Covid 19
9 Ottobre 2021
12:53

Nuovo record di decessi Covid in Russia, quasi 1000 morti in 24 ore: perché la pandemia dilaga

La Russia è nel pieno di una nuova ondata pandemica. Non si arresta l’impennata di decessi provocati dal Covid: nuovo record nelle ultime 24 ore da inizio epidemia con 968 morti in un giorno. Quasi 30.000 invece i nuovi contagi. Troppo lenta la campagna di vaccinazione nel Paese e le autorità non intendono inasprire le restrizioni.
A cura di Susanna Picone
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Nelle ultime 24 ore in Russia sono stati registrati 968 decessi provocati dal Covid-19. È il numero più alto in un giorno registrato dall'inizio dell’epidemia. A darne notizia la Tass che cita il centro operativo nazionale anti-coronavirus. Non va meglio sul fronte dei contagi. Nel corso dell’ultima giornata, stando ai dati del centro, in Russia si sono registrati 29.362 nuovi casi di Coronavirus. In questo caso si tratta del numero massimo in un giorno dal 24 dicembre scorso. Anche nelle ventiquattro ore precedenti la Russia aveva sfiorato le mille vittime al giorno: i dati di venerdì riportano 936 morti per Covid. Da quattro giorni consecutivi ormai i decessi giornalieri per Covid in Russia superano le 900 unità. Ad oggi, secondo i dati della Johns Hopkins University, le vittime nel Paese sono 211.627. I contagi da inizio pandemia salgono invece a 7.631.034. Poco sotto i 30.000 al giorno i positivi registrati nell’ultima settimana.

Covid Russia, pochi vaccini e poche restrizioni

La Russia insomma da settimane sta registrando numeri da record per quanto riguarda contagi e decessi che non si erano mai visti neppure a inizio pandemia. Numeri in controtendenza rispetto al resto del mondo, dove anche se lentamente la curva dei contagi sta scendendo, che si inseriscono tra la lentezza della campagna di vaccinazione nel Paese e la riluttanza del governo a inasprire le restrizioni anti-Covid. Solo poco più del trenta percento della popolazione ha ricevuto almeno una dose del vaccino Sputnik o degli altri farmaci prodotti nel paese, una percentuale ancora più bassa ha completato il ciclo. La gente sembra fidarsi poco del vaccino anti-Covid e allo stesso tempo le autorità non vogliono imporre lockdown o altre misure per tentare di bloccare la diffusione del virus. E a fronte del dilagare della variante Delta, più trasmissibile, la situazione sembra peggiorare di settimana in settimana. Anche il nostro ministro della Salute Speranza ha citato la situazione in Russia invitando a tenere alta l'attenzione per l'incognita varianti: "In Gran Bretagna ci sono 40.000 casi al giorno e mille morti in Russia. Restiamo con i piedi per terra".

31319 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni