tavolo. Per i gestori c'è l'obbligo di predisporre un servizio che raccolga i dati dei clienti.

14 luglio 20:03 In Algeria record di contagi, oltre 500 nelle ultime 24 ore

Continua salire la curva dei contagi in Algeria dove nelle ultime 24 ore si sono registrati 527 nuovi casi di coronavirus, il dato giornaliero più alto dall'inizio dell'epidemia. Nel Paese nordafricano il bilancio totale dei contagiati è di 20.212  mentre i decessi sono saliti a 1028. Lo ha reso noto il ministero della Sanità di Algeri. Anche se il Paese ha messo in atto misure severe per contrastare la diffusione del contagio, "La situazione è molto preoccupante in relazione a due elementi. Da un lato un aumento del numero dei malati, perlopiù gravi e dall'altro i molti sanitari colpiti”, ha detto il capo del servizio malattie infettive di Boufarik, Mohamed Yousfi.

14 luglio 19:51 Vaccino anti coronavirus, in Usa pronti ai test su l’uomo su larga scala

In Usa pronti ai test su vasta scala per il vaccino anti coronavirus. Ad annunciarlo è la società americana di biotecnologia Moderna che sta testando uno dei 23 vaccini sottoposti a trial clinici nel mondo e sarà quindi il primo negli Stati Uniti a iniziare la fase tre dei test clinici. Per la fase tre dei test  i ricercatori intendono ‘arruolare' 30mila adulti, tra cui persone che vivono in condizioni ad alto rischio contagio. Lo studio sara' condotto in 87 diversi luoghi degli Stati Uniti.

14 luglio 19:38 Su Recovery fund Merkel pronta al compromesso, Conte: “Decisione nel vertice Ue”

Sul Recovery fund "Puntiamo a risolvere tutto insieme, saremo pronti a compromessi", a dichiararlo è la cancelliera Angela Merkel in una conferenza stampa a Berlino insieme al premier spagnolo Pedro Sanchez. "Siamo di fronte ad un vertice importante del Consiglio europeo. Ci sono ancora idee differenti ma siamo in una situazione inedita e straordinaria", pertanto per riportare l'Europa di nuovo alla crescita, secondo la Merkel, "è importante trarre le dovute lezioni dalla pandemia, che come stiamo ancora imparando ancora non è finita". A fargli eco il nostro Premier Conte  che, intervenendo all'ambasciata di Francia in occasione delle celebrazioni per il 14 luglio, ha spiegato: "Lavoriamo intensamente, siamo in una fase cruciale del negoziato e lavoreremo, insieme al presidente Macron e agli altri stati membri affinché il percorso possa completarsi e possa essere finalizzato già nel prossimo Consiglio europeo". "Lavoriamo affinché il Consiglio europeo si faccia trovare pronto all'appuntamento della storia, perché noi siamo consapevoli, Italia e Francia, che siamo dal lato giusto della storia" ha aggiunto Conte.

14 luglio 19:27 In Belgio zero decessi per Covid per la prima volta da marzo

Uno dei Paesi più colpiti dall'emergenza coronavorua, il Belgio, per la prima volta registra zero decessi per Covid-19 dall'inizio dell'epidemia. Il totale dei morti nel Paese resta a 9.787. Con una popolazione di 11,5 milioni di abitanti, il Belgio ha il secondo tasso di mortalità per 100mila abitanti . L'ultima volta che nel Paese non si erano registrati decessi per coronavirus era stato il 9 marzo.

14 luglio 19:22 Appello di 83 ricchi del mondo, fateci pagare più tasse

"Tassateci, tassateci, tassateci. È la scelta giusta. Ed è l’unica possibile” è l'appello di decine di milionari  che si sono rivolti ai governi per chiedere di pagare più tasse per sostenere le spese per l'emergenza covid. “Non siamo noi a prenderci cura dei malati. Non siamo noi a lavorare nelle terapie intensive. Non stiamo rifornendo cibo porta a porta. Eppure abbiamo soldi”, si legge nel documento dei Millionaires for Humanity.

14 luglio 18:17 In Libia i contagi salgono a 1.563

La Libia registra nelle ultime 24 ore altri 51 nuovi contagi da coronavirus, che portano a 1.563 il totale dei casi confermati nel Paese. Lo ha reso noto il Centro nazionale libico per il controllo delle malattie sulla propria pagina ufficiale Facebook, precisando che i morti rimangono salgono a 42, i guariti a 370, e le persone attualmente positive da 1.105 a 1.151, con la maggior parte dei casi al Sud, con molti contagiati anche tra il personale sanitario. Restano chiusi i confini.

14 luglio 18:05 Coronavirus Lombardia: in 24 ore 30 contagi, tornano a salire i ricoveri in ospedale

In Lombardia altri 30 casi di contagio e 3 decessi per covid  nelle ultime 24 ore. Son i dati comunicati dalla Regione nel consueto bollettino sulla situazione epidemiologica. Aumentano ancora anche i ricoveri in ospedale che ora in totale sono 176 di cui 27 in terapia intensiva.  Il totale complessivo delle persone scomparse a causa del Covid-19 in Lombardia è arrivato a 16.760 dall'inizio della pandemia.

14 luglio 17:59 Iss: l’Età media dei contagiati in Italia scende a 47 anni

Cala l'età media dei contagiati da coronavirus in italia che ora scende a 47 anni. A risultare contagiati infatti son sempre più giovani e più spesso uomini. Il dato emerge dai numeri della  sorveglianza dell’Istituto Superiore di Sanità (Iss) relativi agli ultimi 30 giorni e aggiornati a lunedì 13 luglio

14 luglio 17:50 In Florida nuovo record di morti: Miami epicentro dell’epidemia

Nuovo record di decessi in sole 24 ore nello stato della Florida che si conferma ormai come uno dei principali focolai di contagio in Usa. Secondo quanto riporta il Guardian, sono stati 132 i morti per covid registrati in un solo giorno che portano il totale delle vittime a 4.409. Anche i contagi continuano ad aumentare e nello Stato almeno 48 ospedali non hanno più letti in terapia intensiva. Ora l'epicentro della pandemia sembra essere la città di Miami on oltre duemila pazienti ricoverati e centinaia in terapia intensiva.

14 luglio 17:42 Coronavirus Campania: zero contagi e zero decessi nelle ultime 24 ore

Nessun nuovo positivo al Coronavirus in Campania e zero deceduti per Covid19 nelle ultime 24 ore. Sono questi i dati dell'ultimo bollettino dell’Unità di Crisi della Protezione Civile della Regione Campania, diffuso nel pomeriggio di oggi, martedì 14 luglio. In Campania le morti totali dall’inizio della pandemia, quindi, restano ferme a 432 mentre i contagi sono 4.779

14 luglio 17:38 In Italia in calo i pazienti in terapia intensiva: decremento di 5 unità per un totale di 60

Sono 60 i pazienti ancora ricoverati in terapia intensiva in Italia. Nelle ultime 24 ore il numero di persone ricoverate in terapia intensiva per coronavirus ha visto un decremento di 5 unità confermando il trend positivo registrato da diversi giorni. Attualmente i casi attivi in Italia sono 12.919: di questi 12.082 si trovano in isolamento domiciliare asintomatici o con pochi sintomi e 777 persone sono ricoverate in ospedale.

14 luglio 16:56 Bollettino del 14 luglio, 114 nuovi casi e 17 decessi

Il bollettino di martedì 14 luglio 2020 sui contagi da Coronavirus in Italia diffuso dal Ministero della Salute. Secondo l’ultimo bilancio aggiornato a oggi, il numero dei casi positivi al Covid-19 è salito a 243.344 (+114 rispetto a ieri), di cui 195.441 guariti (+335) e 34,984 morti (+17). La regione più colpita resta la Lombardia.

