1 Novembre 2017
12:09

Giappone, la scuola la obbliga a tingersi i capelli di nero e lei li denuncia per danni

La scuola avrebbe imposto alla 18enne di tingere di nero i suoi capelli, considerati troppo chiari. Ma, a causa dei trattamenti, avrebbe avuto una forte irritazione del cuoio capelluto. Per questo ha chiesto un risarcimento danni di 17mila euro al governo di Osaka.
A cura di I. A.

I suoi capelli erano troppo chiari così la scuola che frequentava l'ha costretta a tingerli di nero, altrimenti sarebbe stata espulsa dalle lezioni. E' successo ad una ragazza giapponese di 18 anni, ma il suo dramma non finisce qui. Dopo ripetute colorazioni, la studentessa ha sofferto di una forte irritazione al cuoio capelluto e per questo ha deciso di trascinare il governo regionale di Osaka in tribunale, chiedendo 2,2 milioni di yen di danni, pari a circa 17 mila euro.

Tutto è cominciato circa un anno fa, nel settembre del 2016, quando la ragazza, secondo quanto riferito dal quotidiano locale Japan Times, aveva deciso di fare ricorso al governo abbandonando la scuola. Gli insegnanti avevano infatti chiesto alla madre di farle cambiare il colore dei capelli, considerato troppo chiaro. Pur di farle frequentare i corsi, l'adolescente ha dovuto sottoporsi ad una serie di trattamenti che avrebbero danneggiato la fibra del capello, oltre a disagi psicologici e con ripercussioni sulla sua vita sociale, e la ragazza dichiara di aver vissuto un’esperienza molto dolorosa.

L'istituto finito al centro del mirino, tuttavia, si difende. Masahiko Takahashi, direttrice della scuola, ha negato le accuse e ha ribadito che la loro politica vieta assolutamente agli studenti di tingere o sbiancare i capelli, ma si è astenuta dal commentare la vicenda. La notizia ha attirato l'attenzione della stampa internazionale, in particolare sui codici rigorosi imposti da molte scuole in Giappone, dalle indicazioni sul colore dei capelli al divieto di truccarsi, di indossare gioielli o di portare gonne troppo corte.

Obbligo vaccinale a scuola, sindacati a Fanpage.it: "È la soluzione più giusta, va esteso a tutti"
Obbligo vaccinale a scuola, sindacati a Fanpage.it: "È la soluzione più giusta, va esteso a tutti"
Obbligo vaccinale per la scuola, non solo docenti: chi deve vaccinarsi entro il 15 dicembre
Obbligo vaccinale per la scuola, non solo docenti: chi deve vaccinarsi entro il 15 dicembre
Trento, licenziarono la prof per il suo orientamento sessuale: condannato Istituto scolastico cattolico
Trento, licenziarono la prof per il suo orientamento sessuale: condannato Istituto scolastico cattolico
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni