Tre morti e due feriti gravi, è questo il tragico bilancio di una terribile sparatoria avvenuta in un negozio di armi vicino a New Orleans, in Usa. L’episodio poco prima delle tre del pomeriggio di sabato quando una persona è entrata armi in pugno nel negozio di armi Jefferson Gun Outlet di Metairie aprendo poco dopo il fuoco e colpendo alcuni dei presenti all’interno del locale. Subito dopo alcuni clienti e alcuni dipendenti del negozio hanno risposto al fuoco con le proprie armi e ne è nata una violenta sparatoria. Alla fine si contano tre morti tra cui lo stesso assalitore e due feriti gravi.

Secondo la ricostruzione dell’ufficio dello sceriffo che indaga sul fatto di sangue, l’assalitore è entrato armato e ha colpito due persone all'interno del negozio, che purtroppo sono morte sul colpo. La sparatoria poi ha coinvolto diverse persone all'interno e all'esterno del negozio che hanno iniziato a rispondere al fuoco. Nella sparatoria è rimasto ucciso lo tesso assalitore mentre altre due persone sono rimaste ferite da colpi di arma da fuoco. Oltre al assalitore, le altre due vittime son un dipendente del negozio di armi e una cliente. Tra questi ultimi Noah Fischbach, un 47enne dipendente del negozio.  Le due persone ferite sono state trasportate all'ospedale universitario dove sono state ricoverate in condizioni gravi anche se stabili.

Drammatico il racconto di un testimone ai media locali. “Stavamo frequentando un corso nel negozio per una licenza di porto d’armi, all'improvviso abbiamo sentito sono un sacco di colpi di arma da fuoco, inizialmente pensavamo provenissero dal poligono, poi gli istruttori son usciti di corsa abbiamo sentito urla e altri spari, è stata una vera e propria sparatoria” ha raccontato un 21enne. Sparatoria che è proseguita anche all’esterno del locale dove sono state colpite le auto parcheggiate. Al momento non è chiaro cosa abbia scatenata l’assalto dell’uomo. L'ufficio dello sceriffo ha detto che sta indagando sul movente.