877 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito
Esami di Maturità 2024

Abbiamo dimostrato che ChatGPT non passerà mai l’esame di Maturità, anche con un testo perfetto

Abbiamo provato a usare ChatGPT per completare la prima prova dell’esame di Maturità. L’abbiamo usata per rispondere alla traccia su Piero Angela. Il risultato è stato un testo quasi impeccabile in cui però manca una parte fondamentale: gli errori.
A cura di Elisabetta Rosso
877 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

14 su 20. In una valutazione a cui siamo più abituati vuol dire 7. Non male, per una prova svolta in una manciata di secondi. Anche noi di Fanpage.it abbiamo provato a superare la prima prova dell’esame di Maturità. Abbiamo scelto una traccia della Tipologia B, quella dedicata a un testo scritto da Piero Angela. Solo che noi abbiamo barato: invece di scrivere tutto di nostro pugno abbiamo scelto di usare ChatGPT, il sistema di intelligenza artificiale scritto da OpenAi. Prima l’abbiamo testato su tutte le tracce, poi abbiamo provato a usarlo noi.

Il risultato non era nemmeno male. Il testo filava liscio, senza errori di ortografia o sintassi. Il problema era tutto il resto. Nella Tipologia B ci sono delle domande a cui rispondere e un breve testo da produrre con un’opinione personale. Per correggere il testo abbiamo chiesto aiuto a Dario Cerutti, professore di italiano al liceo scientifico. Nelle domande ChatGPT ha semplicemente ripreso delle parti di testo che già esistevano mentre per le opinioni personali non si è mai sbilanciata, ai limiti del non sense.

“Dal punto di vista formale e dal punto di vista organizzativo il testo è perfetto”. Secondo il professore il testo non è nulla da correggere. Ma ha un problema, quello che mancano sono proprio le sbavature che rendono umano il lavoro: “Mancano gli errori e proprio perché mancano gli errori si vede che non è un tema di maturità come dovrebbe essere fatto. Manca qualsiasi cosa di personale o soggettivo. Oggettivamente a questo lavoro darei 14 punti su 20. Però si vede che non lo ha fatto un ragazzo di 18 anni. Per cui, bocciato”.

877 CONDIVISIONI
342 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views