Una morte “tragica, inutile e del tutto prevenibile". Così il medico legale ha descritto il drammatico incidente che ha visto vittima Amelia Wood, 11 anni, di Cleethorpes, Lincolnshire (Regno Unito). La piccola è deceduta dopo che un pneumatico, volato via da una Land Rover, l'ha colpita mentre mentre camminava per prendere uno scuolabus la mattina 6 marzo 2018 nella cittadina di Cleethorpes. Amelia è stata trasportata in elisoccorso al Queen’s Medical Center di Nottingham, dove purtroppo i medici non hanno potuto fare nulla per salvarle la vita. Le indagini sul tragico incidente hanno appurato che il veicolo, che era guidato dall’allora 22enne Cameron Perkins, di Covenham St Bartholemew, “non era adatto alla circolazione”.

L'uomo è apparso ieri nell'aula di tribunale dove si sta tenendo il processo per quanto accaduto tre anni fa, lasciandosi andare in un pianto disperato. Stando a quanto ricostruito dagli inquirenti, la ruota anteriore del suv si sarebbe staccata dal pesante mezzo mentre quest'ultimo veniva guidato a 60 miglia all'ora, circa 96 chilometri orari. "Ho provato a correggere la direzione, mentre il veicolo tirava a sinistra (ma) la ruota si è staccata ed è salita sul marciapiede. L'asse è caduto a terra. È successo tutto così in fretta" ha detto Perkins.

L'esame del veicolo ha rilevato che un cuscinetto della ruota era mancante o fuori posto, ciò ne avrebbe causato il distacco. "Un problema prevedibile" secondo l'esaminatore forense del veicolo Simon Kew. C’era una “considerevole perdita di liquido dei freni dalla ruota anteriore sul lato vicino” ha spiegato l'esperto. La prova di una bottiglia piena di liquido dei freni acquistata il 3 marzo e una bottiglia di liquido mezza vuota dimostrerebbe che il problema era noto all'uomo alla guida del suv.

Il precedente proprietario della Land Rover, Adam Askew, era un meccanico altamente specializzato, che ha spiegato di aver eseguito dei lavori sul veicolo per poterlo successivamente utilizzare fuori strada. "Aveva un'oscillazione sulla sospensione. È un problema comune con Land Rover" ha dichiarato. "Si chiama oscillazione della morte. Oscilla oltre le 40 miglia all'ora (64 km/h)".  “Qualsiasi guidatore sicuro e competente sarebbe stato a conoscenza del difetto del freno”, ha detto il signor Kew, concludendo che l'incidente era "evitabile".