Le aragoste blu sono rarissime: ne esiste una ogni due milioni di esemplari. Deve saperlo molto bene Tom Lambourn, 25 anni, di Newlyn. Stava pescando a Penzance, in Cornovaglia, quando ha catturato il crostaceo colorato per poi rilasciarlo di nuovo in mare perché era "troppo piccola". "Questa è solo la mia seconda stagione di pesca, quindi penso di essere stato molto fortunato. Ho misurato l'aragosta ed era sottodimensionata, non potevo tenerla". E assicura a Metro.co.uk: "Se fosse stata più grande, l'avrei portata all'istituto National Hatchery. Ho mandato loro alcune foto dell'aragosta e mi hanno detto che ne esiste una ogni due milioni, quindi è davvero speciale".

Perché esistono le aragoste blu

Alcune aragoste diventano blu a causa di una anamolia genetica che fa sì che l'aragosta produca una quantità eccessiva di una particolare proteina. La proteina e una molecola di carotenoide rosso nota come astaxantina si combinano per formare un complesso blu noto come crustacianina, conferendo all'aragosta il suo colore blu. Ben Marshall, supervisore del National Lobster Hatchery, ha dichiarato: "È molto, molto raro e molto interessante vedere un'aragosta blu. Hanno una pigmentazione di colore diversa nel loro guscio, il che significa che per loro è molto più difficile mimetizzarsi in modo da non diventare preda, riducendo il loro numero".

Esemplari rari, anzi rarissimi

I pescatori che si imbattono nelle aragoste blu credono che sia un segno di buona fortuna e di solito non le mangiano. L'anno scorso, lo skipper Tim Harrison ha catturato una straordinaria aragosta blu zaffiro al largo della costa del Galles occidentale prima di rimetterla in mare. Le aragoste sono tipicamente marrone scuro o grigie, prima di diventare rosa una volta cotte. La scoperta delle creature blu ha fatto notizia nel corso degli anni, ma ci sono altri colori ancora più rari. Un'aragosta arancione è stata catturata in Galles nel 2017 e portata all'Angelsey Sea Zoo. Si pensa che le probabilità di catturarne un esemplare con quella pigmentazione siano una su 30 milioni, mentre le probabilità di catturare un'aragosta albina ancora più rara: 1 su 100 milioni.