610 CONDIVISIONI
21 Giugno 2021
18:09

Pesava 340 grammi e per i medici aveva zero possibilità: il bimbo più prematuro del mondo compie un anno

Quando è nato, a giugno dello scorso anno, Richard Scott William Hutchinson aveva troppa fretta di venire al mondo e infatti la madre Beth lo ha partorito a sole 21 settimane di gestazione ma il piccolo ha superato ogni difficoltà e ora festeggia il suo primo anno di vita circondato dall’amore dei genitori.
A cura di Antonio Palma
610 CONDIVISIONI

Alla nascita pesava soltanto 340 grammi e stava nel palmo di una mano, per questo i medici non gli avevano dato nessuna possibilità di sopravvivenza ma, oltre ogni aspettativa, il piccolo Richard ha superato ogni difficoltà e ora festeggia il suo prima anno di vita circondato dall'amore dei genitori. Quando è nato, il 5 giugno dello scorso anno, Richard Scott William Hutchinson, questo il nome del piccolo, aveva troppa fretta di venire al mondo e infatti la madre Beth lo ha partorito a sole 21 settimane di gestazione, prematuro di cinque mesi. Un vero e proprio record mondiale come ha stabilito il Guinness World Records che lo ha riconosciuto come il bambino più prematuro del mondo.

Il suo peso, un decimo del peso medio per un neonato, ha comportato però per lui gravissimi problemi di salute che hanno richiesto l'immediato ricovero in terapia intensiva neonatale. Inizialmente il quadro clinico del piccolo Richard era così grave che i medici temevano seriamente non potesse sopravvivere a lungo. Dopo essere stato trasferito per la prima volta all'unità di terapia intensiva neonatale (NICU) presso l'ospedale pediatrico del Minnesota a Minneapolis, i sanitari infatti si sono sentiti in dovere di preparare i suoi genitori al peggio.

"Quando Rick e Beth hanno ricevuto una consulenza su cosa aspettarsi da un bambino nato così presto, il nostro team di neonatologia ha dato loro una possibilità di sopravvivenza dello 0%", ha affermato il neonatologo del Children's Minnesota hospital, la dottoressa Stacy Kern. Richard però ha sorpreso tutti, migliorando costantemente fino alle dimissioni dall'ospedale sei mesi dopo quando è riuscito a tornare a casa con la sua famiglia giusto in tempo per Natale.  Il 5 giugno 2021 Richard ha festeggiato il suo primo compleanno diventando un esempio di forza per tutti.

610 CONDIVISIONI
Ragazzo in piazza contro i no-vax: "Mio padre medico è morto di Covid, il vaccino l'avrebbe salvato"
Ragazzo in piazza contro i no-vax: "Mio padre medico è morto di Covid, il vaccino l'avrebbe salvato"
931 di Videonews
Il 22enne contro i No-Vax: "Mio padre sarebbe ancora vivo se ci fosse stato il vaccino"
Il 22enne contro i No-Vax: "Mio padre sarebbe ancora vivo se ci fosse stato il vaccino"
104.340 di Davide Arcuri
Francia, niente stipendio ai sanitari che non si vaccinano contro il Covid: l'annuncio di Macron
Francia, niente stipendio ai sanitari che non si vaccinano contro il Covid: l'annuncio di Macron
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni