591 CONDIVISIONI

Sparita nel nulla senza tracce, il corpo di Rita identificato 30 anni dopo grazie al tatuaggio

Il corpo della britannica Rita Roberts è rimasto senza nome per trent’anni, fino a quando quest’anno è stata lanciata una massiccia campagna internazionale dell’Interpol per identificare una serie di corpi senza vita di donne uccise e rinvenuti in vari Paesi europei.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Fanpage.it
A cura di Antonio Palma
591 CONDIVISIONI
Immagine

Era partita da casa sua a Cardiff, in Gran Bretagna, per andare ad Anversa, in Belgio, nel febbraio del 1992. Qui Rita Roberts si era trasferita e ha abitato fino al maggio dello stesso anno quando di lei si era persa ogni traccia. A trenta anni da quella sparizione misteriosa, la famiglia della 31enne britannica ha ricevuto ora la terribile notizia: Rita è stata uccisa e il suo corpo venne rinvenuto pochi giorni dopo l’ultimo contatto coi parenti, nel giugno del 1992, ma era irriconoscibile.

Il suo corpo fu trovato incastrato contro una grata in un fiume di Anversa dove probabilmente è stata gettata dopo essere stata uccisa. L'ultimo contatto che la 31enne ha avuto con la famiglia è avvenuto tramite una cartolina spedita nel maggio 1992. Pochi giorni dopo, l’omicidio di cui però nessuno sapeva nulla fino ad ora. Il 3 giugno dello stesso anno, infatti, la polizia belga rinvenne il corpo di una donna che non aveva documenti e così il suo caso era rientrato in uno dei tanti misteri irrisolti.

Immagine

Quel corpo è rimasto senza nome per trent'anni, fino a quando quest'anno è stata lanciata una massiccia campagna internazionale per identificare una serie di corpi rinvenuti in vari Paesi europei. Rita Roberts infatti era una delle 22 donne assassinate che la polizia europea tramite Interpol ha deciso di identificare attraverso una campagna lanciata all'inizio di quest'anno, chiamata Operazione Identificami.

Si tratta di donne con particolari caratteristiche che potrebbero essere identificate da parenti e amici. Così è stato per la 31enne identificata dai familiari grazie a un tatuaggio a forma di fiore sul braccio. Secondo l'Interpol, la famiglia di Rita Roberts ha notato il suo caratteristico tatuaggio, composto da un fiore nero con foglie verdi, in un servizio della BBC che parlava dell’iniziativa e ha contattato la polizia per le opportune verifiche.

Gli abiti e le scarpe indossate da rita quando è stata trovata morta
Gli abiti e le scarpe indossate da rita quando è stata trovata morta

“La notizia per noi è stata scioccante e straziante. La nostra appassionata Rita, una donna amorevole e dallo spirito libero è stata crudelmente portata via", hanno detto i familiari in una dichiarazione condivisa dall'Interpol. "Anche se la notizia è stata difficile da elaborare, siamo incredibilmente grati di aver scoperto cosa è successo a Rita" hanno aggiunto i parenti. "C'è una terribile contraddizione: siamo orgogliosi di aver potuto lavorare con i paesi membri, siamo orgogliosi di essere stati in grado di identificare questa povera donna, Rita, ma siamo anche devastati per la famiglia perché hanno perso una persona cara in circostanze brutali", ha dichiarato il capo dei servizi di polizia dell'Interpol, Stephen Kavanagh.

La campagna è la prima del genere visto che tali avvisi vengono normalmente diffusi solo all'interno della rete di forze di polizia dell'Interpol in tutto il mondo. L’elenco completo delle vittime non identificate, tutte di età compresa tra i 15 e i 30 anni e rinvenute nei Paesi Bassi, in Belgio e in Germania, è stato pubblicato sul sito dell'Interpol e include dettagli sulle donne, fotografie di possibili elementi identificativi e, in alcuni casi, nuove ricostruzioni facciali e informazioni sui casi.

591 CONDIVISIONI
Ragazza di 23 anni trovata morta in uno scantinato, identificata 32 anni dopo col dna: era incinta
Ragazza di 23 anni trovata morta in uno scantinato, identificata 32 anni dopo col dna: era incinta
Maddie McCann, "Brueckner aveva un piano per rapire bimbo da vendere, nessuno mi ha creduto"
Maddie McCann, "Brueckner aveva un piano per rapire bimbo da vendere, nessuno mi ha creduto"
"Dopo 20 anni di lavoro in un ristorante ho scoperto che mi sottraevano soldi: sono rimasto senza nulla"
"Dopo 20 anni di lavoro in un ristorante ho scoperto che mi sottraevano soldi: sono rimasto senza nulla"
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni