844 CONDIVISIONI
Conflitto in Ucraina
5 Aprile 2022
15:02

Come funziona il missile ipersonico HAWC lanciato dagli USA a metà marzo

Gli Stati Uniti hanno annunciato di aver testato con successo il missile ipersonico Hypersonic Air-breathing Weapon Concept (HAWC). Ecco cos’è e come funziona.
A cura di Andrea Centini
844 CONDIVISIONI
Il renderig del missile ipersonico americano. Credit: DARPA
Il renderig del missile ipersonico americano. Credit: DARPA
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Conflitto in Ucraina

A metà marzo gli Stati Uniti hanno testato con successo un missile ipersonico, l'Hypersonic Air-breathing Weapon Concept (HAWC). Il test, come indicato dalla CNN, è stato tenuto segreto per oltre due settimane, per evitare una possibile escalation della guerra in Ucraina scoppiata a seguito dell'attacco della Russia. L'arma è stata lanciata proprio mentre il presidente degli Stati Uniti Joe Biden stava per recarsi in Europa. I missili ipersonici sono considerati le armi strategiche del futuro, essendo estremamente difficili da intercettare anche dagli scudi antimissile. L'estrema velocità, diverse volte superiore a quella del suono, li rende infatti bersagli praticamente invisibili ai sistemi di rilevamento. La Russia ha già sganciato alcuni dei suoi temibili missili da crociera ipersonici Tsirkon (3M22 Zircon) contro obiettivi ucraini. Ad agosto 2021 anche la Cina aveva testato un proprio missile ipersonico. Ora il nuovo test di successo degli USA. Vediamo cosa sono e come funzionano gli HAWC.

Cosa sono i missili ipersonici HAWC

Gli Hypersonic Air-breathing Weapon Concept (HAWC), in italiano “prototipo d'arma ipersonica respira-aria”, sono missili che operano a velocità ipersoniche, più nello specifico oltre MACH 5, cioè più di cinque volte la velocità del suono (gli oggetti che viaggiano tra MACH 1 e MACH5 sono definiti supersonici). Tali armi offrono “il potenziale per operazioni militari da distanze maggiori con tempi di risposta più brevi e una maggiore efficacia rispetto agli attuali sistemi militari”, si legge in un comunicato della DARPA (Defense Advanced Research Projects Agency), l'agenzia del Pentagono – il Ministero della Difesa USA – per i progetti di ricerca avanzata nella difesa. Si tratta dunque di un'arma sperimentale, che ad oggi è stata testata con successo due volte. Un primo test di successo è stato eseguito nel settembre del 2021, quando uno di questi missili costruiti da Raytheon Technologies è stato sganciato da un aereo della US Air Force. “Il test di volo libero HAWC è stato una dimostrazione di successo delle capacità che renderanno i missili da crociera ipersonici uno strumento altamente efficace per i nostri combattenti”, commentò all'epoca il dirigente della DARPA Andrew “Tippy” Knoedler. Il test più recente è stato eseguito dai piloti di un bombardiere B-52, che hanno sganciato il missile al largo della costa occidentale degli Stati Uniti. Un funzionario del Pentagono citato dalla CNN indica che il missile ha volato a una quota di oltre 65.000 piedi (20mila metri) per più di 300 miglia (482 chilometri). Questa versione dell'Hypersonic Air-breathing Weapon Concept è stata costruita da Lockheed Martin. Sequenza di lancio, separazione sicura dal velivolo, accensione e accelerazione del booster e accensione del motore di crociera sarebbero tutti avvenuti correttamente.

Come funziona il missile ipersonico americano HAWC

Il missile Hypersonic Air-breathing Weapon Concept si basa su un motore scramjet che comprime l'aria in entrata durante il volo per farla mescolare col carburante a base di idrocarburi; questo processo, spiega la DARPA, determina una reazione che spinge il missile a oltre MACH 5. Per come sono progettati, questi missili operano meglio in un'atmosfera ricca di ossigeno, “dove velocità e manovrabilità rendono difficile il rilevamento tempestivo”. Ciò rende i missili ipersonici armi micidiali, soprattutto se si considera la possibilità di armarli con testate nucleari. A causa dell'estrema velocità raggiunta, tuttavia, gli HAWC possono funzionare perfettamente anche senza testate esplosive: l'energia cinetica accumulata dal volo ipersonico permette infatti di distruggere i bersagli con la semplice violenza dell'impatto. Il missile americano è progettato per sopravvivere al forte stress termico provocato dalla grande velocità, restando tuttavia perfettamente manovrabile. Non è noto quando queste armi micidiali entreranno ufficialmente a disposizione dell'esercito statunitense.

844 CONDIVISIONI
2541 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni