30 Dicembre 2021
12:44

Cos’è e come si gioca a Wordle, il quiz delle parole che impazza sui social

Poche regole basate su un classico gioco da tavolo lo hanno reso un fenomeno virale. Impararle è facile, ma fare meglio degli amici è una sfida quotidiana.
A cura di Lorenzo Longhitano

Di quando in quando online si affacciano giochi con tutte le carte in regola per diventare veri e propri fenomeni di massa. L'ultimo in ordine di tempo si chiama Wordle: è un gioco di intelligenza basato sulle parole che si può giocare in una semplice finestra del browser, e che grazie alla condivisione su social network e piattaforme di messaggistica si sta diffondendo in modo virale in particolare negli Stati Uniti e nei Paesi anglofoni.

Le regole di Wordle

Volendo definire Wordle in poche parole, lo si può descrivere come un mix tra due classici giochi da tavolo: il Paroliere e Master Mind. Lo scopo del gioco è indovinare una parola di cinque lettere utilizzando un massimo di sei tentativi. La parola segreta viene decisa dal sito, che per ogni tentativo restituisce tre tipi di indizi utili a restringere il cerchio sulla soluzione. Ogni lettera indovinata nella posizione corretta si illumina in verde; ogni lettera presente nella parola segreta ma inserita nella posizione errata si illumina in giallo, e ogni lettera del tutto assente dalla soluzione si illumina in grigio. Come avviene in Master Mind – che utilizza lo stesso principio utilizzando pedine di diversi colori – l'idea è che attraverso un processo di deduzione si possa sempre arrivare a indovinare la soluzione corretta al quiz.

La diffusione virale

Il gioco non è particolarmente complesso, ma si sta diffondendo ampiamente grazie ad alcune dinamiche che lo rendono divertente da condividere. La prima è che giocare a Wordle è estremamente semplice: per iniziare con i tentativi non serve scaricare alcuna app, ma basta collegarsi gratuitamente al suo sito web. La seconda è che il ritmo del gioco è decisamente lento: Wordle non fornisce sfide a raffica, bensì offre ai giocatori l'opportunità di confrontarsi con una sola parola segreta al giorno. Questo aspetto fa sì che tutti i giocatori sulla faccia del pianeta siano impegnati a risolvere lo stesso puzzle, offrendo opportunità molto particolari dal punto di vista della condivisione social.

Come si gioca su WhatsApp e Social

Wordle è finito al centro di chat su WhatsApp, gruppi social e conversazioni online nelle quali gli utenti si sfidano per arrivare per primi alla parola segreta. Chi risolve il puzzle del giorno può infatti usare un pratico pulsante per condividere la propria impresa con gli amici sotto forma di piccola griglia di quadrati colorati che descrive la propria partita senza dare indizi sulla soluzione. Una partita può durare da una manciata di minuti a pochi secondi ma l'appuntamento quotidiano – condiviso con amici o persone care – aggiunge un pizzico di sfida in più alla giornata di migliaia di persone. È esattamente così che il gioco – inaugurato mesi fa ma diventato virale solo ultimamente – ha preso piede negli Stati Uniti e nei Paesi anglofoni.

La versione (non ufficiale) in italiano

L'unica pecca che al momento rende il fenomeno Wordle di difficile importazione in Italia è il fatto che il dizionario del sito sia in lingua inglese. Il lato positivo è che i puzzle possono essere risolti anche da chi di inglese non conosce una parola – come se fosse un gioco di deduzione pura; chi ha studiato la lingua avrà un certo vantaggio, ma non sarà sicuramente imbattibile. Visto il successo che sta riscuotendo, è possibile che prima o poi Wordle venga localizzato in via ufficiale anche in italiano; nel frattempo ci ha pensato Pietro Peterlongo, ricercatore e sviluppatore che ha creato una versione del gioco con parole nel nostro idioma raggiungibile a questo indirizzo.

I ricavi di Wordle finiranno in beneficenza
I ricavi di Wordle finiranno in beneficenza
Cos'è il Web3 e perché se ne sta parlando
Cos'è il Web3 e perché se ne sta parlando
Cos'è l'App Store Foundations Program e perché dovresti conoscerlo se sviluppi app
Cos'è l'App Store Foundations Program e perché dovresti conoscerlo se sviluppi app
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni