166 CONDIVISIONI
9 Agosto 2022
17:18

Malori dopo gita al parco acquatico: dozzine di bambini contagiati da norovirus e batterio Shigella

Secondo una indagine effettuata dai CDC americani, dozzine di persone, inclusi bambini di circa 11 anni, si sono ammalate dopo aver visitato un parco acquatico vicino a Wichita, nel Kansas, la scorsa estate: ecco perché.
A cura di Ida Artiaco
166 CONDIVISIONI

Uno studio dei CDC americani ha rivelato che dozzine di persone, principalmente bambini di circa 11 anni, si sono ammalate dopo aver visitato un parco acquatico vicino a Wichita, nel Kansas, la scorsa estate.

La ricerca dei Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie ha affermato che 21 persone hanno contratto il batterio Shigella e altre sei si sono ammalate di norovirus dopo aver visitato il Tanganyika Wildlife Park a Goddard.

L'analisi dei CDC americani

Il rapporto si basa su una survey di 404 persone che hanno visitato il parco acquatico tra il 28 maggio e il 19 giugno 2021. L'età media di coloro che si sono ammalati al parco è di 11 anni, mentre il 67% delle persone colpite sono donne.

Il batterio Shigella si diffonde da persona a persona attraverso l'esposizione a feci contaminate. Il norovirus, invece, può diffondersi anche ingerendo particelle di cibo o acqua contaminati.

Secondo il The Wichita Eagle, altre 36 persone hanno riferito di malattie gastrointestinali dopo aver visitato il parco, ma non hanno avuto test di laboratorio che confermassero ciò che ha causato i loro malesseri. Almeno quattro persone sono state ricoverate in ospedale nei giorni successivi.

Solo il 18 giungo scorso il 22% del totale dei visitatori del parco ha riferito di essersi sentito male. I genitori hanno accusato la direzione del parco di non aver avvertito i visitatori delle condizioni igieniche nella sezione del parco acquatico.

Il direttore del parco Matt Fouts ha detto al Wichita Eagle di non aver trovato lo studio utile, sebbene sia "aperto ad analizzare i dati per imparare dal passato".

Cos'è il batterio Shigella 

Secondo le stime, negli Stati Uniti ogni anno vengono infettate dal Shigella tra le 450.000 a 500.000 persone. La maggior parte delle infezioni provoca diarrea sanguinolenta, febbre, mal di stomaco e la sensazione di dover defecare anche quando le viscere sono vuote per cinque o sette giorni.

A chi è colpito da questa condizione normalmente vengono offerti solo liquidi per alleviare la malattia. Ma nei casi più gravi riceveranno anche antibiotici, afferma il CDC.

L'infezione da norovirus

Il norovirus è invece responsabile di circa 900 decessi ogni anno e provoca 109.000 ricoveri, riporta il CDC.

Il virus è anche estremamente contagioso e può facilmente passare da una persona infetta all'altra.

I focolai del virus sono abbastanza comuni e spesso associati alle navi da crociera a causa delle condizioni antigieniche e di affollamento a bordo. Sebbene la morte per norovirus sia incredibilmente rara, può verificarsi in alcuni casi eccezionali in cui una persona diventa così disidratata da soffrire di problemi agli organi.

166 CONDIVISIONI
Malore mentre gioca col fratellino, bimbo di un anno muore dopo due settimane di agonia a Taranto
Malore mentre gioca col fratellino, bimbo di un anno muore dopo due settimane di agonia a Taranto
Malore dopo il calcetto con gli amici: Antonio muore a 23 anni sotto gli occhi del fratello
Malore dopo il calcetto con gli amici: Antonio muore a 23 anni sotto gli occhi del fratello
Si conclude il terzo giorno alla camera ardente della Regina Elisabetta II
Si conclude il terzo giorno alla camera ardente della Regina Elisabetta II
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni