6.175 CONDIVISIONI
Covid 19
9 Novembre 2021
11:24

Singapore non pagherà le cure mediche a chi non si è vaccinato contro il Covid per scelta

A Singapore, l’85% degli abitanti è completamente vaccinato e il 18% ha anche già ricevuto il richiamo. Eppure il governo ha reso noto che non coprirà più le spese mediche delle persone “che non si vaccinano per scelta”. “Attualmente, le persone non vaccinate costituiscono una significativa maggioranza di coloro che devono essere ricoverati in terapia intensiva e contribuiscono in maniera sproporzionata al peso sul nostro sistema sanitario”, ha spiegato il ministero della Sanità.
A cura di Biagio Chiariello
6.175 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Dall'8 dicembre Singapore non pagherà più le spese mediche alle persone "non vaccinate per scelta" contro il Covid. Mentre il Paese è alle prese con un'impennata dei casi, la strategia del ministro della Sanità Ong Ye Kung rappresenta un "segnale importante" per spingere tutti a immunizzarsi contro l'infezione da Coronavirus.

“Attualmente, le persone non vaccinate costituiscono una significativa maggioranza di coloro che devono essere ricoverati in terapia intensiva e contribuiscono in maniera sproporzionata al peso sul nostro sistema sanitario”, ha spiegato il ministero della Sanità in una nota.

Singapore contro i no-vax

Il governo attualmente copre l'intero costo delle cure mediche relative al Covid per tutti i singaporiani, nonché per i residenti permanenti e i titolari di un visto a lungo termine, a meno che non risultino positivi subito dopo il ritorno a casa dall'estero. Tuttavia, dall'8 dicembre, coloro che scelgono di non essere vaccinati pur essendo idonei dal punto di vista medico dovranno pagare di tasca proprio l'eventuale ricoverati negli ospedali e nelle strutture per il trattamento dell'infezione da Coronavirus. Per chi invece ha fatto una sola di vaccino verrà dato tempo fino al 31 dicembre, in modo da consentire di completare il percorso di immunizzazione. I non vaccinati potranno comunque sfruttare le normali modalità di finanziamento dell'assistenza sanitaria, ove applicabile.

La situazione Covid sull'isola

Singapore è la tra le nazioni con il più alto di tasso di copertura al mondo di immunizzazione, con l'85% della popolazione  completamente vaccinata e il 18% ha anche già ricevuto il richiamo. Eppure il governo sta lottando con l'aumento delle infezioni da Covid e il mese scorso ha avvertito che il suo sistema sanitario rischia di essere "sopraffatto" dall'aumento dei casi. Dal 19 ottobre Singapore ha  eliminato l’obbligo di quarantena per i viaggiatori vaccinati in arrivo da diversi Paesi, tra i quali l’Italia. Tuttavia il picco di nuove infezioni dopo l'allentamento di alcune restrizioni ha spinto l'isola asiatica a sospendere ulteriormente le ulteriori riaperture alla fine del mese scorso. Ieri, 8 novembre sono stati segnalati 2.470 nuovi casi e 14 decessi.

6.175 CONDIVISIONI
29783 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni