311 CONDIVISIONI
Guerra in Ucraina
15 Novembre 2022
22:52

Cos’è l’articolo 4 della Nato e cosa significa se la Polonia lo attiva

La Polonia per il momento non ha invocato l’articolo 4 del trattato Nato, che prevede che “le parti si consulteranno ogni volta che, nell’opinione di una di esse, l’integrità territoriale, l’indipendenza politica o la sicurezza di una delle parti fosse minacciata”.
A cura di Tommaso Coluzzi
311 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Guerra in Ucraina

Dopo i due missili russi caduti nel proprio territorio – su cui c'è ancora un'indagine in corso per chiarire cosa sia successo esattamente – la Polonia starebbe riflettendo, sostanzialmente, sulla possibilità di attivare l'articolo 4 del trattato Nato. Al momento, a quanto si apprende, non lo ha però fatto e non si sa se intenderà farlo più in avanti.

"Il presidente polacco Andrzej Duda ha appena finito di parlare con il segretario generale della Nato Jens Stoltenberg – fanno sapere da Varsavia – Verifichiamo le premesse dell'articolo 4 della NATO. Siamo in contatto con i nostri alleati e ci aspettiamo colloqui con la parte americana". Ma cosa prevede questo articolo? Non si tratta, ovviamente, del più famoso – e fondamentale – articolo 5 del trattato nordatlantico, ma è un presupposto alla sua attivazione. Recita così:

Articolo 4

Le parti si consulteranno ogni volta che, nell'opinione di una di esse, l'integrità territoriale, l'indipendenza politica o la sicurezza di una delle parti fosse minacciata.

Si tratta, appunto, di una precondizione affinché si attivi l'articolo 5, che – ricordiamo – può essere richiesto solamente dalla Polonia, Paese che, a seconda dell'esito delle indagini sui due missili caduti, potrebbe ritenersi sotto attacco. Nel frattempo il governo di Varsavia ha deciso di aumentare il livello di prontezza dell'esercito, spiegano dallo stesso esecutivo polacco.

"Ho parlato con il presidente Duda dell'esplosione in Polonia – ha confermato su Twitter il segretario della Nato – Gli ho fatto le mie condoglianze per le vittime. La Nato sta monitorando la situazione e gli alleati si stanno consultando con molta attenzione. È importante che tutti i fatti siano accertati".

Cosa dice l'articolo 5 del trattato Nato

L'articolo 5 del trattato Nato, invece, è quello che prevede che – in caso di attacco armato contro un Paese membro – questo sarà considerato un attacco anche contro tutti gli altri. E recita testuale:

Articolo 5

Le parti convengono che un attacco armato contro una o più di esse in Europa o nell'America settentrionale sarà considerato come un attacco diretto contro tutte le parti, e di conseguenza convengono che se un tale attacco si producesse, ciascuna di esse, nell'esercizio del diritto di legittima difesa, individuale o collettiva, riconosciuto dall'ari. 51 dello Statuto delle Nazioni Unite, assisterà la parte o le parti così attaccate intraprendendo immediatamente, individualmente e di concerto con le altre parti, l'azione che giudicherà necessaria, ivi compreso l'uso della forza armata, per ristabilire e mantenere la sicurezza nella regione dell'Atlantico settentrionale. Ogni attacco armato di questo genere e tutte le misure prese in conseguenza di esso saranno immediatamente portate a conoscenza del Consiglio di Sicurezza. Queste misure termineranno allorché il Consiglio di Sicurezza avrà preso le misure necessarie per ristabilire e mantenere la pace e la sicurezza internazionali.

311 CONDIVISIONI
3302 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni