Arriva dalla Cina una buona notizia per quanto riguarda l'emergenza del Coronavirus Covid-19. Per la prima volta dall'inizio dell'epidemia, i cui primi casi sono stati segnalati alla fine dello scorso dicembre, c'è stato un crollo del numero dei contagi. Quelli positivi accertati ieri sono stati 349 nel paese del Dragone, facendo segnare il minimo da fine gennaio. Solo il giorno precedente ce ne erano stati 1.749, quindi quasi sei volte in più. E per la prima volta il numero dei guariti ha anche superato quello delle vittime, che ha raggiunto quota 2118. Questa situazione, come è stato spiegato dalla commissione sanitaria nazionale cinese, è in parte legata alla nuova modifica dei criteri diagnostici nella provincia di Hubei, di cui è capitale la città di Wuhan, epicentro dell'epidemia. Prima, infatti, venivano considerati tutti i casi di pazienti con polmonite anche se non positivi al test del Coronavirus.

Coronavirus, due nuovi infetti sulla Diamond Princess: il bilancio aggiornato

La situazione più preoccupante al di fuori dei confini cinesi resta tuttavia quella a bordo della nave da crociera Diamond Princess, ferma nel porto di Yokohama, in Giappone, in quarantena dallo scorso 5 febbraio. Dopo il decesso di una coppia di 80enni, che faceva parte dei 3700 passeggeri, a bordo dell'imbarcazione sono stati confermati altri due casi di infezione da Coronavirus Covid-19: si tratta di due cittadini russi, che si aggiungono ai 620 contagiati totali sulla nave. E mentre una parte dei 35 italiani è pronta per rimpatriare, viene anche confermato che il comandante della Diamond Princess Gennaro Arma rimane a bordo, al comando della nave, coordinandosi con i funzionari della sanità pubblica per la sicurezza, la salute e il benessere dei passeggeri e dell'equipaggio. "Il Comandante è in buona salute e sta guidando il suo team in questa situazione straordinaria", si legge in una nota diffusa dall'armatore. Intanto, la Corea del Sud ha annunciato il primo morto da Coronavirus, nel giorno in cui i contagi accertati nel paese hanno superato quota 100. La vittima, riferisce la Yonhap, è un uomo di 63 anni.

Speranza: "L'Italia non abbassa la guardia. Voli restano sospesi"

Sull'emergenza è intervenuto nuovamente anche il ministro della Salute italiano, Roberto Speranza. "L'Italia ha tenuto sin dall'inizio un approccio ispirato alla massima precauzione e continueremo su questa strada. Per questo i voli sono, e restano, sospesi e si mantengono in vigore tutte le misure predisposte che assicurano un livello di sicurezza adeguato rispetto a tutte le valutazioni epidemiologiche. Non abbassiamo la guardia", ha detto al termine della task force odierna su Covid-19. Tra i temi discussi, le procedure di rientro degli italiani a bordo della nave Diamond Princess, quello dei controlli negli aeroporti, con oltre 135mila passeggeri a cui è stata verificata la temperatura nell'ultima giornata, e la predisposizione negli scali italiani di distributori di gel a base alcolica per l'igiene delle mani.