Tragedia sfiorata in Russia dove un Airbus A321 con 233 persone a bordo (226 passeggeri e 7 membri dell'equipaggio) è stato costretto a un atterraggio di emergenza dopo essersi imbattutto in uno stormo di uccelli. L'aereo è atterrato in un campo di grano vicino a Mosca, nei pressi dell'aeroporto Zhukovsky: 23 i feriti secondo quanto detto dalle autorità russe. Tra loro ci sono nove bambini. L'aereo della compagnia Ural Airlines era decollato da Sinferopoli (Crimea). L'incidente è avvenuto oggi, 15 agosto.

Secondo quanto si apprende i passeggeri non hanno riportato ferite gravi. Lo hanno reso noto le autorità sanitarie russe, spiegando che 22 persone su 23 sono già state dimesse dall'ospedale. La compagnia Ural Airlines ha reso noto in un comunicato che uno stormo di uccelli è finito in entrambi i motori dell'Airbus, che era appena decollato, costringendo il pilota all'atterraggio di emergenza nel campo di grano che si trovava a circa un chilometro dallo scalo. La compagnia ha lodato la professionalità dell'equipaggio nell'evacuazione dei passeggeri.