La Holywell Village First School (HVFS), Northumberland, Regno Unito, è stata messa sotto accusa per la "ridicola" serie di misure di distanziamento sociale per quando gli alunni torneranno in classe il 1° giugno. Un post di Facebook ora cancellato, visionato da Metro.co.uk, afferma che agli alunni verranno date "bolle di gioco" dove dovranno stare quando sono fuori dalle aule. In un'immagine che mostra come apparirebbe la situazione si vedono dei cerchi per l’hula hoops allineati nel parco giochi e contrassegnati da una "X". Inoltre i giocattoli, i libri e gli altri strumenti per la didattica sono stati rimossi dalle aule, mentre le attrezzature da gioco esterne non saranno utilizzabili vista la mancanza di personale per pulirle.

Dovranno cambiarsi da soli se si fanno la pipì addosso

I genitori hanno espresso preoccupazione anche per le rigide norme legate all’uso del bagno e al fatto che i bambini devono "curarsi da soli" se si fanno male o si fanno la pipì addosso. Il post afferma che agli alunni verranno assegnate specifiche fasce orarie "e non sarà permesso lasciare l'aula al di fuori dei loro orari di servizio assegnati". “Se cadono o hanno un incidente in bagno, saranno incoraggiati a cambiare se stessi e a pulire la propria ferita o taglio da soli. Abbiamo ottenuto dei dispostivi di protezione (seguendo le linee guide per il COVID 19), che è destinato esclusivamente alla protezione del personale in caso di vomito di un bambino, non cadute o graffi. Se non è possibile per il bambino pulirsi da solo in caso di incidente, verrà chiamato un genitore” si legge ancora.

Le reazioni dei genitori

Il post su Facebook, condiviso migliaia di volte, è stato eliminato dopo che i genitori sono intervenuti. In molti hanno espresso preoccupazione per il fatto che non verrebbero forniti pasti caldi, che ai genitori sarebbe vietato l'ingresso nell'edificio e che i bambini di quattro anni dovessero imparare “in modo più autonomo” visto il distanziamento di 2 metri che anche gli insegnanti sono tenuti a mantenere. Una genitrice, Kristina Richards, 29 anni, ha detto a Metro.co.uk: "Come possono i bambini avere un orario specifico dedicato alla toilette? Sono bambini piccoli e se devono andare in bagno devono farlo e basta. Nessun bambino di 4/5 anni dovrebbe ripulire le proprie ferite. E se non può farlo, verrà chiamato un genitore. E se quel genitore è al lavoro? Ciò significa che questo bambino dovrà aspettare forse un'ora prima che arrivi un genitore per cambiare i vestiti sporchi o pulire le gambe sanguinanti? È ridicolo."