"Dopo quanto emerso dall'inchiesta di Fanpage riguardante S.E.S.A. spa e la presunta proposta di sponsorizzazione di 300.000€ per influenzare a proprio favore il risultato dell'inchiesta stessa, abbiamo presentato un'interrogazione al Ministro dell'Ambiente Costa". È quanto affermano in una nota le deputate del gruppo Misto Silvia Benedetti e Sara Cunial.

"S.E.S.A. era già stata oggetto nella scorsa legislatura di un'ispezione da parte della Commissione parlamentare di inchiesta sulle attività illecite connesse al ciclo dei rifiuti. Essa aveva rimarcato la problematica degli odori emessi dagli impianti, di cui i cittadini si lamentano da anni. Altro punto critico è lo spargimento di digestato e compost da parte di S.E.S.A. effettuati secondo testimonianze in quantità insostenibili per le buone pratiche agronomiche e per l'impatto odorigeno. A ciò occorre aggiungere la dubbia qualità del fertilizzante, vista la scarsa maturazione e la presenza di plastiche e vetro, nonché di idrocarburi pesanti e metalli. S.E.S.A. importa i rifiuti che lavora anche da altre regioni, Campania compresa, ed è possibile replichi il ‘modello Veneto' già evidenziato nelle relazioni della commissione Ecomafie. I presunti legami tra la società e la Lega ed il ruolo di Fabrizio Ghedin, oramai ex consulente della sottosegretaria all'Ambiente Gava vanno a completare un quadro su cui va fatto al più presto chiarezza".

"È fondamentale controllare la qualità del materiale che viene sparso sui campi – continuano Benedetti e Cunial – Si tratta di una necessità riguardante la salute dei cittadini ed al contempo la tutela ambientale. Chiunque effettui scelte opportunistiche di diffusa illegalità operate per perseguire il proprio tornaconto va fermato e perseguito, specialmente in una Regione come il Veneto che ha già sofferto tanto a livello ambientale come testimoniano i casi COIMPO e MITENI".

Dopo la pubblicazione dell'inchiesta di Fanpage.it, condotta dal team di Backstair, Fabrizio Ghedin ha lasciato il suo incarico istituzionale di consulente del governo. Ghedin era il responsabile delle relazioni esterne della Sesa, la società dei rifiuti del Comune di Este. A poche ore dalla pubblicazione del video lo spin doctor della sottosegretaria leghista Vannia Gava ha presentato le sue dimissioni. Gava le ha accettate, chiedendo al capo gabinetto del ministero di revocare la collaborazione con effetto immediato.