Un concerto con migliaia di persone a Wuhan, in Cina, la città nella provincia dell’Hubei epicentro della prima ondata del Coronavirus e reduce lo scorso anno da un lungo e rigoroso lockdown. Un concerto, con circa 11.000 persone secondo i dati di Reuters, che dà notizia dell’evento, senza distanziamento sociale e dove in tanti non indossavano neppure la mascherina. La prima giornata del Wuhan Strawberry Music Festival è andata in scena sabato 1 maggio.

L’evento di due giorni riunisce cantanti e band nazionali più o meno noti su tre palchi all’interno del parco del Garden Expo di Wuhan e porta spettatori da tutto il paese. Lo scorso anno, proprio a causa della pandemia di Coronavirus, la manifestazione era stata annullata. Uno degli organizzatori ha detto a Reuters che quest’anno i numeri sono stati limitati spiegando appunto che sabato c’erano circa 11.000 persone. Davanti a ogni palco sono state installate delle barriere e il personale di sicurezza ha verificato che il limite di persone presenti nelle aree fosse rispettato. L’agenzia Reuters riporta anche le parole di alcune persone che hanno partecipato all’evento. Tra questi Gao Yuchen, uno studente di 23 anni che vive a Wuhan e che ha raccontato quanto è stato duro il Covid. “L’anno scorso abbiamo sofferto molto il coronavirus”, ha detto il giovane, che ha poi sottolineato la soddisfazione di poter partecipare al concerto: “Non è stato facile arrivare dove siamo oggi. Le persone hanno fatto enormi sforzi e hanno pagato un prezzo molto alto a causa del virus. Quindi sono molto entusiasta di essere qui al festival”. “È la mia prima volta a un evento all’aperto come questo, mi piace molto l’atmosfera”, ha detto un altro spettatore.

Secondo i dati aggiornati della Johns Hopkins University, in Cina in totale sono stati accertati 102.532 casi di Coronavirus e meno di 5.000 vittime. Sabato l’autorità sanitaria ha dato notizia di 16 positivi nella Cina continentale, tutti importati dall’estero. Per quanto riguarda i vaccini anti-Covid, finora la Cina ne ha somministrati circa 265 milioni.