14 luglio 16:51 Scuola: dal 1° settembre test seriologici a personale e insegnanti

I test sierologici al personale scolastico e agli insegnanti partiranno dal 1 settembre. E' quanto emerso secondo quanto si apprende nel vertice tenutosi oggi nella sede della Protezione civile, alla presenza del ministro degli Affari regionali Francesco Boccia, del capo della Protezione civile Angelo Borrelli, del commissario Domenico Arcuri, dei ministri della Salute e dell'Istruzione, Roberto Speranza e Lucia Azzolina jn videoconferenza con le regioni.

14 luglio 16:41 Romeo (Lega) al governo: “Dov’è piano di prevenzione? Non siamo pronti a seconda ondata”

Massimiliano Romeo, capogruppo della Lega al Senato, parla in Aula dopo l’intervento del ministro della Salute, Roberto Speranza, chiedendo se l’Italia è davvero pronta ad affrontare un’eventuale nuova ondata di contagi ed eventuali nuove fasi dell’epidemia. “Non possiamo più permetterci di essere impreparati, qualora ci trovassimo di fronte a una seconda ondata. A nostro giudizio, anziché emettere nuovi dpcm, anziché pensare di prorogare lo stato d’emergenza che rischia di diventare un meccanismo per garantire la salute e le poltrone al governo, noi gradiremmo che lei o il presidente del Consiglio rispondesse a un’interrogazione che abbiamo presentato che chiede se il governo ha, insieme alle Regioni e agli enti locali, preparato e predisposto un piano di prevenzione pandemia”, afferma Romeo.

Per il capogruppo della Legail modo migliore per evitare di spaventare la popolazione è quella di dire al Paese che il governo ha un piano e soprattutto si confronta su questo piano con il Parlamento e con i cittadini per renderlo noto, in modo da sapere come comportarsi per esempio con l’esplosione dei focolai. Possiamo garantire che non ci sarà un nuovo lockdown? Altra questione: abbiamo questa volta tutti gli strumenti per garantire protezione ai nostri cittadini? Abbiamo fatto scorte di farmaci, di bombole d’ossigeno, tamponi, saturimetri, reagenti, abbiamo le mascherine? Siamo pronti?”. Secondo Romeo “l’importante è che questo piano ci sia, perché a oggi non l’abbiamo ancora visto. Anziché pensare allo stato d’emergenza, qui ci vuole un piano di prevenzione”.

14 luglio 16:36 Sondaggio: Cala tra italiani preoccupazione di contagiarsi

 La percezione della pericolosità del virus è sempre meno diffusa. Non solo gli italiani ritengono sempre meno probabile contrarlo, ma si sentono anche molto meno vulnerabili rispetto al passato. È quanto emerge dall'analisi Radar #covidisruption di Swg. All'8 luglio il 20% si dice molto preoccupato per il virus, mentre il 22 marzo era il 57%, il 36% ritiene probabile contrarre personalmente il virus, il 22 marzo erano il 54%. Crescono invece di molto la rabbia, passata dal 17% del 22 marzo al 22% dell'8 luglio, e incertezza, dal 47% al 55%.

14 luglio 16:27 Ministro Speranza: “Rischio zero solo quando arriverà il vaccino”

"Nel mondo i contagiati hanno superato la soglia dei 13 milioni e i deceduti sono oramai più di mezzo milione. E' del tutto evidente che non possiamo abbassare la guardia. Non dividiamoci su questo, vi prego". Lo ha detto in Senato il ministro della Salute, Roberto Speranza, sottolineando che "non esiste rischio zero senza il vaccino".

14 luglio 16:16 Dal Papa un respiratore per indigeni Brasile

Il Papa all’udienza generale nella Biblioteca del Palazzo Apostolico (La Presse)
in foto: Il Papa all’udienza generale nella Biblioteca del Palazzo Apostolico (La Presse)

È arrivato all'Hospital de Campanha dello Stato brasiliano di Para, uno dei quattro respiratori polmonari donati da Papa Francesco, in particolare per venire incontro alle necessità delle popolazioni indigene nella lotta al coronavirus. "È stata una bellissima azione di solidarietà di Papa Francesco attraverso la Nunziatura apostolica per l'Ospedale dedicato ai malati di Covid-19 di Marabà. Chiediamo che venga usato in particolare per le popolazioni indigene, in quanto sono le più bisognose", ha dichiarato a Vatican News il vescovo di Maraba', monsignor Vital Corbellini.

14 luglio 15:45 Ministro Speranza: “La circolazione del coronavirus è ancora elevata”

Il ministro della Salute, Roberto Speranza, interviene al Senato per parlare dell’emergenza Coronavirus e per fare il punto della situazione sull’epidemia: “Vediamo la straripante forza di un nemico che non solo non abbiamo ancora sconfitto, ma che continua a occupare nuovi territori e mietere nuove vittime”.

14 luglio 14:17 Francia, Macron: “In caso di nuova ondata saremo pronti. Mascherine obbligatorie al chiuso”

Ci sono "piccoli segnali di ripresa" dell'epidemia di Covid-19 ma "noi saremo pronti" a far fronte a un'eventuale seconda ondata: lo ha detto il presidente francese Emmanuel Macron nell'intervista tv del 14 luglio. "Ora, sappiamo quello che consumiamo in mascherine, respiratori e medicine. E abbiamo sia gli stock sia gli approvvigionamenti assicurati". Il presidente francese ha poi sottolineato che l'uso della mascherina sarà presto obbligatorio nei luoghi pubblici chiusi, dal 1° agosto. "Raccomando ai nostri concittadini di portare la mascherina quanto possibile all'esterno e, a maggior ragione, quando sono in un luogo chiuso", ha detto Macron.

14 luglio 13:48 Nuovo lockdown in Iran: richiudono scuole, moschee e palestre a Teheran e in 10 province a rischio

Nuovo lockdown in Iran dopo l'aumento dei casi di Coronavirus. Tornano, infatti, le chiusure con moschee, istituzioni educative, centri culturali, sale da cerimonia, palestre, saloni di bellezza e bar che resteranno chiusi per una settimana a Teheran e in altre dieci province "rosse", cioè ad alto rischio. Lo ha reso noto il governatore della capitale iraniana.

14 luglio 13:40 Allerta Coronavirus in India, lockdown di due settimane per 120 milioni abitanti del Bihar

Il governo del grande stato del Bihar, nel nord dell'India, al momento terzo paese al mondo per numero di contagi, ha annunciato oggi un lockdown di due settimane per tutti suoi circa 120 milioni di abitanti al fine di rallentare la diffusione dell'epidemia di Coronavirus. Lo riferisce il quotidiano The Times of India. "Il governo del Bihar ha deciso di applicarlo per due settimane dal 16 al 31 luglio", ha twittato il viceministro aggiunto di Stato Sushil Kumar Modi. È il più grande contenimento locale del Paese dalla revoca delle misure restrittive a livello nazionale all'inizio di giugno.

14 luglio 12:49 Il virologo Palù: “La mascherina va indossata sempre, anche di sera nei luoghi della movida”

"La mascherina va sempre mantenuta se non si può garantire la giusta distanza. E in particolare la sera, quando ci si riunisce in condizioni ravvicinate, al bar o per la movida". Lo ha detto all'Adnkronos Salute Giorgio Palù, già presidente delle Società italiana ed europea di virologia. "Sono d'accordo – ha aggiunto l'esperto – con il fatto che vengano prolungate le misure di cautela e sicurezza contro il Coronavirus. Ma prolungare lo stato di emergenza senza provvedimenti pratici e concreti mi lascia perplesso. Mi piacerebbe vedere la riorganizzazione della medicina territoriale, un investimento in igiene, in virologia, nell'aumento dei controlli nell'ambiente e negli animali". Insomma, "è utile prolungare l'emergenza, ma non basta limitarsi all'app Immuni o ai test sierologici. Servono protocolli, strutture, sistemi territoriali per le diagnosi, triage, con un maggior ruolo dei medici di medicina generale".

14 luglio 12:27 Positivo al Covid viaggia sul volo da Londra a Lamezia Terme: tamponi a cento passeggeri

I medici dell'Azienda sanitaria provinciale di Cosenza, insieme a quelli di Catanzaro, sono al lavoro in queste ore per rintracciare tutti i passeggeri del volo proveniente da Londra e atterrato a Lamezia Terme sabato 11 luglio, a bordo del quale ha viaggiato un cittadino di Botricello positivo al Covid-19. L'uomo, appena rientrato in Italia, si è sottoposto ad un esame sierologico e visto il risultato gli è stato fatto un tampone che è risultato positivo. Ad un secondo tampone, invece, è risultato negativo. Al momento non presenta alcun sintomo riferibile al Coronavirus. Nelle prossime ore sarà effettuato un terzo tampone per conferma. Sul volo erano presenti un centinaio di passeggeri rientrati in alcune località del Tirreno cosentino e del catanzarese che saranno sottoposti dal personale medico ai tamponi di controllo. Tutti i passeggeri dovranno comunque rispettare il periodo quarantena.

14 luglio 12:14 Coronavirus Usa, Trump: “Ottima relazione con Fauci, è una persona gradevole”

Il presidente Usa Donald Trump getta acqua sul fuoco delle polemiche per le rivelazioni della stampa americana secondo cui la Casa Bianca starebbe cercando di screditare l'infettivologo ed esperto della task force sul Coronavirus Anthony Fauci, ed assicura di avere "un'ottima relazione con lui. Ho un'ottima relazione con il dottor Fauci, l'ho avuta per molto tempo", ha dichiarato l'inquilino della Casa Bianca. "Lo trovo una persona molto gradevole", ha aggiunto, pur concedendo di "non" essere "sempre" d'accordo con lui.

14 luglio 11:21 Esperti inglesi: “La seconda ondata di Coronavirus potrebbe essere peggiore della prima”

Secondo gli scienziati inglesi, se ci sarà una seconda ondata di Coronavirus sarà molto peggiore della prima. Nel solo Regno Unito, infatti, potrebbero registrarsi oltre 120mila decessi tra gennaio e febbraio prossimi (contro i 44.830 accertati al momento). Lo riporta la BBC. Secondo gli esperti, questa stima non tiene conto di eventuali blocchi, trattamenti o vaccini. Ma ciò dimostra come "il rischio potrebbe essere ridotto se interveniamo immediatamente". Il rapporto, richiesto dal principale consigliere scientifico del governo, Sir Patrick Vallance, sottolinea che esiste ancora un alto grado di incertezza su come la pandemia di Coronavirus si svolgerà il prossimo inverno, quando il sistema sanitario nazionale sarà sotto pressione anche per l'influenza stagionale.

14 luglio 11:05 In Russia seimila nuovi casi di Coronavirus in 24 ore: il totale supera i 700mila

In Russia sono stati registrati nelle ultime 24 ore altri seimila casi di Coronavirus, che portano così il totale a quota 739.947 dall'inizio dell'emergenza. Per quanto riguarda i decessi, ne sono 11.614 (+175 da ieri). A Mosca i contagi sono diminuii in maniera considerevole nelle ultime settimane e da ieri le regole che impongono ai residenti di indossare mascherine all'esterno sono state allentate.

14 luglio 10:42 Zangrillo (San Raffaele): “L’emergenza Covid? È finita da due mesi”

"L'emergenza Covid? E' finita da due mesi ed è un mese che in Lombardia non si muore più di Coronavirus. Evocare l'emergenza porta al panico e alla morte sociale". Ne è convinto il professor Alberto Zangrillo, primario della clinica San Raffaele di Milano, che in un'intervista a Il Tempo ha detto anche che il modo di comunicare sui decessi "è scorretto e non rispecchia la realtà" perché spesso "la causa di morte è chiara a tutti ma purtroppo verrà addebitata al virus". E poi ha aggiunto: "Attenzione, distanziamento, massima prudenza, rispetto delle regole ma rispettiamo anche la Verità".

14 luglio 10:21 La bozza del dpcm del 14 luglio con le misure valide fino a fine mese

È disponibile la bozza del nuovo Dpcm con cui vengono prorogate al 31 luglio le ultime misure di contenimento del Coronavirus e che sarà spiegata nel dettaglio dal ministro Roberto Speranza questa sera in Parlamento. Tra le novità, possibilità di portare durante i viaggi in aereo trolley in cabina e obbligo di mascherina, sui treni cade l’obbligo del metro di distanza per le poltrone in fila verticale. Solo successivamente arriverà il provvedimento di proroga dello stato di emergenza oltre il 31 luglio 2020.

14 luglio 10:17 Migranti, 11 positivi al Coronavirus sbarcati a Pozzallo

Degli oltre 60 migranti di origine asiatica sbarcati ieri a Pozzallo 11 sono risultati positivi al Coronavirus dopo il test del tampone condotto dal personale sanitario dell'Asp di Ragusa a bordo della nave Fiorillo della Guardia Costiera. Tutti sono stati messi in isolamento presso una struttura individuata dalla prefettura di Ragusa. Il sindaco Roberto Ammatuna: "Sono estremamente preoccupato".

14 luglio 09:52 Lopalco: “Estate sicura? Rispettare le distanze e frequentare i soliti amici”

Il Prof. Pier Luigi Lopalco. 
in foto: Il Prof. Pier Luigi Lopalco. 

Secondo Pier Luigi Lopalco, ordinario di Igiene all’università di Pisa, "il virus non è sparito, serve ancora prudenza. Il Coornavirus non ha abbandonato l'Italia, ha solo smesso di circolare liberamente grazie ai sacrifici della sanità pubblica. I luoghi affollati vanno evitati". Lo ha detto nel corso di una intervista rilasciata al quotidiano Il Tirreno. Due sono secondo l'esperto le regole da seguire per un'estate sicura sono due: "In spiaggia l'unica precauzione possibile è la distanza ed è bene frequentare sempre i soliti amici. Queste misure non sono contro ma a beneficio della socialità: se non si rispettano si rischia un nuovo lockdown".

14 luglio 09:43 Oms: “Senza le precauzioni necessarie, la trasmissione della malattia continuerà”

"Se la gente continua a frequentare luoghi affollati senza prendere le precauzioni necessarie, la trasmissione della malattia continuerà". Lo ha detto il direttore esecutivo dell'Organizzazione mondiale della Sanità Micheal Ryan, aggiungendo che i governi devono essere chiari e rendere più facile per i cittadini seguire le necessarie regole. "Non posso che ribadirlo: i Paesi che hanno messo in campo un'architettura di vigilanza durante il lockdown stanno ottenendo un relativo successo nella soppressione del virus", ha rimarcato ancora, aggiungendo che "credere che magicamente avremo il vaccino perfetto cui tutti avranno accesso non è realistico".

14 luglio 08:45 Galli (Sacco): “Errore colossale tenere i migranti sulle navi: vanno fatti sbarcare quanto prima”

"Tenere le persone sulle navi è un errore colossale. L’unica strada possibile per evitare che il contagio si moltiplichi è che i migranti vengano sottoposti ai test e vengano fatti sbarcare prima possibile". Lo ha detto Massimo Galli, direttore di Malattie infettive dell’ospedale Luigi Sacco di Milano, rispondendo alle domande de Il Messaggero sui migranti che stanno arrivando in Italia sui barconi. L'esperto ha specificato che "è necessario che vengano divise le persone che risultano positive da quelle che sono negative, e comunque vanno quarantenate. Anche tenerli sulla nave, in attesa del risultato del primo test, se è solo per un tempo limitato, può essere un’opzione. Però la scelta migliore sarebbe quella di portarli a terra in una struttura che consenta l’attesa al sicuro, dove si operi un certo distanziamento, per l’arrivo del primo test. Dopodiché i positivi devono essere curati da una parte, e i negativi isolati e in quarantena da un’altra parte. Al termine dei 14 giorni di quarantena comunque procederei con un secondo tampone". Infine, ha detto di essere "d’accordo che venga mantenuto lo stato di emergenza, per lo meno si può cercare di regolamentare meglio anche questi interventi".

14 luglio 08:29 In India oltre 100mila casi di Coronavirus in quattro giorni

In India sono stati registrati oltre 100mila casi di Coronavirus in soli quattro giorni: lo ha reso noto il ministero della Sanità, secondo quanto riporta la Cnn. Nelle ultime 24 ore nel Paese i contagi sono stati 28.498 ed i decessi 553, dati questi che portano i rispettivi bilanci a quota 906.752 e 23.727. In India, terzo Paese al mondo per numero di casi dopo Stati Uniti e Brasile, sono guarite finora 571.460 persone: i casi attivi sono 311.565 e dall'inizio della pandemia sono stati eseguiti oltre 12 milioni di tamponi.

14 luglio 08:06 Sale l’allerta in Perù: oltre 330mila casi di Coronavirus e 12mila morti

Il bilancio dei casi di Coronavirus in Perù ha superato quota 330mila e quello dei morti è oggi oltre la soglia dei 12mila: lo ha reso noto il ministero della Sanità del Paese, secondo quanto riporta la Cnn. Nelle ultime 24 ore i nuovi contagi sono stati 3.797, un dato che ha portato il totale dall'inizio della pandemia a quota 330.123, tra gli stati dell'America Latina, nuovo epicentro della pandemia, più colpiti. Allo stesso tempo, sono stati registrati ulteriori 184 decessi, per un totale di 12.054.

14 luglio 07:53 Nuovo focolaio in un salumificio di Modena, i titolari: “Non siamo untori, regole sempre rispettate”

Un nuovo piccolo focolaio di Coronavirus è stato registrato in Emilia Romagna, dopo essere scoppiato all'interno del prosciuttificio Sal di Castelnuovo Rangone (Modena). Marco Maccaferri, tra i titolari dell'azienda, in isolamento domiciliare così come i suoi parenti stretti e diversi lavoratori, dopo essere risultato positivo a Covid-19, al Resto del Carlino: "Non siamo untori, abbiamo sempre rispettato tutte le norme anti-contagio con mascherine, gel igienizzante e distanziamento". Al momento sono 31 i contagi collegati al focolaio castelnovese tra lavoratori della ditta e contatti stretti. Tutto è cominciato quando nei giorni scorsi il dipendente di una ditta esterna è risultato positivo: "È rimasto a casa in malattia, aveva i sintomi dell’influenza e il medico gli ha fatto fare il tampone – ha aggiunto Marco Maccaferri –. Appena abbiamo saputo che era positivo abbiamo subito contatto l’Ausl e abbiamo agito come ci hanno detto. L’Ausl non ci ha detto di chiudere, abbiamo continuato a lavorare con mascherine e guanti come tutte le altre aziende alimentari e ieri l’altro, quando sono arrivati gli esiti degli altri tamponi, ci hanno detto di chiudere per 14 giorni".

14 luglio 07:32 In Brasile raggiunti 1.88 milioni di casi: 20.286 solo nelle ultime 24 ore

Il Brasile ha registrato nelle ultime 24 ore 20.286 nuovi contagi di Coronavirus e 733 decessi per la pandemia. Lo ha comunicato il ministero della Salute. Con questi dati, il totale di casi confermati di Covid-19 nel Paese ha raggiunto 1.884.967 infetti, con 72.833 morti dall'inizio della pandemia. Il Brasile si conferma così il primo Paese in America Latina e il secondo nel mondo, dopo gli Stati Uniti, per numero di casi confermati e di vittime.

14 luglio 07:08 Negli Usa 59.222 casi nelle ultime 24 ore, il virologo Fauci: “Riaperture troppo frettolose”

Negli Usa, che restano il primo Paese al mondo per numero di contagi da Coronavirus, sono stati registrati nelle ultime 24 ore altri 59.222 casi secondo la Johns Hopkins University, per un totale di 3,3 milioni. 135.582, invece, i decessi. Secondo il virologo Anthony Fauci, membro della task force del governo nella gestione dell'emergenza, la colpa di questa situazione sarebbe da attribuire alle riaperture troppo frettolose di alcuni stati: "Ora dobbiamo fare qualche passo indietro – ha detto Fauci – e dire: Ok, non possiamo chiudere totalmente, ma almeno dobbiamo riaprire gradualmente".

14 luglio 07:00 Le ultime notizie sul Coronavirus in Italia e nel mondo di martedì 14 luglio

13 morti e 169 nuovi casi registrati nell'ultimo bollettino del Ministero della Salute, che ha sostituito la Protezione Civile per l'aggiornamento quotidiano sui contagi da Coronavirus in Italia. La situazione regione per regione:

Lombardia: 95143

Piemonte: 31504

Emilia Romagna: 28958

Veneto: 19401

Toscana: 10326

Liguria: 10032

Lazio: 8338

Marche: 6804

Trento: 4881

Campania: 4779

Puglia: 4541

Friuli VG: 3335

Abruzzo: 3328

Sicilia: 3100

Bolzano: 2673

Umbria: 1450

Sardegna: 1373

Valle D'Aosta: 1196

Calabria: 1216

Molise: 446

Basilicata: 406

Il governo italiano sta valutando di allungare la lista dei Paesi da cui non si può raggiungere la nostra nazione, con il fine di evitare nuovi contagi da Coronavirus di importazione. Nel nuovo dpcm in vigore dal 14 luglio, che oggi il Ministro della Salute Speranza esporrà in Parlamento, ci dovrebbe essere la proroga fino a fine luglio delle misure in vigore già dalla metà di giugno. Intanto aumentano le ipotesi sulla proroga dello stato di emergenza, che scade proprio il 31 luglio. Tra le misure del nuovo decreto, l'obbligo di indossare la mascherina nei luoghi pubblici e il rinvio della riapertura per le discoteche. In Campania una donna guarita dal Coronavirus è risultata nuovamente positiva: a confermarlo il sindaco di Pozzuoli Vincenzo Figliola. I 28 migranti sbarcati in Calabria potrebbero essere trasferiti in due strutture militari di Roma, dopo che alcuni di loro sono risultati positivi al Covid-19. Il governatore del Veneto Luca Zaia ha comunicato di aver fatto isolare il ceppo serbo del Coronavirus, che ha colpito l'imprenditore vicentino "paziente uno" del nuovo focolaio nella regione: si tratta di un ceppo più aggressivo rispetto a quelli finora conosciuti.

Oltre 12 milioni di contagi nel mondo; il Messico diventa il quarto Paese al mondo per numero di morti da Coronavirus, e il settimo per numero di contagi.In India ritorna il lockdown dopo una nuova impennata di casi, oltre 28mila in 24 ore. Anche gli Stati Uniti registrano quasi 60mila nuovi casi in un solo giorno, e in Florida è record con 15mila contagi in 24 ore. I giudici sospendono il lockdown in Catalogna: per il magistrato del Tribunale di Leida, la decisione è "sproporzionata". Scoperti 100 nuovi micro-focolai di contagio in Gran Bretagna. Oltre 144mila vittime di Coronavirus nell'America Latina.