11 Aprile 22:40 AstraZeneca dice di aver avuto un “incontro molto collaborativo” con Bruxelles

Astrazeneca ha "risposto alla Commissione europea entro i tempi richiesti dal meccanismo di risoluzione delle controversie e la settimana scorsa il nostro team ha avuto un incontro molto collaborativo con la Commissione": lo ha detto il direttore delle relazioni con i media della farmaceutica anglo-svedese, Matthew Kent, dopo che un portavoce della Commissione europea aveva raccontato che la lettera di diffida inviata per chiedere il rispetto dei tempi di consegna non avesse ricevuto risposta.

11 Aprile 22:08 Speranza dice che le riaperture devono essere graduali: “Non possiamo bruciare le tappe”

"Possiamo provare ora con molta accortezza e con molta cautela a capire come gestiamo una fase in cui le misure producono gli effetti e la vaccinazione sale. All'incrocio fra questi due elementi con grande attenzione e grande accortezza possiamo programmare settimane in cui mi auguro ci possano essere meno limitazioni ma dobbiamo farlo con grande cautela perché bruciare le tappe può produrre degli effetti. E la vicenda della Sardegna dimostra esattamente questo. La variante inglese è molto veloce": lo ha detto il ministro della Salute, Roberto Speranza, parlando dell'allentamento delle misure restrittive.

11 Aprile 21:41 È morto per Covid il rugbista Massimo Cuttitta: aveva 54 anni

È morto per complicanze legate al Covid-19 il rugbista Massimo Cuttitta, originario di Latina. Aveva 54 anni. Ha indossato la casacca della nazionale dal 1990 al 2000, per poi vestire anche i panni dell'allenatore.

11 Aprile 21:18 Burioni: “Per ora sembra che i vaccini a mRna siano efficaci contro le varianti del Covid”

"La variante inglese non è più la variante inglese. Ormai questo virus è prevalente in Italia, quindi è il virus che abbiamo. Per ora sembra che i vaccini più efficaci, quelli a mRna, siano in grado di tenere a freno queste varianti": lo ha detto il virologo Roberto Burioni, intervenendo alla trasmissione Che Tempo Che fa su Rai3.

11 Aprile 20:53 Riapertura della scuola, Speranza: “Siamo consapevoli dei rischi, ma difendo la scelta del governo”

"Tutti i dati che abbiamo ci dicono che dentro le aule non ci sono criticità emergenziali. Il punto è la quantità di movimenti che si sviluppa attorno alla scuola. Ma siamo fiduciosi di poter arrivare alla fine dell'anno scolastico, per poi accelerare ancora con le vaccinazioni e riprendere a settembre con ancora più sicurezza": lo ha detto il ministro della Salute, Roberto Speranza, ospite della trasmissione Che Tempo Che Fa, su Rai3. Per poi aggiungere: "Oggi ci sono 13 mln di somministrazioni di vaccino fatte e da 3 settimane la curva vede un primo segno di piegatura. Con grande franchezza dico che siamo consapevoli che c'è un elemento di rischio, con l'aumento movimenti ma il governo ha fatto una scelta che difendo con forza. Grazie alle misure del mese di marzo e in queste due settimane abbiamo accumulato un piccolo tesoretto e abbiamo deciso, a due mesi dalla fine dell'anno scolastico, di investirlo sulla scuola come architrave della società italiana che ha pagato un prezzo altissimo".

11 Aprile 20:35 Secondo il ministro per il Turismo “bisogna dare una data per la ripartenza a ogni settore”

"Settore per settore bisogna dare la data di partenza": lo ha detto il ministro del Turismo, Massimo Garavaglia, parlando a un evento della Lega. E ancora: "Ci sono attività che possono partire domani, come il barbiere, con l'arancione. Bisogna dire adesso se, come e quando ripartono le fiere, i congressi, le strutture alberghiere. Le date servono per fare ripartire in sicurezza il settore, per non perdere tempo".

11 Aprile 20:15 Vaccino ai detenuti in Lazio, la replica dell’assessore D’Amato a Salvini

"Che un ex Ministro degli Interni definisca ‘roba da matti’ la vaccinazione degli agenti della penitenziaria e dei detenuti è un’azione da maramaldo. Il Lazio è tra le prime Regioni italiane per copertura vaccinale agli anziani e in generale per livello di somministrazioni. Su queste questioni serve serietà, in Lombardia e Veneto sono iniziate a marzo le vaccinazioni nelle carceri": lo ha detto l’Assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato, replicando a un commento di Matteo Salvini sulla vaccinazione prioritaria nelle carceri.

11 Aprile 19:36 Campagna vaccinale in Lombardia, da domani tocca agli over 75

Da domani, lunedì 12 aprile, in Lombardia si comincerà a somministrare il vaccino anti-Covid alle persone tra i 75 e i 79 anni. Si è quindi conclusa la campagna vaccinale per gli over 80, anche se per le somministrazioni a domicilio per questa categoria si andrà avanti ancora fino al 20 aprile. In totale, le dosi somministrate nella Regione sono 2.022.464.

11 Aprile 19:14 Ordine dei medici: “Abbiate fiducia nella scienza, vaccino è unica via per uscire dall’emergenza”

Filippo Anelli, presidente della Federazione nazionale degli Ordini dei medici, ha lanciato un appello: "Sollecito tutti ad avere fiducia nella scienza e ad affidarsi ai medici per la scelta del vaccino", ha detto, affermando che per quanto riguarda il farmaco anti-Covid di AstraZeneca "la raccomandazione di utilizzo per gli over 60 è legata ad un orientamento di grande prudenza". E ancora: "Il vaccino funziona ed è l'unica vera via per uscire dall'emergenza. Grazie alla vaccinazione di tutti i medici la mortalità nella nostra categoria si è abbattuta del 95%. Ogni mese registravamo tra 40 e 60 decessi. A marzo ne sono stati 10, nei 10 giorni di aprile soltanto 1".

11 Aprile 19:00 Coronavirus in Lombardia, 2.302 nuovi contagi e 77 morti

In Lombardia nelle ultime 24 ore sono stati registrati 2.302 nuovi casi di coronavirus. I decessi sono stati 77. Lo segnala il bollettino regionale sull'andamento della pandemia. Calano i ricoveri in ospedale (in totale sono 5.896) e il numero di pazienti in terapia intensiva (814).

11 Aprile 18:33 Regno Unito, da domani si cominciano ad allentare le restrizioni anti-Covid

Da domani nel Regno Unito inizieranno a riaprire tutti i negozi non essenziali, le palestre, i parrucchieri e anche i pub e i ristoranti, anche se solo all'aperto e con restrizioni orarie. Si inizierà quindi ad allentare le misure restrittive per uscire dal terzo lockdown che vive il Paese in modo graduale. Intanto procede la campagna vaccinale, con oltre 40 milioni di dosi somministrate. Oggi nel Paese si sono registrati solamente sette morti per coronavirus.

11 Aprile 18:16 Crisanti: “In Cile hanno vaccinato molte persone, ma il virus continua a circolare per le varianti”

Il virologo e direttore del Dipartimento di medicina molecolare all'università di Padova, Andrea Crisanti, ha lanciato l'allarme per quanto riguarda la lotta al coronavirus e la diffusione delle varianti. E lo ha fatto portando l'esempio di un altro Paese, il Cile: "Credo che si debba guardare con grande attenzione in questo momento alla situazione del Cile, che ha vaccinato contro il Covid tante persone e, nonostante questo, è in piena crisi di trasmissione". In Cile viene usato principalmente il vaccino cinese Sinovac, ma "la trasmissione è continuata in maniera sostenuta, alimentata dal liberi tutti, dall'allentamento delle restrizioni" a causa delle varianti.

11 Aprile 17:28 Bollettino Covid di domenica 11 aprile: 15.746 nuovi casi e 331 morti

Il bollettino di domenica 11 aprile registra 15.746 i nuovi casi di Covid-19 e 331 morti. I tamponi effettuati nelle ultime 24 ore sono 253.100, il tasso di positività è del 6,22%.

11 Aprile 17:03 Covid Usa, nuovo balzo dei contagi: il 40% dei Marines rifiuta il vaccino

Aumentano ancora i casi giornalieri di Covid negli Stati Uniti, nonostante il progresso della campagna di vaccinazione: sono 80mila i contagi nelle ultime 24 ore. Emergenza concentrata negli Stati del Midwest, soprattutto in Michigan. Nel frattempo la Cnn ha rivelato che i Marines americani stanno rifiutando in massa il vaccino contro il Covid: circa 75.550 soldati sono stati vaccinati, mentre quasi 48.000 hanno detto no.

11 Aprile 16:54 Covid, nel Lazio 1.675 nuovi casi e 19 morti

Il bollettino dei contagi da Covid-19 nel Lazio oggi rileva 1675 nuovi casi rispetto a ieri. Di questi circa 700 sono stati registrati nella città di Roma. Sono 19 le vittime decedute nelle ultime 24 ore.

11 Aprile 16:48 Sanitari no vax protestano a Roma contro l’obbligo vaccinale: “Non siamo cavie”

Centinaia di sanitari no vax stanno protestando in piazza del Popolo a Roma contro l'obbligo vaccinale introdotto dal governo Draghi. I medici, infermieri e personale sanitario che sarebbe obbligato dal decreto del governo a vaccinarsi contro il Covid, chiedono di non essere considerati "delle cavie".

11 Aprile 16:42 Pranzo illegale con 40 persone tra dirigenti e funzionari della Regione Sardegna

È stato un vero e proprio banchetto quello andato in scena qualche giorno fa in una struttura termale nel Sud della Sardegna. A partecipare al pranzo illegale circa quaranta funzionari, politici e dirigenti della Regione, ma all'arrivo della Guardia di finanza almeno la metà è riuscita a fuggire. Infuriato il presidente Solinas, che minaccia di allontanare chiunque fosse a quel pranzo.

11 Aprile 15:56 Il virologo Ivan Gentile: “Pochi vaccini, così la quarta ondata sarà inevitabile”

"In Italia abbiamo messo in campo un sistema di vaccinazioni eccezionale, ma senza materia prima non copriamo abbastanza cittadini, avremo quindi la quarta ondata a inizio autunno e l’entità dipenderà da quanto vaccineremo la prossima estate". A dirlo all’ANSA Ivan Gentile, direttore della Scuola di Specializzazione in Malattie Infettive e Tropicali dell’Università Federico II di Napoli e virologo al II Policlinico partenopeo. "A novembre e a marzo – spiega – la seconda e la terza ondata sono state terribili. Per la quarta dipenderà da quanto avremo immunizzato, se riusciremo a sfruttare questi mesi andremo meglio, altrimenti saremo punto e capo, e con il ritmo attuale delle vaccinazioni non so se riusciremo a frenare la quarta ondata. Bisogna coprire subito gli anziani sopra i 60 anni e le persone fragili e l’ordinanza nazionale di ieri va nella giusta direzione ma servono le dosi, al Policlinico vacciniamo dal 2 gennaio, potremmo fare anche i turni notturni, somministrare h24, ma non abbiamo dosi e come noi tutti".

11 Aprile 15:47 Toscana, 1.222 positivi su 22.514 test effettuati

I nuovi casi registrati in Toscana sono 1.222 su 22.514 test di cui 16.293 tamponi molecolari e 6.221 test rapidi. Il tasso dei nuovi positivi è 5,43% (15,1% sulle prime diagnosi).

11 Aprile 15:29 Emma Bonino: “Mi sono vaccinata con AstraZeneca”

La senatrice Emma Bonino si è vaccinata contro il coronavirus. L'ha rivelato lei stessa, postando una foto sui suoi profili social che la ritrae mentre le viene somministrato il farmaco presso l’hub allestito alla stazione Termini di Roma. "Ho appena fatto il vaccino Astrazeneca. Sono fermamente convinta sia assolutamente necessario vaccinarsi per proteggere se stessi e gli altri".

11 Aprile 15:06 Basilicata, Procura indaga su vaccinati che non ne avevano diritto

Gli agenti della squadra mobile di Potenza su disposizione della Procura della Repubblica hanno acquisito presso l’ASP gli elenchi dei vaccinati per verificare se siano state somministrate dosi di vaccino a soggetti che non avevano diritto secondo le priorità indicate dal Ministero della Salute. A renderlo noto l'edizione locale del Tg3.

11 Aprile 14:06 Covid, esperto Weizmann Institute: “Israele ha una sorta di immunità di gregge”

Israele sembra aver raggiunto una sorta di immunità di gregge e può alleggerire ulteriormente le restrizioni. A dirlo è Eran Segal, biologo computazionale del Weizmann Institute che ha spiegato come dopo le vaccinazioni il numero di nuovi casi di Covid-19 sia sceso del 97% (nelle ultime 24 ore le nuove infezioni sono state 86 con un tasso di positività dell'0,8%).

"È possibile – ha spiegato alla tv Kan – che il Paese abbia raggiunto una sorta di immunità di gregge e, a prescindere, abbiamo un'ampia rete di sicurezza. Penso che questo renda possibile rimuovere immediatamente alcune delle restrizioni".

11 Aprile 14:00 Nelle Marche 406 nuovi casi di Covid-19 nelle ultime 24 ore

Sono 406 i nuovi casi di Covid-19 rilevati nelle ultime 24 ore nelle Marche, su 2.416 nuove diagnosi eseguite (rapporto positivi/testati 16.8%). Nel Percorso Screening Antigenico effettuati 561 test e riscontrati 28 positivi (da sottoporre a tampone molecolare). In questo caso il rapporto positivi/testati è al 5%. Lo fa sapere il Servizio Sanità della Regione. Testati 4.438 tamponi: 2.416 nel percorso nuove diagnosi (561 test Antigenici) e 2022 nel percorso guariti.

11 Aprile 13:40 Covid, Vaia (Spallanzani): “Si può e si deve osare, in sicurezza, per ripartire”

Bisogna ripartire e per farlo è necessario osare, in sicurezza. Così Francesco Vaia, direttore sanitario dell'Inmi Spallanzani di Roma, attraverso un post su Facebook ha fatto un appello affinché il Paese riparta: "Si può e si deve osare, in sicurezza, per ripartire – scrive Vaia – come l'aria ed il respiro sono il segnale e la misura della nostra vitalità, al contrario la depressione economica, la mancanza di mobilità e dello sport e del tempo tempo libero in generale, certificano uno stato comatoso di un Paese. Non possiamo permettercelo".

11 Aprile 12:45 Riaperture dal 20 aprile: il piano per ristoranti, cinema, teatri, palestre e piscine

Draghi è stato chiaro: non c’è una data per le riaperture. Ma se il prossimo monitoraggio dell’Istituto Superiore della Sanità dovesse rilevare che i casi sono in ulteriore diminuzione, si penserà ad avviare il processo di riapertura nelle Regioni che avranno i numeri da zona gialla (che però è sospesa fino a fine aprile). Bar e ristoranti sono la priorità, riaprire a pranzo e favorendo chi ha tavoli all’aperto. Ma anche cinema e teatri, che necessitano di un protocollo nuovo, e palestre e piscine, chiuse da mesi.

11 Aprile 12:37 La Cina ammette: “I nostri vaccini contro il Covid sono poco efficaci”

Gao Fu, a capo del Centro cinese per il controllo e la prevenzione delle malattie, ha ammesso che i vaccini sviluppati da Pechino “non hanno un tasso di protezione molto alto”. “Si sta ora valutando ufficialmente se dovremmo usare diversi vaccini per il processo di immunizzazione”, ha aggiunto.

11 Aprile 12:03 Domenico Arcuri indagato per peculato dalla Procura di Roma

L'ex commissario straordinario per l’emergenza coronavirus con il governo Conte 2 Domenico Arcuri è indagato per peculato dalla Procura della Repubblica di Roma. L’accusa è contenuta nel fascicolo sulle maxi forniture di mascherine cinesi da 1,25 miliardi di euro per la quale a fine febbraio erano già state emesse cinque ordinanze di custodia cautelare.

11 Aprile 11:52 Spagna, grazie ai vaccini -99,7% dei morti di Covid nelle Rsa

Grazie alla campagna di vaccinazione crollano in Spagna sia i contagi che i decessi tra gli ospiti delle Rsa, oltre il 90% dei quali sono stati immunizzati contro il coronavirus. Secondo l' ultimo rapporto dell'Istituto per gli anziani ei servizi sociali (Imserso), che dipende dal ministero dei diritti sociali, tra il 29 marzo e il 4 aprile si sono registrati solo 45 contagi e due morti. Si tratta di un calo del 99,7% del bilancio delle vittime- e il 98% nelle infezioni – rispetto all'ultima settimana di gennaio, quando la terza ondata ha raggiunto il suo apice e la vaccinazione non aveva ancora avuto effetto.

