Drammatico episodio nelle scorse ore a Washington, in Usa: un uomo di si è dato fuoco improvvisamente mentre passeggiava sul prato nel parco che costeggia la Casa Bianca continuando a camminare tra le fiamme prima che gli agenti di guardia spegnessero l'incendio. Alla drammatica sequenza, che risale alla mattinata di mercoledì, hanno assistito inorridite decine di persone che in quel momento si trovavano in zona o transitavano lungo la strada. Si tratta infatti di un zona turistica frequentata ogni giorno da migliaia di persone. Le terribili immagini che qualcuno dei passanti ha ripreso mostrano l'uomo che a mani alzate e completamente avvolto dalle fiamme cammina sul prato di Ellipse park.

La scena ovviamente non poteva passare inosservata ai tanti addetti alla sicurezza della zona che sono subito intervenuti con un estintore per spegnere le fiamme. Fortunatamente ci sono riusciti in tempo prima che l'uomo facesse una morte orribile ma comunque per lui le ferite sono state gravissime. Accompagnato d'urgenza in ospedale, il protagonista dell'estremo gesto ha riportato ustioni su oltre l' 85 percento del suo corpo ed ora è ricoverato in gravissime condizioni e in pericolo di vita.

Sul luogo dell'accaduto sono accorsi in pochi minuti più di 70 agenti dei diversi corpi compresi gli ufficiali dei servizi segreti statunitensi. Al momento del fatto, intorno alle 12 ora locale, il Presidente statunitense Donald Trump infatti, era nella residenza presidenziale per una visita programmata. Sull'incidente è stata aperta una inchiesta ma al momento si ignorano i motivi del gesto.