Le fotografie scattate negli ultimi giorni nell’Australia devastata dagli incendi hanno praticamente tutte uno stesso sfondo: un colore ocra-arancio, misto tra il fumo e il fuoco all'orizzonte. E le immagini della maxi evacuazione in corso dalle spiagge sembrano uscite da un film. In particolare le foto che arrivano dalla spiaggia di Mallacoota, sulla costa di Victoria, dietro la quale si intravede il fuoco che da giorni ormai sta sconvolgendo l’Australia, sembrano quelle di un film di guerra. Sul posto è intervenuta la Marina australiana, che sta evacuando le persone intrappolate sulle coste. Due navi, la HMAS Choules e la MV Sycamore, accoglieranno a bordo circa mille persone. Sono circa 4000 le persone tra residenti e turisti che si sono ammassate sulla spiaggia a partire da lunedì scorso, quando le fiamme hanno circondato la città. Gli evacuati verranno trasportati a Port Welshpool, 16 ore di viaggio dalla costa di Victoria.

Il grave bilancio degli incendi in Australia – Il bilancio degli incendi in Australia è drammatico. Sono almeno venti le persone che hanno perso la vita da settembre negli incendi, decine restano dispersi. Migliaia di case, inoltre, sono andate distrutte e milioni di ettari di vegetazione in fiamme. E la situazione incendi non migliorerà per il momento. Le alte temperature e i forti venti (le due principali cause degli incendi insieme alla siccità) che sono previsti in peggioramento per il weekend hanno infatti portato le autorità a imporre l’evacuazione. Nei giorni scorsi in tutti gli stati del paese le temperature hanno superato i 40°C, dopo che a metà dicembre era stato registrato il giorno più caldo della storia dell’Australia.