11 Aprile 11:37 Cambia il piano vaccinale: dosi prioritarie a over 80, fragili, 70enni e 60enni

Il piano vaccinale non accelera e l’Italia si attesta al massimo intorno alle 300mila somministrazioni al giorno, ancora molto lontano dall’obiettivo delle 500mila dosi quotidiane. Nel frattempo il commissario Francesco Paolo Figliuolo, su input del presidente del Consiglio Mario Draghi, ha emanato un’ordinanza per cambiare il piano vaccinale: le Regioni dovranno inoculare le dosi seguendo un preciso ordine, partendo da over 80, fragili, 70enni e 60enni.

11 Aprile 11:35 In calo i contagi tra sanitari e over 80 grazie ai vaccini

Crollano i contagi di coronavirus tra i membri del personale sanitario, che praticamente non ha visto aumentare i contagi nella categoria con la terza ondata della pandemia. Bene anche gli over 80, con la curva che si piega e viene superata da quella della fascia 60-79. Il report dell’Iss sulle ultime settimane di marzo svela l’importanza del piano di vaccinazione e i primi risultati che sta riscuotendo.

11 Aprile 11:19 Da domani tutti i sessantenni pugliesi potranno vaccinarsi contro il Covid senza prenotazione

A partire da domani, 12 aprile, tutti i pugliesi di più di sessant'anni potranno presentarsi in un hub vaccinale della regione e chiedere un vaccino. Dovrà essere somministrata immediatamente una dose di AstraZeneca, come disposto dal commissario nazionale Francesco Paolo Figliuolo. A deciderlo la Regione Puglia con una circolare inviata  a tutte le Asl. "L'accesso alla vaccinazione per tutte le persone di età superiore ai sessant'anni che non si trovano in condizione di estrema vulnerabilità o di disabilità grave è consentito senza alcuna prenotazione o conferma di adesione. Gli hub e i punti vaccinali devono garantirlo fino al completamento delle disponibilità giornaliere". Nella delibera si legge che i direttori sanitari dovranno "impegnare nelle attività vaccinali tutto il personale sanitario e medico che non è adibito ad attività di assistenza ospedaliera in regime di ricovero, di emergenza urgenza, in attività ambulatoriali territoriali urgenti e non differibili nonché in attività di riabilitazione e recupero non rinviabili".

11 Aprile 11:07 Da oggi tutta la provincia di Palermo è in zona rossa

A partire da oggi tutta la provincia di Palermo è in zona rossa: l'ordinanza, firmata venerdì scorso dal presidente della Regione Nello Musumeci, impone le restrizioni più pesanti per tutto il territorio e sarà valida fino al 22 aprile. Tutti i Comuni palermitani finiscono dunque in rosso così come il capoluogo, già in semi-lockdown da giovedì scorso a causa di un importante aumento dei contagi. Le scuole saranno aperte in presenza solo fino alla prima media e tutti gli spostamenti saranno severamente vietati, tranne quelli per giustificati motivi.

11 Aprile 11:00 Vaccini anti-Covid agli insegnanti, stop a chi non ha ancora ricevuto la prima dose

Arriva la stop per il vaccino antiCovid agli insegnanti che non hanno ancora ricevuto la prima dose: nessun problema invece per chi aspetta la seconda che potrà riceverla nelle prossime settimane. La categoria è stata tagliata dalla lista delle priorità della campagna vaccinale: per questo gli insegnanti e il personale scolastico chiedono chiarezza al ministro Bianchi e al commissario Figliuolo.

11 Aprile 10:26 Sicilia, boom di contagi in provincia di Palermo: focolai nelle scuole

433 nuovi casi di coronavirus sono stati diagnosticati in provincia di Palermo, che da oggi è interamente in zona rossa: l'allarme, come spiega il Giornale di Sicilia, è ai massimi livelli soprattutto nel capoluogo, in particolar modo in alcuni quartieri, con un forte incremento di casi tra gli alunni che frequentano le scuole tra lo Sperone e la stazione centrale nella Seconda Circoscrizione, che tra l'altro gli ultimi report hanno indicato come zona della città col numero più alto di contagi.

11 Aprile 10:11 In Italia somministrate 12.820.510 di dosi di vaccino contro il coronavirus

In Italia sono state somministrate 12.820.510 dosi di vaccino contro il coronavirus, 3.882.469 persone hanno ricevuto sia la prima che la seconda dose. È quanto emerge dal bollettino pubblicato sul sito della Presidenza del Consiglio, secondo cui oltre 4 milioni di dosi sono andate a over 80. Il vaccino di gran lunga più impiegato è stato Pfizer con circa 10 milioni di dosi.

11 Aprile 09:48 Scaduto due giorni fa l’ultimatum dell’UE ad AstraZeneca: “Consegnate dosi o ci saranno conseguenze”

Era il 19 marzo quando l'italiana Sandra Gallina, alla guida della direzione generale della Salute che ha negoziato i contratti sui vaccini per conto della Commissione Europea, scrisse una lettera ad AstraZeneca, una missiva molto dura che includeva un avvertimento su possibili conseguenze legali in caso di ritardi: "A seguito di un’analisi dettagliata di tutte le informazioni – si legge nella missiva, riportata dal Corriere – siamo giunti alla conclusione che AstraZeneca ha violato e continua a violare le sue obbligazioni contrattuali sulla produzione e la fornitura delle 300 milioni di dosi iniziali per l’Europa. (…) Vi chiediamo formalmente e vi diamo preavviso di porre rimedio alle sostanziali violazioni contrattuali entro venti giorni da questa lettera". La Commissione Europea aggiunge: "Vi diamo preavviso di recuperare senza ulteriori ritardi sull’arretrato nella produzione e consegna delle dosi e di mitigare i danni causati; sottolineiamo che la sostanziale violazione dell’accordo di acquisto da parte della vostra azienda può portare a conseguenze drammatiche per la vita, la salute e la libertà di milioni di cittadini europei nella crisi Covid-19". L’ultimatum è scaduto due giorni fa senza che siano note, al momento, reazioni da parte dell’azienda.

11 Aprile 09:24 Locatelli: “Riaperture ponderate o si tornerà alla situazione di metà marzo”

"Per la terza settimana consecutiva c’è una riduzione della diffusione del contagio. Sono, infatti, in miglioramento sia l’incidenza cumulativa di tamponi positivi ogni 100.000 abitanti scesa al valore di 185 contro 239 della settimana precedente e il valore di Rt pure diminuito a 0.92 dal precedente valore di 0.98. Questi segnali indicano che, come atteso, le misure messe in atto hanno consentito di riportare la situazione sotto controllo riducendo la circolazione virale e la pressione sulle strutture sanitarie territoriali. Ma guai se pensassimo che siamo completamente fuori dal problema. Ci ritroveremmo alla situazione di metà marzo avendo vanificato settimane di sacrifici per l’intero Paese. Le aperture vanno certamente fatte per rispondere alla crisi economica e sociale, ma devono essere ben ponderate in funzione dei numeri". A dirlo al Corriere della Sera Franco Locatelli, coordinatore del Cts.

11 Aprile 09:16 Crisanti: “Riaprire le scuole senza fare vaccini comporta un grande rischio”

"Affermare che la riapertura delle scuole non causi un incremento dei casi è, diciamo, una baggianata". A dirlo, in un'intervista rilasciata al Messaggero, il professor Andrea Crisanti, direttore del Laboratorio di microbiologia e virologia dell'Azienda ospedaliera di Padova e docente di Microbiologia. "Riapriamo le scuole senza avere vaccinato come ha fatto il Regno Unito, ci prendiamo un grande rischio. Checché se ne dica, dove si è riaperta la scuola, immediatamente c'è stato un impatto sulla trasmissione del virus. In Inghilterra la discesa dei contagi è rallentata; negli Stati Uniti, in particolare nel Massachusetts c'è stato un incremento dei casi, per fare solo due esempi. L'impatto esiste". Secondo lo scienziato sarebbe stato meglio fare come in Inghilterra, "che per 4-5 mesi ha sì chiuso, ma ha vaccinato moltissime persone. Vaccinando molto, molto di più di quanto è stato fatto in Italia, allora potevi permetterti di ricominciare le lezioni".

11 Aprile 09:06 Musumeci: “In Sicilia l’80% delle persone rifiutano il vaccino AstraZeneca”

“In Sicilia c’è l′80% di rinuncia del vaccino AstraZeneca. Su 100 persone, 80 dicono di no”. A dirlo a Catania il presidente della Regione Nello Musumeci. “È naturale – ha aggiunto – che la condizione di allarme sia particolarmente elevata, ma abbiano il dovere di credere agli scienziati che dicono che è più pericoloso non vaccinarsi piuttosto che vaccinarsi. Per poter uscire da questo tunnel e smetterla di dichiarare zone rosse c’è una sola soluzione: immunizzare la comunità siciliana, sottoporla a vaccino ed è quello di cui ci stiamo occupando", ha concluso.

11 Aprile 08:59 Francia, da domani al via le vaccinazioni agli over 55

Da domani in Francia prenderanno il via le vaccinazioni a tutte le persone di età pari o superiore a 55 anni: ad annunciarlo il ministro della Salute Olivier Véran sul Journal du dimanche, all'inizio delle due settimane di vacanze scolastiche ristrette. Il ministro ha a questi soggetti verranno somministrati  due vaccini, quello di AstraZeneca che "da domani tutti i francesi over 55, senza condizioni, potranno ricevere", e quello di Johnson & Johnson, consegnato in Francia da lunedì, proposto, "per coerenza ed efficienza, a tutti gli over 55, senza condizioni". La campagna di vaccinazione contro il Covid-19 è stata inizialmente rivolta alle persone più fragili, di età superiore ai 75 anni o affette da altri problemi di salute che aumentano il rischio di morte. A causa del ritmo lento dell'offerta di vaccini, è iniziato molto più lentamente di quanto il governo avrebbe voluto. Il tasso di copertura vaccinale con due dosi si avvicina al 75% tra i residenti in case di cura, ma raggiunge solo il 35% tra i 75-79 anni della città, il 9% tra i 70-74 anni, il 4% tra i 65-69 anni. vecchi. La Francia ha registrato ieri altri 43.284 positivi al Covid-19, per un totale di 4,98 milioni. I morti negli ospedali sono 227 per un totale provvisorio che sale a 72.450 dall'inizio della pandemia.

11 Aprile 08:50 Secondo uno studio il Regno Unito potrebbe raggiungere già domani l’immunità di gregge

Il Regno Unito potrebbe raggiungere già domani – in occasione della riapertura di bar, ristoranti, pub e negozi – l'immunità di gregge contro il coronavirus: ad annunciarlo nei giorni scorsi l'University College di Londra (Ucl), che ha sviluppato un modello dinamico secondo cui il numero di persone che hanno sviluppato una protezione contro il Covid-19 attraverso la vaccinazione o essendosi ammalati e guariti raggiungerà prestissimo il 73,4 della popolazione, abbastanza per assicurare una protezione contro la malattia per la società. Diverse però le previsioni

11 Aprile 08:43 Le ultime notizie sul Coronavirus Covid-19 di oggi, domenica 11 aprile 2021

Nel bollettino di ieri diagnosticati 17.567 nuovi casi di Coronavirus. I test effettuati tra tamponi antigenici e molecolari nell’ultima giornata sono stati 320.892 . Dall’inizio dell'emergenza sanitaria in Italia i positivi  salgono a 3.754.077. I casi attualmente positivi sono 533.085 (-3.276). Nelle ultime 24 ore sono stati 344 i morti per Covid (ieri erano stati 718, ma a pesare era stato il caso-Sicilia), per un totale di 113.923 morti dall’inizio dell’emergenza sanitaria. I guariti in totale sono 3.107.069 (+20.483 ). La regione che ha fatto registrare più casi è la Lombardia seguita dalla Campania. Sono 12.652.847 le dosi di vaccino somministrate in totale in Italia e 3.853.704 i vaccinati con seconda dose.

Questa la situazione regione per regione:

Lombardia: +2.974
Veneto: +1.054
Campania: +2069
Emilia Romagna: +1.525
Piemonte: +1267
Lazio: +1.463
Toscana: +1.177
Puglia: +1.804
Sicilia: +1.229
Friuli Venezia Giulia: +392
Liguria: +410
Marche: +414
P.A. Bolzano: +87
Abruzzo: +238
Umbria: +152
Calabria: +477
Sardegna: +425
P.A. Trento: +107
Basilicata: +171
Molise: +54
Valle d'Aosta: +78

Nel mondo superati i 135 milioni di casi, e si sfiorano i 3 milioni di morti. Gli Stati Uniti continuano ad essere il paese più colpito.